Panettone fatto in casa: Ricetta tradizionale, semplice, passo passo!

Il Panettone è il classico dolce natalizio che nasce a Milano, diventato ormai simbolo del Natale in tutta Italia! Si tratta di un impasto lievitato, ricco e importante; a base di acqua, farina di forza, tuorli d’uovo, burro, a cui si aggiungono uvetta, scorza d’arancia candita e cedro; che una volta cotto nel suo pirottino assumerà la tipica forma a cupola! Come fare il panettone in casa? Oggi vi propongo la Miglior Ricetta Panettone fatto in casa sperimentata fino ad oggi: si tratta della Ricetta Tradizionale del maestro Iginio Massari, semplificata con lievito di birra che vi permetterà di portare in tavola un Panettone soffice, dalla mollica filante e profumata che si conserva 15 giorni!

Panettone fatto in casa- Ricetta Panettone

Dopo anni di ricerche e tentativi, nottati intere ad aspettare, misurare, pezzare, pirlare, scarpare. E poi ricominciare da capo. Perché nessuna ricetta mi convinceva, arriva a salvarmi il libro Cresci scritto a quattro mani dai maestri pasticcieri Achille Zoia e Iginio Massari, un compendio sui grandi lievitati ricco di consigli e dove ho preso spunto per la realizzazione di questo Panettone Vecchia Milano. Si tratta di una Ricetta semplice a cui integrato tutto quello che ho imparato durante i miei corsi sui lievitati: ho aggiunto mio aroma panettone, la scarpatura finale, dettagli e consigli utili che ho suddiviso in paragrafi illustrati con foto passo passo con 2 video tutorial per non sbagliare! anche se è la prima volta che si prepara un panettone! Panettone - Ricetta Panettone- Credetemi non è difficile, vi occorreranno solo un paio di giorni di lavoro, il primo per organizzare gli ingredienti, il secondo per realizzazione effettiva di biga e 3 impasti. Vi assicuro che le attese vi ripagheranno con il Panettone fatto in casa più buono e soffice mai provato: morbidissimo, alveolato, profumato ma sopratutto che si conserva soffice per ben 2 settimane ! Da oggi per Natale e Capodanno insieme al Pandoro, agli Struffoli, il Tronchetto di natale , Pandorini e i Pan di zenzero, tutti a fare il panettone! Mi raccomando, leggete con attenzione tutti i paragrafi e se avete dubbi, prima, durante e dopo scrivetemi un commento! Sono qui per aiutarvi!

Ricetta Panettone

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per per 2 panettoni: 1 da 1 kg + 1 da 500 gr  (oppure 2 panettoni da 750 gr oppure 3 panettoni da 500 gr)

Per l’impasto (ingredienti totali)

  • 685 g di farina forte (leggi ingredienti*)
  • 95 g di acqua
  • 6 g di lievito di birra fresco (leggi ingredienti*)
  • 180 g di zucchero semolato
  • 70 g di tuorli
  • 270 g di uova intere
  • 150 g di burro (leggi ingredienti*) + 30 gr per la finitura
  • 11 g di sale
  • 250 g di uvetta sultanina + 250 gr di acqua
  • 100 gr di arancia candita
  • 50 gr di cedro candito

Per il Mix aromatico:

  • 45 g di miele d’acacia
  • buccia grattugiata di 2 arance
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • semi di 1 bacca di vaniglia (in alternativa 2 bustine oppure 2 cucchiai di estratto)
  • 1 cucchiaio di rum (che potete sostituire con un liquore a scelta)

Attrezzi per fare il panettone in casa

  • planetaria con gancio e foglia oppure impastatrice anche piccola e non professionale, importante sono i bracci di lavorazione.
  • bilancia che indica anche grammature di precisione per divisione lievito
  • tarocco in ferro o spatola di plastica necessari per sollevare, pirlare e dividere l’impasto
  • termometro da cucina (NON indispensabile): ma costa 9 euro io uso questo a sonda e vi salva la vita! per misurare non solo la temperatura dell’impasto qualora dovesse scaldarsi ma anche l’ambiente di lievitazione oltre che utile in fase di cottura e raffreddamento per il panettone e non solo!
  • Pirottino per panettone Io utilizzo questi rigidi, comodi e belli anche come estetica, l’impasto resta fisso e ve li consiglio! In alternativa vanno bene anche quelli di carta da forno. Compratene sempre qualcuno in più da tenere per scorta. Volendo, potete anche utilizzare uno stampo per torte alte in alluminio, antiaderente, importante è che dividiate l’impasto in maniera adeguata per la capacità del contenitore (per maggiori info su quanto impasto per ogni contenitore leggi il procedimento )
  • lametta vanno benissimo quelle a doppio filo per rasoio, fondamentale per tagliare la superficie del panettone e la scarpatura finale. NON usate coltelli e coltellini assolutamente, rischiate di bucare l’impasto. Meglio non fare tagli se non avete la lama giusta!
  • ferri lunghi benissimo quelli della lana, fondamentali per infilzare il panettone e lasciarlo raffreddare a testa in giù

Ingredienti Panettone: scegliere quelli giusti

La farina

Utilizzate una farina di grande forza e di ottima qualità con una forza minimo W450. Ricordatevi: il 70% della trama del vostro panettone deriva dalla scelta della farina giusta. Io uso e consiglio la Manitoba lo Conte che si trova in tutti i supermercati.

Il Lievito, quale, quanto e come utilizzalo

La Ricetta originale prevede l’uso del lievito madre, ad ogni modo con 6 gr di lievito fresco suddivisi in vari step e una biga; riuscirete ad ottenere un risultato sorprendente. Utilizzate il cubetto fresco comprato in giornata. Prima di inserirlo nell’impasto dividetelo nelle grammature indicate, lasciate a temperatura ambiente solo quello che vi serve e dopo 20 minuti utilizzatelo. In alternativa potete utilizzare 2 grammi di lievito secco (totali)

Le uova

Tenetele a temperatura ambiente, in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di colare.

Il Burro: quale e come dev’essere al momento dell’utilizzo

Utilizzate burro di ottima qualità meglio se chiarificato. Tra le marche che vi consiglio Burro Occelli o Lurpack reperibili nei supermercati. 12h  prima di iniziare il panettone lasciatelo a temperatura ambiente. E’ fondamentale che il burro utilizzato sia morbidissimo e “a pomata” : se pressate, il dito deve affondare dolcemente. Mi raccomando il burro NON deve essere nè liquido, nè caldo nè mezzo morbido o peggio scaldato a volo al microonde o avvicinato estemporaneamente a fonti di calore. Non fate questi errori altrimenti il panettone non si incorda!

Uvetta e Canditi

Sono necessari nel Panettone per 2 motivi: 1) regalano profumo 2) lo zucchero che rilasciano serve a conservare il panettone per 15 giorni.  L’uvetta va trattata a dovere come spiegato nel procedimento e se non vi piace potete sostituirla con pari quantitativo di albicocche secche, mirtilli essiccati, datteri, un mix di tutto e anche questi vanno ammorbiditi! Mi raccomando non aggiungete uvetta dura aperta dalla busta perché il panettone perde morbidezza! Se non vi piace il cedro, potete sostituirlo con Arancia Candita che vi consiglio di aggiungere assolutamente per il profumo meraviglioso che regala! Il mio consiglio è preparare le Scorze di arancia candita fatte in casa le preparate a cubetti. In alternativa comprate arancia candita da pasticcieri e fornai di fiducia, evitate caldamente quella venduta in supermercato perché ha un gusto e profumo plastificato terribile!

Tempi di Lievitazione e Temperatura giusta

Tutti gli impasti devono lievitare a 26 ° – 28° dunque un ambiente tiepido e temperato, lontano da correnti di aria e sbalzi di temperatura. Come fare a sapere la temperatura giusta? Ce lo dice il termometro, oppure potete procedere a tentativi in questo modo: accendete il forno a 50° per 5 minuti, per creare la camera di lievitazione. Aprite e lasciate raffreddare un attimo. Attenzione a non inserire nell’ambiente troppo caldo, tenete sempre una spia di controllo, un sportello aperto con un cucchiaio di legno, in modo da monitorare.  I tempi di lievitazione cambiano a seconda dell’ambiente, mi raccomando, non guardate il tempo! Ma come si comporta l’impasto! se nel procedimento vi indico “…fino al raddoppio circa 2 h” se sono passate varie ore e il vostro lievito ancora non ha raddoppiato, NON entrate in crisi! Basterà pazientare e riscaldare l’ambiente! Ovvero ricreare la camera di lievitazione a 28°, inserire di nuovo il panettone e aspettare! Questo passaggio è fondamentale durante tutte le lievitazioni e in particolare per quella finale!

Procedimento

Come fare il Panettone tradizionale in casa

Preparazione aroma panettone

Almeno 24 h prima (meglio se 3 giorni prima) di iniziare, realizzate il mix aromatico, mescolando tutti gli ingredienti elencati insieme in una ciotolina. girate bene, coprite con una pellicola e lasciate marinare a temperatura ambiente. Più tempo resta in infusione gli aromi, più profumato verrà il vostro panettone.

Ecco come si presenta il mix aromatico dopo le ore di marinatura, una pasta densa semi liquida, profumatissima:

come fare l'aroma panettone -Ricetta Panettone

Trattamento uvetta

Almeno 10 h prima di iniziare, mettete l’uvetta a bagno con pari quantità di acqua, lasciate in infusione 2 – 3 h, poi cambiate l’acqua e ripetete l’operazione per un altro paio di volte. Vedrete che l’uvetta di gonfinerà e risulterà carnosa e morbidissima. Strizzatela e ponetela in un canovaccio ad asciugarsi. L’uvetta al momento dell’utilizzo deve presentarsi asciutta e non bagnata ma morbida:trattare uvetta per panettone - Ricetta Panettone

Biga
  • 20 g di acqua
  • 3 g di lievito di birra fresco (a temperatura ambiente da 20 minuti)
  • 1 g di zucchero
  • 30 g di farina

Sciogliete il lievito in acqua, mescolate tutto insieme, formate una pallina di impasto, coprite con una pellicola e lasciate maturare a  26° – 28° fino a quando l’impasto non ha raddoppiato di volume (circa 1 h e mezza)

biga - Ricetta Panettone
Primo impasto
  • biga
  • 10 g di tuorlo d’uovo
  • 27 g di acqua
  • 55 g di farina
  • 4 g di zucchero

Inserite tutti gli ingredienti in planetaria, impastate pochi minuti tutto insieme fin quando non si forma una palla liscia. sigillate con una pellicola e lasciate lievitare a 26 °- 28° fino a quando l’impasto non triplica il suo volume:

primo impasto - Ricetta Panettone
Secondo impasto
  • impasto precedente
  • 10 g di tuorlo
  • 50 g d’acqua
  • 100 g di farina
  • 3 g di lievito fresco (a temperatura ambiente da 20 minuti)
  • 5 g di zucchero

Nella planetaria inserite tutti gli ingredienti, impastate pochi minuti tutto insieme fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, formate una palla, coprite con una pellicola e mettete a lievitare sempre a 26° – 28 ° finchè l’impasto non quadruplica il suo volume (circa 3 – 4 h) :

secondo impasto - Ricetta Panettone
Terzo impasto
  • Impasto precedente
  • 50 g di tuorli
  • 270 g di uova
  • 500 g di farina
  • 170 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 11 g di sale
  • 250 g uvetta asciutta
  • 100 g di arance candite
  • 50 g di cedro candito

Unite in planetaria uova e tuorli, metà zucchero e la farina:

Terzo impasto - Ricetta Panettone

Impastate bene con la foglia dai 4 ai 6 minuti a velocità medio bassa fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Aggiungete il resto dello zucchero e il mix di aromi:

Terzo impasto con aroma e zucchero - Ricetta Panettone
lavorate con la foglia fino ad incordare bene l’impasto. L’impasto deve agganciarsi e non lasciare più sporco in ciotola.

Aggiungete il burro a pomata a piccoli pezzi:

incordare il panettone - Ricetta Panettone

Mi raccomando, aggiungete altro burro solo quando il precedente è ben assorbito!

Come incordare il Panettone

Infine aggiungete il sale, incordate bene, cambiando il gancio, utilizzate uncino.

Importante: l’impasto dev’essere a temperatura ambiente e non deve scaldarsi. Lavorate quindi a bassa – media velocità. Di tanto in tanto rovesciate l’impasto su piano freddo e lasciate riposare 40 secondi. L’impasto è perfettamente incordato quando risulta liscio, gonfio, si stacca dalle pareti e FA IL VELO (non si strappa quando si tende)

Panettone incordato - Ricetta Panettone

Aggiungete uvetta (ben asciutta) e canditi :

aggiungere uvetta e canditi - Ricetta Panettone

Fate lavorare pochi secondi la planetaria per amalgamare la frutta secca all’impasto. Rovesciare su un piano di lavoro.

Pezzatura (divisione impasto): quanto impasto per ogni pirottino o contenitore

Semplice: dovete sempre aggiungere 100 gr di impasto in più  rispetto alla capacità effettiva del pirottino. Es per uno stampo da 1 kg ci vorranno 1100 gr di impasto per uno stampo da 500 gr ci vorranno 600 gr di impasto e così via!

In questo caso, con l’aiuto di un tarocco ho diviso l’impasto in 2 parti: una da 1100 gr e una da 600 gr :

pezzatura dell'impasto - Ricetta Panettone

Lasciate gli impasti riposare su un piano di lavoro asciutto per 40 minuti. coperti con una pellicola

Come pirlare un panettone

Trascorso il tempo indicato, dovete pirlare il panettone.  Ovvero sollevare ogni panetto, arrotondarlo facendolo girare tra le mani e contemporaneamente sul piano di lavoro per renderlo liscio in superficie e fare in modo che contenga uvetta e canditi tenendo una corda molto stretta. In questo modo si da una crescita regolare all’impasto durante la lievitazione.

Questo passaggio è fondamentale e si fa SENZA FARINA. Mi raccomando, dimenticate la farina in questo passaggio.

Più facile a fare che a dire, per questo vi consiglio di guardare : IL MIO VIDEO SU COME PIRLARE IL PANETTONE

Ponete la palla di impasto pirlato nello stampo e coprite con una pellicola :

panettone pirlato nel pirottino - Ricetta Panettone

A questo punto mettete a lievitare a 26° – 28°, fino ad un massimo di 1/5 cm dal bordo .

Mettetevi comodi, perché l’impasto non si muoverà per le prime ore e impiegherà dalle 7 alle 11 ore per raggiungere il bordo. Non entrate in panico e non controllate ogni mezz’ora. Cercate di creare un ambiente caldo ogni 2 – 3 h e rilassatevi! Non pensate di abbandonare il panettone nel pirottoni per 10 h e trovare la magia! L’ambiente va riscaldato in continuazione per favorire la lievitazione!

1 h prima di cuocere, togliete la pellicola e fate seccare la superficie all’aria. Questo passaggio vi consentirà di fare i tagli senza ansia e paura, perchè la superficie è pronta!

Panettone lievitato - Ricetta Panettone

Come fare la Scarpatura al Panettone (Incisione a Croce professionale)

La Scarpatura è il taglio a croce con conseguente “spellatura” della superficie sotto il quale va inserito il burro ed è quello come tradizione comanda  regala l’impronta del Panettone artigianale fatto in casa come in pasticceria! Una cupola intagliata!

Molti per ansia e paura fanno semplicemente un taglio a croce con la lama. Praticamente niente di più brutto e antiestetico! Il panettone avrà in superficie una specie di taglio da ospedale. A questo punto Meglio non fare tagli!

Credetemi è più semplice di quello che si crede sono necessarie solo 2 regole: 1) usare la lametta e non coltelli 2) che la superficie del panettone sia stata fatta seccare all’aria e risulti secca e non appiccicosa

 per dimostrarvi che tutti possiamo fare a casa quello che fanno in laboratorio i grandi maestri vi consiglio di guardare il: MIO VIDEO SU COME FARE LA SCARPATURA AL PANETTONE  

il risultato è questo: I lembi vanno incrociati appoggiati solo leggermente attaccati ma non legateli troppo, in modo che in cottura formano un fiore

come fare la scarpatura al panettone - Ricetta Panettone

Cottura del Panettone

Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° nella parte medio bassa del forno praticamente a 10 cm dal fondo per circa 45 minuti. Il tempo è relativo e più cambiare da forno a forno e se dopo 30 minuti vedete che il panettone si brunisce in superficie abbassate la temperatura a 160° e coprite con alluminio. Fate la prova stecchino con uno spiedino se avete il termometro il panettone è cotto quando il cuore punta a 95°

Infilzare e Raffreddare il Panettone

Una volta cotto, il panettone va infilzato con i ferri lunghi posti a 2 cm dalla base. Fateli raffreddare appesi a testa in giù per circa 3 h.

come infilzare e far raffreddare il panettone - Ricetta Panettone

Potete staccarli dai ferri solo quando sono completamente freddi. Momento in cui potete gustare la fetta!

Panettone fatto in casa - Ricetta Panettone

Ecco il vostro Panettone fatto in casa, soffice come una nuova, profumato e incredibilemente buono!

Panettone fatto in casa  - Ricetta Panettone

Conservare il Panettone

Una volta raffreddato, il panettone va spruzzato con un pochino di alcol etilico (perfetto quello per fare il liquore) basta 1 spruzzo e poi sigillarlo in una busta per alimenti ermeticamente con elastico o ferretto. Mi raccomando questo passaggio, se non chiudete bene il panettone si secca! In questo modo resta morbido e soffice per circa 2 settimane. Il mio consiglio è di gustarlo il giorno dopo la preparazione, quando tutti gli aromi si sono finalmente assestati!

5 per 167 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
562 Commenti
  1. laura

    Simona, ero alla ricerca di una ricetta di panettone e proverò sicuramente questa

    5
    1. Simona Mirto

      Perfetto! Fammi sapere <3

      1. Laura

        Fatti, ora sono a testa in giù, per essere la prima volta che li faccio, sono soddisfatta. Una domanda ma l’alcol lo devo spruzzare sul panettone o nella busta.?

        1. Antonia

          Lo sto facendo ma la lievitazione non risponde,il secondo impasto dopo tre ore è solo raddoppiato, non so se devo avere pazienza o se ho fallito. Ci contavo tanto mi viene da piangere

          1. Simona Mirto

            Tieni l’impasto a 28° al caldo e vedrai che lievita!

    2. Francesca

      Ciao Simona,
      Vorrei provare a fare il tuo panettone e ti volevo chiedere, se volessi utilizzare il lievito madre quanto ne dovrei utilizzare e quante volte deve essere rinfrescato.
      Grazie mille ☺️

      5
      1. Simona Mirto

        Francesca per il lievito madre puoi utilizzarne 100 gr; dev’essere molto in forza per la preparazione.

        1. Francesca

          Ciao il lievito madre posso sostituirlo direttamente con la biga ? Ho un lievito madre rinfrescato 3 volte ( parecchio forte ) quindi 109 gr di quello?
          Grazie

          1. Laura

            Ciao Simona.
            Per quanto riguarda lo stampo va bene anche quello basso da 750gr della Decora o devo acquistare quello alto (sempre da 750gr della Decora)?
            Grazie mille

        2. Alessia

          Il secondo impasto quando lo devo aggiungere al terzo? All’inizio insieme a farina e uova?

          5
          1. Simona Mirto

            Certo Alessia! all’inizio insieme alla farina!

          2. Elisa

            Se lo preparo e lo consumo il giorno successivo al raffreddamento, devo comunque spruzzarlo con l’alcool?

        3. Angelica

          Ciao volendo fare il panettone con le albicocche secche le sostituisco all”uvetta? E non metto per niente i canditi?

          1. Simona Mirto

            Ti consiglio di mettere metà uvetta, metà canditi e le due metà le sostituisci con albicocche!

      2. Lydia

        Hola Simona! Saludos desde España.
        Tengo una duda, si hago dos panettone de 750 gr, puedo hornearlos al mismo tiempo? Pueden ir juntos al horno?
        Muchas gracias! Y enhorabuena por tu blog

      3. Francesco

        Ciao Simona, le tue ricette sono fantastiche! Ho provato sia il tuo panettone che la tua colomba e sono venuti buonissimi. È difficile trovare delle ricette cosi dettagliate, con delle foto allegate e che portino ad un risultato cosi. Ancora complimenti. Con un po’ di pazienza, tutti possono farcela (ho 18, quindi tutti possono farcela!). Ti volevo chiedere una cosa: al posto delle uova intere, posso sostituire con egual peso di tuorli? Questo perché vorrei un impasto più giallo. Grazie mille, attendo una tua risposta

        5
      4. ELENA

        ciao, anche io ho il lievito madre, potresti dirmi qual è stato il procedimento?? quanto ne hai usato? hai fatto prima i 3 rinfreschi e poi hai iniziato a fare l’impasto?? scusa le mille domande ma non vorrei sbagliare

        1. NICOLE

          Ciao Simona, ho seguito la tua ricetta ed è stata bellissimo vedere e fare tutte le fasi!! Ricetta fantastica!!
          L’unica cosa ho deciso di farlo senza uvette e canditi dato che non piacciono, l’impasto è venuto buono ma molto compatto (tipo impasto del pandoro), può dipendere dagli ingredienti mancanti? Con cosa potrei ovviare a questo?
          Grazie mille

          5
    3. Annalisa

      Ciao Simona ! Ho provato la ricetta ed è venuta buonissima! Vorrei rifarla per regalarli e volevo chiederti se posso cucinarne insieme almeno due – ne faccio da 750 gr- devo regolare anche il forno? Grazie baci

  2. Paola

    Fantastico! Non so se riuscirò a farlo, tanto tempo che il mio lavoro non mi permette. Ma una curiosità, l alcool etilico è quello a 90 gradi per i liquori?
    Grazie e complimenti

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Paola! si certo! Ne basta giusto uno spruzzo! ;)

      1. Paola

        Grazie Simona, sei sempre gentile! Ma se io omettessi lo spruzzo di alcool?
        Buona domenica

        5
      2. Lucia

        Ricetta strepitosa, l’ho scelta immediatamente tra le tante altre presenti nel web.
        Ho optato per due stampi da 750, lievitati perfettamente, risultato eccellente! Davvero molto buoni!

        5
    2. Simona Mirto

      Comq ti dico che in un fine settimana si prepara con tranquillità! Fidati :* un bacione! Se hai bisogno sono a disposizione :)

      1. Uliana Valentini

        Cara Simona, volevo sapere se era possibile sostituire al burro l’olio di oliva di mia produzione nella preparazione del panettone e quanto usarne. L’ho fatto lo scorso anno, sempre con la tua ricetta ed è venuto squisito, ma non mi ricordo se ho usato burro o olio e quanto ne ca usato. Grazie in anticipo, Uliana

    3. Rossellina

      Ciao se volessi utilizzare il lievito madre disidratato quanto dovrei usarne?

  3. Silvana

    Simona,mi puoi indicare per favore gli orari del panettone. Dal lievitino e gli orari dei vari step .Grazie

    1. Simona Mirto

      Silvana gli orari sono indicati passo passo con un “circa” perché come ho spiegato nel paragrafo “tempi di lievitazione” a casa mia ci vuole 1 h e mezza per il raddoppio, magari a casa tua ce ne vogliono 2 ore e così via dicendo per tutti gli step ;) Dare orari di inizio sarebbe falsato anche perché ognuno di noi ha impegni e orari diversi. Per dire la mia amica medico inizierà di notte a causa dei turni di lavoro, mia madre inizierà a preparare il panettone alle 4 di mattina perché si sveglia presto… mia sorella inizia il sabato perché in settimana lavora.. basta sommare più o meno tutte le ore che ho scritto e organizzarsi in base alle proprie esigenze :) vedrai che riuscirai a fare il Panettone! :)

  4. Fabio

    Io sto a Santo Domingo ed ho solo il lievito di birra secco, quanto ne devo mettere nelle varie fasi di impasto?
    Non ho l’impastatrice, posso impastare a mano o è meglio rinunciare?

    5
    1. Simona Mirto

      Purtroppo senza impastatrice è un impresa abbastanza grande! A meno che non sei così esperto di impasto e riesci ad incordare a mano. In questo caso puoi usare 1 grammo di lievito di birra secco per ogni step ;)

  5. Matteo

    Buongiorno e buona domenica Simona! Una domanda: si possono inserire gocce di cioccolato nell’impasto?
    Questa è una ricetta molto invitante, sempre i miei migliori complimenti per la condivisione che dai delle tue dettagliate ricette.
    Buone feste!

    5
    1. Simona Mirto

      Grazie mille Matteo! puoi aggiungerne 80 gr al 70% ;)

  6. Maria

    Buongiorno ,i due panettoni vengono cotti insieme?

    1. Simona Mirto

      Certo Maria! Il piccolo crescerà prima e andrà cotto prima ;)

    2. Giuditta

      Sono tre anni che mi cimento nella preparazione del panettone direi con discreto successo. Quest’ anno vorrei provare la tua ricetta spiegata benissimo. Ho un dubbio sul peso delle uova (270+70). Superiore di molto rispetto ad altre ricette . In attesa grazie giuditta

  7. Caterina

    Bellissimo !!
    Se si usa il lievito madre cosa devo variare nella ricetta?
    Grazie!

    1. Antonia

      Scusi buonasera, vorrei cimentarmi per la prima volta con il panettone cortesemente ho il lievito madre, dopo averlo rinfrescato per 3 volte ecc, per il suo panettone quanto devo metterne, poi non ho la cella di lievitazione, come lo porto a 28 gradi oppure se devo scendere a 26, inoltre primo o secondo livello del forno, lo stampo in carta e’ di altezza 12 cm va bene per il suo impasto, posso mettere la pasta di mandarino grazieeeee

  8. LAURA

    Ciao…io non ho la planetaria…posso impastare tutto a mano e avere comunque un buon risultato secondo te?

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Laura! purtroppo non mi sento di dirti fallo a mano, perché non conosco il tuo grado di capacità con le cordature e inoltre si tratta di un impasto carico di grassi. se hai almeno le fruste del frullino quelle a gancetti, sarebbe molto meglio!

      1. Laura

        Ciao ricetta molto invitante e spiegazione perfetta.. io però ho solo il forno ventilato non statico posso farlo lo stesso e a che temperatura lo metto? Grazie

        5
        1. Simona Mirto

          Certo! Puoi cuocere il panettone anche in forno statico, l’importante è calcolare 20° – 25° gradi in meno, quindi cuoci a 160° ;)

          1. Alessandra

            Ciao, non ho l’impastatrice ne la planetaria. Posso impastare con il bimby modalità spiga? E ho solo pirottini da 500gr cambia il tempo di cottura? Grazie

  9. Elisabetta

    dire che ti è venuto meravigliosamente,e’ riduttivo…sei stata straordinaria,Simona!!!!adoro il panettone,molto piu’ del pandoro,che non compro mai…questo dev’essere spettacolare..non so se riusciro’ a provarci,ma salvo la ricetta..quest’anno sono un po’ in ritardo…devo ancora fare,i nostri dolci pugliesi….cartellate e sanacchiudd…:)) un bacione e buone feste,carissima ed ancora complimenti :-*

    5
    1. Simona Mirto

      Eli provalo! sei ancora in tempo poi mi dirai :)

  10. anna

    Se volessi sostituire i canditi e uvetta con gocce di cioccolato come mi regolo con il peso?

    1. Simona Mirto

      120 gr di gocce, io non ne aggiungerei di più! inseriscile fredde di frigo ;)

  11. Mare

    Buongiorno Simona, se volessi glassare il panettone con albumi mandorle e zucchero come posso fare ? Grazie

  12. Laura

    Ciao Simona. Bellissima questa ricetta…la voglio provare! Io ho il forno con modalità lievitazione impostata a 30 gradi. Secondo te posso usarla o è troppo caldo?

  13. Simona

    Ciao Simona! Ho fatto due panettoni da 750gr, sono venuti più che bene! Ho avuto un po’ di timore durante la lievitazione perché crescevano molto lentamente…ci hanno messo 36 ore ma ce l’hanno fatta :) Grazie per le tue ricette, sono fantastiche!

    5
  14. Maria

    Buon giorno , se volessi fare solo un panettone da 1kg ,devo dimezzare le dosi?

  15. Dina

    Ricetta fantastica li a bbiamo divorati ne ho fatti 3 da 500gr..grazieeee…. Lunghi daffare ma la soddisfazione ripaga davvero

    5
  16. Manu

    Ciao per quanto riguarda il mix aromatico posso usare anche l’aroma di Rum quello che sta nella fialetta?

    5
    1. Simona Mirto

      Manu le fialette non danno un buon profumo al panettone te le sconsiglio!

  17. Laura

    Ciao. Io ho il forno con opzione lievitazione impostata a 30 gradi. Posso usarla o è troppo? La stessa la posso usare per il pane della tua ricetta e per la colomba ? Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao cara! a 30° il lievito si inibisce è troppo alto :*

  18. Uliana Valentini

    Per Natale ho realizzato il panettone (anzi due con doppia dose) seguendo alla lettera le tue indicazioni: è venuto squisito! Ho fatto un figurone con i miei parenti ed i loro stessi parenti! In questo modo vorrei realizzare la pizza pasquale, sempre con uvetta e canditi: è la stessa ricetta, oppure c’è qualche variante?
    Grazie in anticipo,
    Uliana

    5
  19. Andrei

    Hi…in this recipe you’re using dry yeast, because 6g of fresh yeast is not much for 685g flour, so defintely is the dried yeast/ polvere, because for 500g of flour you can use 7g of dried yeast

  20. Orso

    Provato a farli per la prima volta non mi sono riusciti. Impasto perfetto, lievitazione perfetta, ma haimè belli e cotti fuori crudi al centro.

    1. Simona Mirto

      Ciao Orso, scusami ma non hai monitorato la cottura con la sonda? oppure con uno stuzzicadenti spiedino? c’è scritto passo passo che la cottura dipende dal proprio forno ed è un vero peccato che per piccole disattenzioni poi si perdono ore di lavoro! raccontami nel dettaglio com’è andata, così ti lascio qualche consiglio utile per la prossima volta!

  21. Alvaro

    Ciao Simona, piacere di sentirti, sono un autodidatta, oggi comincerò a fare la prima prova del panettone con la tua ricetta.Tu hai indicato la Farina Manitoba Loconte, io ho trovato questa farina x panettone che però ha w 460, che ne dici? Grazie Alvaro

    1. Alvaro

      Ciao Simona, oggi con la tua ricetta ho fatto “bingo “ ho fatto due panettoni da 750 gr. ma mi sono usciti da 940 gr.,lievitazione perfetta, cottura ottima a 170 gradi però 50 minuti, interno bello e soffice, ma appena tagliato un po’ umido ancora, grazie! Hai per caso la ricetta x il pandoro?

      5
      1. Simona Mirto

        Felicissima!!

  22. Giovanna

    Ciao Simona, complimenti per la ricetta è l’ottima riuscita. Hai mai provato una variante al pistacchio? Hai qualche consiglio per me?

    5
    1. Simona Mirto

      Per il momento no, mi dispiace Giovanna :*

  23. Alvaro

    Ciao Simona con la tua ricetta ho fatto “ bingo “ ho fatto due panettoni da 750 gr, che però mi sono risultati 930 gr cad., lievitazione giusta, cottura con prova stecchino 50 minuti a 170 gr. Buon risultato, tagliati il giorno dopo ancora un po’ umidi. Nel complesso bene! Grazie

    5
  24. Martina

    Si possono congelare prima della lievitazione da 11 ore?

    1. Simona Mirto

      Puoi congelare l’impasto finito pieno di uvetta e canditi, prima di inserirlo nel pirottino ;)

      1. Simona

        Ciao Simona! Il panettone sta lievitando nel forno acceso a 28° coperto da pellicola e canovaccio asciutto, sono passate 8 ore ma è cresciuto circa 1/4… è normale oppure ho sbagliato qualcosa?

  25. Paola

    Ciao, nel mix aromatico posso usare il miele millefiori?

    5
    1. Simona Mirto

      certo!

    2. Giuditta

      Sono tre anni che mi cimento nella preparazione del panettone direi con discreto successo. Quest’ anno vorrei provare la tua ricetta spiegata benissimo. Ho un dubbio sul peso delle uova (270+70). Superiore di molto rispetto ad altre ricette . In attesa grazie giuditta

      1. Simona Mirto

        Giuditta le dosi sono queste ;) e come puoi leggere tra i commenti viene perfetto;)

        1. Uliana

          Cara Simona, volevo sapere se era possibile sostituire al burro l’olio di oliva di mia produzione nella preparazione del panettone e quanto usarne. L’ho fatto lo scorso anno, sempre con la tua ricetta ed è venuto squisito, ma non mi ricordo se ho usato burro o olio e quanto ne ca usato. Grazie in anticipo, Uliana

          5
          1. Simona Mirto

            Ciao cara! in questa ricetta il burro è insostituibile!

  26. amarcord96

    Buongiorno, una domanda, nel primo impasto e nel secondo usa la frusta a foglia giusto? e poi per la cordatura quella a gancio?
    grazie mille

    1. Simona Mirto

      Il gancio si usa solo alla fine dell’ultima cordatura! ;)

  27. Martina

    Ho fatto il panettone..tre da 500 gr e sono venuti benissimo. Per comodità ho congelato l impasto dopo la piegatura, prima della lievitazione da 11 ore in modo da cuocere ogni panettone a seconda dell’esigenza.
    Fantastici!! Grazie per le ricette.

    5
    1. Simona Mirto

      Sono felicissima Martina! :)

  28. Paola

    I miei panettoni stanno lievitando, spero domani mattina di trovare una bella sorpresa. Intanto volevo chiederti una cosa. L alcool per far mantenere il panettone va spruzzato sulla cupola del dolce o su tutto il panettone? E non si sente il sapore? Ti ringrazio per le tue ricette sempre vincenti

    5
    1. Simona Mirto

      L’alcol va spruzzato in piccole quantità a distanza e su tutto il panettone! non esagerare, non si sentirà;)

  29. laura

    Sembra Ottimo!!!
    Io di solito mi cimento con il lievito madre. Si potrebbe avere la ricetta per utilizzare questo tipo di lievito?

    5
  30. dusca bartoli

    Buongiorno a tutti. Ho provato ieri questa ricetta che mi pare splendida, ma purtroppo non sono riuscita ad incordare il panettone. Ho seguito tutto passo passo e fino al terzo impasto le cose sono andate meraviglia. Al terzo impasto però tutto e rimasto troppo morbido e non c’è stato modo di ottenere una incordatura decente. Peccato perché l’aroma è spettacolare. Cosa può essere responsabile del fallimento? La farina? (ho usato una W400 molivìno rossetto 14 gr di proteine). Oppure la mia impastatrice? Ho un arksrum assistant e gli accessori non sono corrispondenti (ho impastato per un po’ col pugno e poi col gancio). la mia impressione era che la temperatura fosse troppo alta (l’impasto stava tra i 26 ed i 27 gradi) forse perché ho lavorato troppo a lungo? Potresti indicare anche i tempi di lavorazione dell’ultimo impasto? Non so come fare perché vorrei riprovare, l’aroma che c’è in casa mia anche ora è troppo invitante. (ah alla fine ho comunque infornato la lievitazione era arrivata a due dita dal bordo degli stampi ma non è il risultato che ci doveva essere).

    1. Giulia

      Salve, ma la farina é solo manitoba? O va usata anche quella normale?

    2. Nadia

      Ciao ho iniziato la preparazione ma vorrei evitare canditi e uvetta lasciarlo semplice e a fine aggiungere una crema con liquore. Va bene lo stesso!!!

  31. Lorenza

    Ho provato questo panettone e devo dire che per la prima volta ho avuto un risultato perfetto!!! Quasi non ci credevo che l’avessi fatto io! Grazie Simona per tutti i consigli questo articolo dovrebbe essere incorniciato !

    5
    1. Silvia

      Ciao Simona ho bisogno di sapere se la farina che deve essere usata è solo la Manitoba o una 00 va bene ugualmente? Io ho quella della Barilla ma non c’è scritto la potenza. Puoi aiutarmi?

      1. Simona Mirto

        Silvia purtroppo per il Panettone è necessario utilizzare la farina giusta altrimenti rischi di perdere tempo..

  32. Felicia

    Ciao voglio provare a fare questo panettone che mi sembra fantastico , ma senza canditi solo uvetta quindi vorrei sapere se devo metterne di più .grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Sì! aggiungi 50 gr di uvetta in piu!

  33. Annalisa

    Ciao Simona,complimenti per la ricetta! Sono al secondo impasto tutto ok…ne farò due da 750 gr. Una domanda : li posso cuocere insieme? In questo caso il forno sarà ventilato?
    Grazie mille

    5
    1. Rossella

      Ciao! Riesco a farne solo uno da kg?

  34. Michele

    Ciao a tutti volevo sapere se fosse possibile sostituire il lievito di birra con il lievito madre fresco? grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao Michele! certo! puoi utilizzarne circa 100 gr ; consapevole che i tempi di lievitazione si allungano ;)

    2. Giuditta

      Ho realizzato 2 panettoni da 750. Perfetti. Sono veramente soddisfatta. Grazie buon natale!!!

  35. Giorgia

    pazzesco simo! Come solo tu sai fare!
    Giorgia

    5
  36. Rossella

    Ciao! Ho provato a fare il panettone. Ma ho grosse difficoltà a farlo incordare poiché mi risulta molto molle. Devo aggiungere un po’ di farina?

    5
    1. Simona Mirto

      No assolutamente Rossella! Niente farina! lasciare riposare l’impasto su marmo freddo, sbattilo sul tavolo più volte a mano tirandolo ad intervalli di 2 minuti! Se hai usato le farine giuste vedrai che si incorda! Fammi sapere!

      1. Rossella

        Ciao Simona! Non ho aggiunto farina ora sono a lievitare! grazie!!!

        5
  37. Sara

    Ciao ho avuto un po un problema per l ultima lievitazione…ho fatto quella da 1000 kg e quella da 500 g ma quella piccola stanotte e fuoriuscita !!!!

    1. Simona Mirto

      Naturalmente Sara! se fai panettoni da mezzo kg devi dimezzare anche i tempi di lievitazione!

    2. Barbara

      Ciao vorrei sapere se posso lasciarlo lievitare tutta la notte e cuocerlo domattina…altrimenti dovrei aspettare le 3 di stanotte x infornarlo
      Grazie

  38. Marzia

    Ho avuto difficoltà a incordare l impasto….ho aggiunto un pochino di farina per riuscire a staccarlo dalla planetaria…è un errore grave?cosa può incidere sul risultato finale?

  39. Tiziana

    Vorrei sapere quante ore servono per far triplicare il primo impasto..

  40. Maria

    Ciao Simona, se ne volessi realizzare 2 da un kg come mi regolo con gli ingredienti?grazie spero che tu mi rispondi,ciao

  41. Annalisa

    Ciao Simona ! Ho provato la ricetta ed è venuta buonissima! Vorrei rifarla per regalarli e volevo chiederti se posso cucinarne insieme almeno due – ne faccio da 750 gr- devo regolare anche il forno? Grazie baci

    5
  42. Barbara

    Ciao vorrei sapere se posso lasciarlo lievitare tutta la notte e cuocerlo domattina…altrimenti dovrei aspettare le 3 di stanotte x infornarlo
    Grazie

    5
  43. carlo

    ci provo, ma voglio poi esporti due domande

    1. Luigi

      Ciao. Volevo segnalarti che pur adoperando la farina da te consigliata, stessa marca e tipo, e pur rispettando tempi di lievitazione della biga, del primo e secondo impasto, il terzo impasto è comunque troppo morbido, tanto che pur lavorando lo a lungo nella planetaria lo stesso impasto non si in corda. Bisogna comunque aggiungere farina per poterlo usare successivamente. Grazie

      1. Simona Mirto

        Luigi impossibile! lo stanno provando in centinaia, puoi vedere tutte le foto su instagram su #tavolartegusto! se l’impasto è molle e non si incorda è perché qualcosa non ha funzionato: farina sbagliata, burro freddo o inserito troppo veloce, uova non grammate.. cerchiamo di capire insieme cosa non è andato! raccontami

        1. Luigi

          Ciao. Grazie per la risposta. Ti assicuro di aver usato la farina da 460W (la stessa che hai menzionato tu da supermercato) , uova a temperatura ambiente da circa 2 ore. Non ero ancora arrivato all’aggiunta del burro . L’unica “pecca” potrebbe essere l’aroma panettone che, pur avendo grattuggiato la scorza di due arance ed un limone ed aver aggiunto i 40gr di miele e un cucchiaio di rum , era comunque molto liquido. La grammatura delle uova era corretta, magari puo’ essere un eccesso di bianco d’uovo nelle uova? (a volte con le uova grandi si trova un tuorlo proporzionalmente più piccolo). Gli impasti della biga, il primo ed il secondo erano perfetti. Comunque poi ho risolto aggiungendo circa 100gr di farina, molto lentamente.

  44. carlo

    Due domande:
    1 – al punto 3° impasto, tu dici:Unite in planetaria uova e tuorli, metà zucchero e la farina: INVECE dovrebbe essere, unite in planetaria, il secondo impasto, la farina, lo zucchero, e uno per volta, i tuorli e le uova intere….o no??
    2 – Se alla fine del secondo impasto, per comodita’ di tempi, lo lascio lievitare, poi lo metto in frigo fino al giorno dopo..succede qualche cosa? Grazie in anticipo

  45. Giovanni

    Ciao Simona, ho provato al tua ricetta ma ho raddoppiato il quantitativo di lievito ed è venuta perfetta. Ho solo un dubbio in merito ai tempi di lievitazione e ti chiedo un consiglio. Le prime volte sono riuscito ad ottenere in forno con la luce accesa delle lievitazioni in linea con i tuoi tempi (11 ore dall’ultimo impasto). Ultimamente invece devo lasciare il forno a 60 gradi perché non riescono a lievitare nei tempi da te indicati forse per il fatto che la temperatura esterna è più bassa. Noto però che i panettoni hanno uno strano odore pungente probabilmente dovuto alla temperatura di lievitazione. Ti volevo chiedere se invece di ricorrere ai 60 gradi posso lasciare in forno i pirottini per 24/36 ore con soltanto la luce accesa o c’e la possibilità che l’impasto inacidisca visti i quantitativi di grassi e uova presenti. Infine hai mai utilizzato il frigo nei vari stops di preparazione dell’impasto? Ti ringrazio in anticipo. Giovanni

    5
  46. Francesca

    Ho provato a fare i panettoni, con gli ingredienti precisi della ricetta (tipo di farina e grammature varie), però l’impasto non mi è venuto liscio e omogeneo ma estremamente appiccicoso e ho dovuto usare ulteriore farina durante le varie lavorazioni… dove ho sbagliato? Può essere il fatto che non ho la planetaria e ho utilizzato un semplice sbattitore elettrico e le mani?

  47. Noemi

    Anche a me é successo ho seguito passo passo e l impasto é rimasto appiccicoso ma MOLTO APPICCICOSO.

    1. Simona Mirto

      significa che hai utilizzato la farina sbagliata!

      1. Francesca

        Io ho usato la Lo Conte che era citata (Manitoba col sacchettino rosa), io credevo fosse colpa della planetaria che non ho!

  48. Angela

    L’ho fatto lo scorso fine settimana, è venuto perfetto e squisito, ho utilizzato il lievito madre secco nelle dosi normalmente usate (il 10% del peso della farina), in questo caso ne ho messo un po’ meno (50 gr.). Ho impastato a mano e sono comunque riuscita ad incordarlo. La prossima settimana proverò quello al cioccolato.

    5
  49. Giovanni

    Ciao Simona ripropongo domanda

    Ho provato al tua ricetta ma ho raddoppiato il quantitativo di lievito ed è venuta perfetta. Ho solo un dubbio in merito ai tempi di lievitazione e ti chiedo un consiglio. Le prime volte sono riuscito ad ottenere in forno con la luce accesa delle lievitazioni in linea con i tuoi tempi (11 ore dall’ultimo impasto). Ultimamente invece devo lasciare il forno a 60 gradi perché non riescono a lievitare nei tempi da te indicati forse per il fatto che la temperatura esterna è più bassa. Noto però che i panettoni hanno uno strano odore pungente probabilmente dovuto alla temperatura di lievitazione. Ti volevo chiedere se invece di ricorrere ai 60 gradi posso lasciare in forno i pirottini per 24/36 ore con soltanto la luce accesa o c’e la possibilità che l’impasto inacidisca visti i quantitativi di grassi e uova presenti. Infine hai mai utilizzato il frigo nei vari stops di preparazione dell’impasto? Ti ringrazio in anticipo. Giovanni

  50. Beatrice

    Ciao! In questi giorni vorrei provare a fare questa ricetta, ma prima di iniziare vorrei togliermi tutti i dubbi:
    – lo zucchero può essere anche di canna?
    – di un panetto di lievito fresco bastano solo 6 gr? Posso aumentare leggermente?
    – vanno bene anche gli stampi bassi x panettone?
    Grazie :)

  51. Manila

    Buonasera sto provando la ricetta (sono super emozionata). Sono al 3° impasto, posso farlo lievitare in frigo e continuare domani mattina?

    1. AMY

      Ciao! Io ho seguito passo passo la ricetta, tutti gli ingredienti sono esattamente quello della ricetta, stanotte all’una ho iniziato l’ultima lievitazione ma fin ad ora non si è mosso nulla! È strano, mancano ancora 3h ma non credo che lieviteranno

  52. Paola

    Salve, più o meno quante uova occorrono…nn mi regolo col peso..dovrei andare a fare la spesa…grazie mille!
    Paola

  53. lorenzo

    ciao simona, dal momento in cui utilizzi l’impastatrice, salvo quando specificato di usare il gancio, utilizzi sempre la foglia, fin dal primo impasto? grazie
    lorenzo

  54. Gaia

    Ciao Simona, vorrei realizzare questo panettone per natale.
    Volevo farne una versione con pere e cioccolato, per le pere pensavo di prendere quelle essiccate, farle a pezzetti e trattarle come l’uvetta. Per il cioccolato cosa mi consigli? Devo modificare le proporzioni degli ingredienti o semplicemente lo aggiungo ad impasto completato?

    Grazie in anticipo :)

    1. Simona Mirto

      metti anche il cedro e arancia? ti chiedo, così ti indico le proporzioni!

  55. Claudia

    Panettone perfetto!!! bellissima ricetta! la replichero’ sempre! grazie!

    5
  56. Samuele

    Ciao, i 3g di lievito fresco nel secondo impasto vanno inseriti sciogliendoli prima nei 50g di acqua?

    1. Maria Grazia

      Ciao Simona, ho seguito passo passo la tua ricetta. Sembrava tutto perfetto con le lievitazioni. Poi durante la cottura non è più aumentato ed e’ rimasto piatto con una pasta compatta. Buono il sapore ma non era panettone. E’ la prima volta che ci provo. Vorrei non fallire la prossima. Che cosa ho sbagliato? Grazie per la risposta

  57. Alex

    Quante uova e tuorli corrispondono i grammi?
    Posso usare gli stecchini di legno per capovolgerlo!

  58. Fabio

    Buongiorno Simona, l’altra settimana ho fatto due panettoni da 0.750g, sono venuti bene anzi benissimo rispetto ad anni indietro( anche se ho fatto un piccole errore ma sono venuti bene). in questo momento ne sto impastando altri due e siccome lim devo regalare i miei amici lo vogliono con gocce di cioccolato, bene ti volevo chiedere un consiglio : finita la cottura ed il raffreddamento dei panettoni colare della cioccolata sopra il panettone con granella di nocciole , pensi che faccio una str…ta?
    grazie e Buon Natale
    Fabio

  59. Samuele

    Ciao, i 3g di lievito fresco nel secondo impasto vanno inseriti sciogliendoli prima nei 50g di acqua?

    5
    1. Simona Mirto

      certo!

  60. Alessia

    Buongiorno Simona, sto provando la ricetta del suo splendido panettone e volevo sapere cortesemente se tra il secondo ed il terzo impasto, poi può riposare in frigo o a temperatura ambiente, poiché continuerei domani, se non Succede nulla.
    Grazie infinite
    Alessia

    1. Simona Mirto

      Se vuoi far riposare l’impasto in frigo, solo e soltanto prima di inserire l’uvetta! ;)

  61. Roberta

    Ciao Antonia!
    Sono anche io al secondo impasto, l’ho appena messo a riposo nella camera più calda della casa, non lontano dal camino: io se fossi in te mi rilasserei e lo terrei al caldo: se hai seguito tutti i passaggi (come conto di aver fatto anche io) prima o poi dovrebbe crescere! A me capita anche con l’impasto della pizza: temperatura diversa: diversa velocità di crescita (tipo che in estate mi lievita in uno schiocco di dita :D).
    Incrocio le dita per te e anche per me!

    1. Simona Mirto

      esatto! bisogna avere pazienza e tenere l’ambiente riscaldato!

  62. Valentina

    Ciao Simona, ho già fatto il tuo panettone con gocce di cioccolato ed il risultato è stato
    a dir poco fantastico. Ora siccome ne sto facendo altri, volevo chiederti: posso evitare di fare la scarpatura visto che li copro con una glassa? Ed inoltre se utilizzo lo stampo basso i tempi e la temperatura di cottura sono gli stessi? Grazie mille, ricetta perfetta!

    5
  63. Anna

    Ciao Simona! Domanda semplice! Possono cuocere insieme i panettoni? Io ho scelto per 3 da 500gr.
    Grazie

    5
  64. Barbara

    L’impasto mi è venuto molto morbido e appiccicoso.

    1. Nicole

      Ciao Simona! La settimana scorsa ho fatto due impasti da 750gr e prima dell’ultima lievitazione li ho congelati. 3 giorni fa ne ho scongelato uno e cotto però purtroppo è risultato molto secco. Nell’ultimo imposta ho dovuto aggiungere un po’ di farina perché l’impasto risultava molto appiccicoso. Potrebbe essere dipeso da quello? Oppure dal tipo di farina? Ti ringrazio per la risposta!

  65. Annalisa Ciantelli

    Ottima ricetta. Perfetta, bilanciata e spiegata in un modo molto accurato. Ne ho appena fatti due da 750 gr. Uno è praticamente sparito… buonissimo!!! E soprattutto SENZA PLANETARIA!!! E se ci sono riuscita io ce la può fare chiunque!!! Basta un poco di impegno….
    Grazie di cuore!
    Annalisa

    5
  66. Giuseppe

    Ciao Simona. L impasto mi è venuto abbastanza umido però ho seguito tutti i tuoi passaggi. Come mai secondo te? Grazie

    5
  67. Alessia

    Ciao, ho provato a cucinare il panettone qualche giorno fa. Ho seguito la ricetta alla lettera. Personalmente ho trovato troppo forte il sapore lasciato dal mix di aromi, a mia mamma invece è piaciuto. Purtroppo il problema più grande è stata la pesantezza del panettone. Non è risultato soffice come i panettoni artigianali comprati nonostante io abbia rispettato accuratamente tutti i tempi di lievitazione. Come è possibile?

    5
  68. Francesca

    Ho preparato il panettone che è uscito morbido e buonissimo sebbene non alveolato come quello in foto. Ma la mia planetaria ha faticato un po’ per la quantità di impasto. Se volessi realizzare solo un panettone da 1 kg, come devo riproporzionare gli ingredienti?

    5
  69. Salima

    Cara Simona, innanzitutto grazie per aver condiviso questa ricetta meravigliosa! Non avevo mai fatto panettoni prima e ho trovato molto utile il tuo procedimento!
    L’ unica cosa che ho notato è che io ho utilizzato la farina della Garofalo W 350 e l’impasto èra molto appiccicoso. Può dipendere dalla farina? Perché quella proposta da te nn l’ho trovatanel caso ha senso diminuire i liquidi? Grazie di cuore Salima

    5
  70. Paola

    Ciao! Ho provato la ricetta del tuo panettone! Il sapore è buono, ma è venuto molto asciutto. Molti dicono che sia causa degli albumi. Ho visto che in moltissime ricette mettono solo tuorli e mai albumi. Hai consigli? Grazie e buona giornata. Paola

  71. Alex

    Ciao simona.. Ma se volessi fare solo un panettone da 1kg o da 750g come mi devo regolare con le dosi? Dimezzo tutto oppure solo di 1/3?

  72. Svetlana

    Buongiorno! Ho cominciato fare panettone dalla vostra ricetta.. E ho due domande :terzo impasto, prima di aggiungere burro, quanto tempo +/- devi ad incordarsi? (io ho planetaria Kenwood KMix) ho fatto piu di 40 minuti a bassa velocità, ma non so, se giusto o sbagiato.. Perché in fondo alla ciotola rimaneva pulita, ma sopra qualche striscia di impasto ancora era attaccato, sembra velo…
    E seconda domanda:quando ho messo gancio, impasto cominciato salire su fino attacatura di gancio.. E normale? Oppure sbagliato qualche passaggio?
    Grazie!

    5
  73. Svetlana

    E un altra domanda :lascio levitare in forno, ma quando devo togliere pelicola per prendere aria e formare “crosticina”, panettone lievitato lascio in forno per proseguire lievitazione oppure su tavolo in cucina sensa corrente d’aria?
    Grazie! (scusa per tanti domande, ma prima volta faccio e voglio ché resultato soddisfatto)

  74. Nicoletta

    Ciao volevo fare un unico impasto e fare 3 panettoni di gusti diversi.. Quando e quanta pasta aromatizzante aggiungo?

  75. Jacopo Papi

    Ciao Simona! Intanto complimenti, è bellissimo! Ho due domande: se non ho quei ferri per capovolgerlo come posso fare? Dove si possono comprare? & Se ho il lievito madre posso usarlo? Quali sono le dosi?

    5
  76. Rosetta

    Simona buongiorno ,vorrei fare questo magnifico panettone .ma leggendo i molti commenti non ho capito quanto lievito madre o licoli servono .per sostituire il ldb. E quanta farina togliere o aggiungere grazie mille

    5
  77. Arwen

    Questa ricetta è fantastica! Il panettone è riuscito benissimo, ottimo!

    5
  78. Barbara

    Ciao Simona, la tua ricetta e’ stupenda… acquisto tutto ciò che mi serve, sperando di trovare ogni cosa dato che vivo negli Stati Uniti, e lo preparo. Avrei però un paio di cosette da chiederti. 1) Qualora volessi sostituire il lievito fresco/secco con il lievito madre o con il li.co.li. quanto ne devo usare? 2) se utilizzo il lievito madre devo ugualmente preparare la biga o posso omettere questo passaggio? 3) per il mix aromatico devo usare solo il miele d’acacia o me ne consigli anche un altro?
    Scusami per tutte le domande ma adoro il panettone e vorrei uscisse bene . Rimango in attesa di ricevere le tue risposte. GRAZIE

  79. Jeronimo Rios

    Hola que tal. En que momento introducis la mezcla aromatica reposada 24 hs porque no se ve en la receta. Desde ya muchas gracias

  80. carolina

    Ciao Simona! Ho una domanda. .quando si divide l’impasto nei due stampi da 750 gr poi si cuociono separatamente vero?poi.. se non uso una bilancia così precisa è un problema se il lievito peserà qualche gr in più? Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Nessun problema per qualche grammo in più di lievito! i due panettoni da 750 gr possono cuocere insieme, ma solo sullo stesso piano!

  81. SAVERIA

    Ciao ma se volessi farne solo 1 da 750 basta dimezzare le dosi?

    1. Simona Mirto

      Certo!

  82. Giorgia

    Ciao Simona complimenti per le tue ricette! Ricapitolando la questione lievito madre se volessi usarlo devo sostituirlo alla biga? 100 gr è la quantità da usare? Quanto tempo in più dovrà lievitare? Grazie per la pazienza

    5
  83. dalila

    Ciao Simona,
    nel caso non volessi usare l’uvetta ma solo canditi, ho preso Arancia e Zenzero, che quantità devo usare?
    Grazie

  84. Alessandro

    Ciao Simona, per le differenti lievitazioni si possono usare barattoli di vetro cilindrici piuttosto alti? Per far sviluppare il lievito in altezza in modo da capire facilmente i vari raddoppi. Grazie mille.
    Alessandro

  85. Tamara

    ciao simona
    voglio sostituire l uvetta con albicocche e darreri. ho messo a mollo ma rimane una pappa molle di frutta secca.
    come devo fare?

  86. Barbara

    Buosera mi piace moltissimo la ricetta anche perché ho eseguito la colomba…. Adesso vorrei sapere per conservarlo o letto del alcol etilico alimtare bene lo ho acquistato è a 70′ può andare bene farlo intorno al 15 dicembre e puzzare l’alcool si manterrà fino alle feste del 25 dicembre…. Grazie mille

  87. Arianna

    È possibile evitare la spruzzata di alcool? Se lo chiudo bene si conserva comunque?

    5
    1. Simona Mirto

      Senza alcol si conserva la metà del tempo ;)

  88. Alessia

    Ciao Simona, mi piacerebbe provare questa ricetta ma vorrei aggiungere la glassa, cosa mi consigli e come devo procedere? Grazie un saluto

    5
    1. Simona Mirto

      Puoi guardare la ricetta del panettone al cioccolato! la ricetta la trovi a questo link : https://www.tavolartegusto.it/ricetta/panettone-al-cioccolato/

  89. Antonio

    Ciao se volessi usare il lievito madre come sostituirlo alla biga e quanto deve pesare? Quanto tempo in più dovrà lievitare? Grazie

  90. Elena

    Ciao Simona, buongiorno intanto ti ringrazio per le ricette che sono davvero fantastiche e perfette ho fatto le brioches sia normali che integrali e sono venute divine. Ora ho preparato un pandoro per provare e vorrei fare anche il panettone. Ti chiedo solo una precisazione, io mi trovo molto bene con il lievito secco (anche le brioches le ho preparate con il lievito seccco) nel panettone scrivi 2 grammi totali di lievito secco ma li uso tutti con la biga ?
    Stessa cosa per il Pandoro ?
    Grazie mille per tutto ❤️

    5
  91. ELENA Go

    Ciao Simona, buongiorno intanto ti ringrazio per le ricette che sono davvero fantastiche e perfette ho fatto le brioches sia normali che integrali e sono venute divine. Ora ho preparato un pandoro per provare e vorrei fare anche il panettone. Ti chiedo solo una precisazione, io mi trovo molto bene con il lievito secco (anche le brioches le ho preparate con il lievito seccco) nel panettone scrivi 2 grammi totali di lievito secco ma li uso tutti con la biga ?
    Stessa cosa per il Pandoro ?
    Grazie mille per tutto ❤️

    5
  92. Vale

    La ricetta è meravigliosa…non ho capito però dove si usano i 30gr di burro per la finitura
    Grazie

    5
  93. SILVIA

    Ciao Simona, complimenti per la precisione con la quale spieghi le ricette…a pasqua ho fatto la tua colomba, ed è stato un successo…e ora proverò questa tua del panettone. Il problema è che non ho la planetaria, proverò a mano….o con il frullino elettrico ( come ho fatto con la colomba) …

    5
  94. Antonio

    Ciao Simona, ti scrivo dal Costa Rica, questa pagina è spettacolare per le ricette e per la maniera così facile che spieghi il passo a passo della protezione. Ti volevo fare qualche domanda con rispetto al panettone, io uso la biga per fare il pane, la preparo con 44% idratazione, 1% lievito e16-18 ore di fermentazione, questo tipo di biga mi serve per fare il panettone? L’altra domanda è: qua non si trovano i pirottini, che misure di stampo dovrei usare? L’ultima domanda sarebbe: per spenderli testa in giù si può fare senza i pirottini? Cioè li tiro fuori dallo stampo di alluminio e gli metto lo stesso le stecche?

  95. Erika

    Ciao,sto provando a fare il tuo panettone,sono al secondo impasto ma non quadruplica…..in teoria alle 8 dovrebbe essere a posto ma è lievitato pochissimo.
    Ho sempre seguito tutto passo passo

    5
  96. giorgia

    Ciao Simona. Complimenti per questa ricetta super dettagliata e precisa. Avrei una domanda se non volessi mettere canditi ecc, sostituisco l’uvetta con lo stesso peso? Grazie

    5
  97. Erika

    Ciao,non so se è arrivato il messaggio di ieri,alla fine il secondo impasto non ha lievitato,oggi ci riprovo la biga ha lievitato bene,adesso sono al primo impasto ma sono cmq dubbiosa (mi sembrano diverse le mie palline dalle tue foto).
    Seguo tutto alla lettera tutto con bilancia,l’unica cosa che a me viene più giallo ma penso che quello dipenda dal tuorlo d’uovo.
    Speriamo in bene.

  98. Denis

    Ciao Simona e grazie per la ricetta!! Sabato mi sono cimentato nella mia prima realizzazione del panettone e dato le belle recensioni ho scelto proprio la tua ricetta!! Devo dire che si è incordato bene e con gli stessi ingredienti ho realizzato due porzioni da 1kg ciascuna pesate, quindi di più di quanto indicato, mix aromatico preparato 3 giorni prima. Comunque veramente soffice e aromatico e ben lievitato , perfetto come prima volta è uscito alla perfezione.

    Vorrei chiederti un consiglio per motivi pratici, se io volessi preparare la biga verso le 22 e poi iniziare col primo impasto verso le 7, quindi lasciandola maturare tutta la notte, secondo te il risultato è lo stesso o è troppa la lievitazione della biga? magari anzichè 28-28 gradi , la lascio a temperatura ambiente 20-22° gradi ?

    5
  99. Virginia

    Ciao Simona ho fatto il panettone e sono quasi completamente soddisfatta del risultato. Ci ho provato altre volte con altre ricette ma è la prima volta che mi riesce. Mi sono ritrovata perfettamente con le lievitazioni e il tempo di cottura.
    Per incordare l’impasto alla fine ci è voluto un bel po’di tempo ( più di un’ora)è normale?
    Vorrei ancora sapere: il panettone risulta soffice ma non molto alveolato come nella tua foto,
    da cosa può dipendere? per questo panettone ho usato una farina W400.
    Vorrei rifarlo e spero tu possa darmi qualche suggerimento.
    Secondo te usare lievito di birra congelato è possibile?
    Grazie

  100. Daniele

    Un buon panettone non può prescindere dalla migliori materie prime. Io personalmente le acquisto su http://www.tombesistore.it che vende ai privati le stesse materie prime che fornisce ai professionisti. Provare per credere!

  101. Bet

    Purtroppo mi si è bruciato fuori e crudo dentro. Ho forno ventilato. Forse dovevo usare lo statico?

    1. Simona Mirto

      Bet per realizzare il Panettone sarebbe meglio il forno statico, in caso di utilizzo di forno ventilato va utilizzato a 20° in meno!

  102. Catia

    Se volessi mettere le gocce di cioccolato anziché l uvetta devo fare sempre il mix aromatico? I miei bambini lo mangiano semplice. Grazie mille

  103. Silvia

    Ciao Simona,
    In primis ti faccio i miei complimenti per le tue ricette (tutte!!) assolutamente meravigliose!
    Ho una domanda per il panettone.. Mio figlio è allergico alle uova, mi puoi aiutare su come sostituirle? Te ne sarei infinitamente grata!
    Buon lavoro!!

    5
  104. Giulia

    Ciao
    Ho provato a farlo ma nell’ultima passaggio dell’impasto non sono riuscita ad accordarlo …. è rimasto tutto appiccicato alla planetaria , come mai ? L’ho lavorato con la foglia a bassa velocità

  105. Silvia

    Provato ieri per sperimentare e riproporre a Natale per farne doni a parenti e amici per questa festività che quest’ anno avrà bisogno di coccole e presenze a distanza! CHE DIRE STREPITOSOOOOO!! BUONISSIMI E BELLISSIMI NE HO FATTI 3 DA 500GR. Avevo gran timore e pensavo ad una improbabile riuscita, invece é andato tutto perfettamente. Grazie grazie veramente! Li rifarò e per questo volevo chiedere se volessi mettere metà canditi e metà cioccolato in gocce come posso regolarmi con il dosaggio?? Grazie ancora

    5
  106. Mariarosa

    Grazie per la ricetta! L’ho fatto con il lievito madre ed è venuto spettacolare. Molto profumato e ben lievitato.

    5
  107. Elena

    Ciao e complimenti per la ricetta. Purtroppo ho messo troppo impasto nel pirottino e durante la lievitazione è uscito… si può recuperare in qualche modo?

    1. Simona Mirto

      Quanto ha lievitato? da quanto tempo?

  108. Sara

    Ciao Simona,
    la tua ricetta è bellissima e spiegata molto bene tanto da aver deciso di provare a cimentarmici ma ho due domandine… Io non ho la planetaria ma il Monsieur Cuicine..potrebbe andare oppure un semplice sbattitore con fruste o ganci (quelli a spirale per interderci, che non ho tra l’altro mai usato!!). Pero’ il passaggio con la foglia non so come sostituirlo…
    e poi io abito in Francia dove l’alcol per fare liquori non si trova. Con cosa potrei spruzzare il panettone? Tipo una grappa potrebbe andare??
    Spero mi risponderai
    Ti ringrazio tanto!
    Sara

  109. Anna

    Ciao! Dato che il mio forno, purtroppo, non cuoce mai in maniera molto uniforme è meglio se cucino i due panettoni (da 750g l’uno) separatamente? Non c’è il problema che quello che aspetta nel frattempo si “sgonfi”? Grazie in anticipo!

  110. Tania

    Ciao Simona, ma potrei mettere gocce di cioccolato al posto dei canditi e uvetta?

    5
  111. Sara

    Ciao Simona,
    la tua ricetta è bellissima e spiegata molto bene tanto da aver deciso di provare a cimentarmici ma ho due domandine… Io non ho la planetaria ma il Monsieur Cuicine, potrebbe andare bene? oppure un semplice sbattitore con fruste o ganci (quelli a spirale per interderci, che non ho tra l’altro mai usato!!). Pero’ il passaggio con la foglia non so come sostituirlo…
    e poi io abito in Francia dove l’alcol per fare liquori non si trova. Con cosa potrei spruzzare il panettone? Tipo una grappa potrebbe andare??
    Spero mi risponderai
    Ti ringrazio tanto!
    Sara

    5
  112. Dami

    Complimenti per la descrizione della ricetta!
    Volevo chiederti, non sono riuscito a incordare bene il terzo impasto quanti perché ci possono essere?
    L’impasto è comunque stato lavorato e messo a lievitare però era molto appiccicoso. (il risultato debo ancora vederlo)
    Grazieeeee!

    5
  113. Katia

    Ciao Simona! Vorrei provare la tua ricetta ma a noi. In piace l’uvetta, vorrei provare con crema di pistacchio, come devo fare?

  114. Sacha

    Ricetta estremamente chiara. seguendola passo passo e fare un panettone veramente ben riuscito.

    5
  115. Mara

    Buongiorno vorrei chiedere se sopra posso fare la glassa alle mandorle. Grazie

    1. Simona Mirto

      Certo!

  116. Nicole

    Per realizzare un panettone di 1 solo kg, devo dividere le dosi per 3??

    1. Simona Mirto

      Nicole è scritto in maniera molto chiara. Per un panettone da 1 kg, prelevi il quantitativo di impasto necessario (che trovi scritto passo passo nel procedimento) il resto dell’impasto ne realizzi brioche o lo congeli!

  117. paola

    ciao, sono alla mia prima esperienza per questo tipo di impasto e la tua ricetta mi piace molto, ma non ho capito un passaggio.

    Terzo impasto
    Impasto precedente
    50 g di tuorli
    270 g di uova
    500 g di farina
    170 g di zucchero
    150 g di burro
    11 g di sale
    250 g uvetta asciutta
    100 g di arance candite
    50 g di cedro candito

    Unite in planetaria uova e tuorli, metà zucchero e la farina.

    Devo unire il terzo impasto con gli ingredienti inseriti in planetaria (uova tuorli zucchero e farina)?

    grazie

  118. Claudia

    Ciao, ho la teglia alta non i pirottini usa e getta. Come faccio a capovolgere il panettone? Grazie

  119. Silva Sabetta

    Ciao Sonia!
    Vorrei seguire questa ricetta, ma vorrei usare il lievito madro essiccato. Potresti dirmi in che grammatura totale e nelle varie fasi? Grazie mille!

    1. Simona Mirto

      Sconsigliato! Il lievito madre secco è un miscuglio chimico che non si comporta come nessuno dei lieviti soliti. Non posso garantirti il risultato!

  120. Giulia

    Ciao Simona!
    La tua ricetta è chiarissima, non vedo l’ora di provarla! Ho appena comprato le canaste per panettone da 1kg, perciò di quanto devo aumentare le dosi per fare due panettoni di questo peso?
    Grazie mille in anticipo,
    Giulia

    5
    1. Simona Mirto

      Giulia prepara 1 dose e mezzo !

  121. Damiano

    Ciao volevo un informazione io ho provato a fare il panettone come lo fai tu solo che non è venuto lo stesso risultato l’alveolatura da cotto risulta molto fissa nn è come la tua cosa potrebbe essere andato storto??

    1. Simona Mirto

      Damiano hai usato le farine consigliate da me? Il burro com’era? Ogni impasto era perfettamente raddoppiato e triplicato in tutte le fasi?

  122. Mary

    Ciao, volendo posso mettere anche una glassa (zucchero albume mandorle e zuccherini) prima di infornarlo? L’avevo già usata per la colomba

    5
    1. Simona Mirto

      Certo! puoi farlo!

  123. Silva

    Ciao Simona, vorrei usare il lievito madre essiccato. Mi diresti in che quantità totale e/o per ogni step? Grazie mille!

    1. Simona Mirto

      Silva il lievito madre essiccato non è altro che un miscuglio chimico che nulla ha a che fare con il lievito madre e che si comporta in maniera completamente diversa sia dal lievito fresco che da quello secco. Cambiano i tempi di lievitazione che si allungano e il risultato è comq sempre piuttosto deludente (almeno per mia esperienza) quindi di consiglio di usare il lievito di birra fresco.

  124. Mary

    Ciao, posso mettere una glassa sopra prima di infornarlo, fatto con albume, zucchero, mandorle e zuccherini?

    1. Simona Mirto

      Certo!

  125. Gea

    Ciao Simona, ho provato per la seconda volta a fare il panettone. La prima volta è venuto molto bello esteticamente e di sapore, ma era secco. Questo secondo impasto è venuto molto meglio. È normale che ci sia voluto quasi un’ora per farlo incordare? Inoltre, la ciotola dell’impastatrice deve essere totalmente pulita vero? Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Gea la ciotola deve risultare pulita si! in oltre la “secchezza” è dovuta dalla scarsa lievitazione. Purtroppo quando si fa il panettone bisogna mettersi comodi e aspettare che gli impasti raddoppino, triplichino e questo varia da casa a casa! non guardare il tempo ma l’impasto!

  126. Giuseppe

    Salve vorrei provarli a fare però ho un forno ventilato rational va bene lo stesso se imposto la ventilazione a minimo ?
    E meglio una cottura secca o con umidita?
    Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      Giuseppe se usi il forno ventilato cuoci a 20° in meno! Ti consiglio comq sempre di attivare l’umidità, altrimenti secca troppo.

  127. Mary

    Ciao, posso mettere sopra il panettone, prima di cuocerlo, una glassa fatta con albume, zucchero, mandorle e zuccherini?

    5
  128. Gea

    Ciao Simona. Ho fatto il panettone due volte. La prima è venuto asciutto. La seconda volta è venuto molto meglio ma sembra che manchi un pochino di aromi. Cosa posso fare? Un’altra cosa: per l’incordatura finale ci ha messo quasi un’ora, è normale? Grazie mille!

    5
  129. ILARIA

    Ciao Simona,
    ti seguo sempre perchè unisci la fattibilità “casalinga” a risultati porofessionali! A Pasqua ho fatto la colomba due volte ed è venuta perfetta. Vorrei provare anche il panettone ma non trovo in tempi celeri gli stampi. Se uso quelli a cono di alluminio che si usano per fare la pizza di pasqua viterbese (o al formaggio ternana) possono andare? Il problema è come faccio a metterli a testa in giù infilzati? usando carta da forno all’interno? O rischio di fare un pastrocchio? Nell’incertezza sarei per rinunciare ma mi dispiace tanto… ho un intero fine settimana davanti e avevo comprato tutto! Dalla scorza di arance presa da Castroni al rum…solo che MI FIDO DI TE! :-)

    5
  130. Francesca

    Ciaoo Simona, ho fatto il tuo panettone mi è uscito bellissimo … se dovessi sostituire l uvetta con le gocce di cioccolato …quanti grammi dovrei metterne ? Ovviamente facendo un panettone da un 1kg e uno da mezzo come dice la ricetta? E dovrei avere qualche accorgimento in più?

    5
  131. Viviana

    Salve cara Simona. Mi xici come fare una glassa mandorla e nocciole? E quando metterla poi? Con la glassa si fanno lo stesso i tagli? Grazie infinite!! Sei la prima in assoluto a cui scrivo. Viviana.

  132. Viviana

    Salve cara Simona. Mi spieghi come fare una glassa mandorla e nocciole? E quando metterla poi? Con la glassa si fanno lo stesso i tagli? Grazie infinite!! È la prima volta che scrivo, ma le tue ricette meritano, grazie in anticipo!!

    5
    1. Simona Mirto

      la metti prima di infornare! puoi seguire la glassa della mia colomba;)

  133. Viviana Sgro

    Grazie, gentilissima!

    5
  134. Tonino

    La ricetta è molto invitante, le descrizioni sono ben fatte ma mancano i tempi di riferimento, i tempi di preparazione prevedono 2 giorni, poi nelle descrizioni si perde la cognizione del tempo, non si capisce più quali lavorazioni vanno fatte il primo giorno e quali il secondo, tra quali fasi di preparazione sono previste le due notti … Vorrei seguirla ma non riesco a capire la cronologia nei due giorni.
    Complimenti per il lavoro.

    5
  135. Alessia

    Voglio provarlo però ho 3 domande ti prego rispondimi :( :
    -vorrei farlo in pirottini da 100 grammi per regalarli a Natale, vabene se in ogni pirottini metto 200 gr di impasto? Me ne verrebbero circa 7/8. Quanti ne posso cuocere insieme?
    -come faccio a tenere nel forno una temperatura di 26/28 gradi? Devo stare ad accenderlo ogni tot tempo a 50 gradi?
    – io non ho un piano di lavoro in marmo ma solo la spianatoia, posso lavorarlo e farlo riposare li?
    Grazie!

    5
  136. Antonella

    Ho fatto il panettone è abbastanza lievitato ma non ancora pronto sono 8 ore che sta lievitando ma se lo lascio lievitare più del normale che succede?tipo che lo lascio ancora 8 ore grazie

    5
  137. Alle

    Ciao, ho provato due volte la ricetta, ma in entrambi i casi ho avuto lo stesso problema. Tutti gli impasti sono belli, lisci ed hanno una bella maglia se li tiri, gli ingredienti come uova e burro vengono sempre aggiunti poco alla volta fino ad assorbimento, la pirlatura effettuata con la massima cura, tutte le lievitazioni raggiungono il livello previsto. Ma l’ultima lievitazione non vuole proprio lavorare. Da quando metto l’impasto nel pirottino, non lievita più. La temperatura del forno in cui lievita è controllata dal termometro, quindi non è quello il problema. Ho provato ad allungare i tempi dell’ultima lievitazione arrivando a 20ore, ma nulla. Con questo problema, per quanto il panettone sia buono, non è un panettone, perché è davvero denso. Puoi darmi qualche dritta?

    1. Simona Mirto

      Ciao Alle! allora prima di tutto dimmi che farine hai usato e che burro che hanno il ruolo cardine nella lievitazione. Poi indicami a che temperatura fai lievitare le ultime, dove vivi e che contensto c’è: ovvero fa freddo, umido ect… vediamo di risolvere!

  138. lamarydiprato

    buongiorno Simona,
    ho provato ad eseguire la ricetta passo passo utilizzando una farina 350W.
    i vari impasti sono lievitati in maniera perfetta.
    l’ultima lievitazione invece , l’impasto non è arrivato al bordo ma si è fermato a circa 3cm ( ho utilizzato 3 contenitori da 500 nei quali ho messo 600 gr di impasto ).
    il risultato buonissimo e profumatissimo ma non ha gli alveoli grandi come il tuo e come lo desideravo.
    da cosa puo’ essere dipeso ?
    grazie mille
    mary

  139. Laura

    Ciao Simona, vorrei provare a fare il panettone ma ho una domanda :se uso il burro chiarificato la dose è sempre quella scritta nella lista degli ingredienti o cambia? E quello della Prealpi va bene come burro chiarificato? Grazie mille. Laura

    5
    1. Simona Mirto

      Certo! sempre uguale!

  140. Claudia

    Ciao Simona, anche noi ci stiamo provando ma dopo 8 ore nel pirrottino e’ cresciuto pochissimo.
    Cosa dobbiamo fare o si può capire qualcosa?
    Grazie Claudia

    1. Simona Mirto

      Alzate la temperatura del forno e riportate dentro il panettone! Quando l’impasto non cresce va data una sferzata!

  141. Viviana

    Carissima, prima di cimentarmi in quest’opera, ho anche comprato il termometro a sonda che consigli in questa ricetta, ma…come lo uso? Cioè, non è come quelli che si infilano e si lasciano nel forno e tu controlli la temperatura. Con questo tipo debbo andarlo ad infilzare di tanto in tanto, giusto? Dammi x cortesia qualche trucco o consiglio. X il resto sempre grazie e sei molto brava!!

  142. Benedetta

    Ho uno stampo di alluminio, come faccio a far raffreddare il panettone a testa in giù?
    Grazie
    Benedetta

    1. Simona Mirto

      Purtroppo non puoi raffreddarlo…

  143. Benedetta

    Ho uno stampo per panettone di alluminio, come faccio a raffreddare il panettone a testa in giù?
    Grazie!
    Benedetta

    5
    1. Simona Mirto

      In questo caso salterai il passaggio. Potrebbe risultare leggermente meno gonfio

  144. Valentina

    Come devo procedere se voglio inserire le gocce di cioccolato? Grazie

    5
  145. Susanna

    Buona sera Simona
    ho provato a fare il panettone..anzi ne ho fatti due da 750gr.
    Riusciti benissimo!
    Avevo l’ansia al secondo impasto dove in teoria deve quadruplicare ma non mi sono persa d’animo e sono andata avanti…e ho fatto bene perke alla fine e risultato ottimo!
    Anke la cottura con il mio forno nuovo!
    Complimenti!
    Adesso visto che avrò tempo forza covid… proverò il Pandoro …speriamo bene!
    Grazie!
    Susanna

    5
  146. Francesca

    Ciao Simona, per problemi di spazio avrei bisogno di dilazionare le lievitazioni in forno…. devo fare impasti separati o posso prolungare il riposo della pasta prima della lievitazione lasciando tipo in frigo? Stessa questione per il pandoro…. grazie!

    5
    1. Simona Mirto

      Certo! perfetto!

  147. Giulia

    Ciao Simona!

    Ho cercato in tutti i supermercati del mio comune la farina che hai suggerito ma della LoConte ho trovato solo la “Manitoba salata”… In compenso da Esselunga vendono la Garofalo W350, tu l’hai già provata/sapresti dirmi com’è?
    Ti ringrazio in anticipo!

  148. MariaM

    Simona aiuto! Sto seguendo la ricetta e tutto corrisponde tranne i tempi di lievitazione: l’impasto cresce velocissimo!! Sono al passaggio tra il secondo e il terzo impasto, sta riposando da mezzora ed è già più che duplicato… Ho una farina molto forte (sono indicate solo le proteine, non la W, e il valore è 17.8): mi confermi che seguo la crescita dell’impasto e non le 3/4 ore indicative della ricetta? Ps. Preciso che non ho abbondato di lievito, mi sono tenuta strettamente alle quantità indicate.
    Grazie, Maria

  149. Prudenza

    Ciao Simona fantastica ricetta e grazie mille per averla condivisa….una domanda se utilizzo il Bimby per impastare creerebbe problemi con la impasto. Grazie attendo una tua risposta

    5
  150. Elena

    Ciao Simona! Ho letto attentamente la ricetta, ma mi manca il tempo approssimativo di lievitazione del primo impasto, sapresti darmi un riferimento? Mentre per tutti gli altri impasti è indicato, per il primo impasto c’è scritto solo che deve triplicare, ma vorrei un riferimento, giusto per calcolare i tempi della giornata ed evitare di dover cuocere il panettone alle 3 di notte. Grazie mille!! :)

    5
  151. Palma

    Ciao Simona!!posso usare lo stampo del Pan brioche?come peso mi trovo perché è da 1,5 kg, sono indecisa sia per l’altezza che è di 16 cm sia per il fatto che essendo di alluminio non potrei infilzarlo con i ferri….che mi consigli?

    5
    1. Simona Mirto

      Palma puoi usare lo stampo del pan brioche, consapevole che non puoi infilzarlo e di conseguenza il rischio che possa raffreddarsi abbassandosi leggermente…

  152. Cristina

    Ciao, volevo chiederti se facendo 2 panettoni li fai cuocere insieme o è meglio uno alla volta. Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      se li fai cuocere sullo stesso piano certo che puoi!

  153. Francesca

    Ciao simona se volessi fare 2 panettoni da 1kg e non 1p da1 kg e uno da 500 ..come mi devo regolare con gli ingredienti?

  154. Gianni

    Sei forte in cucina ma decisamente meno in matematica.

    Nelle due foto postate del “primo impasto” il volume non triplica, ma cresce 8 volte (il diametro della pallina raddoppia). Per il secondo impasto chiedi di aspettare che l’impasto quadruplichi, ma nelle due foto postate cresce il diametro di 3 volte (e quindi il volume cresce di 27 volte).

    Potresti gentilmente rivedere la ricetta ed essere un po’ più preciso con queste affermazioni di “crescita”, che ritengo siano importanti?

    Grazie

  155. Lorena

    Ciao simona 2 domande ma volendo provare un panettone solo da 500 gr posso ridurre le quantità di un terzo ??? Inoltre aimiei figli non piacciono i canditi posso sostituire tutto con gocce di cioccolato ?? Grazie

    1. Simona Mirto

      Lorena ti consiglio di non toccare le dosi , a meno che tu non sia una professionista dei grandi lievitati, ti consiglio pertanto di congelare l’impasto in eccesso! Si, puoi utilizzare le gocce. Ti consiglio di leggere la mia variante qui :https://www.tavolartegusto.it/ricetta/panettone-al-cioccolato/

  156. SARA

    Ciao Simona!
    Sto realizzando la tua ricetta e al momento tutto procede per il meglio.
    una domanda: non avendo l’alcool, c’è un liquore alternativo con cui spruzzarlo?
    Grazie mille per tutto

    5
    1. Simona Mirto

      anche rum va bene!

  157. Federica

    Ciao Simona!
    Ho fatto il panettone con la tua ricetta! Davvero buono! Ti volevo solo chiedere il trucco per renderlo più” soffice”.
    Ho messo meno uvetta in quanto a me non piace molto e internamente è risultato un po’” compatto “ senza i “fori”. Mi chiedevo se dipende dalla dose di uvetta!
    Grazie mille

    5
  158. Marina

    Ciao Simona non ho la planetaria posso impostarlo nel bimby?

    1. Simona Mirto

      Marina il bimby ha funzioni tutte sue , bracci impastatori molto differenti dalle classiche planetarie e non utilizzandolo non mi sento di garantire lo stesso risultato!

  159. Cinzia

    Ciao Simona vorrei realizzare il panettone due domande non possiedo planetaria ne impastatrice posso usare il bimby funzione spiga.?
    Posso usare il miele di arancio.?

  160. Giorgia

    Ciao Simona,
    ho appena sfornato due meravigliosi panettoni, la mia casa profuma di pasticceria Sono soddisfatta per dire che questi sono i miei primi panettoni! Ti ringrazio infinitamente per la meravigliosa ricetta, descritta in modo impeccabile e accompagnata dai video per me preziosissimi.
    Le ⭐⭐⭐⭐⭐
    Tutte meritate.

    5
  161. SARA

    Ho fatto il panettone. Ormai sono trascorse 11h dalla fine dell’ultimo impasto ma non è cresciuto. Stanotte l’ho lasciato in una stanza che era un po’ freddina: potrebbe essere solo una questione di tempi? Magari devo solo aspettare?
    Ho usato la farina da te indicata e le precedenti lievitazioni sono andate alla grande.

    5
    1. Simona Mirto

      Dai subito una sferzata alla camera di lievitazione! i Panettoni in ambiente freddo non crescono! Scalda il forno, fai raffreddare, crea il tepore giusto e aspetta!

  162. Sabrina

    Ciao Simona, le tue ricette sono sempre un super successo. Colpisci sempre al centro!! Ti volevo se eventualmente completata la fase dell’incordatura posso mettere a maturare l’impasto in frigo e poi procedere con la pezzettatura e la lievitazione negli stampi? Graziee

    1. Simona Mirto

      Certo puoi! mi raccomando però, dopo il riposo in frigo, tieni a temperatura ambiente almeno 3 h prima della pezzatura!

  163. alessandra

    Ciao Simona. ho fatto la tua ricetta e mi sono venuti due panettoni da 750 gr a dir poco fantastici!! grazie grazie Alessandra

    5
  164. Giulia

    Ciao Simona, se lo voglio fare bianco (Senza canditi e uvetta) devo modificare le dosi??

    5
  165. Sara

    ciao Simona, volevo chiederti, se non ho la possibilità di far lievitare il panettone a 28°, posso farlo lievitare semplicemente in un posto buio? grazie

    5
  166. Serena

    Ciao Simona ho provato con una farina tecnica specifica per panettoni e colombe ma l’impasto in cottura è venuto troppo compatto. Proverò con la loconte. Una domanda… La maturazione in frigo la sconsigli? Mi piacerebbe provare prima della pirlatura. Attendo tuo parere… ciao ciao

    5
    1. Simona Mirto

      Serena ok la maturazione in frigo, mi raccomando solo di tenerlo a temperatura ambiente prima di pirlarlo e utilizzarlo!

  167. Alvaro

    Ciao Simona sono due anni che faccio i panettoni casalinghi con la tua ricetta, mi vengono molto bene. Vorrei farli con solo tuorli, mi potresti modificare la ricetta, grazie

    1. Simona Mirto

      Alvaro purtroppo al momento non posso accontentarti, bisognerebbe fare prove su prove per ottenere un prodotto degno. Annoto la tua richiesta, chissà per i prossimi anni! ;)

  168. Rossella

    Ciao! Vorrei fare alcune varianti di gusti per i panettoni. Se lo facessi bianco con crema al pistacchio al suo interno (congelata in cubetto ) potrebbe venire o lo rovinerei?

    5
  169. Rossella

    Ciao! Vorrei fare una variante nei gusti, mi chiedevo se mettendo la crema al pistacchio congelata in cubetti possa riuscire o rischierei di rovinare l’ultima lievitazione.
    È forse meglio metterla con la sac a poche una volta cotto?
    Probabilmente troverai più commenti uguali ma non so se sono stati inoltrati.

    5
  170. Serena

    Ottimo grazie per la risposta Simona. Quindi ad impasto completo potrei far maturare in frigo come consigli nella tua ricetta della colomba? 10h potrebbe andare bene? Poi farei ambientare per due ore a TA per poi fare la formatura e poi pirlatura.

  171. Ilenia

    Ciao, ieri ho sfornato due panettoni seguendo la tua ricetta, veramente buonissimi, ricetta eccellente!
    Unico appunto che voglio lasciare per quanti vogliono cimentarsi nella ricetta: non ho la planetaria, ma soltanto una piccola impastatrice (uno sbattitore con i ganci “a spirale” + ciotola, da 450 Watt) e non è stato per nulla semplice poiché non aveva la potenza sufficiente per un impasto così duro, ho anche dovuto impastare a mano e per un momento stavo anche desistendo.
    Vi consiglio di armarvi di planetaria!

    Per il resto ricetta ottima, grazie mille!

    5
  172. eleni

    Grazie Simona per le tue ricette! Vivendo in Svezia non abbiamo sempre accesso a cose come la Colomba e il Panettone, non in qualità accettabile almeno. Le tue ricette mi hanno permesso di preparare un pezzettino di casa per il mio marito per le feste! Entrambi hanno funzionato molto bene! Grazie ancora!

  173. Barbara

    Salve,vorrei cimentarmi in questa impresa per la seconda volta. Nella prima, con un’altra ricetta il panettone è venuto buono di sapore, ma quando l’ho messo capovolto per farlo freddare, trascorse le 5 ore l’ho trovato rotto a metà .
    Adesso vorrei provare questa ricetta,m non capisco la grammatura delle uova a quante uova corrispondono e vorrei sapere se sono medie o grandi. Grazie

  174. Irene

    Ciao Simona, non avendo un’impastatrice volevo chiederti se è possibile impastare a mano o con un semplice sbattitore!

    1. Simona Mirto

      Ciao Irene, puoi provare ad impastare a mano, ma il rischio è che potrebbe non incordarsi in maniera ottimale, la trama non verrà così alveolata e potresti avere un prodotto che si distacca dal risultato finale

  175. rita

    Meravigliosa ricetta, grazie, io vorrei fare la stessa ma con il lievito madre, come mi regolo ?
    Grazie

    Rita

  176. Daniela

    Ciao Simona
    Sono ormai una “veterana” dei tuoi panettoni che vengono soffici e squisiti
    Vorrei ora cimentarmi con il lievito madre, e siccome il risultato della tua ricetta è ormai sperimentato vorrei qualche dritta per adattarla al lievito naturale
    Grazie mille per la tua attenzione

    1. Simona Mirto

      Daniela puoi usarne 100 gr ma come ben sai, se usi il lievito madre, il processo è molto diverso: i tempi si allungano e le farine si comportano in maniera diversa, adattandosi alla “forza” del lievito che vai ad utilizzare. Bisognerebbe scrivere un articolo a parte :)

  177. Michele

    Ciao Simona sto incordando, ultimo passaggio, ma limpasto non mi si attacca all’uncino?
    Che posso fare, frigo?

    1. Simona Mirto

      Ciao Michele! abbatti la temperatura dell’impasto riponendolo su un piano freddo. Lascialo lì per almeno 40 minuti, poi riprovi ad incordare. Ricarda che il nemico 1 dell’incordatura è il caldo, quindi metti la foglia in frigo prima di procedere (togli di mezzo l’uncino)

  178. Roberto

    Ciao ,terminando lievitazione ,dopo secondo impasto ,a mezzanotte ,si puo lasciare al freddo tutta la notte,fuori frigo 18° oppure cosa fare per fare il terzo il gg dopo?

    1. Simona Mirto

      Roberto si, ti consiglio però alle 6.00 di mattina, di guardare la situazione; oppure lasci l’impasto in frigo, ma prima di riprendere a lavorarlo lo lasci a temp ambiente il tempo necessario circa 2 h ;)

  179. Alessandro

    Ciao Simona!
    Grazie per la tua ricetta spettacolare :)
    Volevo chiedere: il mix aromatico che hai indicato nella tua ricetta contiene solo miele, scorze grattuggiate, vaniglia e rum: non dovrebbe contenere anche canditi e prevedere una cottura? Te lo chiedo perchè in tutte le altre ricette ho letto così. Fammi sapere, seguirò le tue indicazion a prescindere :)

    1. Simona Mirto

      No Alessandro! in questa ricetta non si cuoce assolutamente il mix aromatico!

  180. Gloria

    Ciao simona. Volevo chiederti se mettendo la glassa classica del panettone prima di cuocerlo, al posto che fare la scarpatura, rischio che affonda al centro la cupola o se regge il peso

    1. Simona Mirto

      Ok! ;)

  181. Linda

    Ciao Simona volevo dirti che ho fatto tutto identico alla ricetta ma il panettone e venuto uno po asciutto a mo’ di pandoro poco alveolato cosa ho sbagliato?

    1. Simona Mirto

      Linda può dipendere da vari fattori, primo tra tutti, la farina, secondo hanno lievitato poco, terzo l’esperienza nell’incordare gli impasti. Raccontami un pò di questi 3 punti

  182. Annalisa

    Ciao, scusami, ma sono in crisi, ho iniziato l’impasto ma al primo impasto aggiungendo alla biga 10 tuorli e 55gr di farina l’impasto rimane una crema e non si forma il panetto, possibile che ci sia un errore nella digitazione del peso della farina?

  183. Daniele

    Ciao Simona, ho cercato di seguire alla lettera la tua ricetta fino al momento dell’inserimento dell’uvetta: ho diviso in due l’impasto per farne uno con l’uvetta e uno con le gocce al cioccolato. Li sto per infornare: quello al cioccolato sembra perfetto (anche se ho preferito evitare la scarpatura), quello con l’uvetta invece no, non si è gonfiato al centro come l’altro ma si è dilatato e attaccato ai lati… il motivo può essere solo l’uvetta (unica differenza con l’altro): forse era troppo umida quando l’ho inserita? In ogni caso spero che una volta cotto sia comunque mangiabile anche se non esteticamente perfetto :)

    In ogni caso ho trovato difficoltà a far andare la planetaria con il terzo impasto, al punto che ho tolto quasi subito il tutto per paura di romperla e ho impastato a mano. Quando ho aggiunto l’aroma l’impasto è diventato veramente molliccio e sembrava un’altra cosa rispetto al tuo (vedendolo in foto). Poi ho riprovato a mettere tutto nella planetaria e con l’aggiunta del burro è migliorato progressivamente. Incrocio le dita e vediamo cosa succederà nelle prossime ore :)

    5
  184. Annalisa

    Ciao, scusami, ma sono in crisi, ho iniziato l’impasto ma al primo impasto aggiungendo alla biga 10 tuorli e 55gr di farina l’impasto rimane una crema e non si forma il panetto, possibile che ci sia un errore nella digitazione del peso della farina?

    1. Simona Mirto

      Che farina hai usato?

  185. Serena

    Annalisa ma erano10 gr di tuorli… Non 10 tuorli

  186. Alice

    ciao! devono raffreddare tre ore o tutta la notte?

  187. Dario

    Ma nel terzo passaggio tuorli e uova, nelle uova intendi tutto l’uovo o solo l’albume delle altre ?

  188. Dario

    Ciao Simona volevo chiederti, appena ho messo il panettone nel forno pre riscaldato si e sgonfiato subito, dici che è perché ci ho messo tanto a metterlo in forno o lo sbalzo di temperatura o perché ho fatto i taglio con il coltello perché non avevo la lama ?

  189. giusy

    Ciao vorrei sapere quanto pesa in tutto il mix aromatico?

    1. Simona Mirto

      Non saprei giusy, pochi grammi comq

  190. giovanni

    Salve, volevo sapere se gli impasti passaggio per passaggio vanno Uniti volta per volta

  191. Lucia

    Ciao Simona l’impasto risulta molle e appicicoso cosa devo fare ?

    1. Simona Mirto

      Licia che farine hai usato?

  192. Assunta

    Bellissima ricetta. Pensi che potrei ridurre le dosi di un terzo per realizzare solo un panettone da 1 Kg ? Grazie per la risposta

    1. Simona Mirto

      Assunta ho già dato sopra la risposta, no. L’impasto che avanza puoi congelarlo :)
      Frazionare, dividere, togliere e mettere per i non esperti pasticceri equivale a mettere a rischio la riuscita finale!

  193. Simona

    Buonasera Simona, ho due informazioni da chiederti:
    1- lo stampo che userò per il panettone è basso 21cm x 5,5 di altezza per 1 kg ma con di prodotto. I tempi di cottura cambiano?
    2- se volessi fare l impasto scuro con del cacao, devo sottrarre la quantità di cacao dalla farina? Grazie mille!

    1. Simona Mirto

      Simona per le misure degli stampi che mi indichi i tempi di cottura potrebbero variare di 10 – 12 minuti, dovrai quindi fare la prova stecchino.
      Per l’impasto al cacao non ho mai provato e sinceramente ti sconsiglio di ritoccare la ricetta controllata al grammo, rischi di rovinare l’impasto :)

  194. sara

    Ciao Simo!
    Alla fine ci sono riuscita
    Volendolo aromatizzare al limone senza uvetta e canditi, come si potrebbe fare? Grazie mille

  195. ANNA

    Salve, se volessi sostituire il lievito di birra col lievito madre, quali sarebbero le dosi?

  196. Deborah

    Ciao, è possibile sostituire qualche ingrediente del mix con delle gocce di cioccolato?

    5
    1. Simona Mirto

      Debora il mix aromatico non si tocca! puoi sostituire parte dei canditi con gocce di cioccolato, circa la metà!

  197. Chiara

    Ricetta eccezionale! Il panettone è venuto profumatissimo e soffice, sembra comprato! Sono veramente soddisfatta! Grazie per la ricetta perfetta

    5
  198. patrizia

    Ciao Simona
    ti volevo ringraziare della ricetta sono venuti benissimo: ne ho fatti tre piccoli sono spariti!
    uno con le gocce di cioccolata e due con canditi e uvetta favolosi!! peccato che non posso inviare le foto
    grazie ancora

    5
    1. Simona Mirto

      Sono felicissima :)

  199. Ilaria

    Ciao Simona, ero alla ricerca di una ricetta che mi convincesse per il panettone, avendo anche io fatto numerosi tentativi e non essendo mai stata completamente soddisfatta. Trovo la tua ricetta ben spiegata e credo di andare sul sicuro seguendola, sicuramente ti manderò una foto del prodotto finito. Volevo solo chiederti quando consigli di iniziare con la biga, se di mattina presto o pomeriggio, per non finire ad infornare di notte. Grazie mille, Ilaria.

  200. Anna

    Ciao! Io vorrei preparare due panettoni da 750 gr l’uno, ho visto che hai già scritto che si possono cucinare contemporaneamente purché siano sullo stesso ripiano. Purtroppo il mio forno non mi permette di avere sempre cotture del tutto omogenee. È meglio dunque se dopo un po’ (secondo te quanto per non interrompere la crescita) li scambio di posto o se li cucino separatamente (non vorrei però che facendo così il secondo nel frattempo si sgonfiasse e che il forno risultasse troppo caldo)?
    Grazie!

  201. Erica

    Buongiorno, avrei una domanda, al posto della biga metto direttamente 100 gr di lievito madre nel primo impasto oppure faccio la biga con il lievito madre al posto del ldb? grazie….

    1. Simona Mirto

      Erica ti consiglio di dividere comunque in modo da trovarti con i tempi indicati! ;)

  202. Silvia

    Ciao. Ho sfornato i miei panettoni proprio stamattina e sono venuti bene ( per essere la prima volta). Ho avuto qualche difficoltà nell’impastare tutto ma perché la mia planetaria non ha un boccale molto capiente. In ogni caso è andata! Panettone super profumato e morbido. La prossima volta aggiungerò solo un po’ più di zucchero perché per mio gusto lo preferirei un po’ più dolce . Ma la ricetta è spiegata molto bene e il risultato è sorprendente!!! Grazie

    5
  203. Francesca

    ciao simona se dovessi fare doppio impasto per creare 3 panettoni da 1 kg l uno .come lievito devo cmq mettere 6 grammi o 12 ? Grazie della risposta

    5
    1. Simona Mirto

      Francesca devi triplicare tutte le dosi! ;)

  204. Stefania

    Ciao Simona, complimenti per la ricetta. Nei prossimi giorni mi appresterò a fare il panettone per la prima volta e sicuramente seguirò la tua ricetta: è chiara, spiegata benissimo e non fa confondere! Volevo chiederti un consiglio, prima di infornarlo secondo te posso aggiungere mandorle e codette di zucchero (per fare un simil “mandorlato”), oppure rischio che in cottura non lieviti bene? Inoltre, secondo te fare metà farina Manitoba e metà farina integrale (forte minimo W350) è un azzardo? Grazie mille
    Stefania

    1. Simona Mirto

      Si, puoi seguire la mia ricetta della colomba per la glassatura.
      Per quanto riguarda farina integrale scordatela! ha una forza minima e rischi di buttare tutto il lavoro!

  205. stefania

    ciao volevo provare il panettone mi chiedevo se il mix i aromi mi sembra un po pochino se faccio con gli agumi cotti viene piu profumato?

    5
    1. Simona Mirto

      Stefania le dosi sono state provate e riprovate. Se aggiungi o cambi la ricetta, non posso garantirti il risultato!

  206. Dora

    Ciao volevo chiederti come fare a capovolgere il panettone dato che ho comprato lo stampo in alluminio mi aiuti ? Adoro le tue ricette grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Dora purtroppo con lo stampo in alluminio non è possibile capovolgere..

  207. Teresa

    Li ho fatti! Buonissimi sono soddisfatta credo che li rifaccio per regalare a Natale ,chissà se aggiungo l’aroma panettone oltre al mix aroma della ricetta

    5
  208. Cinzia

    Ciao Simona, vorrei provare la ricetta del tuo panettone. 3 domande: ad una mia amica si è afflosciato durante la cottura, come può succedere? Se inforno prima il panettone da 500 grammi e poi quello da 1 kg non succede niente al panettone grande durante l’attesa?Quanti minuti di cottura il panettone piccolo?

  209. Chiara

    Ciao Simona, ricetta fantastica! È il secondo anno che la uso e funziona sempre. Questa volta volevo provare a fare il panettone con le gocce di cioccolato invece che uvetta e canditi. Si può fare? Magari non si conserverà a lungo, ma mi piacerebbe la variante!

    5
  210. Giulia Giacci

    Ma si usa solo farina Manitoba?

  211. Paolo

    Ciao
    Ma se volessi sostituire il lievito di birra con il lievito madre disidratato come mi cambino le quantità di lievito da usare?

    5
    1. Simona Mirto

      Il lievito madre disidratato è un composto che si comporta in maniera molto diversa dagli altri. Non posso garantirti il risultato!

  212. Simona

    Ottimo risultato!!! Complimenti x la ricetta x la passione e x l’amore che metti nel condividere la tua passione x la cucina!!
    Grazie

    5
  213. Eli

    Ciao Simona ho già pronto il mix di aromi e voglio fare il panettone. Usando il lievito madre (bello arzillo!) tu consigli 100 grammi. Ne uso 50 grammi per la biga e 50 nel secondo impasto seguendo alla lettera la ricetta? GRAZIE!!!!

    5
    1. Simona Mirto

      Perfetto!

  214. Silvia

    Grazie mille per la ricetta, nei prossimi giorni ci proverò! Volevo sostituire i canditi e l’uvetta con cioccolato e pere? Riesci a dirmi che dosi utilizzare di pere e di cioccolato?

    5
  215. Olly

    Ciao, volevo farti una domanda. Se volessi farcire il panettone con qualche crema posso eliminare del tutto canditi e uvetta o devo aumentare la dose, affinché escano due panettoni da 750gr?

    1. Simona Mirto

      Ti sconsiglio di cambiare dosi. cosi come di rivoluzionare la ricetta! puoi farcirlo ugualmente anche con uvetta ;)

  216. Michele

    Ciao Simona, una domanda se posso… dopo avere aggiunto il mix di aromi quanti tempi serve per incordare e passare allo step successivo ( aggiungere il burro)?
    L’impasto non si stacca dalle pareti
    Grazie mille e complimenti per la rubrica… Fantastica!

    5
    1. Simona Mirto

      Michele il tempo dipende da che strumento hai, gli ingredienti usati, l’esperienza. Potrebbe impiegarci 20 minuti ma anche 1 h e mezza. Mi raccomando, l’impasto non deve scaldarsi. Ogni tanto interrompi e raffredda su piano di lavoro freddo!

  217. Serena

    Davvero buonissimo! Con un po’ di pazienza ed impegno viene una meraviglia! Ricetta spiegata benissimo!

    5
  218. Alessandro

    CiAo, ho letto la tua ricetta e penso che proverò. Ho fatto un paio di volte il pandoro con risultati mesi. Cotto, buono ma mi si è sempre “seduto”, si è sgonfiato. Volevo però chiederti un paio di cose: un consiglio sulla temperatura di lievitazione: in questa stagione in casa a malapena ci sono 20/21 gradi. Potrei metterlo in forno riscaldato per un po’ come suggerisci? Ho anche una tavola in refrattario che uso x il pane, che può mantenere la temperatura poi a lungo. Il mio forno è a gas e ventilato (nn posso fermare la ventola). Cosa mi consigli? Grazie. E complimenti

    5
    1. Simona Mirto

      Alessandro mi raccomando alle farine che usi. si i lievitati “si siedono” è perché la farina non ha la forza giusta per sorreggerli! Per la lievitazione ti consiglio di predisporre il forno. accendi ogni tanto. Eviterei la refrettaria che da una botta di calore diretta. ;)

  219. Manuela

    Ciao Simona, purtroppo ho avuto difficoltà con l incordatura. Credo dipenda dalla mia planetaria che è piccolina perché l’ impasto mi si attorciglia al gancio e non impasta. Ho rattoppato buttando un po’ di farina sul piano di lavoro buttandoci sopra l impasto elastico ma appiccicoso e inserendo l uvetta . In qualche modo ho diviso in tre parti e inserito in tre pirottini. Speriamo che crescano comunque e che riesca a infornarli.

    1. Simona Mirto

      Manuela forse ho letto il tuo commento precedente, in cui ti dicevo che non va aggiunta farina! ad ogni modo, vediamo il risultato!

  220. Antonino

    Ciao!
    Ma il panettone deve essere fatto per forza solo con farina Manitoba? Oppure posso mettere anche una parte di farina 00?

    Grazie mille.

    5
    1. Simona Mirto

      Per forza!

  221. Daniela

    Buongiorno, stranamente a differenza della Colomba il panettone non mi è riuscito e vorrei capire dove ho sbagliato.
    L’impasto alla fine è rimasto appiccicoso e ho avuto problemi a pirlarlo, infatti trasferito nel pirottino dopo 12 ore non è lievitato un gran ché.
    Oltre che alla fine l’impasto non era sufficiente per 3 pirottini da 500kg. Sapresti darmi qualche suggerimento? Grazie

    1. Simona Mirto

      Daniela le variabili potrebbero essere varie. Che farine hai usato? ogni tanto accedevi il forno creando la camera di lievitazione?

  222. Manuela

    Ciao Simona, stamani ho assaggiato i 3 panettoni che ho fatto. Ho avuto difficoltà nell’incordatura perché credo che la mia planetaria sia troppo piccola. Allora ho rovesciato l’ impasto appiccicoso su un piano leggermente Infarinato e ho buttato dentro tutta l’uvetta e fatto direttamente i panetti. Sono lievitati dentro il forno con luce accesa e leggermente aperto. Stamani non avendo alcool ho spennellato con rum e chiuso in un sacchetto di plastica. Spero vada bene..ho notato che in superficie erano duri e poco carini, così dovrebbero rimanere più umidi. Grazie

    1. Simona Mirto

      Manuela non si aggiunge farina sul piano! Te lo dico perchè la farina dopo l’incordatura rende poco soffice il prodotto!
      La pannellatura con il rum “ni”, nel senso che l’alcol diretto sui prodotti non conserva, ma lascia solo il sapore! al massimo si poteteva tentare un acqua, zucchero, rum e limone su fuoco, in modo che evaporava l’alcol e il panettone si sarebbe conservato soffice. La prossima volta, chiedimi prima, ( lo ripeto sempre a tutti anche su Instagram ) questo in modo che io possa dare un consiglio ed evitare errori!
      Fammi sapere :)

  223. Michele

    “ Ogni tanto interrompi e raffredda su piano di lavoro freddo!”
    Io uso la kitchenaid, ogni 20-30’ può andare oppure devo misurare con il termometro l’impasto che non superi i 20*?
    Grazie ancora della tua gentilezza

  224. Paulina

    Ciao Simona,

    Volevo chiederti in mix dell aromatico si può non mettere rum , no alcohol ? Ho per forza devo mettere ?

    Grazie

    1. Simona Mirto

      l’alcol serve per amalgamare gli ingredienti e conservarne il profumo. Evapora in cottura.

  225. Michele

    Ciao Simona, provato questo week end, seguito tutto passo dopo passo. Risultato ottimo!!

    5
  226. Silvia

    Ciao Simona! Il peso del l’uvetta si riferisce al l’uvetta secca o scolata dopo l’ammollo??
    In più il gancio dell impastatrice lo uso solo alla fine quindi?

    1. Simona Mirto

      uvetta secca ;)
      gancio solo alla fine e se serve;)

  227. Sandra

    Ciao Simona, innanzitutto non vedo l’ora di provare qst meraviglia!! sembra buonissimo già dalle foto..
    ma se volessi sostituire l’uvetta e i canditi con pezzi di pere e cioccolato? è fattibilie secondo te? Grazie mille

    5
  228. Marta

    Ciao Simona! Ho seguito la ricetta passo passo ma l’impasto al taglio e primo assaggio è risultato un po’ asciutto. Più verso il fondo che verso la cupola. Devo segnalare che ho fatto la versione con gocce di cioccolato e glassatura. Dove potrei aver sbagliato? Sicuro non demordo e riproverò di nuovo! Grazie se riuscirai a rispondere!

    1. Simona Mirto

      Marta ti dico, che non aggiungendo scorze d’arancia e canditi, il panettone può risultare meno umido. Ad ogni modo credo sia stato un problema di cottura prolungata. Prova a cuocere qualche minuto in meno, sempre considerando la prova stecchino asciutta!

  229. Valentina

    Ciao Simona, nel week end farò il tuo panettone e non vedo l’ora. Volevo farne due da 750….posso infornarli contemporaneamente e la temperatura sarà sempre 170C° statico per 45min?

    5
    1. Simona Mirto

      Si, importante che siano sullo stesso piano del forno!

  230. Arianna

    Ciao Simona! Incomincio col ringraziarti perché le tue ricette sono sempre un gran successo!
    Purtroppo stavolta, non capisco come mai, ho avuto problemi già dal ‘primo impasto’ : dopo ore di lievitazione non ha raggiunto neanche il doppio del suo volume:( sapresti dirmi a cosa potrebbe essere dovuto?
    Ti ringrazio anticipatamente!:)

    5
    1. Simona Mirto

      Arianna probabilmente il lievito non ha funzionato, purtroppo succede.. Perché se già dal primo impasto non ha lievitato c’è un sicuramente un problema di ingredienti. A meno che non era particolarmente freddo e tu non hai creato la camera a 28° e di conseguenza non ha lievitato…

  231. jordania seija

    ciao Simona qui come nel instagram un grandissimo capolavoro, davvero è venuta una delizia di panettone, sono rimasta meravigliata, poi ci vuole comunque del tempo per farlo, con tanta pazienza ma con soprattutto tanto amore, è passione innammorata del tup Blog…..
    grazie davvero.
    Jordy

    5
  232. Paolo

    Ciao! Mi sono cimentato in questa ricetta è il risultato è stato veramente soddisfacente.
    Ho avuto solo un po’ di disagio nell’ultimo impasto perchè l’impastatrice (nonostante sia una Kitchenaid) faceva fatica ad amalgamare l’impasto con la foglia e ho dovuto, da subiuto, usare il gancio. Per il resto, seguendo la ricetta, non si può sbagliare!
    Grazie mille Simona

    5
  233. Francesca

    Ciao, se volessi fare un panettone da 500 gr devo dimezzare le dosi?

  234. Benedetta

    Purtroppo il mio esperimento non è riuscito…. Mi sembra di avere seguito tutto alla lettera, pirlatura compresa ed il panettone era lievitato benissimo. Una volta in forno però è imploso e una parte della superficie è crollata; più che un panettone sembrava un fungo. A 165°C non si cuoceva e il termometro non superava i 50° e così dopo più di un’ora ho aumentato la temperatura a 190° coprendo la superficie per evitare che diventasse ancora più scuro. Il sapore sembra buono ma a mio gusto è poco dolce, di solito i panettoni sono molto più dolci.

    1. Simona Mirto

      Benedetta se non erro tu hai usato uno stampo di alluminio che non lascia traspirare l’impasto? e il trabocco potrebbe essere derivato da quello.

      Se il sapore è poco dolce è causa di un mix aromatico utilizzato troppo velocemente, ma anche di canditi e uvetta non di ottima qualità.. ne caso però prox volta puoi aggiungere 30 – 50 gr in più di zucchero ;)

  235. Silva

    Simona ho deciso di provare con un terzo delle dosi da te indicate, uno stampo per un panettone da 500 è quello giusto, vero?

    5
    1. Simona Mirto

      Silva ti consiglio di non dimezzare le dosi, ma di congelare la parte di impasto che avanza!

  236. Alex

    Ciao Simona panettone super,per Natale ne devo preparare 3 da distribuire a destra e a sinistra ma volevo farne 1 classico quindi uvetta e canditi e 2 diversi uno con goccie di cioccolato bianco e frutti rossi secchi e uno con ananas e mango disidratati e goccia di cioccolato fondente.
    Mi potresti dare qualche consiglio su come muovermi con le dosi dei vari ingredienti?
    Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      Alex per quello al cioccolato puoi seguire questa ricetta : https://www.tavolartegusto.it/ricetta/panettone-al-cioccolato/

      Per le varianti puoi sostituire uvetta con frutti rossi oppure con mango e ananas

  237. Giulia

    Buonasera! in quanto più o meno dovrebbe triplicare il primo impasto? inoltre, c’è un modo per vedere quando triplica/quadruplica? o si va a occhio?
    grazie

    ps tutte le lievitazioni possono essere fatte in frigo per dilatare un po’ i tempi?

    5
    1. Simona Mirto

      Giulia puoi segnare con un pennarello per comprendere triplicazione del volume dell’impasto. E la tempistica è relativa al tuo ambiente: caldo, freddo, umido… potrebbero volerci 3 h ma anche 6…
      Puoi inserire in frigo certo!

  238. stefy

    vorrei fare la prova del panettone per trovarmi con la cottura la domenica quando dovrei iniziare l’impasto? sabato e piu o meno orientativamente a che ora

    5
    1. Simona Mirto

      Stefy purtroppo non conosco il tuo ambiente di lievitazione… potrebbe lievitare in breve tempo oppure in 3 giorni! ti consiglio quindi sempre di anticiparti di 1 giorno.

  239. Linda

    Ciao! Volevo provare a fare questo splendido panettone.
    Ho due domande:
    I ferri si mettono appena tolto dal forno o devo aspettare si raffreddi in po?
    Uvetta e arancia candita non piacciono in famiglia posso sostituire con della frutta secca e miele o della cioccolata?
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Linda ti consiglio di non aggiungere o togliere ingredienti. Se vuoi utilizzare cioccolato puoi seguire i consigli che trovi qui: https://www.tavolartegusto.it/ricetta/panettone-al-cioccolato/

  240. Ilaria

    Ciao, ricetta descritta molto bene, ma ho un problema o meglio una domanda: sono arrivata a 1h di cottura a 160 statico, sono a 90 gradi , credi sia possibile o qualcosa non è andato?? Grazie

    1. Simona Mirto

      Ilaria certo! dipende dal forno!

  241. Annalisa

    Ciao Simona, bellissima ricetta! Domani mi cimenterò a preparare il mio primo panettone! Volevo sostituire l’uvetta con albicocche secche, le devo reidratare prima di usarle? Quante ne devo mettere? L’arancia l’ho già candita con la tua ricetta ed é venuta deliziosa!! Grazie!

    5
    1. Simona Mirto

      Perfetto! stessa quantità!

  242. Ester

    Ciao! Grazie davvero per la ricetta così dettagliata e precisa. Ho una domanda: al supermercato ho trovato solo la Manitoba con 13,5% di proteine, può andare bene o è troppo debole? Cambiano i tempi di lievitazione?

    1. Simona Mirto

      Ester mi indichi la marca?

  243. Katia

    Ciao Simona, quest’anno mi sono cimentata anch’io in questa avventura, ti dirò che prima avevo provato una ricetta dove in mezza giornata avevi il panettone, ma sono rimasta molto delusa del risultato. E poi ho deciso di provare la tua.
    E ho fatto strabene! Seguendo tutto alla lettera, a parte la farina che non ho trovato della marca indicata, il risultato è stato strabiliante! Quasi non ci credevo di averlo fatto io!
    Complimenti, sei bravissima! Ora sono iscritta anch’io al tuo blog! 10 e lode!

    5
  244. Silva

    Ciao Simona. Volendo in parte congelare l’impasto del panettone, quando bisogna farlo e una volta scongelato come ci si deve comportare? Grazie mille.

  245. Silvia

    Posso non mettere il Rum nel mix aromatico? se si, devo sostituirlo con qualcosa??

    5
    1. Simona Mirto

      liquore a scelta!

  246. Ester

    Non mi fa rispondere direttamente al commento…la marca della farina che ho trovato è “Molino Spadoni” della linea “Farina d’America”. Purtroppo è la più proteica che ho trovato, le altre avevano dal 13% di proteine in giù.
    Avrei un’altra domanda: il panettone va cotto su una griglia o su una teglia?

    1. Simona Mirto

      Ecco l’errore! la farina spadoni americana è la peggiore in commercio. non ha assolutamente il 13% di proteine come indicato. Io stessa ho buttato via tanti impasti con questo prodotto.
      Sempre sulla griglia!

  247. Ester

    Grazie mille per la risposta! Allora proverò a ordinare su Amazon quella che hai indicato. Grazie ancora :)

  248. ALESSANDRO

    ciao, ti ringrazio per le risposte precedenti. ho letto che posso sostituire uvetta e frutta candita con 120gr di gocce di cioccolato. ottimo, farò così (c’è sempre qualcuno a cui non piacciono i canditi).
    ho però 2 altre domande: la farina manitoba deve essere 00, 0 o 1? o è indifferente ai fini della riuscita?
    ho del ghee che ho fatto io. posso usarlo? ho visto che suggerisci il burro chiarificato.
    ti ringrazio. alessandro

  249. Stefy

    Te più o meno come ti sei orientata con gli orari se iniziò sabato primo pomeriggio e faccio gli impasti poi l’ultimo prima de forno se lo lascio tutta la notte e la mattina di domenica lo inforno oppure devo iniziare venerdì sera e farlo lievitare due notti i diversi impasti

    1. Simona Mirto

      Stefy purtroppo non c’è la tabella di orari fissi, perchè ogni impasto è diverso, sopratutto a casa mia è diverso da casa tua o di chiunque altro! di norma si inizia 3 giorni prima per essere certi!

  250. Giulia

    Grazie mille per la risposta! Ho un’altra domanda: lo stampo per il panettone da 1 kg se è alto o basso fa differenza?
    Grazie in anticipo

    1. Simona Mirto

      nessuna!

  251. Emmanuelle

    Ciao Simona,
    per il terzo impasto, i uovi enteri : sono 270 g con il guscio o senza?
    grazie

    1. Simona Mirto

      senza guscio naturalmente ;)

  252. Roberta

    Ciao Simona, dopo aver provato ed aver avuto un certo successo con la tua Colomba, mi voglio cimentare nel Panettone, però volevo chiederti delle “dritte” per i luoghi e i gradi della lievitazione : premetto che mi sto comprando il termometro per monitorare la temperatura, ma secondo te va bene se lo metto sotto una coperta? Oppure se lo metto nel forno, sicuro che lo posso tenere semi aperto con un mestolo di legno? Perchè se per l’ultima fase devo preriscaldare il forno, nel frattempo dove lo metto il panettone – mantenendo la temperatura? – Io abito in Puglia, non fa freddissimo.. ma non voglio assolutamente sbagliare :) Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Roberta la temperatura giusta è 28° ti consiglio il forno spento acceso da poco, quando si raffredda, monitori e riscaldi di nuovo, creando la camera di lievitazione.
      Purtroppo non c’è un posto unico dove si può abbandonare il panettone per 20 ore e lì lievita, bisogna stare sul pezzo ogni ora per capire l’impasto :)

  253. Roberta

    Ciao Simona, ho comprato la farina Manitoba bio – mulino Marino da Eataly, ma non mi indicava la forza, ma ha 11.9 g di proteine, che dici non va bene? Prima di iniziare vorrei rassicurarmi. Grazie

    1. Simona Mirto

      Abbastanza bene ma non benissimo, nel senso che la farina Marino è generalmente buona, ma per i grandi lievitati ci vuole w460 con 14% di proteine che permette di assorbire meglio i liquidi.
      Se sei molto brava nella cordatura, potresti farcela, ma tutto poi dipende, se sei inesperta te lo sconsiglio perché ti trovi un impasto molle ;)

  254. Manuela

    Grazie Simona, per il il risultato è stato soddisfacente. La prossima volta dividerò l impasto in 3 e farò 3 lavorazioni, vediamo se incordo meglio. Poi aggiungerò altri 50/70 grammi di uvetta perché i canditi non lo amo, mancava un po’ di condimento. Grazie per la dritta del rum mischiato ad acqua. La consistenza era molto soffice. Due li ho conservati . Vedremo quando li apro. Oggi ho provato il tuo ciambellone…avevo voglia di un dolce semplice ….erano secoli che non facevo una classica ricetta della nonna. È venuto buonissimo. Grazie!

    5
  255. Silva

    Ciao Simona. Volendo in parte congelare l’impasto del panettone, quando bisogna farlo e una volta scongelato come ci si deve comportare? Grazie mille

    1. Simona Mirto

      congeli ultimo impasto, scongeli in frigo, poi lasci a temp ambiente finchè non è più freddo!

  256. Ilenia

    Ciao vorrei provare questa ricetta perchè il tuo risultato è fantastico. Per un unico stampo da 1 kg è corretto se divido per 3 tutte le dosi e il risultato lo moltiplico per 2? le dosi restano precise?
    Ti ringrazio

  257. Rossella

    Ciao ho prodotto 3 panettoni da 1/2 kg
    Ne ho fatto due con le gocce di cioccolato e uno classico. Lo stesso impasto diviso, quello con le uvette, non è cresciuto come gli altri..
    Gli altri sono lievitati quasi a livello giusto ma non del tutto..
    Mi aiuteresti a capire come mai? Ho sbagliato qualcosa?
    Nonostante la lievitazione scarsa quello classico è risultato ben alveolato dopo la cottura.
    Mi sbrava di aver incordato anche bene perché l’impasto sembrava gomma☺
    Ti ringrazio anticipatamente se mi potessi aiutare perché son davvero buoni

    5
  258. Elisa

    La ricetta mi sembra fantastica solo che io volevo fare un panettone solo con le gocce di cioccolato. Posso sostituire il quantitativo di uvetta e canditi con le gocce di cioccolato?

    1. Simona Mirto

      guarda la mia ricetta del panettone al cioccolato!

  259. Andrea

    Spettacolare, proverò sicuramente. Una sola domanda, se voglio farlo solo con uvetta che quantità totale ne inserisco? E posso sostituire il liquore con un cucchiaino di grappa o meglio evitare? Grazie mille ancora per la condivisione

  260. Pamela

    Ciao Simona
    Posso utilizzare il lievito madre essiccato?
    se è si comemi devo comportare con le quantità?
    Grazie

    1. Simona Mirto

      è un rischio

  261. Licia

    Buongiorno
    sto preparando per il panettone perche la ricetta mi sembra fantastica.
    Due giorni fa ho fatto il mix aromatico con bucce d’arancio e di limone, rhum,miele e una bustina di vanillina. Oggi sono andata a vedere come procede e l’ho trovato un po amaro, è normale?Lo devo rifare ?

    1. Simona Mirto

      Licia di solito è amaro, non si mangia il mix!

  262. Amelia

    Ciao Simona , ho appena fatto il tuo panettone ,
    Ho pero usato il lievito madre, i tempi sono stati più lunghi ma è stato un vero successo , grazie !!

    5
  263. Antonella

    Ciao Simona, vorrei provare a fare il panettone con la tua ricetta ma ho qualche dubbio:
    1) nei primi due impasti uso in planetaria sempre il gancio a foglia, velocità 1?
    2) per dare la forma di una palla liscia nei primi impasti posso usare un po’ di farina quando la tolgo dalla ciotola della planetaria?
    3) li farò lievitare in forno spento con la luce accesa per ottenere la temperatura tra i 26 e i 28 ma se arriva a 30/32 può creare problemi alla lievitazione? Poiché l’ultima lievitazione la farà di notte.
    Grazie per le risposte

    1. Simona Mirto

      niente farina! a 30° il lievito non funziona più! quindi attenzione;)

  264. Licia

    Buongiorno
    sto preparando il panettone perche la ricetta mi sembra fantastica.
    Due giorni fa ho fatto il mix aromatico con bucce d’arancio e di limone, rhum,miele e una bustina di vanillina. Oggi sono andata a vedere come procede e l’ho trovato un po amaro, è normale?Lo devo rifare ?

  265. Laura

    Cara Simona, ho un dubbio, ho letto che per il terzo impasto si deve usare la foglia, ma per il primo e per il secondo?

    1. Simona Mirto

      sempre quella

  266. Maria Teresa

    Buongiorno Simona , sto per procedere ad impastare il panettone ma la marinatura degli aromi è liquida , posso procedere o non va bene ?

    1. Simona Mirto

      certo!

  267. Cristina

    Ciao Simona! È possibile lasciar maturare l’impasto in frigorifero, magari per una notte? Se sì, in quale passaggio? Grazie!

    1. Simona Mirto

      alla fine delle varie lievitazioni! poi lasci a temp ambiente per almeno 4 h finchè non è più freddo!

  268. Cristina

    Ciao Simona! è possibile lasciar maturare l’impasto in frigorifero, magari per una notte? Se sì, in quale passaggio andrebbe fatto? Grazie!

    5
  269. Andrea

    Ciao, vorrei sapere se volessi fare il panettone con solo uvetta che quantità uso? E inoltre chiederle se posso sostituire il liquore del mix aromatico con la grappa. Grazie mille

    1. Simona Mirto

      ok grappa, per solo uvetta, sostituisci il quantitativo di canditi con uvetta

  270. Martin

    Saludos desde Buenos Aires!!! Recién termino de hacerlos, quedaron espectaculares!! me encantó la receta

    5
  271. Rosaria

    Non ho capito a che altezza devono arrivare nel pirottino per infornarli, posso usare il forno elettrico ventilato?

    1. Simona Mirto

      al bordo! se usi ventilato cuoci a 20 ° in meno!

  272. Rossy

    Ciao! Mi sorge un dubbio: la carta è da panettone alto o basso?

    5
    1. Simona Mirto

      certo!

  273. Elena

    Grazie mille, per tutti i passaggi, per l’attrezzatura che serve, complimenti, mi sono riusciti alla perfezione. Li ho personalizzati, farciti uno diverso dall’altro, un successo! Grazie!

    5
  274. Barbara Clementoni

    Ho fatto 2 panettoni da 750gr così come da ricetta e sono venuti benissimo, ma mia figlia è allergica al latte e tutti indebitati, posso sostituire il burro con olio o margarina? e se si in che dosi?

    1. Simona Mirto

      Purtroppo è un rischio!

  275. Ilaria

    Ciao Simona e complimenti per la ricetta
    Volevo chiederti: dopo il secondo impasto che nel mio caso dovrebbe lievitare nel tardo pomeriggio,dati i tempi a disposizione che mi impongono di continuare al mattino seguente, devo lasciare l’impasto in forno con la temperatura giusta o in frigo e riprenderlo poi al mattino?

  276. Sue

    Grazie per questa ottima ricetta! È una bella sfacchinata ma ne vale la pena!

  277. Danila

    Ciao Simona! Innanzitutto grazie per le tue ricette e segreti! Ti seguo da un po’! Vorrei provare a seguire questa ricetta per il mio primo panettone. Userei però del lievito madre. Ho letto il commento dove indichi i 100gr. Questa misura sostituirebbe la biga? Grazie mille!

    1. Simona Mirto

      eh no!

  278. Silvia S.

    Aiuto Simona!! Attendendo che l’impasto (secondo) quadruplicasse, ho iniziato a leggere tutti i commenti e mi sono imbattuta in quello che diceva che la farina spadoni americana era la peggiore. Adesso temo per il mio impasto, finora tutto sembra essere andato bene.. ma sicuramente con quella farina maledetta qualcosa andrà storto, vero?

    1. Simona Mirto

      Silvia mi dispiace , non voglio demoralizzarti, ma risulta la peggiore farina perché non ha la forza giusta, anche io ho buttato via impasti utilizzandola.

  279. Laura

    Ciao Simona, ti volevo chiedere se dopo aver pezzato e pirlato gi impasti li posso congelare e come mi devo comportare dopo? Li metto nei pirottino a scongelare e li lascio lievitare fino a quando nn sono a 1/2 cm dal bordo? O li devo lasciare a temperatura ambiente e quando sono scongelato li metto nei pirottino? Ti ringrazio molto. Laura

    1. Simona Mirto

      scongeli in frigo, poi a temp ambiente finchè non risulta non freddo poi procedi!

  280. Antonino

    Ciao Simona veramente complimenti per la ricetta grazie mille davvero, volevo chiederti ho sostituito la manitoba Lo Conte con una farina tecnica per panettone, e mi sono usciti un po’ casatielli. Ho notato però che già dal primo impasto assorbiva peggio l’acqua ed ho avuto un collasso Totale nell’inserire la seconda parte di zucchero, può dipendere che questa ricetta sia ottimizzara solo per la manitoba Lo Conte?? Grazie mille e buon Natale

    1. Simona Mirto

      Anotnino la ricetta è omologata per una farina con W460 ! Evidentemente le “farine tecniche” non avevano questa forza!

  281. Emmanuelle

    Grazie mile per la risposta… ho fatto tutto a mono… un disastro per il terzo impasto… penso che el problema e di incordare a mano… appiccicosissimo.
    Ho usato la Manitoba de Divella (encontrata en un negozio italiano en Belgio).
    E meglio di far la riceta con una planetaria?

    1. Simona Mirto

      Purtroppo la divella ha una forza bassissima ecco perchè appiccicava…

  282. Serena

    Ciao Simona, ho aggiunto prima della pirlatura una maturazione dell’impasto in frigo di 12 h. Ho atteso 2,30h a TA e pòi ho pirlato e messo nei pirottini da 750gr. Non ho ancora assaggiato perché ora sono a testa in giù, ma dalla lievitazione mi sembra davvero un buon risultato… Considera che prima di infornare ho messo pure la glassa con mandorle intere sopra e nonostante questo i due panettoni sono cresciuti più dell’altra volta… Ho tagliato al 25% la Loconte con una w330… Superrrrrr

    5
  283. Claudia17

    Ciao Simona!
    Complimenti per il panettone. Sembra squisito e fatto in pasticceria :)
    La spiegazione è così chiara da invogliarmi a farlo.
    Volevo però sapere se, dato che non ho planetaria né impastatrice, è possibile impastare con il Bimby modalità Spiga o con la macchina del pane funzione impastare.
    Grazie!

    1. Simona Mirto

      Purtroppo no!

  284. Francesco

    Seguito tutto passo passo, ma l’impatto finale è rimasto troppo appiccicoso, tanto che non è stato possibile fare pirlatura perchè si appiccicava troppo al piano e alle mani. Da cosa dipende? Grazie

    1. Simona Mirto

      dalla farina sbagliata!

  285. Giovanni Mariotta

    Peccato non posso postare le foto ma venuto PERFETTO!!

    5
  286. Federica

    Ciao Simona, io non ho il piano in marmo, ma quello in legno, non potendo usare la farina nella fase di pirlatura e similari come posso fare per evitare che l’impasto mi rimanga tutto attaccato al piano? Grazie

    1. Simona Mirto

      usa la plastica!

  287. Stefania

    Ciao Simona, questa ricetta sembra fantastica! Io vorrei fare 2 panettoni da 1kg, come devo aumentare le dosi? Grazie mille e buon Natale!

    1. Simona Mirto

      si procede sempre raddoppiando le dosi! quello che avanza lo congeli!

  288. Elisa

    Ciao al posto dell’uvetta posso mettere gocce di cioccolato ?

    1. Simona Mirto

      Sì, leggiti il mio panettone al cioccolato ;)

  289. Francesca

    Ciao Simona, io ho usato lo stampo in alluminio. Non sono riuscita a trovare quelli di carta. Per raffreddamento a testa in giù come procedo?

    1. Simona Mirto

      Francesca non puoi procedere con uno stampo di alluminio.

  290. Mauro

    Grazie e complimenti, al primo tentativo è uscito ottimamente. Ho fatto credo però l’errore di lasciarlo da solo dopo il terzo impasto e dopo più di 13 ore (ero fuori casa e ho avuto un contrattempo) era fuoriuscito dai pirottini. L’impasto si era un appiccicato alla pellicola e quando ho aperto si è un po’ sgonfiato; poi cottura comunque ok, risultato esteticamente comunque accettabile, morbidissimo e profumatissimo; ma la cupola era un po’ schiacciata e al palato lasciava in retrogusto una punta acidula. Può essere tutto dovuto all’eccessiva lievitazione? O ho messo troppo lievito (anche con la bilancia digitale faccio fatica a pesare 1 g di lievito secco). È necessario usare la pellicola anche se si lavora in ambiente umido (vivo all’Equatore: temperatura 28 gradi praticamente costante, umidità 80% sempre)?

    5
  291. Laura

    Ciao simona ti volevo chiedere se volessi congelare l’impasto devo farlo dopo aver inserito uvetta e canditi, ma poi lo devo congelare nei pirottini o solo avvolto da pellicola? E poi li devo far scongelare nei pirottini e poi lasciarli lievitare lì oppure li devo lasciare scongelare e poi, quando scongelato, metterli nei pirottini a lievitare? Ti ringrazio molto. Laura

    1. Simona Mirto

      Laura lìimpasto va scongelato prima in frigo poi va lasciato a temp ambiente e solo dopo va pezzato e pirlato!

  292. Monica

    Ciao sono Monica. Ho appena fatto il panettone con la tua ricetta. Ho seguito alla lettera, e al grammo, la procedura, ma l’impasto alla fine è risultato molto appiccicoso. È lievitato bene ma non ho potuto eseguire la scarpatura correttamente. Può essere che nel mio caso dovevo aggiungere farina? Grazie e complimenti per la tua spiegazione minuziosa

    1. Simona Mirto

      Monica assolutamente no! se risulta appiccicoso è perché usi la farina sbagliata!

  293. Antonio

    Ciao simona,
    Ho seguito passo passo tutti i tuoi suggerimenti e passaggi. Ho comprato esattamente le cose che consigli dalla farina Loconte al burro Lurpak, ho anche fatto i canditi all’arancia seguendo la tu ricetta…tutto di prima qualità. Adesso i due panettoni da 750gr stanno lievitando per l’ultima volta nel pirottino in forno a 26 gradi ma sono già passate 12 ore e purtroppo sono cresciuti pochissimo. Devo arrendermi e vanificare tutto o posso ancora aspettare? Quanto tempo in caso posso aspettare prima di “gettare la spugna” e l’impasto?

    5
    1. Simona Mirto

      Antonio devi aspettare e creare la camera di lievitazione giusta!! riscalda l’ambiente, il forno, inserisci i panettoni e prosegui!

    2. Simona Mirto

      Antonio devi riscaldare l’ambiente! altrimenti non crescono! prova a creare la camera di lievitazione!

  294. Laura

    Grazie mille Simona per la risposta, sempre super gentile!! Laura

  295. Diana

    Ciao Simona, mi sto cimentando per la prima volta nel panettone. Ho un dubbio amletico: ho messo a lievitare ieri sera intorno alle 23 l’ultimo impasto, ma stamattina, dopo 12 ore, ancora non è arrivato ad 1 cm dal bordo (ho usato due stampi da 750g). Ho misurato al temperatura come da te consigliato ed attualmente è quasi 26 gradi. Posso lasciarlo ancora qualche ora o c’è pericolo che si rovini?
    Grazie!!

    1. Simona Mirto

      Diana purtroppo non si può lasciare il panettone al freddo per 12 h .. bisogna creare spesso la camera di lievitazione! quindi accendi il calore e aspetta, quando si raffredda riparti

  296. Alessandra

    Buongiorno Simona, ottima ricetta! Per il primo impasto che gancio devo usare per la planetaria? Foglia o uncino?
    Grazie in anticipo :)

    5
    1. Simona Mirto

      foglia!

  297. Sara

    Ciao Simona scusa il disturbo, ma volevo chiederti se era possibile sostituire l’uvetta?
    E se si, con cosa?

    1. Simona Mirto

      segui il mio panettone al cioccolato!

  298. stefania

    come mai non sono venuti gli alveoli come nella tua foto? ho seguito alla lettera anche gli ingredienti tutto la lievitazione cosa porta a fare gli alveoli

    1. Simona Mirto

      dipende dalla farina usata, quanto bene hai incordato, se hai fatto lievitare a dovere e tanto altro .. purtroppo fare il panettone non è come fare una torta, le variabili per avere l’eccellenza sono frutto di esperienza e consapevolezza.. piano piano andrà sempre meglio!

  299. Valentina

    Ciao Simona! Ho seguito alla lettera la tua fantastica ricetta, l’unico problema riscontrato è che l’impasto sin dall’incordatura risultava un po’ più morbido rispetto a come compare nelle tue foto e credo abbia inciso anche sul risultato finale, perché un volta cotto non ha superato il bordo del cesto.
    Quale errore potrei aver fatto? Come riparare se dovesse ricapitare l’impasto troppo morbido? Grazie mille e complimenti!

    5
    1. Simona Mirto

      Che farina hai usato? Inoltre era lievitato raggiungendo i bordi? perchè se in cottura non aveva superato i bordi, significa che non era lievitato abbastanza e che prima di infornare dove attendere altre ore!

    2. Simona Mirto

      Valentina che farina hai utilizzato?

  300. Silvia

    Cara Simona, purtroppo sono stata costretta a dimezzare le dosi e farne uno da 750 grammi perché non avevo abbastanza farina Manitoba, speriamo che venga. Una domanda: visto che i tempi di lievitazione si riducono, posso lasciare il panettone nel pirottino in forno più a lungo per l’ultima lievitazione (tipo 10-11 ore) o no? Altrimenti lo dovrei infornare alle 2 di notte. Grazie mille

    1. Simona Mirto

      certo!

  301. Lara

    Buongiorno vorrei provare a fare il panettone ma vorrei usare il lievito madre essiccato quanti grammi? Grazie

    1. Simona Mirto

      non te lo consiglio, è un prodotto chimico che funziona peggio di quello di birra!

  302. Silvia

    Ciao Simona, posso utilizzare il miele millefiori? o serve quello d’acacia?

    5
    1. Simona Mirto

      certo!

  303. gianfry

    ciao Simona quest’anno ho deciso x la prima volta di fare il panettone e ho scelto la tua ricetta! Molto impegnativa !!! lievitazioni lunghissime ,in particolare il terzo impasto che ha superato le 11 h.pero’……risultato strepitoso!!!!!! apprezzato da tutti, buonissimo e molto digeribile !!! Grazie e Buone Feste!!

    5
  304. Ester

    Ho appena finito di impastare il primo impasto e quando ho formato la pallina ho notato che l’impasto è venuto molto appiccicoso, quasi colloso…è normale? La biga è lievitata bene, ma dopo la lievitazione era molto appiccicosa. (Ho usato la farina che hai consigliato tu e ho monitorato la temperatura del forno per la lievitazione che è sempre stato intorno ai 27 gradi)

    1. Simona Mirto

      Ester crea la camera di lievitazione spesso e aspetta finchè non raggiunge il bordo!

  305. SALVATORE

    Ciao Simona complimenti anche per questa bellissima ricetta del panettone che io amo dopo la pastiera volevo chiederti per conservare il panettone in mancanza della busta per alimenti cosa posso usare?

    5
    1. Simona Mirto

      Pellicola alimentare a contatto sigillata perfettamente!

  306. Roberto

    Prima di tutto.. Grazie della ricetta… Che è veramente valida… Dopo svariati tentativi ho ottenuto un risultato come
    la foto…. Ma solo perche ho messo 35g di miglioratore… Altrimenti non viene l alveolatura giusta……viene buono ma resta serrato e meno soffice… Grazie della ricetta…

    5
  307. Grazia

    Tutto perfetto fino alla pirlatura, è rimasto un pò troppo molliccio e appiccicoso, ma sembrava che la maglia glutinica fosse ancora in buono stato, messo nello stampo, diciamo che le ore di lievitazione si sono allungate parecchio, stamattina con mia sorpresa, l’impasto era arrivato a poco meno del bordo stampo, non sono riuscita a fare perfettamente i tagli, ma ora è in forno e sembra bellissimo. Grazie mille lo rifarò, buone feste❤

    5
  308. Roberta

    Ciao Simona, sono al primo impasto, ci ha messo poco tempo a duplicare, ma sono passate circa tre ore ma non è ancora triplicato, anzi si era gonfiato ma adesso è come se si sia abbassato. (non so se ho reso l’idea) tutto ok o ho sbagliato qualcosa? O semplicemente devo aspettare? Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      Roberta devi creare una camera di lievitazione calda! Ogni tanto controlla la temperatura, riaccendi il forno e crea le condizioni!

  309. Ilaria Capuano

    Ho fatto per la seconda volta i panettoni e il risultato è molto buono, ma poco dolce. Sarebbe possibile aumentare le dosi di zucchero o rischio il fallimento della ricetta? Grazie.

    5
    1. Simona Mirto

      Ilaria puoi aumentare di circa 30 gr ;)

  310. Paulina

    Buon Natale a tutti complimenti per la ricetta, davvero un buona ricetta, i panettoni sono venuti buonissimi e tutti dicono che sono meglio di quelli comprati!
    P.s. nel secondo impasto non era scritto di sciogliere il lievito nell’acqua, ma di mettere tutti gli ingredienti nella planetaria. Io ho prima sciolto nell’acqua.
    Di sicuro seguirò sempre questa ricetta per il panettone. Complimenti Simona e buon Natale

    5
  311. Silvia

    Buongiorno Simona, siccome non avevo abbastanza farina Manitoba ho dimezzato le dosi e ne ho fatto uno solo da 750 grammi. È venuto bene ma un po’ secco, come briochato, alto ma non così alveolato. Può dipendere dal fatto che ho dimezzato le dosi? Il forno era anche un po’ alto e potrei averlo cotto troppo. Che consigli mi dai per i prossimi due? Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Silvia l’ho ripetuto non so quante volte in tutti i commenti precedenti: NON VANNO DIMEZZATE LE DOSI altrimenti cambia il risultato! Se si vuole realizzare un solo panettone, l’impasto in eccesso va congelato! ;)
      Circa la questione cottura, si, potrebbe essere stato anche quello, che ha provocato secchezza. L’alveolatura invece dipende dal dimezzo delle dosi e la poca lievitazione.

  312. Rossella

    Nel giro di due settimane ne ho sfornati sei…regalati…un vero successo!!!! Bravissima

    5
  313. Serenella

    Ciao, fatto il panettone! È venuto bene! Grazie. Ho notato che nella descrizione del terzo impasto non è scritto quando aggiungere il secondo.

  314. Sara

    Ciao Simona, scusami vorrei fare un panettone con stampo da 1 kg come mi regolo, devo considerare 2/3 degli ingredienti? Devo farlo per una persona allergica al latte posso usare la margarina al posto del burro?
    Grazie in anticipo e buone feste

    1. Simona Mirto

      Sara purtroppo usare la margarina è un rischio, se si cambiano gli ingredienti, non posso garantire il risultato!

  315. Linda

    Ciao Simona!!! Trovo questa ricetta fantastica! Ma se volessi fare solo 1 panettone da 1kg?

    Per farne uno da 750 immagino che vadano dimezzate semplicemente le dosi e le grammature con la virgola arrotondarle per eccesso…. (magari immagino male) riusciresti a darmi indicazioni su questo?

    Per il mix avevo una bellissima arancia GIGANTE del mio albero e ne ho usata solo 1 ma il rum ho messo la fialetta so che sei contraria ma non lo uso per nulla comprerei una bottiglia per poi buttarla… magari ne metto 2 dato che una è per 500ml/g di impasto?

    5
  316. Federica

    Ciao simona ho provato a fare la tua colomba e me l’hanno richiesta 3 volte da quanto era buona quindi volevo cimentarmi in questo! Ma per farne uno solo da 750 dimezza le dosi tranne il lievito? O come mi comporto? Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      congeli l’impasto che avanza!

  317. Federica

    Scusa per il messaggio dove ho letto la risposta solo ora in cui sconsigli di dimezzare dosi…. quindi ne farò due da 750 ma mi chiedevo quando iniziare perché ho paura che a notte fonda sono ancora dietro a farlo… in quale fase potrei far maturare l’impasto in frigo e riprenderlo il giorno dopo??? In modo che entro sera poi riesco a cuocerlo??? Inizierei alle 8.30 con la biga e il giorno dopo entro sera finirlo! Grazieeeee

    5
  318. Federica

    Ciao Simona… ho letto questa tua ricetta per il panettone e la trovo molto interessante e convincente… adatta alle possibilità casalinghe ma non “a tirar via” come molte ricette che si trovano sul web per il panettone fatto in casa. Prima di provarla vorrei chiederti una precisazione per quanto riguarda la lievitazione: il mio forno ha la funzione lievitazione ma come temperatura sul display indica 40 gradi. Già la uso per far lievitare pane e focacce andando ad occhio con i tempi dal momento che di solito li abbrevia (1 ora e mezza di solito si riduce ad 1). Secondo te posso procedere così anche per il panettone o me lo sconsigli? Grazie e buone feste

    1. Simona Mirto

      Allora.. 40 gr mi sembrano tanti rischi di sciogliere il burro e di conseguenza staccarlo dalla maglia glutinica. Però puoi sfruttare la situazione magari accendendo e poi spegnendo questa funzione per abbassare un pochino la temperatura ;)

  319. Valentina

    Ciao a Simona, non riesco a rispondere sotto alla tua domanda, comunque ho utilizzato farina Caputo Oro con forza 370/390 e 14% proteine, In fase di lievitazione ha anche se ha raggiunto il bordo, poi in cottura non l’ha superato.
    Ora ho comprato la farina Loconte che hai messo in descrizione e oggi ci riprovo :) comunque per il resto era ottimo..grazie

    1. Simona Mirto

      vedrai il risultato con la lo conte!

  320. Simona

    Ciao ho provato a fare il panettone sostituendo i canditi con di arancia con i canditi di ananas e l’uvetta con le
    Albicocche essiccate. Ho provveduto ad ammorbidire il tutto. Ho notato che l’impasto è venuto discreto e ben areato però non è molto soffice. Può essere dovuto alla farina o alla lavorazione. Ho utilizzato una farina Manitoba w460

    5
    1. Simona Mirto

      prossima volta fai lievitare maggiormente!

  321. Arianna

    Ciao Buongiorno! Ho provato a fare la tua ricetta due volte ma il panettone non viene alveolato, resta asciutto all’interno. Inoltre bellissimo nella lievitazione ma dopo averlo inciso lo metto in forno e mom crea la classica cupola. Come posso fare!?

  322. Silvia

    Grazie della risposta! Provo a farne 2 da 750 grammi. Ho altre due domande: 1. Posso usare lievito di birra scongelato o deve essere fresco? 2. Devo fare l’ultima lievitazione di notte, ma la temperatura del forno scende nottetempo a 21 gradi circa. Posso lasciarlo comunque nel forno spento la notte e rialzare la temperatura la mattina a 26-28 gradi oppure conviene metterlo in frigo la sera e riprendere la lievitazione la mattina? L’ultima volta è cresciuto bene in forno spento nonostante l’abbassamento notturno della temperatura (ma alle 5 ero in piedi a rimettere caldo in forno!) grazie mille per il tuo aiuto

  323. MARTINA

    Buonissimo come sempre, però mi è uscito leggermente insipido… Cos’ho sbagliato?! Se sostituisco uvette ecc con gocce di cioccolato?!

    5
  324. Rachel

    Grazie per la ricetta! Ho fatto due panettoni ieri e sono deliziosi

  325. ELENU

    Ciao per fare un solo panettone da 750 gr posso dimezzare le dosi di ogni singolo impasto?

    1. Simona Mirto

      non te lo consiglio!

  326. MARUSCA

    Grazie per la ricetta! Ho fatto due panettoni e devo dire che sono perfetti, nella forma, nel gusto e veramente soffici! Ricetta consigliatissima e veramente merito a te che l’hai elaborata! Ora sono al lavoro con il pandoro, spero riesca altrettanto bene! Ti farò sapere…..

    5
  327. Federica

    Scusa per il messaggio dove ho letto la risposta solo ora in cui sconsigli di dimezzare dosi…. quindi ne farò due da 750 ma mi chiedevo quando iniziare perché ho paura che a notte fonda sono ancora dietro a farlo… in quale fase potrei far maturare l’impasto in frigo e riprenderlo il giorno dopo??? In modo che entro sera poi riesco a cuocerlo??? Inizierei alle 8.30 con la biga e il giorno dopo entro sera finirlo! Grazieeeee

  328. Federica

    Volevo sapere se nel terzo impasto, dopo aver fatto incordare il composto, prima di aggiungere l’uvetta potrei riporre l’impasto in frigo fino al giorno dopo??? Poi lo faccio rinvenire a temperatura ambiente per 1 ora e mezza e poi unisco l’uvetta e procedo. Si può fare?????
    Grazie

    1. Simona Mirto

      ok perfetto!

  329. Federica

    Posso mettere l’impasto in frigo una notte? Se si in che passaggio???

    1. Simona Mirto

      dopo l’ultima lievitazione, poi a temp ambiente per varie ore prima di utilizzarlo!

  330. Francesca

    Buongiorno simona, ho fatto il primo impasto ma non è triplicato di volume, ho anche lasciato il forno a 28 gradi ma nulla. Ho sbagliato qualcosa?

    5
    1. Simona Mirto

      crea al camera di lievitazione! dev’essere caldo il contesto per lievitare!

    2. Simona Mirto

      dev’essere caldo, crea la camera di lievitazione!

  331. Omar

    Caio Simona! In queste 2 settimane ho fatto questa ricetta, la prima volta ho fatto 2 panettoni da 750g e uno da 500 (avevo aggiunto un sacco di farina durante la terza fase di impasto perché era troppo unico e non riuscivo a lavorarlo a mano ne si staccava dalla ciotola.
    Ho usato Manitoba della Marino.
    In ogni caso è venuto buonissimo e morbidissimo.
    Ieri ho rifatto la ricetta e usato Manitoba di un’altra marca ma non è cambiato nulla, ne ho aggiunta per poter lavorare l’impasto in modo che si appiccicasse un po’ meno. Solo che da ieri sera alle 21 ad ora l’impasto è cresciuto forse di un 20% pur essendo nelle stesse condizioni”climatiche” dell’altra volta…
    Ah, in entrambe le volte ho usato margarina vegetale e non burro (ho la moglie allergica a latte e derivati)

    5
  332. Mirella

    Buon giorno Simona, ho cominciato a fare questa tutto come sta scritto mi sono preparato gli ingredienti prima tutti i passi sono andati bene ma quando ho dovuto pirlare l’impasto non sono riuscita xche era troppo appiccicoso, lo messo lo stesso nelle forme e lasciato lievitare tutto la notte ma stamattina non sono arrivati ancora fino al bordo può essere che si è abbassata la temperatura durante la notte. Li lascio ancora a lievitare?

    1. Simona Mirto

      va lasciato ancora lievitare al caldo!

  333. Natalia

    Ciao …
    Grazie per la tua ricetta e la prima volta che faccio il panettone e la tua ricetta e ben dettagliata. Ho leggermente modificato ma il risultato è stato divino un panettone morbido buono e profumose.
    Per essere la prima volta sono contentissima e in più mi sono divertita nel pezzare formare e pirlare il panettone
    Grazie grazie

  334. Francamaria

    Gentile Simona,
    ho seguito scrupolosamente la sua dettagliatissima ricetta del panettone e devo dire che mi sono venuti benissimo. Quindi grazie. Ho notato che la quantità di burro indicata è nettamente inferiore rispetto ad altre ricette che si trovano online e questo rende il prodotto finale sicuramente più leggero, ma anche meno morbido. La mia domanda è questa: se volessi aumentare la dose di burro, secondo lei, dovrei semplicemente aggiungerlo all’ultimo impasto o dovrei dividerla tra il secondo e il terzo? La ringrazio in anticipo e le auguro buon 2021.

    5
    1. Simona Mirto

      Felice anno:) La morbidezza dipende da quanto e come ha lievitato! il burro non c’entra nulla, altrimenti avremmo pane e pizza duri!

  335. Silvia

    Ciao Simona. Sono ormai alla mia terza produzione di panettoni con la tua ricetta che ho provato per la prima volta circa quattro settimane fa. Ance se Natale è passato, una cara amica mi ha chiesto un panettone senza uvetta e glielo sto facendo con arance e limoni canditi ricoperto sopra di cioccolato. Per gli agrumi canditi, li ho fatti io e il sapore è davvero un altra cosa rispetto a quelli acquistati. Lo consiglio a tutte! Provare per credere. Grazie della tua fantastica ricetta!! Mi hai reso una donna felice !!

    5
  336. Federica

    Ciao,
    Ne ho fatti ben 4 con questa ricetta , magnifici.
    Solo che li sento un po’ secchi non sono morbidi dentro. Da cosa può dipendere?
    Grazie

  337. Stefania Nunziatini

    Ciao, ci tengo a farti avere la mia esperienza. Da 17 anni ho fatto la scelta di una alimentazione vegana, e da 17 anni non ho più mangiato il panettone. Ho provato un paio di volte a comprare quelli vegani, ma sono carissimi e sinceramente neanche buoni. Quest’anno ho voluto provare a farmelo da sola, e tra le tante ho scelto di seguire la tua ricetta. Ho semplicemente sostituito le uova con del latte di soia e un burro vegano anziché quello vaccino e succo d’acero al posto del miele. Ci tengo di cuore a dirti che ho sfornato un panettone meraviglioso, soffice, profumato e gustosissimo. Non riesco ancora a crederci. Ci sono dei passaggi che voglio rivedere, piccoli particolari da perfezionare, ma tutt’al più produrrò un panettone ancora migliore, cosa che mi sembra impossibile….
    Quindi grazie di cuore per la dovizia dei particolari, X avere condiviso con noi una ricetta così esaustiva!!

    5
  338. Silvia

    Ciao, scusa se te lo chiedo, ma ho comprato anch’io Cresci di Massari e la ricetta del panettone Vecchia Milano è completamente diversa e utilizza il lievito naturale, come hai fatto a convertire il tutto?

    5
    1. Simona Mirto

      Ho fatto le mie prove , tagli e adattamenti

  339. Valerio

    Ciao Simona, sono rimasto affascinato da questa ricetta e vorrei provarla, tuttavia non ho una planetaria. Cosa posso usare? Ho letto che un’impastatrice piccola va bene, ma cosa intendi con impastatrice? Potresti linkarmi una foto? Grazie mille e complimenti!

    1. Simona Mirto

      Valerio se per impastatrice piccola si intende quella con i gancetti che poi cambi e monti la panna, non va bene. Occorre una macchina in grado di non scaldare l’impasto, meglio con il motore in testa, appunto come la planetaria ;)

  340. Debora

    Appena fatti…. Eccezionali

  341. Chiara

    Ciao Simona, posso utilizzare farina tipo 1 anziché 0? L’ho fatto più volte con gli ingredienti da te suggeriti e sono venuti buonissimi. Ora vorrei provare con la farina 1 perché ho quella in casa. Grazie in anticipo. Chiara

    1. Simona Mirto

      Per il panettone non si usa la farina 0 o 1 ma solo manitoba con W460

  342. enzo

    Cara Simona, la tua ricetta è fantastica, ho fatto due panettoni da 750 gr. e sono venuti molto bene, anche se la preparazione è stata troppo lunga, impegnandomi tutto il weekend, allora ho fatto un esperimento :) Ho preparato la biga con la quantità totale di farina, acqua e zucchero della biga e dei primi 2 impasti della tua ricetta e con 8 gr. di lievito. Ho fatto quadruplicare l’impasto (4 h) e poi, seguendo le tue fasi di lavorazione, ho inserito gli altri ingredienti della tua ricetta, aggiungendo però altri 6 gr. di lievito ed alla fine ho fatto lievitare per 6/7 h nei pirottini.
    Ok ho messo più del doppio del tuo lievito, ma il risultato è stato fantastico ed il panettone è rimasto più umido come piace a me ed ho impiegato circa 13 ore.
    Grazie ancora e scusa se ho un po’ stravolto la tua ricetta :)

    5
  343. Laura

    Buongiorno Simona, ho fatto il panettone seguendo la ricetta passo passo. La mia perplessità è però sui tempi di preparazione, in particolare l’ultimo cioè quando l’impasto viene messo nello stampo. L’ho messo a lievitare intorno alle 22 fino alle 8 del giorno dopo ed ha lievitato troppo, purtroppo poi in cottura non è cresciuto tanto e si è abbassato al centro. Il risultato è comunque buono e gli ingredienti sono ben dosati.
    Se metto in frigorifero il terzo impasto a maturare per tutta la notte faccio un danno? Avrei più tempo il secondo giorno di controllare l’ultima lievitazione.
    Grazie e complimenti per il blog

  344. Tiziana

    Ciao Simona. A Natale ho fatto 2 panettoni seguendo la tua ricetta e sono venuti eccezionali! Grazie mille. Dato che sono stati un successone, il mio nipotino me li ha richiesti anche se non e più Natale e li ho rifatti. Purtroppo, però, dopo averli messi nei pirottini ed avere iniziato la lievitazione, mi sono accorta che non li ho coperti con la pellicola. Ora che cosa può succcedere? Eventualmente, dopo quante ore dall’inizio della lievitazione potrei tirarli fuori dal forno dove stanno crescendo, per aggiungere la pellicola? Ora stanno crescendo da 5 ore. Grazie infinite per la tua gentilezza e per la tua bravura

  345. Tiziana

    Ciao Simona. Scusa se ti scrivo di nuovo. Come ti ho scritto, ho dimenticato di mettere la pellicola prima della lievitazione finale. Poiché i panettoni sono cresciuti tanto e hanno superato il bordo, devo comunque tenerli fuori un’ora prima di fare la scarpatura? O posso procedere direttamente? Si inacidiscono se li faccio cuocere tra 5 ore? Grazie ancora e scusa per il disturbo

  346. Maria

    URGENT! ciao! devo fare il panettone domani ma vorrei chiederti come mai utilizzi uova e tuorli e non solo tuorli come ad esempio nella ricetta di Iginio Massari? Grazie mille!

  347. Augusto

    Fantastica ricetta. Grazie. Mi è venuta benissimo usando la farina per panettone Dallagiovanna !

  348. Simona

    Cara Simona buon pomeriggio. Sto collaudando la mia celletta di lievitazione con il tuo panettone, fuori stagione e fino ad ora, i tempi coincidono come da tabella di marcia. Sto per fare l ultimo impasto, quello che poi verrà messo nel pirottino. Visto l orario, mi ritroverei ad infornarlo alle 3 di notte. Una volta impastato e aggiunto i miei canditi, posso metterlo in frigo fino a domani mattina e far partire da li la lievitazione di 11 ore?? Grazie mille

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.