Impasto Pizza: Ricetta base e tutti i Segreti della Pasta per la Pizza

L’Impasto pizza è una ricetta base tipica della cucina italiana: una pasta lievitata fatta di farina, acqua, lievito, olio e sale, indispensabile per preparare a casa p i z z e di tutti i gusti e forme: dalla Pizza fatta in casa tonda al piatto, alla classica Pizza in teglia cotta nel forno casalingo; alla Pizza napoletana con “cornicione”, a quella croccante e sottile romana; alle Pizzette morbide, ai Calzoni ripieni, alla Pizza fritta e tante altre specialità !Volete realizzare un Impasto per la pizza proprio come quello della pizzeria? Soffice, profumato, saporito, ma allo stesso tempo leggero e digeribile perfetto con qualunque condimento? Seguite questa Ricetta Impasto pizza corredata da tutti i Segreti e Consigli passo passo che vanno dalla scelta degli ingredienti e varianti; a come si prepara l’impasto, come si fanno le pieghe, quali sono i tempi di lievitazione e riposo, la pezzatura ovvero la divisione dei panetti,  fino al congelamento e conservazione! E finalmente potrete realizzare in maniera facile una pasta per pizza fatta in casa a regola d’arte che non ha nulla da invidiare a quella realizzata dai veri pizzaioli!

Impasto Pizza base - Pasta per pizza - Ricetta impasto pizza

Si tratta una preparazione facile e veloce che ho collaudato alla perfezione nel tempo!  che potete realizzare anche a mano, senza planetaria e impastatrice, quindi alla portata di tutti, anche dei meno esperti! ma che vi regalerà un risultato professionale!Impasto Pizza base - Pasta per pizza - Ricetta impasto pizza-Si prepara con pochissimo lievito (solo 3 gr)  che vi consentirà di avere un impasto leggero, areato e molto digeribile! alta percentuale di acqua indispensabile per ottenere una pasta idratata e morbida! Il bello di questa preparazione è che non è necessario il riposo in frigo ne ore di fermentazione! (che volete potete anche mettere in conto!)  ma solo un pre impasto con la metà del lievito, che consentirà alla pasta per la pizza di maturare a temperatura ambiente circa 6 h il tempo necessario per ottenere una pizza profumata e gustosa!Da questa base potete realizzare tutte le pizze che vi piacciono, con qualunque tipo di condimento, ripieno e cottura! Alla fine del procedimento trovate tantissime varianti! Seguite tutti i passaggi e L’Impasto pizza perfetto entrerà nel vostro ricettario!

Ricetta Impasto pizza

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 600 gr di pasta per pizza
  • 300 gr di farina’0
  • 200 gr di farina manitoba
  • 400 gr di acqua
  • 3 gr di lievito di birra fresco (1, 5 gr di lievito di birra secco)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • 11 gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
Ingredienti Pizza

Farina giusta

Il mio consiglio è utilizzare una manitoba ricca di proteine come le Farine Magiche Lo Conte in combinazione con la farina 0, a mio avviso regala il miglior risultato. In alternativa, potete utilizzare 500 gr di farina professionale per pizza con una forza di almeno W320. In mancanza di farine forti potete utilizzare la ’00 , oppure farro bianco avendo ben chiaro che nella fare di incordatura ci vorrà più tempo e in fase di pieghe, l’impasto assorbirà più farina! Se volete impasto integrale potete guardare l’articolo Pizza integrale

Quale lievito utilizzare

Potete utilizzare sia il lievito di birra fresco (cubetto) sia il lievito di birra secco in granuli! Sono la stessa cosa. Io consiglio sempre di utilizzare lievito secco disidratato. Principalmente perché non c’è il rischio che abbia avuto sbalzi di temperatura durante i vari trasporti fino alla vendita del dettaglio e siamo tutti sicuri che funziona! In alternativa potete utilizzare 150 gr di lievito madre solido. Se non avete lievito di birra vi consiglio di leggere l’articolo Pasta per pizza senza lievito.

Acqua: sempre a temperatura ambiente

benissimo quella naturale o dal rubinetto (se è potabile) importante che sia a temperatura ambiente. Non utilizzate acqua tiepida o peggio calda sperando di favorire la lievitazione. Sappiate che se il lievito viene a contatto con un calore eccessivo che si aggira già intorno ai 30° non funziona più! Questo è il motivo per cui spesso gli impasti non lievitano anche se si segue alla lettera una ricetta!

Procedimento

Come fare l’impasto pizza

Prima di tutto setacciate e miscelate insieme le farine per un totale di 500 gr. Pesate 400 gr e tenete da parte il restante 100 gr.

Poi prepararate il pre fermento, sciogliendo la metà del lievito fresco in 2 cucchiai di acqua (presi dal totale) e unitelo ai 400 gr di farina presi dal totale precedentemente miscelati. Se state usando il lievito secco, aggiungetelo girando, direttamente ai 400 gr di farina.

Poi aggiungete lo zucchero, girate, aggiungete tutta l’acqua.  Mescolate con un cucchiaio. L’impasto è molle e appiccicoso, così che deve essere!

Girate pochi secondi fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

mescolare la prima parte degli ingredienti in ciotola - Ricetta impasto pizza

Consigli per una lievitazione perfetta

Coprite l’impasto con una pellicola e fate lievitare ad una temperatura di circa 22 gradi (forno spento acceso da poco)

Lasciate lievitare dalle 6 alle 8 h fino a quando l’impasto non avrà triplicato il suo volume (per verificare l’aumento dell’impasto, fate un segno sulla ciotola)

d’estate gli impasti lievitano più velocemente, d’inverno invece saranno più lenti.

Questo prefermento lievitato si presenterà molle, morbidissimo e pieno di bollicine in superficie:

L'impasto pizza lievitato - Ricetta impasto pizza

A questo punto incordate l’impasto pizza. Potete procedere sia a mano che con un planetaria o impastatrice:

 INCORDATURA A MANO:

Su un piano di lavoro versate i 100 gr di farina messa da parte e mescolate con il resto del lievito secco oppure se state utilizzando il lievito fresco scioglietelo in poche gocce di acqua . Aggiungete il pre fermento.  con l’uso di una raschietta di metallo o un tarocco, amalgamate il tutto, sbattendo ripetutamente l’impasto sul tavolo, girandolo su se stesso e ripiegandolo più volte senza aggiungere altra farina. Quando vedete che l’impasto inizia a prendere la corda, quindi a compattarsi e non attaccarsi troppo al piano di lavoro, aggiungete il cucchiaio di olio e infine il sale. Sbattete ancora l’impasto, piegandolo più volte con la raschietta fino ad ottenere una pasta che tiene la forma, pur essendo parecchio morbida ma che non attacca eccessivamente al piano di lavoro. Ci vorranno circa 10 minuti.

INCORDATURA CON IMPASTATRICE O PLANETARIA:

Inserite il pre fermento in una planetaria o impastatrice, unite gli altri 100 gr di farina unita al lievito secco oppure (se state utilizzando il lievito fresco scioglietelo in poche gocce di acqua). Usate la frusta K, date qualche giro a media velocità, in pochi secondi l’impasto pizza prenderà la corda. Rovesciate su un piano di lavoro. Sbattete sul tavolo, inserite di nuovo in planetaria. Infine date un altro giro con il gancio e aggiungete l’olio e il sale:

Incordare l'impasto - Ricetta impasto pizza

Girate ancora pochi secondi con il gancio e l’impasto è pronto.

Rovesciatelo su un piano spolverato di farina’0

dare le pieghe 1 - Ricetta impasto pizza

Come dare le Pieghe all’impasto pizza

In questa fase potete aggiungere la farina, quanta ne richiede l’impasto, procedete però poca alla volta. Date le prime due pieghe a porta foglio. piegando i due lembi il primo sopra:

dare le piehe 2 - Ricetta impasto pizza

e fate lo stesso con il sotto.

sempre spolverando l’impasto e le mani di farina date altre due pieghe ai lati richiudendo prima uno poi l’altro:

dare le pighe 3 - Ricetta impasto pizza

Se l’impasto è ancora molle, spolverate di farina e date altre due pieghe sopra e sotto.

e ripetete ancora l’operazione ai lati se il vostro impasto risulta ancora morbido.

Quanta farina assorbe l’impasto dipende da una serie di fattori, non vi preoccupate! rovesciate quindi il panetto e vedrete che ormai ha preso la forma, lisciatelo in superficie:

formare una palla - Ricetta impasto pizza

A questo punto, se non avete tempo per realizzare subito la pizza, potete scegliere se lasciare maturare l’impasto in frigo da un minimo di 8 h ad un massimo di 3 giorni. Successivamente potete far rinvenire l’impasto a temperatura ambiente spolverato di farina per circa 1 h; dopo dare nuovamente 2 pieghe con una spolverata di farina, pirlatura e infine procedere alla realizzazione della pizza scelta!

Pezzatura e divisione in panetti

Nel caso in cui voleste utilizzare subito l’impasto pizza, procedete in questo modo:

se dovete preparare un’unica pizza in teglia, oppure pizzette piccole, potete spolverate di farina il panetto, copritelo con una pellicola e lasciatelo lievitare a temperatura ambiente per ancora 1 h circa .

Se invece volete preparare delle pizze singole o calzoni ripieni, procedete a pezzare l’impasto; ovvero a dividere in panetti da circa 270 – 300 gr.

Con l’aiuto di una spolverata di farina pirlate i singoli panetti, lisciandoli in superficie arrotondandoli sul piano di lavoro; infine spolverate di farina e lasciate lievitare con pellicola coperti per circa 1 h prima di procedere alla stesura e realizzazione delle pizze.

Trascorso il tempo indicato, l’impasto si presenta rilassato e lievitato, morbido, seppure compatto.

impasto lievitato - Ricetta impasto pizza

il vostro impasto pizza è pronto per realizzare la vostra pizza preferita!

Impasto Pizza base - Pasta per pizza - Ricetta impasto pizza

Pizze da preparare con questo impasto

Tutte quelle che più vi piacciono dalle forme, dimensioni e gusti che preferite, alcuni esempi golosi:

– L a Pizza fatta in casa (tonda al piatto, sottile e saporita, condita come preferite)

– La Pizza in teglia ( morbida e alta, nella classica leccarda del forno)

– La Pizza napoletana (classica originale pizza margherita, morbida e sottile con cornicione soffice)

– Le Pizzette (morbide e golose perfette per le feste, buffet  e aperitivo)

– Le Pizzelle fritte – Montanare (bocconcini fritti e conditi con sugo di pomodoro, parmigiano e basilico

– I Calzoni al forno (ripieni di quello che preferite )

– Le Pizze fritte (farcite con ciò che avete in frigo)

– Le Zeppoline (morbidi bocconicini fritti)

Conservare e Congelare l’Impasto per pizza

Una volta lievitata e incordata, potete conservare la vostra pasta per la pizza in frigo per 2 – 3 giorni ; perfettamente sigillata in pellica. In alternativa potete congelare l’impasto in singoli panetti pronti e scongelare in frigo. In ogni caso prima di utilizzarla, Lasciarla a temperatura ambiente per circa 1 h. Poi spolverare di farina, fate 4 pieghe e pirlatela. Solo infine potete utilizzarla!

5 per 87 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
173 Commenti
  1. Luana

    Via Simona, proverò a fare la pizza con questa tua ricetta che sembra strepitosa. Posso avere qualche consiglio se volessi utilizzare il lievito madre? Per questa tua ricetta quanto ne servirebbe? E i tempi di lievitazione sarebbero gli stessi? Ciao grazie in anticipo

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Luana! guarda, il pre fermento funge proprio come un lievito madre. la pizza con questo impasto viene leggera e profumatissima credimi. Se proprio vuoi usarlo i tempi si allungano e io non ti consiglio di usarne più 60 gr ;)

      1. Luana

        Grazie Simona

        5
      2. Rosa

        Ciao.voglio provare a fare questo impasto…
        Vorrei chiederti quante pizze rotonde vengono all’incirca?grazie

        5
        1. Simona Mirto

          circa 3 pizze da 250 gr – 300 gr

          1. Giulia

            Ciao Simona! Fra poco metteró a cuocere le pizze! Cosa consigli, forno statico o ventilato? Grazie! :)

      3. Angela

        Grande! Cercherò di farla oggi

        5
        1. Simona Mirto

          Benissimo!

          1. Silvia

            Buona sera, vorrei farla domani sera.
            Potrei fare il preimpasto sta sera e riprendere tutto domani verso le 18 per poi farla a cena? O diventa un tempo di riposo troppo lungo?
            Grazie

            5
      4. Simona

        Ciao! Posso far lievitare il prefermento in frigo dalle 18 di sera alle 8 di mattina e poi proseguire con la ricetta?
        Grazie!
        Simona

        5
    2. Alessio

      Ho appena fatto il primo impasto. È quasi 2 ore che lievita coperto con la pellicola ma non dà segni di lievitazione. In casa ci sono 21 gradi. È normale? Mi sto preoccupando

      5
      1. Simona Mirto

        che lievito hai utilizzato?

        1. Veronica

          Ogni volta è sempre più buona con questa ricetta!

          5
    3. Lina

      Ciao.. Il mio impasto è pronto x essere steso ma io no come faccio? Impasto nuovamente e rimet alievitare?

      1. Simona Mirto

        segui i link delle pizze che vuoi preparare!

        1. Rosalba

          Ciao simona nei 100 grammi di farina messe da parte va aggiunta la rimanenza del lievito secco cioe(utilizzando 1.5)la metà va nei 400 l sltra metà nei 100?giusto

  2. Cristiano

    Ciao, anche io faccio il preimpasto o poolish e anche le pieghe ma nell’impasto uso birra e/o acqua effervescente naturale e il risultato è ottimo

    5
    1. Andrea

      Quello che fai è il polish

  3. Alexandra

    Ciao Simona volevo dirti che mi sono sbagliata e ho messo l’ acqua, in 500 gr di farina, invece che 400 gr …in poche parole devo aggiungere solo l’ olio, e il sale pensi che possa aver rovinato l’ impasto? ….Attendo una tua risposta grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Alexandra! in realtà puoi recuperare l’impasto incordando successivamente senza farina. poi riparti con le pieghe con da descrizione :)

      1. Stefania

        E il sale quando metterlo??

        1. Simona Mirto

          c’è scritto, insieme all’olio in fase di incordatura!

  4. Alexandra

    Ciao Simona, grazie per LA tua risposta infatti ho fatto cosi come dici, e poi ho proceduto come da ricetta …….l’ impasto e’ venuto bellissimo, devo aspettare solo di assaggiarlo ….cmq ti faro’ sapere…..Ciao e grazie

    5
    1. Alexandra

      Impasto buonissimo davvero.

      5
      1. Simona Mirto

        Felicissima :)

  5. Serena

    Ciao! Devo provarla assolutamente! Posso chiederti di spiegare meglio cosa intendi con:
    “sbattete ripetutamente l’impasto sul tavolo e giratelo su se stesso, ripiegandolo più volte”?
    È l’unico passaggio che non mi è chiaro.
    Grazie!

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Serena! L’incordatura a mano richiede un attimo di pratica. utilizza un tarocco o una raschietta, sarà indispensabile, l’impasto è molto morbido e quindi tu sollevi un lembo con la raschietta e lo attacchi al centro e così ripeti l’operazione più volte con forza e vigore. Sempre aiutandoti con la raschietta rigiri l’impasto sul piano di lavoro (questo con forza e quindi sbattendolo) vedrai che piano piano l’impasto pizza prende corda e a quel punto puoi realizzare le pieghe :)

      1. serena

        Grazie! Devo sicuramente fare un pò di pratica allora!

      2. Ester

        Questi sono gli ingredienti che indichi tu

        ✓INGREDIENTI
        Quantità per 600 gr di pasta per pizza
        300 gr di farina’0
        200 gr di farina manitoba
        400 gr di acqua
        3 gr di lievito di birra fresco ( 1, 5 gr di lievito di birra secco)
        1 cucchiaio di olio extravergine
        11 gr di sale
        1/2 cucchiaino di zucchero✓

        poi nella descrizione dei passaggi scrivi così

        ✓…Inserite il pre fermento in una planetaria o impastatrice, unite gli altri 100 gr di farina unita al lievito (se state utilizzando…)…✓

        Ecco io questo passaggio non lo riesco a capire; negli ingredienti non li menzioni questi grammi in più di farina e di lievito che aggiungi nell’incordatura.
        Potresti rispiegare per favore?

        Grazie
        Ester

        5
        1. Simona Mirto

          Ester devi leggere con attenzione il procedimento che ti incollo:

          “Setacciate e miscelate insieme le farine per un totale di 500 gr.

          Sciogliete la metà del lievito in poca acqua se state utilizzando quello fresco, altrimenti unite la metà del lievito secco in 400 gr di farine prese dal totale miscelato.”

          Dunque se il pre fermento è fatto di 400 gr di farina, ecco da dopo poi prendi i 100 restati miscelati all’inizio!

  6. serena

    ciao! quando devo unire il resto del lievito fresco con i 100 gm di farina, in che modo lo faccio? Se per quello secco dici di mischiarlo alla farina, per quello fresco non si capisce!
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Serena! il lievito lo inserisci nel primo passaggio con il mix di farine! fai attenzione! i 100 gr successivi non c’è lievito :*

      1. Serena

        Lo scrivi qui: “Su un piano di lavoro versate il resto delle farine miscelate (100 gr) precedentemente mescolate con il resto del lievito secco (se state utilizzando il lievito fresco scioglietelo in poche gocce di acqua) .”

        1. Simona Mirto

          Si esatto! ma il resto del lievito! la minima parte che resta :) la mescoli con un cucchiaino ai 100 gr :) se stavi utilizzando il lievito di birra fresco invece prima di aggiungerlo alla farina lo scioglie in 2 – 3 gocce di acqua.

          1. Serena

            Sissì infatti ti chiedevo del resto del lievito ! Comunque l’ho fatta ieri, l’incordatura è terribile però!!!! Ci ho messo del tempo, e farina dappertutto. Ma era pur sempre la prima volta! E dopo aver creato il panetto, l’ho suddiviso in panetti da 250gm rimettendoli a lievitare per un’altra oretta.
            Io l’ho cotta nel Ferrari, il risultato è stato buono. Grazie

            5
          2. Simona Mirto

            Ciao Serena! Se era la prima volta, puoi essere felice del risultato. Piano piano vedrai che diventa facile! Mi raccomando farina solo per le pieghe :)

          3. Isabelle

            Ciao Serena, volevo preparare l’ impasto il giorno prima,se non ho capito male eseguo tutte le procedure e poi lo posso riporre in frigo fino al giorno successivo,dopo averlo lasciato fuori per almeno un’ ora posso tirarlo e dagli la forma delle pizzette giusto?

          4. Paola

            Ciao sto preparando questo impasto che sembra squisito ma devo aver fatto un errore ho usato subito tutta la farina devo buttare tutto e rifare? O posso azzardare a mettere a lievitare comunque? Grazie

            5
          5. Claudia

            Posso usare il lievito madre? Se si quanti gr?

  7. Cristina

    Ciao! Dopo l’incordatura, si può trasferire l’impasto in frigorifero fino al giorno dopo?
    Grazie!

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Cristina! certamente! Puoi lasciarlo in frigo fino a 72 h l’importante poi è lasciarlo a temperatura ambiente prima di proseguire con la lavorazione!

      1. Cristina

        Perfetto, grazie! E complimenti per il sito, ricette e foto magnifiche :)

      2. Andrea

        Ciao Simona, volevo un informazione…sia la farina Manitoba che la 0 che io sappia hanno una forza di >350W quindi a che scopo fare io mix?

    2. Angela

      Ciao Simona,
      Ho appena finito di fare l impasto, e messo in frigo perché lo utilizzerò stasera. Però purtroppo ho avuto difficoltà nel mischiare il preimpasto e i 100 gr di farina.
      L impasto era super appiccicoso. E quindi ho dovuto aggiungere più farina. In cosa ho sbagliato? Grazie per l aiuto.
      Angela

      4.5
  8. Patrizia

    Per favore mi potresti dare la quantità degli ingredienti con la farina integrale. Grazie

    5
      1. Angela

        Ciao, per errord ho già aggiunto il sale al orimo impasto…che succederà?

  9. Joey

    1)Se impasto la pizza il giorno prima alle 20:00 e la lascio lievitare fino alle 06:00 del giorno dopo, si sgonfiera’? anche la seconda lievitazione sono costretta a lasciarla 2.5 ore circa e non 1, quali rischi ci sarebbero?
    2)posso usare solo farina manitoba?

    Questa ricetta sembra fantastica e non vedo l’ora di provarla domani!!!

    5
    1. Simona Mirto

      Puoi usare solo farina manitoba!
      Lievitazione dalle 20.00 alle 6.00 va bene!
      per la seconda, ti consiglio di non metterlo in luogo troppo temperato e tiepido.

  10. Erika

    Ciao Simona, posso chiederti un consiglio?
    Domani ho intenzione di provare questa ricetta, che mi sembra davvero ottima!
    Ho un dubbio sul mix di farine: ho comprato la ‘0 Coop (credo debba avere una forza di circa 200W) e la Manitoba per Salati Mix tipo 1 de Le Farine Magiche (circa 350W); poiché la ‘0 è piuttosto debole, mi conviene modificare le dosi per ottenere un mix con forza di 320W? (Nel caso, secondo i calcoli dovrei usare 400 di manitoba e 100 di farina ‘0).

    5
  11. Daniela

    Ciao scusa ma non mi ritrovo con le dosi della farina. 500gr totali. Si parte con 400gr, poi 100 gr e poi altri 100gr per cui sono 600 gr!! Puoi rivedere la ricetta?
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Daniela ha risposto Pietro qui sotto!che approfitto per ringraziare :) se leggi con attenzione ho inserito anche il procedimento per incordare a mano! In totale sono 500 gr di farina! ;)

      1. Alessandra

        Ciao Simona! Chiedo un consiglio.. ho fatto la prima fase e ora è in lievitazione.. nella seconda fase, dopo aver finito l’impasto, se invece dei panetti la stendo già nelle teglie e la lascio lievitare così va bene o è meglio sempre fare i panetti?
        Grazie..

  12. Pietro

    Sono sempre 500gr, solo che in un caso è prevista l’incordatura a mano e nell’altro quella con impastatrice. 400 utilizzati subito e 100 nel tipo di incordatura che farai, o una o l’altra.

    5
    1. Simona Mirto

      Esatto! ;)

    2. vito

      Ciao Simona
      seguo tutte le due direzioni passo per passo usando sia il lievito fresco che quello secco, ma non vi vengono affatto bene, non importa quanta farina usii durante l’incordatura la massa della pasta rimane molto appicicosa elastichissima e d’avvero difiicile da manipolare. Ho provato a fare le pizzette e anche se sono venute belle e profumate erano poi dense e un po farinose dopo i 10 minuti suggeriti le ho cucinate altre 12 minuti per renderle commestibili.
      Non ti nascondo che sono a NYC e quindi tante ricette italiane porzionate non sempre funzionano ,
      Ho usato una farina da pane W320 e la manitoba di Molino Spadoni, il lievito ho provato con il fresco e con il secco. La prima lievitazione triplica di volume, la seconda dopo un ora sembra bella soffice e gonfia. Poi l’incordatura con la farina ho provato usando solo la Manitoba per circa 10 minuti a piegare a portafoglio e nulla la massa rimane d’avvero troppo elastica e bagnata, appiciticaticcia. Dovre potrei aver sbagliato?

      1. Simona Mirto

        Non c’è cosa peggiore che la Manitoba Molino Spadoni!! ha una forza pari ad una farina da supermercato ecco perchè l’impasto risulta “scordato” ed elasticissimo! compra le farine magiche che ho suggerito, vedrai un signor impasto pizza perfetto!

        1. Tiziana

          Ciao mi puoi dare le dosi giuste per un chilo ?

        2. Principiantissima

          Ecco.. Te pareva! Buonasera Simona, mi rendo conto di aver utilizzato proprio la farina manitoba Spadoni, ovviamente mischiata alla farina ”0” se solo avessi letto questo commento un po’ prima.. ‍♀️ L’impasto sta riposando da circa 3 ore, non è ancora cresciuto un granché e ha un aspetto davvero poco solido, impazziro’ dopo per fare le pieghe vero? Inoltre, pensavo di farcire la pizza con provola e salsiccia, a che punto della cottura mi conviene inserirle? Grazie e premetto che è la prima volta che faccio una pizza. Speriamo!!

          5
        3. Massimo

          Io ho lo stesso problema come Vito. Io però sto a Germania, dove non posso trovare “farine magiche lo Conte“. Di scelta per Manitoba ho solo la Caputo o la 5 stagioni. Secondo te quanto tempo in planetaria e troppa per là incordatura? Anche dopo 8 minuti non sono felice con la incordatura con la 5 stagioni ma ho paura di stralavorare il
          Impasto. Grazie per le ricetta splendida.

          5
  13. Anna Paola

    Ciao! Io a casa ho la farina tipo1 per pizza delle farine magiche Lo Conte…posso sostituirla alla farina di tipo ‘0?

    5
    1. Simona Mirto

      Ok certo!

  14. Giovanna

    Ciao scusa vorrei sapere se è un problema far lievitare molto di più l’impasto… L’ho fatto alle 12,30 credendo di poter continuare alle 18,30 ma ancora non sembra triplicato e stasera uscirò … Posso continuare domattina??
    grazie

    5
  15. Francesca

    Wow wow e wow!lo scorso mese ho provato a farla e son stata veramente soddisfatta!!ieri sera ho provato a usare il lievito madre secco…ma purtroppo ho toppato la dose e così non è lievitata bene ed è rimasta cruda.per questa ricetta quanto dovrei metterne??

    5
  16. Giulia

    Ciao! Se la voglio far riposare in frigo prima faccio tutti gli altri passaggi? Anche le pieghe? E poi basta solo lasciarla a temperatura ambiente senza fare altro prima di utilizzarla, no? Grazie mille e complimenti per le tue ricette, strepitose!

    1. Simona Mirto

      Certo Giulia!

      1. Rosalba

        Ciao simona volevo chiederti se non ho la Manitoba per salati …ma ho quella per dolci?

    2. Valentina

      Ciao, penso di aver sbagliato un po tutto… nel senso che ho messo tutti gli ingredienti tutti insieme.
      L’impasto risulta abbastamza “molliccjo” sta lievitando da 2h e sembrerebbe qualcosa si sia smossa. Ma arriva al momento dell incordatura come mi muovo?

  17. Laura

    Ciao Simona faccio spesso questa ricetta della pizza per il sabato sera. E viene sempre buonissima. Ma volevo chiederti se posso prepararla il venerdì sera metterla in frigo a lievitare e il sabato sera farla.?

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Laura! Certo :*

  18. Francesca

    Ciao, ho appena letto questa fantastica ricetta. Voglio assolutamente provarla! Mi aiuti a capire quanto devono pesare i pesetti della pizza sia per una leccarda da forno che una teglia rotonda? Grazie mille e buona giornata. Francesca

    5
    1. Sonia

      L ho appena fatta e magiata! Voglio farti i complimenti perché è buonissima e identica a quella della pizzeria. Sei un successo assicurato.. Ho scoperto da poco il tuo sito e mi ha colpito perché tutto è spiegato bene.. Non ti cambio! Ho provato anche altre ricette.. Tutto perfettamente riuscito. Grazie.

  19. Ylenia

    Ciao, vorrei capire bene nel passaggio dell incordamento con L impastatrice , quando dici “rovescia” cosa intendi . Xke anche se si passa dall accessiorio k al gancio comunque L impasTo rimane nel boccale della planetaria . Dove si deve rovesciare ? Grazie Ylenia

    5
    1. Francesc

      Anche io non ho chiaro questo passaggio

      1. Dominga

        Buonasera Simona, io la faccio già per la terza volta e il risultato è sempre più soddisfacente, è una pizza leggera e gustosissima, sembra veramente di trovarsi in pizzeria

    2. Giorgia

      Ciao Simona,
      Posso mettere il prefermento a lievitare in frigo? O c’è il rischio che non lieviti?

      Grazie mille

      5
      1. Simona Mirto

        Certo!

    3. Alessandra

      Anch’io non ho capito questo passaggio

  20. Maria Rita

    Ciao, se congelo il panetto, quanto tempo prima devo scongelarlo per usarlo? grazie.

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao cara! deve assumere perfettamente una temperatura ambiente, prima di utilizzarlo! ;)

  21. Felicia

    Ciao simona x le farine compro farina magica Manitoba e farina magica 0 e le mischio. ?

    5
    1. Giada

      Ciao, io ho raddoppiato le dosi e ho lasciato lievitare l impasto in forno per 8 ore ma non e triplicato.

      Cosa può essere stato?
      Forse ho messo poco lievito?
      O forse la temperatura in casa e troppo bassa e quindi servirà più tempo? Ci sono sui 20-21 gradi..
      Grazie

      1. Daniela

        Buonissima e leggerissima
        Ho usato farina Aida 2.0 e lievito di madre secco, perfetta al primo colpo.
        Grazie per i suggerimenti

        5
  22. euro

    I’m in the UK and just made this recipe for the first time (as part of the Pizza in teglia recipe). I’m not an experienced baker; I’ve only baked bread before (quite a lot) but never pizza. Here are my observations.

    I used:
    * 300g of plain flour (about 9-9.4% protein), just a basic Asda brand flour
    * 200g of extra strong Canadian bread flour, from Waitrose (14.9% protein)
    * 1.5g Allisons easy bake (dried) yeast
    * 0.5tsp sugar
    * 400g water

    I followed the instructions for mixing the flours, adding all the water to 400g of the flour and half the yeast, along with the sugar. I left it overnight at 21 degrees for 8 hours. In the morning – based purely on my experience baking bread, where I often use a biga- I thought it was a bit over done, maybe 6-7 hours would have been better, but I wanted to make it for lunch and I sleep 8 hours, so…

    It didn’t really smell like anything. With bread I usually let the biga stand for about 12-13 hours, which usually gives it more smell.

    I added the rest of the flour and yeast, mixed with the K attachment. I stopped it a few times and stirred it up manually before letting it continue. I then switched attachment to the dough hook, mixed it manually again, and let the hook work for a couple of minutes. Then I added the salt and oil, and mixed for a few more minutes with the dough hook. Stopped a few ties to manually mix it as the oil got in between half the dough and made the top half slide.

    I put it onto a floured surface and started doing the folds. The dough was very sticky so I did a lot of folds and added a fair bit of flour while doing so – maybe more than I should have. When it started feeling better, I put it on a tray, covered with cling film, and let it rest at 21c for an hour. Then I put it on a 30×40 lightly oiled baking tray and spread out the dough. Again based on how I expect the dough to be when making bread, the dough didn’t seem sufficiently developed. I thought maybe I should have left it longer. It was very flat once extended, and not really any bubbles like shown in the photos.

    I put the tomato sauce on the top and left the tray at room temperature for about an hour, maybe a little longer, as I wanted to give the dough a bit more time to develop. Then I put it in the lowest rack of my oven at 250c, with fan (my oven has no static mode). After about 5 minutes I lowered the temperature to 240c. After 12 minutes from the time I put it in, it had risen nicely. One corner was getting a bit too burnt – that’s my oven’s fault, but maybe I need to put the temperature a little lower. So after 12-13 minutes from the start, I took it out, put on mozzarella, lowered the temperature to 200c, and put it back in for about 4 minutes perhaps, until the mozzarella was melted.

    The result: lightly crusty on the outside, very light and soft inside, nice and moist on the top. The “crumb” was very nice, a bunch of small even holes, just as I would hope for. Very good! Only issue was that the dough could have had more flavour. Maybe I will try putting less yeast and let it rise for longer, to develop more flavour. But this is a very good starting point, and great success for my first time!

    5
    1. Euro

      An update. I’ve been using this recipe to make pizza in teglia once a week since my last post. Speaking specifically about the dough, one thing I’ve changed is to use less water: about 350-360g. As a result, when I have to handle the dough after it’s mixed, a light flouring is sufficient to handle it, and I can easily form a ball; as opposed to before with 400g water, I had to throw so much flour into it to get it anywhere near manageable, so the end result in terms of ratios is probably the same. It still comes out well.

  23. YLENIA

    Ciao volevo farti una domanda , riguardo all utilizzo del lievito secco sono 1,5 g . Ma vanno uniti tutti al mix iniziale di 500 g di farine ? Oppure 0,750 mg vanno uniti a 400 g di farine e poi il restante 0,750 ai 100 g che vanno utilizzati per L incordatura ? È poco chiaro questo passaggio

    5
    1. Anna

      Infatti Ylenia anche io nn ho capito questo passaggio. Simona potresti chiarircelo? Grazie

  24. Anna

    No rileggendo: i primi 400 cn la metà del lievito, altri 100gr cn l altra metà ed ancora altra farina per evitare che l l’impasto si attacchi troppo al piano di lavoro. Giusto Simona?

    5
    1. Simona Mirto

      esatto! poi in fase di pieghe aggiungi la farina necessaria;)

      1. Elena

        Ciao Simona.
        Può darsi che occorrano più di 8 ore per la maturazione? Può essere giusto accendere la luce del forno per velocizzare sul finale oppure no? Grazie mille

    2. Marco

      Ciao, non mi è chiaro il passaggio usando il metodo con il “lievito secco”. 1,5 gr è il totale, poi 0,75 gr nei primi 400 gr e i successivi 0,75 gr nei successivi 100 gr oppure devo mettere 1,5 gr nei primi 400 gr e 1,5 gr nei successivi 100 gr e quindi un totale di 3 gr di livieto secco?

      4.5
  25. Anna

    Rileggendo bene i primi 400 con la metà di lievito altri 100 con la seconda metà e altra farina per evitare che l’impasto si attacchi al piano di lavoro. Giusto Simona?

    5
  26. Mariateresa

    Ciao! Con il tuo impasto ho fatto oggi le pizze fritte, sia quelle imbottite che le montanare. Eccezionali! Una pasta leggerissima. Non avevo le Farine Magiche. Ho usato la farina Garofalo rossa con W350 (fino a 48 ore di lievitazione). Finalmente ho trovato un impasto che mi soddisfa.
    Grazie
    Maritè

    5
  27. Massimo

    Ciao, facendo il prefermentato dice di lasciarlo riposare 6/8 ore. Nel caso non si potesse poi subito dopo proseguire la lavorazione è possibile lascairlo di più? Se si cambiano le dosi di lievito o altro? Ad esempio facendolo alla sera per poi fare la pizza la sera successiva. Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Conserva in frigo ben sigillato :)

  28. martina

    Ciao per sbaglio nel pre impasto ho messo anche il sale!!!ora l ho lasciato a lievitare spero non aver combinato un pasticcio!!!

    5
  29. Alice

    Ciao Simona, innanzitutto complimenti per il blog. Sei davvero bravissima.
    Ho tutti gli ingredienti per realizzare la tua ricetta della pizza, la seguirò passo passo.
    A questo proposito, visto che hai inserito i grammi del sale, potresti dirmi quanti grammi di zucchero e quanti grammi di olio usare?
    Abbiamo tutti cucchiai di diversa capienza e vorrei metterne la stessa quantità che usi tu. Ho comprato anche la farina Lo Conte per cercare di riprodurre bene ed avere il tuo fantastico risultato. Grazie!

    5
    1. Annarita

      Ciao Simona e complimenti per le tue super ricette. Ho già fatto diverse volte l’impasto dellapizza ed è super. Stamattina mi sono distratta e ho messo il la dose di lievito secco tutta nel primo impasto. Cosa faccio adesso dopo le 6/8 ore di lievitazione?
      Grazie mille

  30. Simona

    Ciao, ho già fatto tante tue ricette e sono veramente ottime!!
    Domani vorrei provare questa !!
    Siamo in tanti e volevo sapere come posso gestire gli ingredienti :
    Devo triplicare l’impasto , faccio tutti gli ingredienti per 3 compreso il lievito ? (uso quello secco che hai consigliato tu)
    Grazie mille e complimenti !!

    5
  31. Giuliana

    Se volessi fare il doppio della dose devo raddoppiare tutte le dosi compreso il lievito?

    5
    1. Simona Mirto

      si esatto!

  32. Martina

    Fatto l impasto ma m sn accort trp tardi cosa c e scritto…non sostituire farina 0 cn qll 00 ma avevo qll 0 :( chissa cosa ne esce

    5
  33. maria rosaria

    Grazie a te, ho fatto una pizza buonissima…..

    5
  34. Sara

    Ciao! Ti seguo da un po’ e volevo provare a fare la base della pizza, ho la farina manitoba ma non ho la farina 0, se la sostituissi con la farina 1?

    5
    1. Chica

      Ma per dividere a metà 1.5 grammi di lievito secco hai usato il bilancino di precisione? Sei una gioielliera ? Io ho pensato di chiedere agli spacciatore sotto casa….

    2. Carlotta

      Ciao ricetta eccezionale, peró in questo momento ho solo manitoba e farina 00,come mi comporto con le dosi? Grazie

      5
  35. Roberta

    Ciao! :)
    Poichè non ho l’impastatrice, secondo te sarebbe possibile realizzare il secondo passaggio (incordatura con inserimento della restante parte di farina) utilizzando il bimby?
    Per poi procedere con le pieghe sul tavolo.

    5
  36. Chica

    Ma per dividere a metà 1.5 grammi di lievito secco hai usato il bilancino di precisione? Sei una gioielliera ? Io ho pensato di chiedere agli spacciatore sotto casa….

    5
  37. Gaia

    L’ho fatta nella versione in teglia ieri per la mia famiglia, è venuta davvero buona. Ormai per qualsiasi cosa voglia preparare penso a questo blog. Grazie per aver condiviso questa ricetta!

    5
  38. Alessandro

    Ciao Simona, grazie per la ricetta! L’ho fatta ieri ed è stato un successo considerato che era la mia prima pizza fatta in casa, tutti mi hanno chiesto la ricetta che è stata prontamente divulgata. L’unica cosa ho avuto molta difficoltà a lavorare (a mano perché non ho planetaria o altro) il prefermento dopo la lievitazione perché risultava estremamente appiccicoso, avresti qualche consiglio a riguardo?

    5
  39. Cristiana

    Ciao….mi ha entusiasmato questa ricetta
    Vorrei chiederti se posso sostituire i 200 gr di farina mandibola con una garina integrale con con 12,5 g di proteine wundi abbastanza forte

    5
  40. Tiziana

    Ciao se volessi sostituire la farina bianca con quella integrale? Ho in casa della farina integrale di tipo 1, come cambierebbero le dosi? Grazie ;)

    5
  41. Vittoria

    Ciao, ho fatto questa bellissima ricetta settima scorsa , la pizza era buonissima !! Mi sono rimaste due pagnottelle per due pizze e le ho surgelate, le voglio usare per questa sera , mi puoi consigliare quale sia il modo giusto per scongelarle e utilizzarle ?
    Complimenti ancora per la ricetta !
    Grazie molte

    5
  42. Assunta

    Ciao Simona, stasera pizza! ..e ho deciso di provare il tuo impasto che mi sembra davvero strepitoso solo che mi sono confusa e nella prima fase dell’impasto ho utilizzato tutti i 500gr di farina, i 400gr di acqua e metà del lievito previsto. In pratica durante l’incordatura (che farò con l’impastatrice) devo aggiungere ancora l’olio, il sale e la metà restante di lievito (fresco da sciogliere in un po’ d’acqua). I 100gr di farina non c’è l’ho perché li ho messi prima, come faccio? Aggiungo solo i restanti ingredienti o anche altri 100gr di farina? Un caro saluto e grazie Susy

  43. Roberta

    Sono molto soddisfatta della riuscita
    Ho fatto una dose doppia perché siamo in 6 in famiglia e sono riuscita a fare 4 teglie
    Impasto ottimo !!!! Risultato molto leggero
    Forse avrei aggiustato con un pizzico in più di sale
    E con il mio forno la cottura ottimale è di circa 20 min
    La prima era un po’ poco cotta al centro
    Man mani ho migliorato
    L’ultima perfetta !!!!! Complimenti da Roberta

    5
  44. Roberta

    Sono molto soddisfatta della riuscita
    Ho fatto una dose doppia perché siamo in 6 in famiglia e sono riuscita a fare 4 teglie
    Impasto ottimo !!!! Risultato molto leggero
    Forse avrei aggiustato con un pizzico in più di sale
    E con il mio forno la cottura ottimale è di circa 20 min
    La prima era un po’ poco cotta al centro

    5
  45. Arianna

    Ciao, ho voluto provare questa ricetta, ma durante la lavorazione dell’impasto ho avuto problemi nonostante abbia utilizzato le dosi scritte nella ricetta. L’impasto è risultato estremamente liquido e appiccicoso, anche durante l’incordatura a mano quindi anche dopo aver aggiunto il resto della farina e lievito al pre fermento, di conseguenza durante l’incordatura ho dovuto aggiungere parecchia farina in più. Com’è possibile tutto questo?
    Grazie in anticipo :)

    5
    1. Alfredo

      un impasto idrato oltre l’80 % è quasi impossibile da incordare a mano ( solo dopo molta ma molta pratica) necessita di impastatrice,
      Ma poi oltretutto come è possibile che dopo aver rotto completamente la prima lievitazione basterebbe un ora per farla lievitare nuovamente?!
      Da dove vengono questi numeri?

  46. Easy

    Ciao scusa, ma i tempi di cottura e la temperatura del forno quanto deve essere?

    1. Simona Mirto

      dipende da quale pizza vuoi realizzare! alla fine dell’articolo ci sono varie scelte, clicca e segui quella che hai intenzione di portare in tavola ;)

  47. Serena

    Buonasera, ho provato la ricetta ma non riesco a capire se dopo la fermentazione con lievito fresco devo rimettere sempre i 100 gr di farina oppure no! L’impasto è lento e se non aggiungo farina con l’altra metà del lievito fresco non sincorda.

  48. Maya

    È l’unica ricetta che mi assicura una pizza strepitosa!!!

    5
  49. Elisa

    Ciao a tutti! Ho sbagliato e nel primo impasto ho messo tutta la farina … Farà fatica a lievitare? Devo buttare tutto?

    5
    1. Simona Mirto

      tranquilla! puoi recuperare! fammi sapere!

  50. elisa

    Ciao a tutti! Ho messo nel primo impasto tutta la farina sbagliando … Lieviterà ugualmente? Debbo buttare tutto? Consigli?

    5
  51. Peter

    Ciao, vorrei sapere quante pizze si possono fare con le quantità di farina da te descritte? Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      3 da 250 gr ciascuna oppure unica pizza in teglia!

  52. Giovanna

    Salve simona ho provato altre ricette tutte affidabili… Ma questa ho seguito letteralmente ogni passo… E fino alla fermantaz tutto bene quando ho aggiunto l ultima quantità di farinal impasto è risultato liquido e ho dovuto aggiungere molta farina per riprendere l impasto… Non so cosa ne uscirà

    5
  53. Simone

    Pizza perfetta, soffice e appagante! L’unica cosa è che nell’incordatura a mano ho dovuto usare più farina di quella indicata, ma forse complice la farina utilizzata. In ogni caso ottimo risultato!

    5
  54. Valentina

    Buonasera fatta ieri ed è buonissima . Volevo sapere se si può sostituire la farina 0 con la semola e se si le dosi . Grazie mille

    5
  55. Noemi

    Ciao, grazie per le belle ricette che ci doni!
    Vorrei fare questa pizza per domani sera, posso farla stasera e metterla in frigo fino a domani? O mi consigli di prepararla domani mattina?
    Inoltre vorrei provare sia quella in teglia che quella tonda (che prima cuoci sul fuoco) è fattibile farle contemporaneamente?

    5
    1. Claa0812

      Vorrei saperlo anche io! Più che altro in quale momento della preparazione va messa in frigo, se nella prima fase in cui è un prefermento o dopo l’incordatura!

  56. Barbara

    Ciao cara, vorrei provare a fare questo impasto ma non ho la farina “0” posso utilizzare SOLO la manitoba? Grazie

    5
  57. Mariangela

    Mamma mia Simona… Grazie!!!!! Stasera con la tua ricetta mi sono superata!!!! Erano anni che non mi veniva la pizza così buona!!!!

    5
  58. Valentina

    È possibile sostituire la farina 0 con la semola?

    1. Simona Mirto

      si certo! avrai un risultato più rustico ;)

  59. Lafa

    CIAO Simona, ho messo aggiunto il sale durante il preimpasto! Sbagliando… Devo rifare da capo? Grazie mille

    5
  60. Sonia

    Provata! Buonissima.. Ottima riuscita grazie ai tuoi suggerimenti. Complimenti

    5
  61. Simona

    Ciao Simona.
    Anche a me sfugge il passaggio dell’aggiunta dei restanti 100gr di farine miscelate.
    Da come è scritto, si capisce che i rimanenti 1,5gr di lievito fresco vanno aggiunti nella seconda fase, quando prendi i 100gr e li aggiunti al prefermento.
    In una delle risposte, invece, scrivi che nella seconda fase non c’è lievito.
    Dunque, il resto del lievito (fresco) quando va aggiunto a ‘sti famosi 100gr di farine?
    GRAZIE

    5
  62. Eric

    Mi dispiace, ma le dosi di 400 g di farina con 400g di acqua sono estremamente sbagliate. Come d’altronde si vede in tutte le altre ricette di pizza. Non esiste mai un rapporto 1:1.
    E infatti ne e’ venuto fuori un impasto TROPPO liquido come anche commentato da qualcuno prima di me.

    Ricetta da rivedere anche perché chi fa la pizza con questa ricetta e’ obbligato comunque ad aggiungere farina a caso fino al raggiungere una densità accettabile. Alla fine la quantità utilizzata e’ di lunga superiore a quella indicata (a meno che non si riduca la quantità di acqua).

    Cordilement

    5
    1. Simona Mirto

      infatti sono 500 gr di farine (abbastanza forti ) e 400 gr di acqua .

  63. Marco

    Salve,e se uso la farina doppio zero ,con l’acqua dwvo stare indietro,perche non riesco piu a fare la pizza in teglia,come dosi uso 500 di farina di pietra zero e anche la doppia zero,300 gr di acqua 50gr di olio ecc..che metto troppa acqua mi sa dire grazie.

    5
  64. Rosalba

    Ciao Simona Posso utilizzare solo farina 0

    1. Simona Mirto

      Certo!

    2. Carmelina

      Ciao vorrei fate la tua ricetta x la pizza.se impasto il lievitino la sera alle 20 posso metterlo in frigo fino all indomani alle 14:30?poi uscirlo mettere la restante farina e fare lievitare fino a sera??o magari uscire il lievitino alle 6 di mattina x poi aggiungere la rimanente farina alle 14:30?grazie

      5
  65. Samantha

    Ciao Simona, in casa siamo in 2..il tuo impasto è per 3 pizze rotonde.. Potresti dirmi le dosi per 2? io Non so calcolarlo. Grazie

    5
  66. Viviana

    Buongiorno Simona,
    Essendo una principiante volevo domandarti:
    Quando scrivi:
    “Sciogliete la metà del lievito in poca acqua se state utilizzando quello fresco,” nel preciso quanta dei 400ml acqua usi?
    Grazie mille e buona giornata
    Viviana

    1. Simona Mirto

      2 cucchiai! ;)

  67. Danilo

    Ciao! Mi piacerebbe provare. Ma se volessi fare dei panetti singoli per pizze rotonde:

    1) dopo aver formato il panetto lo divido in 4 mini panetti e lascio lievitare sempre per un’ora?

    2) l’impasto anche se non tenuto in frigo matura in modo sufficiente?

    3) come mai la lievitazione del panetto finale non si fa riposto in un contenitore che aiuta la crescita e invece si fa rilassare?

    Le mie non sono critiche ma dubbi da neofita.
    Grazie per le eventuali risposte

    5
  68. Camilla

    Ciao, se volessi mettere in frigo l’impasto, lo dovrò mettere alla fine dell ultima lievitazione a temperatura di 1 ora?

    5
    1. Simona Mirto

      esattamente! puoi lasciarlo da un minimo di 4 h ad un massimo di 3 giorni!

  69. Rita

    Ciao Simone, sono confusa da un particolare…mi potresti dire in decilitri 400gr. di acqua per favore, grazie.
    Rita

    1. Alice

      Ciao, scusa se mi permetto di risponderti. 400 grammi sono 400 ml di acqua, in decilitri sono 4, in centiltri sono 40 e in litri sono 0,4 :) più o meno 1grammo di acqua/latte equivale a 1ml

  70. Elisabetta fiorentino

    Buonasera… se dovessi decidere di fare più pizze, devo divido direttamente l’impasto lievitato in panetti e procedo con la stesura?
    Io ho sempre letto che dopo aver fatto i panetti bisogna farli lievitare. Questo punto non mi è chiaro.
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Si devi farli lievitare 30 minuti! ma segui come fare la pizza fatta in casa :*

  71. Donatella

    Ciao simona, voglio provarla al più presto! Ma ho un paio di domande x cortesia. Il forno … ventilato o statico? Poi qs impasto si può usare anche x lo gnocco fritto ? Grazie infinite :-)

    5
  72. Donatella

    Ciao simona sembra strepitosa qs ricetta ….vorrei chiederti un paio di cose x favore, il forno ? Ventilato o statico? Qs ricetta la posso usare anche per lo/il gnocco fritto? Grazie

    5
    1. Bianca

      Ciao, questa ricetta è fenomenale! L’ho provata già più volte e la pizza è venuta sempre buonissima. Fino ad ora ho usato una farina professionale 00 rinforzata con forza pari a 320W, purtroppo però non riesco più a reperirla e attualmente ho una farina Manitoba di tipo 0′ con forza W460 e mi chiedevo se sia necessario mischiarla o se va bene usarla anche pura. E nel caso dovessi mischiarla, con quale farina? Tipo 0′ di grano tenero o va bene anche eventualmente la 00′? Grazie anticipatamente per la risposta.

      5
      1. Rosalba

        Ciao bianca ma la Manitoba io non ho quella per salati? Solo per i dolci ?

    2. Simona Mirto

      forno statico! per lo gnocco fritto segui questa ricetta : https://www.tavolartegusto.it/ricetta/gnocco-fritto-ricetta-originale/

  73. Elisabetta de benetti

    Hai realizzato un mio sogno. Adoro cucinare ma la pizza proprio non mi veniva con nessuna ricetta. Ho provato la tua e… MIRACOLOOO. Pizza super super buona, mi sono commossa.
    Grazie mille per la ricetta fantastica

    5
  74. Maria Rita

    Ciao! posso lasciare l’impasto sul piano di lavoro a temperaturg ambiente l’ultima ora un po’ di piu? tipo 5 orette? la temperatura di casa mia e’ 18gradi.
    Altra domanda, succede qualcosa se l’impasto iniziale lievita x piu’ di 8 ore? tipo 12 ore.

    Grazie.

    5
    1. Simona Mirto

      Benissimo se vuoi lasciare sul tavolo a lievitare. massimo 4 – 5 h. Se vuoi una lievitazione più lunga puoi farla fare in frigo! ;)

  75. Bruna Brighetti

    Ciao Simona, vorrei provare a fare la tua ricetta, ho solo un dubbio, dopo aver formato le pizze nelle teglie tonde, devo far lievitare di nuovo prima di cuocere?
    Grazie,

    1. Simona Mirto

      Si! minimo 30 minuti ;)

  76. valentina

    Ciao Simona! Grazie per la ricetta! Ho una domanda… Ho fatto un errore inserendo già tutto il lievito di birra secco nel pre impasto… Cosa dici butto tutto o mi uscita bene lo stesso? Grazie aspetto una tua risposta!!

    1. Simona Mirto

      Ok Valentina, procedi come indicato!

  77. Vanessa

    Quale tempo di cottura uso se faccio una pizza unica?

  78. Cristiana

    Ciao Simona, ho messo tutto il lievito per il prefermento.. quanto grande è questo errore?? Il risultato finale sarà lo stesso?? O c’è modo di rimediare?

    2.5
  79. Mariapia

    Ciao Simona è possibile far lievitare in frigo?

  80. Millie

    Ciao Simona io vivo in Inghilterra
    Ieri mia figlia di 12 anni ha voluto provare questa ricetta e ha seguito la ricetta alla descrizione ed e stata molto attente , e devo dirti che e rimasta molto soddisfatta .
    Ha usato solo farina per pizza , e lievito secco e ha fatto tutto come nella ricetta il risultato e stato ottimo.
    Nella prima lievitazione si e duplicato 3 volte ed era pieno di bolle già molto prima delle 6 ore.
    Ha fatto tutto a mano perché a lei la tecnologia non ci piace dice che le cose fatte a mano vengono sempre migliori ed e la verità.
    Dopo ha preso l’impasto diviso in 6 panetti l impasto e ha fatto lievitare per un altra ora e sono aumentati il doppio.
    Aveva fatto 1kg di farina con 3gr di lievito secco, ma dopo la.lievitazione sono diventati 2 kg d’impasto per pizza .
    Non ti dico la soddisfazione che ha avuto lei a farle e tutti noi a mangiarli , davvero molto soffici e leggere.
    Oggi ha deciso di fare dei calzoni
    Grazie a te Simona metti sempre ricette bene dettagliate e con tante foto.

  81. Paolo

    Ciao SImona,
    grazie mille della ricetta che voglio provare alla prima occasione.
    Ma sei sicura che l’acqua sia all’80%? verrà un impasto completamente liquido dalla mia esperienza, no?
    Nelle dosi dici che risulterà un impasto di 600gr totali, ma 500+400 farà 900…. giusto?
    Se veramente confermi le dosi a che temperatura e tempi cuoci la focaccia in forno affinchè non rimanga bagnata dentro?
    Grazie mille e scusa per tutte queste domande!
    Ciao Paolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.