Pizza fatta in casa: buona come in pizzeria! (Ricetta e Segreti passo passo)

pizza fatta in casa buona come in pizzeria (tutti i segreti)- Ricetta Pizza fatta in casa

Volete una Pizza fatta in casa strepitosa? Quella che vi propongo oggi è la miglior Ricetta di pizza da fare in casa sperimentata fino ad oggi! Bastano poche regole, ottimi ingredienti, il mio impasto pizza a base di pochissimo lievito di birra (semplice da fare, morbido da lavorare e squisito al morso) e una serie di trucchetti che vanno dalla stesura alla cottura e otterrete una pizza buona come in pizzeria! Sottile, ma allo stesso tempo morbida, leggermente croccante sul fondo,  con il classico “cornicione” bruciacchiato, saporita, profumata ma anche leggera e digeribile! Tanto che appena la porterete in tavola, tutti stenteranno a credere che l’avete preparata proprio voi! A casa!Dopo il successo della pizza in teglia morbida e soffice, ho pensato di proporvi la classica pizza tonda al piatto che da buona napoletana compro e gusto sempre con piacere ogni volta che posso! Si tratta di una preparazione piuttosto semplice e alla portata di tutti, una volta pronta la pasta per la pizza, che potete fare tranquillamente a mano, basterà pezzare l’impasto, ovvero dividerlo in panetti e dopo riposo necessario, stendere le pizze tonde e sottili.Potete condire la vostra pizza fatta in casa come più vi piace:  marinara, margherita, capricciosa, vegetariana, a crudo con mozzarella di bufala e tanti altri gusti che trovate nelle varianti farcitura per la pizza, accontentando tutta la famiglia e amici che avete a cena o a pranzo!Ma la vera chicca, che rende la vostra pizza fatta in casa uguale a quella delle pizzerie anche nell’aspetto è la doppia cottura: pochi minuti su piastra e poi nel forno ad altissima temperatura, che permette alla pizza di abbrustolirsi anche in superficie! soluzione che sostituisce il classico forno a legna delle pizzerie! Trucco svelato dal pizzaiolo napoletano Angelo Buono, che ringrazio pubblicamente!Di seguito trovate una guida completa, corredata da esempi illustrati, trucchi e consigli per fare la pizza a casa buona come non l’avete mai mangiata!! che può fare tranquillamente concorrenza a quella delle pizzerie! Scommettiamo?

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 4 – 5 pizze

Per la pasta per pizza:

  • 300 gr di farina’0 (+ un pò per pieghe e stesura)
  • 200 gr di farina manitoba
  • 400 gr di acqua
  • 3 gr di lievito di birra fresco ( 1, 5 gr di lievito di birra secco)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • 11 gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero

Per il condimento classico gusto Margherita:

  • 400 gr di pomodori pelati
  • circa 300 gr di mozzarella perfettamente sgocciolata
  • basilico fresco
  • olio extravergine
  • sale

Scelta degli ingredienti di prima qualità: qualunque condimento decidiate di utilizzare, a meno che non si tratti di una pizza base bianca, vi consiglio di usare i pomodori pelati, evitate la passata di pomodoro perché eccessivamente densa e pastosa! Per la pizza ci vogliono i pelati. quelli che preferisco sono i pelati mutti  ma vanno bene anche Cirio, Agromote. Al posto della mozzarella potete utilizzare Fior di latte. Evitate la bufala se non avete scelto un condimento crudo, perchè tira fuori troppa acqua in cottura!

Procedimento

Come fare la Pizza fatta in casa

Per prima cosa, realizzate la pasta della pizza morbida e digeribile con farina, acqua, pochissimo lievito, olio e sale , seguendo passo passo la ricetta che trovate nell’articolo: Impasto pizza

(NOTA: se volete realizzare 1 unica pizza, sempre con lo stesso impasto, potete seguire la ricetta della pizza in teglia)

una volta realizzate le pieghe dovrete pezzare l’impasto, ovvero dividerlo in pagnotte da 250 gr ciascuna.

da ogni panetto di 250 gr viene fuori 1 pizza da 25 cm di diametro.

Staccate ogni pezzo di impasto sempre con mani infarinate e piano leggermente infarinato

pirlate il panetto al fine di averlo liscio e tondo, spolverate di farina e coprite con una pellicola:

dividere l'impasto pizza in panetti - Ricetta Pizza fatta in casa

Lasciate a temperatura ambiente a riposare per circa 40 minuti.

Come stendere la pizza

la stesura è un passaggio fondamentale per ottenere una pizza fatta in casa a regola d’arte.

Il piano di lavoro d’essere sempre leggermente infarinato, così come le vostre mani. I’impasto non deve attaccare.

Partite da centro del panetto e picchiettate con i polpastrelli per allargare a cerchio ad una dimensione di circa 20 – 22 cm. Abbiate cura di lasciare un bordo un pò più gonfio di circa 1 cm, quello è il famoso “cornicione” come vuole la pizza napoletana. Che in cottura si rigonfia leggermente e diventa morbido.

Se invece volete realizzare la pizza romana bassa, basterà schiacciare anche i bordi.

come stendere la pizza - Ricetta Pizza fatta in casa

Stendete in questo modo tutti i panetti a disposizione.

Nel frattempo preparate il condimento, io ho scelto GUSTO MARGHERITA : frullate  i pomodori pelati con un minipimer, salate, aggiungete qualche foglia di basilico e un filo d’olio. girat bene. Tagliate la mozzarella, strizzatela in uno strofinaccio (meglio se la sgocciolate con cura la sera prima) ponete da parte

I condimenti più buoni per la pizza:

oltre alla classica MARGHERITA

PIZZA MARINARA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale e origano secco. Da aggiungere alla base rossa: aglio fresco tagliato a fettine, origano secco, olio e  facoltativo qualche filetto di acciughe. la Versione in teglia la trovate qui

PIZZA CAPRICCIOSA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale, basilico. Da aggiungere alla base rossa : prosciutto cotto a fette, funghi trifolati, carciofini sott’olio, mozzarella sgocciolata, grana grattugiato, basilico, olive, olio.

PIZZA 4 STAGIONI: gli stessi ingredienti della capricciosa ma disposti in 4 quarti parti che rappresentano le stagioni dell’anno:  sulla base rossa, condite uno spicchio con prosciutto cotto e mozzarella, secondo spicchio funghi trifolati o sott’olio e mozzarella, terzo spicchio carciofini sott’olio e mozzarella, ultimo spicchio olive e mozzarella

 DIAVOLA: passata di pomodoro, mozzarella, basilico, grana grattugiato, olio extra vergine, salame piccante.

CON VERDURE: base rosse con 400 gr di pomodori pelati miscelati con olio, sale e basilico. sulla base aggiungere verdure cotte in padella esempio melanzane a funghetto  oppure melanzane grigliate oppure verdure miste saltate in padella, mozzarella sgocciolata, basilico, olio.

PIZZA 4 FORMAGGI (base bianca) mozzarella sgocciolata, gorgonzola, fontina, toma,  (di solito fra questi c’è anche il gorgonzola), basilico.

CON LE PATATE (base bianca): 400 gr circa di patate tagliate a fettine sottili disposte su un letto di  mozzarella tagliata a dadini, rosmarino, olio. la versione in teglia la trovate qui

BUFALA E PACHINO: gli ingredienti si aggiungono a crudo sulla pizza cotta o comunque pochi secondi prima di sfornarla. mozzarella di bufala, pomodorini pachino tagliati a spicchi e conditi con olio e sale,  rucola (facoltativo) scaglie di grana, olio e sale

Cuocere la pizza a regola d’arte

una volta  stesa la pizza e scelto il condimento arriva il bello, ovvero la parte finale per ottenere un risultato perfetto.

la doppia cottura regala alla pizza una marcia in più e la rende molto vicina alla pizza cotta al legna.

scaldate una piastra, quella che di solito si fanno le crepes va benissimo, meglio senza manico, ma va bene anche quella con, purchè la base sia liscia. Se non l’avete, niente paura, potete tranquillamente usare una padella antiaderente da 24 cm di diametro.

Importantissimo che sia rovente e su fuoco alto.

Adagiate la pizza stesa direttamente in piastra, sistemandola e allargandola.  adesso procedete velocemente : prendete la salsa realizzata e cospargetela al centro con un cucchiaio, lasciando libero il bordo (ovvero il cornicione) Aggingete del basilico, un filo d’olio. Controllate il fondo sollevando poco la pizza e vedrete che si è abbrustolito leggermente

Nel giro di 1 minuto e mezzo la pizza si è già bella gonfiata :

come cuocere la pizza 1 - Ricetta Pizza fatta in casa

Inserite la pizza con tutta la piastra (anche manico , non succede nulla per pochi minuti, a meno che non sia di gomma morbida)  a 250 ° nella parte più alta che avete.

Lasciatela lì 1 minuto, aprite, aggiungete la mozzarella e un filo d’olio:

come cuocere la pizza 2 - Ricetta Pizza fatta in casa

fate cuocere per 1 altro minuto (anche meno) con grill acceso fino a quando non si scioglie la mozzarella e il cornicione non risulta bruciacchiato

La vostra pizza fatta in casa è pronta per essere servita! bella calda nel piatto con basilico fresco

pizza fatta in casa buona come in pizzeria (tutti i segreti)- Ricetta Pizza fatta in casa

Ecco la vostra pizza morbida e sottile, profumata e digeribile

fette di pizza golose e saporite - Ricetta pizza fatta in casa
5 per 4 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
20 Commenti
  1. Sonia

    ma che genialata questa cottura!! quindi in pratica la cottura in totale è di circa 4 minuti al massimo? fuoco altissimo sotto la padella, trasferita in forno con condimento sotto il grill e poi con mozzarella sotto grill acceso… ho capito bene? ma grazie mille Simona, me la segno, è stupenda! grazie anche al pizzaiolo che te l’ha suggerito. un bacione

    5
    1. Simona Mirto

      Esatto Sonia! importantissimo che il forno sia già ben caldo ;) non vedo l’ora di vedere la tua pizza!

  2. salvatore

    MA IL POMODORO NON RISULTA CRUDO?

    1. Simona Mirto

      Ciao Salvatore, no assolutamente, perchè si cuoce prima un pò su piastra e poi naturalmente alle alte temperatura in forno. Proprio come in pizzeria :D

  3. Serena

    Ciao Volevo farti i complimenti perché questa è la migliore pizza fatta in casa mai provata! grazie per averla condivisa con noi è geniale!

    5
  4. Miriam

    Si possono congelare le palline di pasta se non viene utilizzata tutta subito?grazie mille e complimenti per la ricetta

    1. Simona Mirto

      Ciao Miriam certo! puoi congelare l’impasto sigillato in una pellicola per alimenti ;)

  5. Miriam

    Grazie mille x la risposta,ci tenevo a dirti che è venuta bellissima e stra buona,risultato da wow!Ho solo un’altra domanda e poi non ti disturbo più,è possibile farla integrale?secondo te devo aumentare l’acqua?grazie ancora

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Miriam! Felicissima che ti sia piaciuta! per la pizza integrale sto sperimentando una ricetta ad hoc, in realtà vista la povertà di glutine, l’acqua sarebbe leggermente da diminuire :*

  6. Elena

    M E R A V I G L I O S A assolutamente! Da un paio di anni usavo il fornetto Ferrari con risultati soddisfacenti poi qualche settimana fa mi si è rotto e ho voluto provare questo metodo per me innovativo e sono rimasta incantata!!! Complimenti anche per l’impasto di una leggerezza fantastica. Grazie grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Elena! felicissima che ti sia piaciuta :* un caro saluto!

  7. Tiziana

    Complimenti sembra presa in pizzeria anzi meglio. …mi interessa anche l impasto integrale grazie

    1. Simona Mirto

      Grazie Tiziana! Spero presto di inserire anche la versione integrale :)

  8. Floriana

    Utilizzo questo metodo da anni, ho migliorato la resa finendo la cottura nel microonde con il solo grill acceso; ruotando ho una cottura omogenea e cornicione perfetto

  9. Alice

    Buongiorno!!! Se volessi usare il lievito madre quanto ne occorrerebbe? Grazie mille in anticipo!

    1. Simona Mirto

      Ciao Alice! Guarda per esperienza ti dico che il lievito madre in questa ricetta è veramente inutile! La pizza viene profumata e leggerissima! inoltre va mangiata al momento e non conservata per giorni :* fidati di me e provala :*

  10. Ilenia

    Non vedo l’ora di provare questa pizza! :-)
    Sono curiosissima di riprodurre la versione da pizzeria, spero venga buona come quella in foto! A tal proposito volevo chiederti due informazioni: per due pizze dimezzo la quantità degli ingredienti che hai segnato, giusto? E poi, pensavo di fare una pizza con scamorza a fette, speck e funghi…mi consigli di fare la base bianca o con un po’ di pomodoro? Grazie Simona :)

    1. Simona Mirto

      Ciao Ilenia! non ti conviene dimezzare l’impasto, piuttosto ti consiglio di congelare quello che avanza ;) con funghi e speck io preferisco una base bianca! ad ogni modo è un pò a gusti ;*

  11. Manuela

    Bellissima la tua pizza ma ho un dubbio: come faccio a trasferire la pizza già stesa dalla tavola alla teglia rovente? Questo non mi è chiaro e mi sembra la parte più complicata! Per il resto tutto ok e grazie per i consigli che seguirò alla lettera.
    Un caro saluto
    Manuela

    1. Simona Mirto

      Manu, la sollevi e la porti sul braccio tipo “coperta” poi la rovesci in teglia. Questo è il metodo più semplice, la pizza tra l’altro ha dimensioni piccole, non dovresti avere difficoltà! ;)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.