Pizza fatta in casa: buona come in pizzeria! (Ricetta e Segreti passo passo)

Volete una Pizza fatta in casa strepitosa? Quella che vi propongo oggi è la miglior Ricetta di pizza da fare in casa sperimentata fino ad oggi! Bastano poche regole, ottimi ingredienti, il mio impasto pizza a base di pochissimo lievito di birra (semplice da fare, morbido da lavorare e squisito al morso) e una serie di trucchetti che vanno dalla stesura alla cottura e otterrete una pizza buona come in pizzeria! Sottile, ma allo stesso tempo morbida, leggermente croccante sul fondo,  con il classico “cornicione” bruciacchiato, saporita, profumata ma anche leggera e digeribile! Tanto che appena la porterete in tavola, tutti stenteranno a credere che l’avete preparata proprio voi! A casa!

pizza fatta in casa buona come in pizzeria (tutti i segreti)- Ricetta Pizza fatta in casaDopo il successo della pizza in teglia morbida e soffice, ho pensato di proporvi la classica pizza tonda al piatto che da buona napoletana compro e gusto sempre con piacere ogni volta che posso! Si tratta di una preparazione piuttosto semplice e alla portata di tutti, una volta pronta la pasta per la pizza, che potete fare tranquillamente a mano, basterà pezzare l’impasto, ovvero dividerlo in panetti e dopo riposo necessario, stendere le pizze tonde e sottili.Potete condire la vostra pizza fatta in casa come più vi piace:  marinara, margherita, capricciosa, vegetariana, a crudo con mozzarella di bufala e tanti altri gusti che trovate nelle varianti farcitura per la pizza, accontentando tutta la famiglia e amici che avete a cena o a pranzo!pizza fatta in casa buona come in pizzeria (tutti i segreti)- Ricetta Pizza fatta in casa-Ma la vera chicca, che rende la vostra pizza fatta in casa uguale a quella delle pizzerie anche nell’aspetto è la doppia cottura: pochi minuti su piastra e poi nel forno ad altissima temperatura, che permette alla pizza di abbrustolirsi anche in superficie! soluzione che sostituisce il classico forno a legna delle pizzerie! Trucco svelato dal pizzaiolo napoletano Angelo Buono, che ringrazio pubblicamente!Di seguito trovate una guida completa, corredata da esempi illustrati, trucchi e consigli per fare la pizza a casa buona come non l’avete mai mangiata!! che può fare tranquillamente concorrenza a quella delle pizzerie! Scommettiamo?

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 4 – 5 pizze

Per la pasta per pizza:

  • 300 gr di farina’0 (+ un pò per pieghe e stesura)
  • 200 gr di farina manitoba
  • 400 gr di acqua
  • 3 gr di lievito di birra fresco ( 1, 5 gr di lievito di birra secco)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • 11 gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero

Per il condimento classico gusto Margherita:

  • 400 gr di pomodori pelati
  • circa 300 gr di mozzarella perfettamente sgocciolata
  • basilico fresco
  • olio extravergine
  • sale

Scelta degli ingredienti di prima qualità: qualunque condimento decidiate di utilizzare, a meno che non si tratti di una pizza base bianca, vi consiglio di usare i pomodori pelati, evitate la passata di pomodoro perché eccessivamente densa e pastosa! Per la pizza ci vogliono i pelati. quelli che preferisco sono i pelati mutti  ma vanno bene anche Cirio, Agromote. Al posto della mozzarella potete utilizzare Fior di latte. Evitate la bufala se non avete scelto un condimento crudo, perchè tira fuori troppa acqua in cottura!

Procedimento

Come fare la Pizza fatta in casa

Per prima cosa, realizzate la pasta della pizza morbida e digeribile con farina, acqua, pochissimo lievito, olio e sale , seguendo passo passo la ricetta che trovate nell’articolo: Impasto pizza

(NOTA: se volete realizzare 1 unica pizza, sempre con lo stesso impasto, potete seguire la ricetta della pizza in teglia)

una volta realizzate le pieghe dovrete pezzare l’impasto, ovvero dividerlo in pagnotte da 250 gr ciascuna.

da ogni panetto di 250 gr viene fuori 1 pizza da 25 cm di diametro.

Staccate ogni pezzo di impasto sempre con mani infarinate e piano leggermente infarinato

pirlate il panetto al fine di averlo liscio e tondo, spolverate di farina e coprite con una pellicola:

dividere l'impasto pizza in panetti - Ricetta Pizza fatta in casa

Lasciate a temperatura ambiente a riposare per circa 40 minuti.

Come stendere la pizza

la stesura è un passaggio fondamentale per ottenere una pizza fatta in casa a regola d’arte.

Il piano di lavoro d’essere sempre leggermente infarinato, così come le vostre mani. I’impasto non deve attaccare.

Partite da centro del panetto e picchiettate con i polpastrelli per allargare a cerchio ad una dimensione di circa 20 – 22 cm. Abbiate cura di lasciare un bordo un pò più gonfio di circa 1 cm, quello è il famoso “cornicione” come vuole la pizza napoletana. Che in cottura si rigonfia leggermente e diventa morbido.

Se invece volete realizzare la pizza romana bassa, basterà schiacciare anche i bordi.

come stendere la pizza - Ricetta Pizza fatta in casa

Stendete in questo modo tutti i panetti a disposizione.

Nel frattempo preparate il condimento, io ho scelto GUSTO MARGHERITA : frullate  i pomodori pelati con un minipimer, salate, aggiungete qualche foglia di basilico e un filo d’olio. girat bene. Tagliate la mozzarella, strizzatela in uno strofinaccio (meglio se la sgocciolate con cura la sera prima) ponete da parte

I condimenti più buoni per la pizza:

oltre alla classica MARGHERITA

PIZZA MARINARA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale e origano secco. Da aggiungere alla base rossa: aglio fresco tagliato a fettine, origano secco, olio e  facoltativo qualche filetto di acciughe. la Versione in teglia la trovate qui

PIZZA CAPRICCIOSA: 400 gr di pomodori pelati frullati miscelati con un filo d’olio, sale, basilico. Da aggiungere alla base rossa : prosciutto cotto a fette, funghi trifolati, carciofini sott’olio, mozzarella sgocciolata, grana grattugiato, basilico, olive, olio.

PIZZA 4 STAGIONI: gli stessi ingredienti della capricciosa ma disposti in 4 quarti parti che rappresentano le stagioni dell’anno:  sulla base rossa, condite uno spicchio con prosciutto cotto e mozzarella, secondo spicchio funghi trifolati o sott’olio e mozzarella, terzo spicchio carciofini sott’olio e mozzarella, ultimo spicchio olive e mozzarella

 DIAVOLA: passata di pomodoro, mozzarella, basilico, grana grattugiato, olio extra vergine, salame piccante.

CON VERDURE: base rosse con 400 gr di pomodori pelati miscelati con olio, sale e basilico. sulla base aggiungere verdure cotte in padella esempio melanzane a funghetto  oppure melanzane grigliate oppure verdure miste saltate in padella, mozzarella sgocciolata, basilico, olio.

PIZZA 4 FORMAGGI (base bianca) mozzarella sgocciolata, gorgonzola, fontina, toma,  (di solito fra questi c’è anche il gorgonzola), basilico.

CON LE PATATE (base bianca): 400 gr circa di patate tagliate a fettine sottili disposte su un letto di  mozzarella tagliata a dadini, rosmarino, olio. la versione in teglia la trovate qui

BUFALA E PACHINO: gli ingredienti si aggiungono a crudo sulla pizza cotta o comunque pochi secondi prima di sfornarla. mozzarella di bufala, pomodorini pachino tagliati a spicchi e conditi con olio e sale,  rucola (facoltativo) scaglie di grana, olio e sale

Cuocere la pizza a regola d’arte

una volta  stesa la pizza e scelto il condimento arriva il bello, ovvero la parte finale per ottenere un risultato perfetto.

la doppia cottura regala alla pizza una marcia in più e la rende molto vicina alla pizza cotta al legna.

scaldate una piastra, quella che di solito si fanno le crepes va benissimo, meglio senza manico, ma va bene anche quella con, purchè la base sia liscia. Se non l’avete, niente paura, potete tranquillamente usare una padella antiaderente da 24 cm di diametro.

Importantissimo che sia rovente e su fuoco alto.

Adagiate la pizza stesa direttamente in piastra, sistemandola e allargandola.  adesso procedete velocemente : prendete la salsa realizzata e cospargetela al centro con un cucchiaio, lasciando libero il bordo (ovvero il cornicione) Aggingete del basilico, un filo d’olio. Controllate il fondo sollevando poco la pizza e vedrete che si è abbrustolito leggermente

Nel giro di 1 minuto e mezzo la pizza si è già bella gonfiata :

come cuocere la pizza 1 - Ricetta Pizza fatta in casa

Inserite la pizza con tutta la piastra (anche manico , non succede nulla per pochi minuti, a meno che non sia di gomma morbida)  a 250 ° nella parte più alta che avete.

Lasciatela lì 1 minuto, aprite, aggiungete la mozzarella e un filo d’olio:

come cuocere la pizza 2 - Ricetta Pizza fatta in casa

fate cuocere per 1 altro minuto (anche meno) con grill acceso fino a quando non si scioglie la mozzarella e il cornicione non risulta bruciacchiato

La vostra pizza fatta in casa è pronta per essere servita! bella calda nel piatto con basilico fresco

pizza fatta in casa buona come in pizzeria (tutti i segreti)- Ricetta Pizza fatta in casa

Ecco la vostra pizza morbida e sottile, profumata e digeribile

fette di pizza golose e saporite - Ricetta pizza fatta in casa
5 per 26 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
104 Commenti
  1. Sonia

    ma che genialata questa cottura!! quindi in pratica la cottura in totale è di circa 4 minuti al massimo? fuoco altissimo sotto la padella, trasferita in forno con condimento sotto il grill e poi con mozzarella sotto grill acceso… ho capito bene? ma grazie mille Simona, me la segno, è stupenda! grazie anche al pizzaiolo che te l’ha suggerito. un bacione

    5
    1. Simona Mirto

      Esatto Sonia! importantissimo che il forno sia già ben caldo ;) non vedo l’ora di vedere la tua pizza!

  2. salvatore

    MA IL POMODORO NON RISULTA CRUDO?

    1. Simona Mirto

      Ciao Salvatore, no assolutamente, perchè si cuoce prima un pò su piastra e poi naturalmente alle alte temperatura in forno. Proprio come in pizzeria :D

      1. Alexa

        Ciao scusa nn ho capito i tempi di lievitazione nella nota c’è scritto tra parentesi 8h ma nella ricetta dopo averla impastata 40 min ????

    2. Daniele

      Ciao SIMONA GRAZIE PER I TUOI SUGGERIMENTI E COMPLIMENTI PER LA TUA PIZZA A VEDERLA SEMBRA FATTA IN PIZZERIA…. SPERO SIA LA VOLTA GIUSTA PER ME PROVO E RIPROVO A FARE LA PIZZA A CASA HO ACQUISTATO ANCHE IL FORNO DE LONGHI CHE ARRIVA ALLA TEMPERATURA DI 300 GRADI PER FARE LA PIZZA MA NON RIESCO A RITROVARE IL GUSTO DELLA PIZZA COME QUANDO LA COMPRI IN PIZZERIA E SPESSO VIENE ANCHE MALE COME COTTURA… PROVERÒ I TUOI CONSIGLI GRAZIE MILLE.

      5
      1. Marialuisa

        Non ho la farina Manitoba…
        Posso sostituirla con quella 00?

        1. Simona Mirto

          Certo! unica attenzione, nelle pieghe la tua pizza assorbirà più farina ;)

    3. Giovanni

      In caso mi mancasse la 0, posso usare solo ls manitoba?

    4. Anna

      Simona complimenti davvero per questa ricetta e in generale per il tuo impeccabile e super dettagliato lavoro di spiegazione passo passo dei procedimenti!
      Sei fantastica!
      Grazie!

      4.5
  3. Serena

    Ciao Volevo farti i complimenti perché questa è la migliore pizza fatta in casa mai provata! grazie per averla condivisa con noi è geniale!

    5
  4. Miriam

    Si possono congelare le palline di pasta se non viene utilizzata tutta subito?grazie mille e complimenti per la ricetta

    1. Simona Mirto

      Ciao Miriam certo! puoi congelare l’impasto sigillato in una pellicola per alimenti ;)

      1. Vanessa

        Ciao, invece per averla leggermente più croccante?

        5
  5. Miriam

    Grazie mille x la risposta,ci tenevo a dirti che è venuta bellissima e stra buona,risultato da wow!Ho solo un’altra domanda e poi non ti disturbo più,è possibile farla integrale?secondo te devo aumentare l’acqua?grazie ancora

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Miriam! Felicissima che ti sia piaciuta! per la pizza integrale sto sperimentando una ricetta ad hoc, in realtà vista la povertà di glutine, l’acqua sarebbe leggermente da diminuire :*

      1. Giulia

        Ciao volevo usare il lievito madre ma in che dosi? Grazie

        5
        1. Suzana

          Buonissima i miei familiari sono veramente contenti ♥️♥️

          4.5
          1. Roberta

            Finalmente sono riuscita a fare la pizza come quella della pizzeria, ma nel forno di casa!!! Io ho usato un mix di tre farine, Manitoba, 0 e tipo 1. Grazie, ricetta perfetta!!!! Superlativa

            5
      2. Francesca

        Buongiorno, dopo l’aggiunta degli ulteriori 100 gr di farina mi risulta ancora appiccicosa. Ho avuto difficoltà nella fase dell’incordatura e ho dovuto aggiungere altra farina. Dove sbaglio?

      3. Matteo

        Salve…la farina 0 ormai è introvabile ho solo la 0.0 va bene uguale mischiata alla Manitoba?

  6. Elena

    M E R A V I G L I O S A assolutamente! Da un paio di anni usavo il fornetto Ferrari con risultati soddisfacenti poi qualche settimana fa mi si è rotto e ho voluto provare questo metodo per me innovativo e sono rimasta incantata!!! Complimenti anche per l’impasto di una leggerezza fantastica. Grazie grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Elena! felicissima che ti sia piaciuta :* un caro saluto!

  7. Tiziana

    Complimenti sembra presa in pizzeria anzi meglio. …mi interessa anche l impasto integrale grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Grazie Tiziana! Spero presto di inserire anche la versione integrale :)

    2. Margherita

      Ciao, invece della manitoba posso usare la 00?

  8. Floriana

    Utilizzo questo metodo da anni, ho migliorato la resa finendo la cottura nel microonde con il solo grill acceso; ruotando ho una cottura omogenea e cornicione perfetto

    1. Anna

      Posso cuocere la pizza nel forno a legna, con l impasto base?

  9. Alice

    Buongiorno!!! Se volessi usare il lievito madre quanto ne occorrerebbe? Grazie mille in anticipo!

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Alice! Guarda per esperienza ti dico che il lievito madre in questa ricetta è veramente inutile! La pizza viene profumata e leggerissima! inoltre va mangiata al momento e non conservata per giorni :* fidati di me e provala :*

  10. Ilenia

    Non vedo l’ora di provare questa pizza! :-)
    Sono curiosissima di riprodurre la versione da pizzeria, spero venga buona come quella in foto! A tal proposito volevo chiederti due informazioni: per due pizze dimezzo la quantità degli ingredienti che hai segnato, giusto? E poi, pensavo di fare una pizza con scamorza a fette, speck e funghi…mi consigli di fare la base bianca o con un po’ di pomodoro? Grazie Simona :)

    1. Simona Mirto

      Ciao Ilenia! non ti conviene dimezzare l’impasto, piuttosto ti consiglio di congelare quello che avanza ;) con funghi e speck io preferisco una base bianca! ad ogni modo è un pò a gusti ;*

  11. Manuela

    Bellissima la tua pizza ma ho un dubbio: come faccio a trasferire la pizza già stesa dalla tavola alla teglia rovente? Questo non mi è chiaro e mi sembra la parte più complicata! Per il resto tutto ok e grazie per i consigli che seguirò alla lettera.
    Un caro saluto
    Manuela

    1. Simona Mirto

      Manu, la sollevi e la porti sul braccio tipo “coperta” poi la rovesci in teglia. Questo è il metodo più semplice, la pizza tra l’altro ha dimensioni piccole, non dovresti avere difficoltà! ;)

  12. Oriana

    Ciao Simona, vorrei provare a farla con la base di crema di zucca al posto del pomodoro e il condimento fatto di salsiccia mozzarella e scamorza. Se faccio cuocere in padella la base con la crema poi, il minuto nel forno con la salsiccia da cuocere non risulterebbe troppo poco??

    1. Simona Mirto

      La salsiccia va cotta prima :*

  13. paolo

    La farina 0 non è quella priva di nutrienti?

    1. Patrizia

      Strepitosa squisita leggera,complimenti

  14. Eleonora

    Fatta,complimenti buonissima,è diventata la mia preferita,bravissimi

    5
  15. Luca

    Ciao, le dosi della ricetta non sono male ma io ad esempio preferisco fare impasti più digeribili con più ore di lievitazione. Mi aiuto con mix di farine e alte idratazioni, adesso ad esempio sto utilizzando i prodotti di Pinsa for You per Pinsa e Pizza in Teglia :)

    1. Simona Mirto

      Perfetto Luca! se ti trovi meglio a fare più ore di lievitazione, mi trovi d’accordo! Infatti tra le righe lo sottolineo che l’impasto può essere messo in frigo e lasciato in maturazione ;)

  16. Lory

    Vorrei provare a fare questo impasto questa sera per domani.
    Una domanda, per velocizzare i tempi di cottura di 6 pizze, potrei passarle prima tutte sulla piastra e poco prima di cena inserirle man mano nel forno per ultimare la cottura?
    Grazie io

  17. Cristina

    Se non ho la piastra? Come si fa?

    1. Simona Mirto

      usa una padella!

  18. Laura

    Ciao Simona. Vorrei chiederti….se congelo i panetti, poiché farò solo 2 pizze, lo faccio prima o dopo i 40 min di riposo? E poi come vanno scongelati per usarli? Grazie

  19. Anna

    Ciao! Ma che meraviglia! Questo tipo di cottura può essere sperimentato con qualsiasi tipo di impasto per pizza? Per sta volta ne ho dovuto fare uno rapido ma mi piacerebbe provare!

    1. Simona Mirto

      Certo!

  20. Ophy

    Ho provato sia il metodo di cottura, sia l impasto.. Una bomba!! Adesso vogliono venire tutti a mangiare la pizza da me
    A tal proposito.. Esiste un trucco per cuocere più pizze contemporaneamente o in caso di ospiti bisogna per forza fare una specie di giro pizza, con una pizza alla volta? Grazie e ancora tantissimi complimenti!

    5
    1. Simona Mirto

      Sono felicissima del successo! per più pizze in contemporanea, devi usare più piastre… purtroppo anche in pizzeria con un forno grande 1 pala contiene 1 pizza e massimo se ne cuociono 2 – 3 ;)

  21. Luisa

    A quanto corrisponde 1,5 g di lievito di birra secco?non avendo una bilancia che pesa i grammi come posso regolarmi ?complimenti per le ricette

    5
  22. Fernanda

    Ciao,vanno bene 500kg di farina per 6 persone o 1kg?

    1. Fernanda

      *gr.

  23. Fernanda

    *Gr.

  24. Valentina

    Ciao posso quindi fare questo impasto e metterlo in frigo ? E posso cuocerla in forno nella teglia grande?

  25. Michela

    Volevo chiederti l’impasto appena formato quanto tempo ha bisogno di lievitazione? Grazie

  26. Michela

    Ciao, vorrei sapere se dopo le pieghe devo far lievitare l’impasto un’ora e poi pezzare, oppure devo fare subito le palline? E se le palline una volta lievitate possono stare in frigo fino al loro utilizzo, o meglio conservare l’impasto intero e e poi fare le palline successivamente?

  27. Brigit

    Salve ho provato questo impasto direi ottimo ma se lo vorrei fare con lievito madre come devo procedere? Grazie in attesa di una tua risposta

    1. Simona Mirto

      150 gr :)

  28. Valentina

    Ciao, grazie per aver condiviso la tua ricetta!
    volevo chiederti se secondo te posso mettere una teglia circolare sul fuoco e dopo inserirla nel forno, putroppo la padella ha il manico e non entra nel mio forno :(

  29. Francesca

    Ciao potrei sapere meglio il procedimento del pre-fermento usando lievito fresco? Dalla spiegazione non capisco quanta farina devo aggiungere
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Francesca! guarda il procedimento e le dosi sono praticamente identiche! unica differenza è che se usi il lievito fresco, lo sciogli in qualche goccia di acqua! ;)

      1. Stefania

        Ciao sono curiosa di provare la tua ricetta..ma posso usare la farina 00 al posto della Manitoba? E dopo aver fatto i panetti quanto tempo devono riposare prima di fare la pizza?grazie

      2. Rosalba

        Simona volevo chiederti se dopo le pieghe,e avvolto l impasto con pellicola attendendo 1 ora potrei procedere direttamente a realizzare le pizze .grazie mille

  30. Ilaria

    Grazie grazie grazie per questa ricetta, l’ho fatta ieri ed e’ venuta perfetta. Premetto che io non faccio spesso i lievitati eppure e’ venuta squisita! Devo ancora regolarmi sulla cottura sul fornello (io ho l’elettrico) perche’ secondo me l’ho lasciata qualche secondo di troppo e si e’ un po indurita, e soprattutto a non prendere la padella dal manico appena esce dal forno XD! ti ho taggato nella foto su instagram se vuoi vedere il risultato!
    Ho ancora due panetti in freezer e sono curiosa di vedere come viene da scongelata!

    5
  31. FRANCESCA

    Ciao posso usare la farina 00 in sostituzione della 0 e della Manitoba? Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Certo! fai solo attenzione che in fase di pieghe, la pizza assorbe più farina!

  32. Giovanna

    Ciao, grazie mille per aver condiviso il procedimento. Fatto ieri la pizza ed era perfetta, da pizzeria. Friabile e cornicione croccante, ma molto leggera.
    A casa avevo solo un mix pizza senza glutine e la farina di riso. Serve meno acqua. Il risultato è cmq spettacolare.
    Non ho cotto in padella, ma direttamente in forno per 10 minuti scarsi ella massima temperatura. Peccato non si possa caricare una foto. L’avrei condivisa volentieri. Grazie mille!

    1. Elisa

      Ciao Giovanna,posso chiederti in che parte del forno hai fatto cuocere la pizza?
      parte alta?medio-bassa?

  33. Tomas

    Buongiorno Simona, posso cuocere questo impasto di pizza direttamente su forno a legna, saltando quindi il passaggio di padella e forno? Grazie

    5
  34. ilaria

    Grande ricetta… sono entusiasta

    5
  35. ilaria

    Ricetta fantastica … sono entusiasta

    5
  36. Lina

    Salve io a casa ho solo farina 00e al super nn trovo la 0purttoppo.cm posso fare grz

    1. Simona Mirto

      puoi usare anche quella! attenzione solo che la pizza ne assorbe di più in fase di pieghe!

  37. Daniela

    Senza parole!! Ho provato più volte ma senza successo a fare la pizza in casa…
    Ho trovato questa ricetta e… che dire? Mi sembrava di stare in pizzeria!!!! BUONISSIMA! Ricetta PERFETTA!!!

    5
  38. Elisabetta

    ME RA VI GLIO SA… !!!!! una pizza napoletana fatta in casa! Buonissima, cornicione gonfio e leggero. L’unica modifica che ho fatto è stata, che avendo solo una padella antiaderente con manico morbido, che dopo la cottura sul fornello l’ho poi fatta scivolare nella taglia antiaderente pronta nel forno come da ricetta. Grazie mille

    5
  39. Dan

    Spettacolare. Come in pizzeria.

    5
  40. Maria Elena

    Ieri ho seguito alla lettera la tua ricetta ma l’impasto, alla stesura dei panetti, è risultato un po’ troppo morbido, in alcune parti si bucava. Forse perché ho usato la farina 0 per dolci? Quella 0 per pizza è introvabile

    1. Simona Mirto

      Maria Elena significa che hai fatto male pieghe! dovevi aggiungere più farina, quanta ne richiedeva l’imapsto!

  41. Giorgia

    Solo una parola: GRAZIE!
    Come molti, in questo periodo di clausura forzata, mi sono dedicata a varie ricette ed impasti, onestamente con risultati alterni.
    Questa ricetta, invece, è semplicemente perfetta. L’ho seguita alla lettera ed i vari passaggi corrispondevano alle tue foto, anche nelle consistenze… cosa rarissima, soprattutto con gli impasti!
    Ho utilizzato la tecnica della doppia cottura e, che dire, non ho mai mangiato una pizza fatta in casa così buona: morbida, leggera, gustosa e con il fondo asciutto!
    Dovrò mettere in soffitta la ricetta di mia madre… Ma che bontà!
    Grazie!!!

    5
    1. Simona Mirto

      Giorgia sono immensamente felice :* un caro saluto a te :)

  42. LEOPOLDO

    Ma deve lievitare solo 40 minuti con così poco lievito? Grazie.

    1. LEOPOLDO

      Mi rispondo da solo: no deve lievitare 8 ore! Non avevo visto la ricetta richiamata dell’impasto!

      1. Andrea

        No capisco, non vedo più il mio commento…riscrivo: perché fare il mix tra le du farine? Per quello che so sia Manitoba che 0 hanno una forza >350W quindi perché mischiarle?

  43. Michela

    Ciao Simona, questa pizza la trovo buonissima e soprattutto molto leggera!!! Brava!!

  44. Fausto

    Salve.
    Volevo chiedere se la pizza va stesa sulla piastra a freddo e poi portata a temperature o dopo che la piastra si è riscaldate bene?
    Grazie

    1. Donatella

      Ciao,ho trovato solo la farina 0con manitoba. Va bene ugualmente? Grazie mille ciao

  45. Loredana

    Ciao, se preparo l’impasto stasera e lascio lievitare fino a domani mattina, metto in frigo?

  46. Angela

    Bravissima! I tempi di lievitazione non mi sono chiari….40 min o 8h? Grazie.

    1. Danila

      Ciao Simona,

      Volevo farti delledomande:
      – se ho necessità di fare la pizza in due fasi posso mettere in frigo il prefermentato dolo le 6-8 ore?
      – nella fase di incordatura come riesco a distribuire il sale uniformemente?
      – se congelo i panetti quanto tempo durano?

      Grazie e un abbraccio!

  47. Massimo

    Ti scrivo x farti i complimenti..ero costantemente alla ricerca di 1 ricetta o trucco x fare una pizza simile a quella da pizzeria…con le tue dritte ci sono riuscito!!! Massimo

    5
    1. Simona Mirto

      Felicissima :)

  48. rossella

    Innanzitutto COMPLIMENTI e GRAZIEeeee x aver dato questa ricetta e modalità di cottura che…FUNZIONA! Buona e cotta come in pizzeria! non ci speravo, ero scettica xche in genere queste cose trovate su internet quando le vai a fare il più delle volte non trovi riscontro anzi… ho inviato il link a tutti i miei amici! volevo xo’ chiederti un consiglio: in casa ho un sacchettino della Ruggeri di lievito madre essiccato con lievito di x 500 Gr di farina ti danno 50 gr di lievito ( e dice che lievita in due ore). Mi sai indicare quanto di questo lievito sarebbe per la ricetta del rimpasto?? Ancora grazie! Ora la farò sempre così

  49. Francesca

    Ma se non ho una padella adatta… Posso utilizzare direttamente la teglia? Prima sul fornello e poi in forno?

    1. Simona Mirto

      certo! importante che la teglia possa andare sul fornello! ;)

  50. Caterina

    Ciao Simona,
    le tue ricette sono squisite, posso chiederti la forza delle due farine? Qui in Inghilterra hanno nominazioni diverse e solo col contenuto proteico posso capire quali usare per questa ricetta.
    Grazie.

    1. Simona Mirto

      Caterina io uso la Manitoba lo conte W460 che è bella forte, in alternativa 0 360

  51. Michela

    Ciao, non riesco a capire se la pezzatura della pizza la devo fare subito dopo le pieghe senza lasciar lievitare l’impasto un’ora (come scritto nella ricetta dell’impasto per pizza)

  52. Donatella

    Ciao,ho trovato solo la farina 0con manitoba. Va bene ugualmente? Grazie mille ciao

    5
    1. Simona Mirto

      ok benissimo!

  53. Rosalba

    Simona volevo chiederti se dopo le pieghe,e avvolto l impasto con pellicola attendendo 1 ora potrei procedere direttamente a realizzare le pizze .grazie mille

  54. Anna Nardulli

    Sei davvero brava Simona! Secondo te posso usare la farina tipo 1 che ė meno raffinata? Le dosi di farina e acqua sarebbero sempre le stesse?
    Grazie mille .

  55. Adriana

    Che dosi devo fare x un chilo di farina? È il lievito quanto ne metto?

  56. Beatrice

    Si può utilizzare solo il forno per la cottura volendo?

  57. Mario

    Semplicemente una favola.. non pensavo di poter fare una cosa così buona.. addio pizzeria..

    4.5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.