Ricette con foto passo passo

Colomba Pasquale: la Ricetta semplice e super soffice con foto

Colomba Pasquale soffice - Ricetta Colomba di Pasqua

La Colomba Pasquale è il dolce lievitato di tradizione tutta italiana, che si porta in tavola il giorno di Pasqua insieme alla Pastiera e si regala in prossimità delle feste Pasquali come simbolo di pace e amore.Si tratta di un dolce laborioso, che abbonda a buon prezzo nei supermercati e pasticcerie di tutta italia, che per comodità e praticità si compra. Ma preparare la Colomba di Pasqua in casa è tutt’altra cosa: per consistenza, profumo, morbidezza, sofficità non c’è il minimo paragone con quelle industriali a basso costo! Ne esistono tante versioni, Ricette dei grandi maestri pasticcieri, varianti al cioccolato, farcite. Quella che vi propongo oggi è La Colomba Pasquale tradizionale. Quella al profumo d’arancio e  Con bucce candite. Prima di arrivare a questa ricetta, di cui sono particolarmente orgogliosa per il risultato straordinario, ci ho messo 2 anni. Sì, perché le versioni veloci che ho provato, altro non erano, che briochine inserite nello stampo a forma di colomba che perdevano morbidezza dopo nemmeno 12 h. Le versioni dei grandi maestri invece, richiedevano un minimo di 3 impasti, nottate e giornate di cure, sonde per misurare le temperature e lievito madre.Così, senza perdermi di coraggio, ho raccolto una bella bibliografia. Ho consultato la colomba di Pignataro, Giorilli, Massari, quella delle Simili e anche in base alla mia esperienza ho messo a punto questa Ricetta Semplice di Colomba fatta in casa. Semplice, perché si realizza con 1 solo impasto e lievito birra. Senza sonde, Senza riposo a testa in giù. Dunque una Colomba Pasquale alla portata di tutti! Anche dei meno esperti di impasti!!! Basterà solo avere pazienza per le 2 lievitazioni e la maturazione in frigo (Indispensabile per una colomba soffice anche dopo tempo!) e in 1 solo giorno otterrete una Colomba perfetta come quella delle pasticcerie!!!Quella che mi ha fatto dire “Finalmente il risultato che ricercavo da tempo”: una Colomba pasquale sofficissima, dalla mollica così morbida e profumata che è addirittura commovente all’assaggio. Alveoli grandi e trama impalpabile che quando si taglia si stringe per poi rigonfiarsi. Il giusto compromesso tra Colomba facile e Consistenza eccellente!!!L’ho fatta assaggiare ad amici profani del campo, intenditori di pasticceria, vicini di casa e familiari. Volevo un parere reale sul prodotto e tutti, dico tutti quelli che l’hanno provata, hanno esclamato: “Non ci credo che una colomba così soffice è fatta con il lievito di birra” – ” oddio ma questa l’hai fatta veramente in casa in 1 giorno?” – ” Simo la consistenza sembra cotone idrofilo tanto che è morbida, qual’è il segreto!?”Ebbene, Il segreto per un risultato sofficissimo è: dopo l’unico impasto ben incordato, la maturazione della colomba in frigo da un minimo di 8 h ad un massimo di 24h , in questo caso la mia ha maturato 12 h e dopo una buona pezzatura e pirlatura il risultato sono le fette che vedete in foto. Super soffici, tenerissime, super buone. Di seguito la Ricetta con foto passo passo, Segreti utili e consigli per preparare in casa una Colomba Pasquale sofficissima e buona da urlo! 

Scopri anche la:

Colomba al ciocciolato ( versione con gocce nell’impasto e una glassa al cioccolato di copertura che resta sempre morbida)

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 1 colomba da 1Kg

Per il mix aromatico:

  • buccia grattugiata finemente di 2 arance
  • buccia grattugiata finemente di 1 limone
  • 1 cucchiaio e mezzo di miele d’acacia
  • 20 gr di rum scuro invecchiato
  • 2 bustine di vaniglia oppure 2 cucchiai di estratto o i semi di 2 bacche

Per l’impasto della Colomba:

  • 500 gr di farina manitoba (Farine Magiche Lo Conte)
  • 120 gr di zucchero semolato
  • 80 ml di latte intero
  • 3 uova
  • 180 gr di burro morbido a temperatura ambiente di ottima qualità
  • 15 gr di lievito di birra fresco (4 gr di lievito di birra secco)
  • 10 gr di sale
  • 80 gr di buccia d’arancia candita

Per la glassa alle mandorle:

  • mandorle pelate 55 gr
  • nocciole 25 gr
  • farina ’00 25 gr
  • fecola di patate 25 gr
  • farina di polenta fioretto 25 gr
  • zucchero 200 gr
  • 2 albumi (circa 80 gr)

Per completare:

  • mandorle pelate 2 cucchiai
  • zucchero in granella 2 cucchiai
  • zucchero a velo 2 cucchiai

La Farina giusta:

Quando si tratta di grandi lievitati come Colomba e Panettone, scegliere una buona farina significa che buona parte del lavoro è fatto. Tra le farine commerciali, che si trovano nel super mercato, la migliore Manitoba in assoluto è quella di Le Farine Magiche Lo Conte , hanno una buona dose di proteine e reggono alla perfezione umidità e impasti carichi di uova e burro. Io vi suggerisco di comprare quella, fatene un pò di scorta e tenetevela in casa, perchè è utile per tutti i lievitati. Poi mi direte la differenza. E quando vedrete altre farine sugli scaffali non le comprerete e pur di non usarle, rimanderete la preparazione del lievitato. Se invece riuscite a trovare delle farine professionali di forza allora ancora meglio!Se si usa la manitoba del supermercato? beh la colomba esce uguale, ma sarà più difficile incordare l’impasto, perchè ha una capacità di assorbimento liquidi diversa. Inoltre anche la trama finale della colomba sarà meno alveolata.

Canditi si, no e Varianti:

A molti non piacciono i canditi. Beh lo so, ma i canditi hanno una funzione specifica nell’impasto, quella di rilasciare umidità e rendere la Colomba umida e soffice per giorni.  Inoltre le bucce di arancia candita regalano un profumo pazzesco alla Colomba, il profumo tipico della Colomba di Pasqua della tradizione. Se proprio non vi piacciono, potete ometterli, oppure utilizzare 80 gr di gocce di cioccolato.

Il ruolo dell’impastatrice: 

La fatidica domanda è: Posso impastare a mano la Colomba? La risposta è Ni. Se volete un prodotto come quello che vedete. Soffice, areato, dalla mollica che si scioglie in bocca, vi serve la planetaria o l’impastatrice. L’impasto deve fare il velo. Altrimenti non otterrete quella morbidezza commovente che si conserva almeno per 5 giorni! Se siete esperti panificatori. Consapevoli della difficoltà che comporta una “signora incordatura” a mano, siete capaci con la sola forza della braccia e del tarocco di “legare” impasto. Beh, intanto complimenti :) poi la risposta è Sì. Potete provare ad impastare la Colomba a mano!

Procedimento

Come fare la Colomba Pasquale

Mix di aromi per profumare la Colomba di Pasqua

Per un risultato profumatissimo è bene prepararlo almeno 2 h prima di iniziare. Se avete tempo, potete preparalo anche il giorno prima. Il risultato sarà ancora più profumato.

Inserite in una piccola ciotola tutti gli ingredienti del mix aromatico. Girate bene:

Mix aromatico per Colomba fatta in casa - Ricetta Colomba Pasquale

Sigillate con una pellicola e lasciate a temperatura ambiente.

Glassa alle mandorle per Colomba

Tritate le mandorle e le nocciole insieme alle farine, aggiungete lo zucchero, mescolate e aggiungete gli albumi.

Otterrete un composto tipo crema pasticcera, girate bene:

Glassa alle mandorle per la Colomba di Pasqua - Ricetta Colomba Pasquale

Sigillate con una pellicola e conservate in frigo.

Preparare l’impasto della Colomba Pasquale

Inserite nel cestello della planetaria la farina setacciata con il lievito secco (se state usando il lievito di birra fresco, diluitelo nel latte) il latte, lo zucchero.

Date un giro di planetaria con la frusta K, otterrete un composto granuloso. Aggiungete il mix aromatico:

Impasto 1 - Ricetta Colomba Pasquale

Girate a velocità media con la frusta K e aggiungete le uova una alla volta. Solo  quando il primo uovo è perfettamente assorbito aggiungete il secondo e infine il terzo.

Girate bene a velocità medio alta fino a quando l’impasto non si aggrappa alla frusta. Risulterà molliccio e scomposto. Così dev’essere!

A questo punto procedete ad incordare.

Come incordare perfettamente

Aggiungete il burro morbidissimo a piccoli pezzetti:

Impasto 2 - Ricetta Colomba Pasquale

 

Solo quando i primi pezzetti sono ben assorbiti allora potete aggiungere gli altri!

In questa fase ci vuole pazienza. Ogni tanto spegnete la macchina. Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro freddo e date qualche piega. l’impasto è molle e si attacca alle mani è normalissimo!!!

IMPORTATISSIMO: l’impasto non deve scaldarsi altrimenti il lievito che si trova dentro se raggiunge una temperatura di 30° non funziona più e di conseguenza la colomba non lievita! Quindi se sentite al tatto che l’impasto si riscalda spegnete tutto. Stendete la pasta su un piano di lavoro freddo. Raffreddate le fruste sotto acqua fredda e aspettate che l’impasto torni fresco.

Con gli ultimi pezzetti di burro aggiungete pure il sale.

Continuate a girare con la frusta K a velocità medio alta.

Come vedete dalla foto, l’impasto è appiccicoso e mollissimo quando avrete finito di aggiungere tutto il burro. E’ normale! Non entrate in panico!

Impasto 3 - Ricetta Colomba Pasquale

Piano piano l’impasto si incorderà!

Montate la frusta gancio e lavorate a velocità alta per 2 minuti consecutivi. In questa fase, l’impasto dovrebbe prendere la corda.

Se ancora non la prende, spegnete la macchina, rovesciate l’impasto su un piano freddo! (l’impasto non deve scaldarsi troppo)

Date qualche piega ricominciate ad incordare con il gancio a velocità altissima.

Vedrete che piano piano l’impasto diventerà più resistente e meno molle.

Di tanto in tanto spegnete la macchina e ripetete l’operazione delle pieghe.

L’impasto della colomba è perfettamente incordato quando fa il velo, è gonfio, liscio, lucido, si allunga ma non si spezza e si stacca perfettamente dalle parti della macchina!

Impasto della colomba incordato alla perfezione - Ricetta Colomba Pasquale

Se l’impasto non fa il velo non è pronto. Quindi non abbiate fretta.

Se l’impasto non fa il velo significa che ha bisogno di qualche minuto ancora di tempo. Dateglielo!

Raffreddate sempre la pasta e non lavorate consecutivamente!

Aggiungere i canditi e farcitura

Quando l’impasto è perfettamente incordato, stendetelo su un piano di lavoro, distribuitevi dentro i canditi e date un’impastata veloce con la planetaria a velocità medio basso.

Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro. Formate una palla pirlandola bene.

Per pirlare si intende portare l’impasto in eccesso sotto la palla, accarezzandola con le mani, portandola verso il vostro ventre direttamente sul piano di lavoro.

I canditi o eventualmente le gocce devono essere velate dentro all’impasto!!

Formare una palla - Ricetta Colomba Pasquale

Consigli per la lievitazione perfetta della colomba pasquale

Sigillate con una pellicola l’impasto e lasciate lievitare ad una temperatura di 26° – 28° (forno spento acceso da poco)

L’impasto deve triplicare di volume. Potrebbe impiegarci 3 h oppure 6 h dipende dall’umidità e dal contesto :

Se lievita poco aspettate! Non abbiate fretta. Create le condizioni per una buona camera di lievitazione. Forno spento appunto acceso da poco e valutate l’impasto non l’orario!

Impasto della Colomba lievitato - Ricetta Colomba Pasquale

Rovesciate l’impasto della vostra colomba pasquale su un piano di lavoro. Stendetela con i polpastrelli allargandola dai bordi.

Come dare le pighe all’impasto

Date le pieghe a portafoglio. Prima un lembo poi l’altro lembo su quello appena piegato:

Come dare le pieghe a portafoglio all'impasto della Colomba - Ricetta Colomba Pasquale

Poi ancora piegate i due estremi uno sull’altro:

Ultime pieghe - Ricetta Colomba Pasquale

Pirlate, formate una palla come quella della prima lievitazione e ponete in ciotola. coprite con una pellicola e avvolgete la ciotola con un panno di stoffa.

Lasciate riprendere la lievitazione basterà circa 1 h a temperatura di 26° – 28°, quando vedete che l’impasto della vostra colomba ha ripreso a lievitare, quindi sta cresscendo di nuovo, allora ponete in frigo, nella parte alta che risulta meno fredda.

Per ottenere una Colomba di Pasqua soffice e profumata che si conservi in questo modo per giorni è indispensabile la “maturazione” in frigo. Da un minimo di 8 h ad un massimo di 24 h. La mia ha maturato 12 h

Come vedete, l’impasto in frigo non è lievitato, sarà aumentato si e no di pochi centimetri, ma è maturato. Risulterà profumatissimo e riposato!

Impasto dopo il riposo in frigo - Ricetta Colomba Pasquale

Lasciate a temperatura ambiente per almeno 2 h.

L’impasto non dev’essere freddo quando va lavorato!

Come dare la forma di colomba pasquale all’impasto

Quando la pasta è pronta, pesate l’impasto e dividetelo in 2 parti, una per il corpo della colomba e una per le ali.

La parte del corpo dev’essere 100 gr in più rispetto a quella per le ali.

La parte delle ali, andrà poi ulteriormente divisa in due parti uguali.

Come formare il corpo della colomba pasquale

Arrotolate tipo salsicciotto e pirlate sempre molto bene la parte della superficie

Come forma la Colomba di Pasqua - Ricetta Colomba Pasquale

Il mio consiglio è di porre lo stampo della colomba direttamente in una teglia da forno, questo per evitare di spostare avanti e dietro lo stampo di cartone e disturbare la lievitazione

Realizzate prima un pezzo più lungo con le insenature che vedete nella foto e disponete il corpo nello stampo per Colomba da 1 kg.

Con lo stesso metdoto dei salsicciotti, realizzate le ali. Pirlate e bene e disponetele come vedete nella foto qui sotto:

Come dare la forma alla colomba nello stampo - Ricetta Colomba Pasquale

Coprite la vostra colomba con una pellicola a contatto e lasciate lievitare ad una temperatura di 26 – 28 ° fino a quando non è arrivata ad 1 cm dal bordo.

Anche in questo caso tempi di lievitazione possono variare tantissimo a seconda del contesto! potrebbero volerci 3 h oppure 6 h.Non abbiate fretta e create le giuste condizioni “climatiche”:

Colomba lievitata - Ricetta Colomba Pasquale

Mi raccomando che la colomba non raggiunga i bordi altrimenti esce fuori in cottura! Lasciate uno spazio di almeno 1 cm!

Aggiungete sopra la superficie la glassa, che avrete tirato fuori dal frigo 30 minuti prima di utilizzarla. Distribuitela con un cucchiaino o una sac à poche.

Aggiungete lo zucchero in granella e le mandorle :

Aggiungere la glassa alle mandorle - Ricetta Colomba Pasquale

Aggiungete abbondate zucchero a velo:

Aggiungere lo zucchero a velo - Ricetta Colomba Pasquale

Cottura perfetta della Colomba Pasquale senza sonde e termometro

Scaldate il forno statico a 180°. Il forno dev’essere ben caldo.

Posizionate la griglia doe appoggerete la teglia con la colomba, nella parte medio – bassa del forno.

Cuocete la colomba per circa 55 minuti. Avendo cura di non aprire il forno per i primi 30 minuti.

Se dovesse scurirsi troppo la superficie potete aggiungere un foglio di alluminio.

A fine cottura posizionate la teglia sul fondo del forno per qualche minuto e proseguite la cottura.

Fate sempre la prova stecchino prima di tirarla fuori! deve uscire completamente asciutto!

Lasciate raffreddare la vostra colomba almeno 4 h prima di tagliarla.

A questo punto la vostra Colomba Pasquale semplice e super soffice è pronta per essere servita o impacchettata!

Colomba Pasquale - Ricetta Colomba di Pasqua

Come vedete le fette sono morbidissime!! alveoli grandi e trama soffice!!

Colomba Pasquale soffice - Ricetta Colomba di Pasqua

Come conservare la Colomba Pasquale :

Dopo almeno 4 h dalla cottura, quindi quando la colomba è ben fresca potete sigillarla con una pellicola per alimenti. Sigillatela bene anche sotto. Non devono esserci fori d’aria.

In questo modo si conserva soffice e profumata anche per 5 giorni!


Print Friendly, PDF & Email
5 per 22 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
111 Commenti
  1. pensieriepasticci

    che delizia…come sempre sei il top amica mia! Ti abbraccio forte e tanti auguri di una Pasqua serena

  2. Chiara

    Meravigliosa Simona!! Questa si che è una colomba fattibile!!! ma sopratutto se quella mollica è il risultato sono senza parole!! perfetta! la proverò!!

    5
  3. Giada

    Da provare assolutamente!!!

  4. Antonia

    Questa la farò sicuramente! ha un aspetto veramente magnifico cara Simona! sei bravissima! Grazie per averci regalato la ricetta della colomba!!

    5
  5. Gloria

    Innanzitutto complimenti, è favolosa!!! Tanto da avermi fatto scartare tutte le altre ricette, è esattamente questo il risultato che vorrei *-* Ma volevo chiederti due info: 1. per averle pronte da confezionare sabato mi conviene cominciare farle domani no? 2. Anziché farne una 1 kg, ne vorrei fare 4 o 5 piccole. I tempi di cottura come variano? Grazie infinite e ancora complimenti davvero! :D

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Gloria! grazie mille :) dovendole consegnare sabato, io inizierei venerdì mattina molto presto, in modo che poi anche chi le riceve, le gusta in tutta la loro fragranza! I primi due giorni rendono al massimo della morbidezza!
      Da questo impasto, anzichè 1 colomba da 1 kg puoi realizzare 2 colombe da 500 gr! se vuoi farne 4 ti conviene raddoppiare la dose… Nel caso in cui trovassi ancora più stampini piccoli, puoi realizzare delle mini colombine.
      I tempi di cottura ovviamente variano, le piccole da 500 gr cuoceranno in circa 30 – 35 minuti. Ma devi valutare al momento, dopo circa 20 minuti puoi aprire e ricordati che vale sempre la prova stecchino! quelle di pezzatura ancora più piccole potrebbero cuocere in 20 – 25 min Fammi sapere!

      5
      1. Gloria

        Si pensavo di usare gli stampi da 200 gr.. bene, grazie infinite! Ti farò sapere

        1. Simona Mirto

          Perfetto!! fammi sapere :*

          5
  6. zia consu

    Le tue ricette sono sempre meravigliose..si mangiano prima con gli occhi e poi con tutti gli altri sensi! Se ti va sei la benvenuta al nostro contest “al km0”, potresti essere nostra ospite x un appuntamento della nostra rubrica! Ti aspettiamo!

    5
  7. Imma

    Grazie per la splendida ricetta…..che proverò prestissimo. Ho una domanda da farti….parli di dare qualche piega ….ma quante? E fai riposare l impastro tra una piega e l altra? Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Imma! è spiegato tutto nei passaggi e ci sono anche le foto delle pieghe! Le prime 2 sono a portafoglio e subito dopo (quindi senza riposo) dai le altre due, portando i due lembi uno sull’altro ;) Figurati! fammi sapere della tua colomba :*

      5
  8. Mariangela

    Meravigliosa! !!la devo fare assolutamente! !!ho già degli stampi da 750 come faccio per le dosi? Mi puoi aiutare?

    1. Simona Mirto

      Ciao! per 2 colombe da 750 gr ti conviene aumentare di 1/2 dose tutti gli ingredienti ;) Se hai bisogno di consigli resto a disposizione! Tienimi aggiornata sul risultato :*

      5
  9. Lea

    Ciao Simona, non ti scrivo molto spesso ma ti seguo sempre e devo dirti per forza una cosa: come esponi tu le ricette, come racconti i particolari ed i consigli, e le tante informazioni sulla tecnica delle varie procedure non si trova in nessun altro blog di cucina!
    Seguirti è incredibilmente interessante, divertente ed affascinante! Le tue ricette sono davvero strabilianti. Grazie mille davvero per tutto questo.

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Lea! grazie infinite per questo commento… sei carinissima, sono felice che dettagli e spiegazioni minuziose che accompagnano le ricette, risultino utili e gradite… Preparerei la colomba allora? vedrai sarà un successone:*

      5
  10. manuela merighi

    Ho fatto la tua colomba, è buonissima!!!!!!!!!!!!!!!!! Grazie Manuela

  11. manuela merighi

    dimenticavo stelline:)

    5
  12. Sonia

    Ciao! l’ho fatta in questi giorni, perchè a Pasqua non avevo avuto tempo! veramente eccezionale come la descrivi, sono rimasti tutti a bocca aperta da quanto è buona questa Colomba!!! grazie per la condivisione di queste ricette!

    5
  13. Marina

    Per caso ho trovato la tua ricetta e non l’ho mollata più. Ne ho provate tante ma questa le supera tutte. L’ho realizzata è buonissima ed ho ricevuto i complimenti. Ti citerò nel mio blog come l’autrice di questa buonissima e notevolissima colomba Pasquale. Con la stessa ricetta vorrei realizzare il pandoro magari aggiungendo l’aroma adatta. Grazie.

    5
    1. Simona Mirto

      Assolutamente si!! ;) un bacione!

  14. Simona

    Ciao Simona, utilizzo spesso le tue ricette e ne rimango sempre soddisfatta! Vorrei sapere se posso creare un panettone con questa ricetta. Grazie :)

    1. Simona Mirto

      Ciao Simona! si certo ;) poi uscirà anche una ricetta per panettone appena possibile:)

      1. Simona

        Aspetto con ansia!!! Grazie tante

  15. Fra

    Ciao Simona, sempre ricette splendite!! Ti volevo chiedere se posso sostituire il rum con la grappa. Grazie e sempre super complimenti

    1. Simona Mirto

      Ciao Fra! si certo!puoi sostituirlo :)

  16. Jessica

    Ciao!!! Vorrei provare questa fantastica ricetta… Però vorrei usare una farina di forza e non la Manitoba…. Come devo fare per le dosi!?!

    1. Simona Mirto

      Ciao Jessica! utilizza la W370 o W390 specifica per colomba e panettoni! ce ne sono varie marche buone, tra cui la Molino quaglia;) dosi e procedimento restano uguali! ;)

  17. Rosaria

    Ciao, vorrei tanto realizzare la tua colomba, ma non possiedo la planetaria, posso usare le fruste quelle arricciate dello battitore elettrico?
    Grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Rosaria! Si certo, puoi usare quelle fruste, mi raccomando a non far scaldare l’impasto e rispettare tutti i passaggi :)

  18. laura

    ciao ho fatto molte delle tue ricette, tutte venute benissimo. Una domanda ,Per la glassa con cosa posso sostituire la farina di mais con qualcos’altro, avendo in famiglia persone allergiche al mais.

    5
  19. MG

    Ciao, posso contattarti in privato per consiglio su errori commessi? Grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao! puoi scrivere qui, in modo che tutti possano prendere spunto :)

      1. MG

        Ciao, dunque il mio tentativo nn è venuto malaccio, però non è venuta con le bolle ed era un po’ asciutta. Lievitato poco? Cucinata troppo? Ti vorrei girare foto ma qui nn credo si possa. Grazie

        1. Simona Mirto

          Ciao :) se non vengono le bolle, ovvero gli alveoli, può essere una serie di cose, da quello che mi dici ha lievitato poco. che farine hai usato? l’impasto era ben incordato? la colomba finale aveva raggiunto i bordi? mandami la foro su instagram oppure via mail a chef@tavolartegusto.it :*

  20. Nataliya

    Ciao,anno scorso ho fatto la sua Colomba,era buona,ma non tanto strutturata come quella sul foto.Pero’,non avevo la planetaria,poi non avevo lo stampo e’ ho fatto da sola con la stagniola.Quest anno, comprero una planetaria ,voglio quella di Kicchen aid .Problema e’ se mi sta tutto questo impasto dentro in una ciotola da 4,3litri ?,E vorrei cortesamente sapere che levito lei consiglia per l’impasto

    1. Simona Mirto

      Ciao Nataliya, se posso consigliarti, non prendere la Kitchen aid che è un giocattolo più che una planetaria. ti consiglio Kmix di kenwood, stesso prezzo ma almeno ha una capacità maggiore over 5 lt e una potenza imparagonabile alla modaiola kitchen. Il lievito che ti consiglio di utilizzare per una buona colomba è quello di birra secco ;)

  21. Nataliya

    Grazie per una ricetta cosi precisa ed interesante))

    5
  22. Nataliya

    Grazie mille di avermi risposto,quest anno tentero di farla colomba con la planetaria,e usero’ il lievito secco di birra

    1. Simona Mirto

      Benissimo! fammi sapere carissima :*

  23. Claudia

    Ciao, mi piace moltissimo l’idea di realizzare la colomba ma sono molto inesperta. Non ho la planetaria, ma un semplice robot da cucina Kenwood. Posso utilizzarlo con la lama x impastare o quella di plastica? Oppure lo sbattitore con le fruste a spirale? Grazie…

    1. Simona Mirto

      Ciao Claudia! guarda l’impasto meglio che lo realizzi con una lama per impastare. Consapevole che i tempi si allungano. Mi raccomando fai varie pause nella fase di incordatura mi raccomando non fare scaldare l’impasto! ;)

  24. Angela

    Ciao Simo! Io faccio la colomba sempre con il lievito madre ma voglio provare questa perché mi ispira tantissimo. Ti chiedo se posso mettere l’arancio candito frullato,anziché a cubetti, con lo stesso risultato visto che in casa non piacciono i pezzetti però l’aroma è molto buono.
    P.S. La tua pastiera è SUPERLATIVA!!

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Angela! ti consiglio di utilizzarne un pochino meno ma non non eliminare la buccia d’arancia candita! compra quella di pasticceria che è strepitosa credimi, ha il sapore di frutta vera e non di plastica! se frulli i canditi l’impasto si appiccica e rischi il pastrocchio :(

  25. Giuseppina

    ciao.. vorrei sostituire il rum con qualche altro liquore con cosa potrei sostituirlo senza rovinare il gusto della colomba?

    1. Simona Mirto

      Ciao cara! puoi utilizzare strega o gran marnier , questi quelli che secondo il mio punto di vista ci si amalgamano bene con i vari profumi della colomba!

  26. Giovanna

    Ciao.. Ho fatto la tua colomba.. Con il lievito madre Xro.. Ne ho messo 200g..ho usato la farina magica… Il sapore è super… Ma nn è scresciuta del tutto… E un po’ secca e dura di crosticina… Nn si sono I cosiddetti buchetti…cosa avrò sbagliato.. La quantità di lievito .. Xke di fatti Nn e cresciuta fino ai bordi.. Posso usare lievito di birra più quello madre?

    1. Simona Mirto

      Ciao Giovanna! sono felice che il gusto è ottimo… ma se non aveva raggiunto i bordi allora non era ancora pronta! Se la colomba non risulta bella cresciuta fino ai bordi sta ancora lievitando. In quel caso devi dare un attimo di spinta alla lievitazione riponendola a 28°. Se vuoi aggiungere del lievito madre la prossima volta puoi farlo, ma attenta comunque alle tempistiche! :*

  27. Maria Rosa

    Ciao complimenti x la ricetta.la mia è stata ben incordata xò dopo aver fatto raddoppiare l impasto è appiccicoso.cosa posso fare?grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao Maria Rosa! se è stata ben incordata non appiccicava giusto?

      1. Maria Rosa

        No prima non appiccicava.dopo la prima lievitazione è diventato appiccicoso

  28. Maria Rosa

    E se aggiungessi un po di farina?

    1. Simona Mirto

      Maria Rosa allora non era ben incordato. che farina hai usato? ad ogni modo spolverati le mani di farina (senza aggiungerla) e fai dei giri di pieghe dando forza all’impasto. poi li rimetti a riposo. ;)

  29. Maria Rosa

    Buongiorno purtroppo non ho trovato le farine magiche e ho utilizzato la farina manitoba Casillo ottima anche questa x dolci.Grazie mille per il suo consiglio,

  30. Francesca

    Ciao Simona! Ho provato la tua colomba ma credo di aver sbagliato qualcosa! L impasto fin dalla prima lievitazione ha rilasciato burro secondo nebbia perché sembrava olio… e dopo la nottata in frigo a completamente smesso di lievitare ho aspettato 10 ore prima di infornare ma niente non lievitava e avevo il forno caldo… di burro ho usato uno di alta qualità e ne ho messi proprio 180… mi sembrava anche che avesse assorbito bene ma a quanto pare no! essere quella la causa? Grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao Francesca! quando fa così è perché il burro è impazzito e si è scaldato troppo durante l’incordatura. Di conseguenza l’impasto ha perso la corda e ha trasudato olio.
      Ti faccio alcune domande per capire l’errore:
      Il burro era morbidissimo a temperatura ambiente quando lo hai inserito nell’impasto?
      L’impasto in fase di realizzazione hai notato che si è scaldato? faceva il velo?

      1. Francesca

        Il burro era a temperatura ambiente, l avevo tirato fuori dal frigo 2 Ore prima di cominciare… durante la lavorazione mi sono fermata più volte per fare le pieghe a mano e fammi era leggermente tiepido ma niente di esagerato… dopo più giri di planetaria e pieghe a mano faceva il velo.

        1. Simona Mirto

          Ecco “tiepido” non deve essere. il lievito a 30° non funziona più e quindi non lievita. Quando l’impasto si intiepidisce ponilo subito su un piano di lavoro freddo. Non toccarlo più per 15 minuti. Aspetta che ritorni stabile. Poi prosegui con la lavorazione! Spesso guarda è questione di pochi gradi. Magari faceva particolarmente caldo, la lama della frusta aveva preso calore. I lievitati purtroppo vanno “ascoltati” e ogni volta ci insegnano qualcosa di nuovo. :*

  31. Paola

    Ciao Simona, vorrei fare la tua colomba dolce ma posso usare il miele millefiori invece di quello d acacia? Grazie e buona giornata , Paola

    1. Simona Mirto

      Ciao Paola! certo! :*

  32. Susi

    Ciao, volevo chiederti se posso usare l olio al posto del burro. Grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao Susi! Guarda io di solito realizzo sempre preparazioni in cui c’è l’alternativa al burro, in questo caso no. La colomba devi farla con il burro.. con l’olio dovrei riproporzionare tutte le quantità anche delle uova. Mi dispiace :*

  33. Alexandra

    Ciao Simona, volevo chiederti se posso usare uno stampo da panettone dimensioni 19x12cm….Grazie mille..

    1. Simona Mirto

      Ciao Alexandra! Certo ;)

      1. Alexandra

        Grazie mille Simona…..

  34. Elena

    La ricetta la provo al più presto… Ho solo una domanda… Il latte…. davvero sono solo 80 ml o dovrebbero essere 180?
    Se dici che va bene mi fido e provo !
    Grazie…

    1. Simona Mirto

      Ciao Elena! solo 80 gr di latte! la ricetta è spiegata al dettaglio :) si tratta di un impasto briochioso con tante uova e burro ;) l’hanno provata in tantissimi con gran successo! fidati :*

    2. Elena

      Ciao, allora non ho letto in tempo il commento…e ho fatto una prova con i 180 di latte( ma sole due uova) e una con 80 di latte e 3 uova. Onestamente il primo impasto è stato molto più facile da gestire. Al primo ho aggiunto l’uva passa e al secondo le gocce di cioccolata. Quello con le gocce ha fatto molta fatica a lievitare… Comunque sapore incredibile su tutti e due… Ma entrambi un po’ troppo denso l’impasto cotto. Devo lavorare sulle lievitazioni credo. Ci riprovo e vediamo! È piaciuto a tutti lo stesso eh! Era veramente buona! Grazie!

      1. Simona Mirto

        Felice Elena che sia andata bene entrambe le versioni! Per l’impasto denso cotto, fai lievitare un pò di più o prolunga la fermentazione in frigo. Fino a 72 h :*

  35. Caterina

    Ciao,sono indecisa se usare il lievito secco o quello fresco,quale dei due va meglio?grazie e complimenti

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Caterina! io ti consiglio quello secco :**

  36. Giovanna

    Ciao ho provato a fare l’impasto e ho seguito meticolosamente tutti i passaggi ma nella prima lievitazione sudava “olio”, non si può più recuperare vero ?

    1. Simona Mirto

      Ciao Giovanna! se l’impasto suda olio è perchè il burro si è scaldato durante la fase di incordatura. Allora fai in questo modo: stendi su un piano di marmo comunque freddo, dai un paio paio di pieghe e lascia così per 1 h. ancora 2 pieghe pirla e poni in lievitazione. Se cresce allora continui, altrimenti l’impasto si è scaldato irreparabilmente e il lievito non funziona più.

  37. Francesca

    Ciao Simona! volevo farti i complimenti per questa RICETTA FANTASTICA!!! finalmente ho fatto una colomba degna!!! ho fatto sia la versione classica (questa) sia con il cioccolato (la nuova che hai messo on line) devo farti i complimenti per la meticolosità dei consigli! L’anno scorso ho seguito altre ricette ho fallito. Certo non è un’impasto facile e un pò di esperienza ci vuole per “capire” la pasta ma con un poco di pazienza questa ricetta è perfetta!!! Adesso ti volevo chiedere se posso spruzzare alcol per mantenerla morbida?

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Francesca! Sono felice che la colomba sia stata un successo! Sì, puoi spruzzare di alcol ma molto poco. Importante che richiudi bene. Io direi con una bella pellicola ;)

  38. Marina

    Ciao , sto provando a fare la tua colomba , ho seguito meticolosamente il procedimento mi sembrava che l’incordatura fosse venuta bene e l’impasto Non si è mai scaldato ma dopo 2 ore non accenna a lievitare posso fare qualcosa?
    Grazie

    1. Marina

      Falso allarme via ha messo tanto ma questa mattina era triplicato. Come faccio adesso a sapere quanto lasciarlo in frigo? C’e Qualche segno ? Grazie tante . Se quest’anno viene come la tua te ne sarò per sempre grata

      1. Simona Mirto

        Ciao Cara! visto? Nei lievitati bisogna avere solo pazienza! in Frigo devi lasciarla da un minimo di 8 h ore ad un massimo di 36 h… dipende dai tuoi tempi! :)

    2. Simona Mirto

      Ciao Marina! Quando è così, dai una sferzata alla lievitazione! Accendi il forno e crea la temperatura di 28° rimetti dentro e non aprire per 3 ore, attendi senza aprire in continuazione!

  39. Fanny

    Ciao Simona! Volevo ringraziarti per questa ricetta, come prima volta mi ritengo soddisfatta nonostante l’incordatura non sia venuta. Ho il Bimby ed è stato un inferno! Alla fine ho provato a incordare a mano ma proprio non ce l’ho fatta. Nonostante tutto è profumatissima e morbidissima quindi grazie!

    1. Simona Mirto

      Sono felicissima che sia stata un successo! Oddio con il bimby sei stata una maga… mi hanno scritto in tanti che con il bimby le incordature sono un vero tormento… :)

  40. Salvatore

    Ciao cara simona ti rinnovo i miei complimenti, stima e apprezzamento, volevo chiederti al posto del rum posso usare la sambuca? e al posto del miele d’ acacia posso usare quello di millefiori? Ti ringrazio e ti mando un caro saluto :)

    1. Simona Mirto

      Ciao Salvatore! Certo! fai solo attenzione che la sambuca ha un profumo completamente diverso e regala un accento che si discosta moltissimo dalla classica colomba ;) io ti consiglio, se proprio non ti piace il rum di utilizzare vov, gran marnier o strega che più o meno si adattano :)

  41. Elisa

    Ciao, mi piacerebbe sapere che burro hai usato per questa ricetta, grazie!

    1. Simona Mirto

      Ciao Elisa! io uso burro lurpak :)

  42. Emanuela

    Ciao, vorrei provare la tua colomba. Ho una domanda.. se lascio maturare tutta la notte, la glassa devo farla comunque il giorno dell’impasto o la mattina dopo? Se la facessi il giorno dell’impasto dovrei lasciarla in frigo fino al giorno dopo?

    1. Simona Mirto

      Ciao Emanuela! la glassa devi farla subito il giorno dell’impasto e lasciarla in frigo ;)

  43. Mariangela

    Ciao Simona, una volta ho fatto la glassa con la farina fioretto ma una volta cotta rimasero dei pallini duri molto fastidiosi in bocca quindi ho un po paura ad usarla!!! volevo chiederti, per capire, perché ci va la fioretto?e secondo te perche mi era capitato quell inconveniente?grazie!!!

    1. Simona Mirto

      Ciao Mariangela! perchè non hai mescolato bene l’impasto! setaccia la farina e mescola bene, vedrai che la glassa alle mandorle risulterà perfetta! :*

  44. Mariangela

    …..e tanti affettuosi auguri di una buona pasqua!!!

    1. Simona Mirto

      Anche a te carissima!

  45. licia

    ciao Simona vorrei sapere per favore come posso sostituire la farina per polenta fioretto perché non l’ho trovata…grazie!

    1. Simona Mirto

      Ciao Licia! sostituisci con del semolino ;) setaccia bene mi raccomando!

  46. Federica

    Salve volevo un informazione, la farina fioretto che si mette nella glassa la posso sostituire con qualche altra cosa?

    1. Simona Mirto

      Ciao Federica! puoi sostituirla con del semolino, ma è una sostituzione in extermis! se la trovi, usa la fioretto :*

  47. licia

    scusa Simona sono sempre Licia, non mi e’ chiara la parte finale della cottura faccio un’ipotesi visto che i tempi di cottura previsti sono di 55 minuti, raggiunti i 50 minuti devo spostare la teglia proprio sul fondo, ossia sulla base inferiore del forno?

    1. Simona Mirto

      Si a 2 – 3 cm dal fondo ;) va bene anche a contatto ma solo per minuti per evitare che si bruci!

  48. Alba

    Ciao Simona, ho messo a lievitare l impasto della colomba in forno alle 19.30 ancora niente, attendo….come hai scritto. La mia preoccupazione è che l impasto è un po’ oleoso, come se il burro si fosse sciolto. Questo subito dopo aver messo le gocce di cioccolato. una cosa del genere mi è capitata a Natale col pandoro e infatti non mi lievitò. Grazie

  49. Laura

    Intanto grazie per la bellissima ricetta e tanti Auguri…. Ho cotto la colomba 4 ore fa’ a dire il vero erano 2 da mezzo chilo,”una ha strabordato” ma sono stupende e profumatissime…. non vedol’ora d’assaggiarla….l’impasto era un po’ unto non ho capito bene se’ ho usato il burro troppo morbido o cosa la planetara non scaldava molto ed io sono stata attenta a spegnerla e fare raffreddare sia l’impasto che il gancio…bo’ domenica sara’ la prova del nove….ti sapro’-dire…Grazie grazie grazie Lally

  50. Laura

    Intanto grazie per la bellissima ricetta e tanti Auguri…. Ho cotto la colomba 4 ore fa’ a dire il vero erano 2 da mezzo chilo,”una ha strabordato” ma sono stupende e profumatissime…. non vedol’ora d’assaggiarla….l’impasto era un po’ unto non ho capito bene se’ ho usato il burro troppo morbido o cosa la planetara non scaldava molto ed io sono stata attenta a spegnerla e fare raffreddare sia l’impasto che il gancio…bo’ domenica sara’ la prova del nove….ti sapro’-dire…Grazie grazie grazie Lally

  51. Gisa

    In più di 7 ore non è cresciuta affatto, la versione con le palline di cioccolata, l’impasto non si è mai scaldato l’ho steso spesso sul piano durante tutto il procedimento, ho usato il lievito fresco, ho scaldato inizialmente il forno ma non so a quanti (metà tra 0 e 50) e aperto un Po la porta per evitare di scaldare troppo l’impasto Qaeda prima di porre a lievitare… che delusione…

  52. Francesco

    Ho sfornato la colomba ieri pomeriggio e ad oggi è rimasto solo un pezzetto piccolo dell’ala. Buonissima, io ho aggiunto un po’ di aroma panettone, per renderla ancora più profumata. Comunque è stata anche facilissima da fare, invece le altre ricette che seguivo avevano 3 impasti e molte ore di lievitazione. Se l’ho fatta io che ho 16 anni (con una grande passione per la cucina) possono farla tutti!! Grazie mille per la ricetta!

    5
    1. Gisa

      che lievito hai usato? Non riesco a capire dove ho sbagliato… Non si è mai scaldato l’impasto, ed ho usato farina manitoba il lievito a cubetti fresco nelle dosi indicate forse l’ho lavorato troppo.. ma intervallo stendendo l’impasto sul piano freddo… bohh

      1. Simona Mirto

        Ciao Gisa! io uso solo lievito di birra secco, è più sicuro rispetto al fresco che può aver subito sbalzi di temperatura durante i vari trasporti nei supermercati! Purtroppo da quello che leggo , il lievito non ha funzionato! prova ad usare lievito di birra secco :*

    2. Simona Mirto

      Ciao Francesco! sono felicissima che la colomba sia stata un successo! un caro saluto :**

  53. Mariangela

    Ciao Simona cara. Ho fatto questa colomba e mi ha dato grande soddisfazione vederla crescere!!!!! Devo di re che sono contenta della riuscita. È cresciuta bene e cotta a puntino e anche il sapore era buono.ma poiché sono un po perfezionista……non era alveolata come la tua come mai secondo te?

    1. Simona Mirto

      Ciao Mariangela! che farina hai utilizzato? gli alveoli dipendono tantissimo dal tipo di farina ;)

  54. Gisa

    Riproverò appena possibile, non riesco a trovare farina manitoba lo conte, solo manitoba spadoni.
    Anche io ho il kmix. Vibra troppo ad alta velocità con gancio. Non ho mandato a velocità alta durante la incordatura ma ho ripetuto più volte la lavorazione con pause e pieghe non so se é giusto.
    Grazie per la risposta..

    5
    1. Simona Mirto

      La Spadoni non serve a nulla Gisa ecco il problema! ordina la Lo conte on line, vedrai come cambia musica ;)

  55. Mariangela

    Ciao Simona la rifarò con la farina lo conte. Io ho usato la Garofalo da W 350. Che ne pensi?

    1. Simona Mirto

      Non mi piace assolutamente la Garofalo.. non regge assolutamente i liquidi purtroppo :(

  56. Gisa

    Sicuramente è diversa la lo Conte, l’ho usata in passato, ora è sparita dove abito ma il mio impasto non è cresciuto neanche un mm.. sigh!!! Ti farò sapere..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.