Pandoro: Ricetta semplice passo passo per fare il Pandoro in casa (soffice)

Il Pandoro è il classico dolce natalizio originario di Verona; simbolo del Natale insieme al Panettone ! Si tratta di un impasto lievitato molto laborioso, a base di farina di forza, uova, burro, zucchero, al delizioso profumo di vaniglia; che viene cotto nel tipico stampo da pandoro alto; dove assumerà la forma di tronco  con rilievi a forma di stella ad 8 punte!  Dalla consistenza soffice e la superficie dorata,  le sue origini sono antiche e sembra risalgano al 1500; quando il “pan de oro” veniva servito sulle tavole dei ricchi veneziani. Ma fu Domenico Melegatti, fondatore della omonima casa dolciaria, nel 1892 a depositare il brevetto ufficiale della ricetta moderna di questo dolce morbido! Seguite questa Ricetta Pandoro da me semplificata con lievito di birra, corredata di tutti i consigli e foto passo passo e poterete in tavola un Pandoro fatto in casa strepitosoSofficissimo come una nuvola! Profumato, strutturato, delizioso proprio come quello comprato!

Pandoro - Ricetta Pandoro fatto in casa

Dopo aver sperimentato almeno 20 ricette, ho rielaborato la versione delle Sorelle Simili con i consigli del maestro Iginio Massari e Achille Zoia. Si tratta della Ricetta tradizionale del Pandoro;  semplice con lievito di birra, che prevede un pre impasto e maturazione in frigo che vi garantiranno un prodotto soffice a lungo senza il lievito madre! vi occorreranno 3 giorni di lavoro. Calcolando che il giorno prima di iniziare vanno messi a marinare gli aromi e organizzati tutti gli ingredienti. Il primo giorno vi servirà per  strutturare l’impasto e far partire la riposo in frigo ; il secondo giorno per la sfogliatura indispensabile per una mollica soffice e areata! infine il terzo giorno servirà per cuocere il pandoro. Il risultato vi ripagherà di tutto il tempo speso, credetemi se vi dico che porterete in tavola un Pandoro soffice e buono come l’originale firmato da grandi maestri e acquistabile nelle migliori pasticcerie! che resta morbido per 15 giorni! Se volete una versione più facile e meno impegnativa potete realizzare i Pandorini soffici in pratiche monoporzioni! Immancabile la Vigilia di Natale, Capodanno da servire come tradizione comanda, con la squisita Crema al mascarpone, insieme a Struffoli e altri Dolci natalizi! oppure da regalare ad amici e parenti per le feste! Provatelo e mettetevi alla prova! Vi stupirete del risultato!!

Ricetta Pandoro

TEMPI DI PREPARAZIONE
Preparazione Cottura Totale
Ingredienti
Quantità per 1 pandoro da 1 kg

Per l’impasto (ingredienti totali):

  • 450 gr di farina manitoba W460 farine magiche Lo Conte (leggi note ingredienti*)
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 70 gr di acqua
  • 3 uova intere (150 gr)
  • 1 tuorlo (20 gr)
  • 30 gr di burro morbido a pomata + 140 gr di burro morbido a pezzetti per la sfogliatura (leggi note ingredienti*)
  • 135 gr di zucchero
  • 8 gr di sale fino

Per la Marinatura di aromi :

  • buccia grattugiata di 2 arance
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiaio di estratto di vaniglia (oppure i semi di 1 bacca)
  • 1 cucchiaio abbondante di rum

Per completare :

  • abbondante zucchero a velo

Attrezzi per fare il pandoro

  • planetaria con gancio e foglia oppure impastatrice anche piccola e non professionale, importante sono i bracci di lavorazione.
  • bilancia che indica anche grammature di precisione per divisione lievito
  • stampo per panettone Io suggerisco questo in alluminio leggero da 1 kg ; molto pratico, lavabile e riutilizzabile. Il pandoro si sforma facilmente!

Ingredienti Pandoro: scegliere quelli giusti

La farina

Utilizzate solo una farina di forza per grandi lievitati! Il mio consiglio è una W460 con percentuale di assorbimento liquidi del 16%. Sì alle farine professionali. No alla manitoba generica, altrimenti ve lo dico subito, non viene! Io uso e garantisco la Manitoba lo Conte che si trova in tutti i supermercati.

Il Lievito, quale, quanto e come utilizzalo

Utilizzate il cubetto fresco comprato in giornata. Prima di inserirlo nell’impasto dividetelo nelle grammature indicate, lasciate a temperatura ambiente solo quello che vi serve e dopo 20 minuti utilizzatelo. In alternativa potete utilizzare 3 grammi di lievito secco (totali). Oppure 100 gr di  lievito madre solido rinforzato.

Le uova

Tenetele a temperatura ambiente, in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di colare.

Burro per l’impasto e per la sfogliatura: indicazioni

Il burro per fare la ricetta pandoro dev’essere di ottima qualità meglio se chiarificato. Tra le marche che vi consiglio Burro Occelli o Lurpack reperibili nei supermercati. Quello per l’incordatura (30 gr) va lasciato a temperatura ambiente 12h prima di iniziare il pandoro.  E’ fondamentale che il burro utilizzato sia morbidissimo e “a pomata” : se pressate, il dito deve affondare dolcemente. Mi raccomando il burro NON deve essere nè liquido, nè caldo, nè mezzo morbido o peggio scaldato a volo al microonde o avvicinato estemporaneamente a fonti di calore. Non fate questi errori altrimenti il pandoro non si incorda! Il burro per la sfogliatura (140 gr) va suddiviso in pezzetti piccoli e va lasciato a temperatura ambiente solo 30 minuti prima di sfogliare ; deve risultare fresco ma non eccessivamente morbido!

Tempi di Lievitazione e Temperatura giusta

Tutti gli impasti devono lievitare a 26 ° – 28° dunque un ambiente tiepido e temperato, lontano da correnti di aria e sbalzi di temperatura. Come fare a sapere la temperatura giusta? Se non avete un termometro da cucina potete accendete il forno a 50° per 5 minuti, per creare la camera di lievitazione, far raffreddare un attimo e valutare la temperatura prima di introdurre gli impasti pandoro. Attenzione a non inserire nell’ambiente troppo caldo, tenete sempre una spia di controllo, un sportello aperto con un cucchiaio di legno, in modo da monitorare.  I tempi di lievitazione cambiano a seconda dell’ambiente, mi raccomando, non guardate il tempo! ma come si comporta l’impasto! se nel procedimento vi indico “…fino al raddoppio circa 2 h” se sono passate 3 h e il vostro lievito ancora non ha raddoppiato, NON entrate in crisi! Basterà pazientare e riscaldare l’ambiente!

Procedimento

Come fare il Pandoro

Prima di tutto, almeno 12 h prima di iniziare, ponete a marinare il mix aromatico, mescolando tutto insieme con un cucchiaino. Poi coprite con una pellicola e lasciate a temperatura ambiente.

Pre impasto

  • 50 gr di farina
  • 60 gr di acqua
  • 8 gr di lievito
  • 10 gr di zucchero (1 cucchiaio)
  • 1 tuorlo (20 gr )

Prima di tutto, per realizzare questa ricetta pandoro, sciogliete nella ciotola della planetaria il lievito nell’acqua, aggiungete poi farina, zucchero e tuorlo. Impastate tutto con un cucchiaio, fino ad ottenere un impasto molle.

Poi coprite con della pellicola e lasciate lievitare finché non raddoppia e forma in superficie tante piccole bollicine (circa 1 h)

pre impasto - Ricetta Pandoro

Primo impasto

  • il pre impasto ben fermentato
  • 200 gr di farina
  • 3 gr di lievito
  • 10 gr di acqua
  • 25 gr di zucchero
  • 30 gr di burro morbido a pomata
  • 1 uovo intero

aggiungete al pre impasto il lievito sciolto nell’acqua, aggiungete quindi la farina e lo zucchero.

Impastate con la foglia della planetaria. Aggiungete poi l’uovo. Impastate a velocità media finché non si amalgama completamente. Infine aggiungete gradualmente a pezzettini il burro morbido, impastando a velocità media finché non si assorbe completamente!

Infine formate una palla che si stacca perfettamente dalle pareti e ponete a lievitare in luogo caldo temperato come suggerito nella guida sopra, coperto da pellicola. L’impasto deve raddoppiare di volume. quindi ci vorranno dalle 2 alle 3 h:

primo impasto - Ricetta Pandoro

Secondo impasto

  • impasto precedente lievitato
  • 200 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • mix aromatico (fermentato almeno 12 h)
  • 2 uova
  • 8 gr di sale

Quando il primo impasto è perfettamente lievitato unite dentro la farina, lo zucchero e il mix aromatico.

Impastate con la foglia della planetaria pochi secondi, aggiungete le uova una alla volta impastando sempre a velocità media finché l’impasto non si aggrappi alla foglia.

Infine aggiungete il sale, continuate a lavorare l’impasto fino ad ottenere una consistenza morbida che si stacca dalle pareti.

Rovesciate sul piano di lavoro date pieghe con forza, rovesciando più volte sul tavolo e valutate se è ben incordato!

Lasciate lievitare in luogo temperato per circa  2 h, quasi il raddoppio del volume:

secondo impasto - Ricetta Pandoro

A questo punto rompete la lievitazione, impastate velocemente, riponete l’impasto in ciotola coprite con una pellicola. Avvolgete l’impasto in 2 canovacci di cotone e ponetelo in frigo a maturare nella parte più alta e meno fredda da un minimo di 12h ad un massimo di 36 h.

Questo è l’impasto del pandoro dopo 24 h di maturazione in frigo

maturazione in frigo - Ricetta Pandoro

Trascorso il tempo indicato tirate fuori dal frigo l’impasto, rovesciate su un piano di lavoro e lasciate a temperatura ambiente almeno 1 h

Come sfogliare il pandoro

Spolverare con pochissima farina il piano di lavoro, stendere l’impasto ad uno spessore di 2 m con un matterello leggermente infarinato, formando un quadrato. Aggiungere al centro i 140 gr di burro a pezzetti semi morbido

sfogliatura fase 1 - Ricetta Pandoro

Chiudere i due lati come in foto qui sotto:

sfogliatura fase 2 - Ricetta Pandoro

Richiudere i lembi laterali:

sfogliatura fase 3 - Ricetta Pandoro

Sigillate benissimo in modo che il burro resti ben chiuso!

Stendete con un matterello leggermente infarinato , appiattite fino a 1 cm lo spessore:

sfogliatura fase 4 - Ricetta Pandoro

Formate quindi una piega a portafoglio: prima un lembo poi l’altro lato sull’altro:

sfogliatura fase 5 - Ricetta Pandoro

Sigillate l’impasto in una pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigo per 40 – 50 minuti.

Riprendete l’impasto. Stendetelo con un mattarello, rifate le pieghe a portafoglio e fate riposare in frigo per 40 – 50 minuti per altre 3 voltre (oltre la prima!) per un totale di 4 volte!

Pezzare l’impasto per lo stampo giusto

Questo impasto è già tarato per uno stampo da 1 kg.

ad ogni modo se avete stampi di capacità diversa potete dividere in questa fase l’impasto e ricavare il peso giusto facendo questo calcolo: 100 gr di impasto in più  rispetto alla capacità effettiva dello stampo.

Es per uno stampo da 1 kg ci vorrà tutto l’impasto per uno stampo da 500 gr ci vorranno 600 gr di impasto; per uno stampo da 750 gr ci vorranno 850 gr di impasto e così via!

Infine dall’ultima piega formate un pacchetto quadrato arrotondate sul piano di lavoro pirlando l’impasto in modo da pirlarlo ovvero lisciarlo completamente ! in questo caso senza aggiunta di farina!

Se state usando uno stampo da 750 gr dovrete usare solo

pirlatura del pandoro - Ricetta Pandoro

Disponete l’impasto pirlato nello stampo da pandoro perfettamente imburrato, disponendo la parte liscia sulla base e la parte ” più brutta” verso l’alto

porre nello stampo a lievitare - Ricetta PandoroInfine coprite con una pellicola e lasciate lievitare in forno spento temperato sempre 26 ° – 28 ° finchè non raggiunge i bordi dello stampo! Ci vorranno circa 10 – 14 h. Quindi mettetevi comodi! Non abbiate fretta, potrebbe metterci meno tempo, in base alla temperatura di casa, ma non forzate le cose! pandoro lievitato pronto per la cottura - Ricetta Pandoro

Cottura Pandoro fatto in casa

Solo quando l’impasto ha raggiunto i bordi dello stampo, potete procedere alla cottura!

Cuocete in forno statico ben caldo nella parte medio – bassa del forno a circa 10 cm dal fondo a 170° per circa  15 minuti poi abbassate 160° e lasciate cuocere per ancora 20 minuti circa! il tempo è indicativo e dipende da forno a forno! a metà cottura valutate di aggiungere un foglio di carta di alluminio per evitare che si brunisca troppo e fate valere sempre la prova stecchino! deve uscire asciutto!

 Sfornare e lasciare intiepidire in teglia 5 minuti, sformare su una gratella e lasciare completamente raffreddare!  Infine potete cospargere di zucchero a velo.

Ecco pronto il vostro Pandoro!!

Spolverare di zucchero a velo - Ricetta Pandoro fatto in casa

Fette gustose e morbide che indicano che il Pandoro è soffice soffice! perfettamente riuscito!

Pandoro - Ricetta Pandoro fatto in casa-

Conservare il Pandoro fatto in casa

Ricordate che l’aria è la nemica assoluta di tutti i lievitati; Il mio consiglio è di sigillarlo subito appena freddo in una busta per alimenti o pellicola a contatto senza zucchero, proprio come quelli comprati!

Date un paio di spruzzi ben areati di alcol puro etilico prima di imbustare se volete che duri 15 giorni!

Una volta aperto , basta richiuderlo alla perfezione se volete che resta soffice!

Se invece state cercando qualche ricetta da realizzare con il pandoro, guardate i DOLCI CON PADORO

5 per 37 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
140 Commenti
  1. Grazia

    Ciao Simona, intanto, complimenti!!!!!!! Pubblichi ricette strepitose, ne ho già provate tante. Ti chiedo, se puoi un consiglio per il pandoro.. Vorrei farlo ma per problemi di allergia alle proteine del latte il burro non lo posso usare. Quale margarina potrei usare??

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Grazia! purtroppo non ho sperimentato la ricetta con la margarina e non ti posso garantire il risultato. Il consiglio che posso darti è realizzare l’impasto in versione mini e valutare il risultato sulle monoporzioni! male che vada saranno briochine da colazione!
      se invece vengono bene e ben strutturate, allora adatti nello stampo grande! la qualità puoi usare quella che sei certa che puoi mangiare!

      1. Grazia

        Grazie mille, proverò!

        1. Grace

          Ciao Simona, sto provando la ricetta con la margarina..è in frigo da 12h ed è lievitata pochissimo…la lascio per le 36h o potrei fare altro?

  2. Lidia

    Perfetto ! È la ricetta che stavo aspettando! Grande

    5
  3. Serena

    Simona grazie per questa ricetta! Ho fatto già il tuo panettone ed è stato un super successo!!!

    5
  4. elena

    Ciao, vorrei sapere se per mix aromatico intendi quanto sottoscritto:
    Per la Marinatura di aromi :
    • buccia grattugiata di 2 arance
    • 2 cucchiai di miele
    • 2 cucchiaio di estratto di vaniglia (oppure i semi di 1 bacca)
    • 1 cucchiaio abbondante di rum

    1. Simona Mirto

      esattamente Elena! ;)

  5. Silvana

    Buona sera Simona . Volevo chiederti se si può omettere la sfogliatura con questa ricetta. Grazie mille

    5
  6. LUCIA

    Buonasera. Si può impastare con il Bimby?

  7. Alex

    Salve.. No. Ho capito la parte dei canovacci.. Devo porlo in frigo avvolto con i panni di cotone senza pellicola e ciotola?
    Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Alex sempre prima avvolto in pellicola e poi anche i canovacci che avvolgono la ciotola con la pellicola!

  8. Laura

    Ciao Simona se lo imbustassi con lo zucchero il giorno prima di mangiarlo?

  9. mariarosaria

    Ho seguito la ricetta passo passo per paura di sbagliare ma il pandoro non lievita. Escludo sia dovuto al lievito perché contemporaneamente ho fatto anche il panettone ed è lievitato perfettamente. Cosa potrebbe essere successo? E c’è un modo per poter rimedio ? Grazie.

    5
    1. Simona Mirto

      Mariarsaria hai preso tutti gli accorgimenti di lievitazione? devi tenere sempre l’impasto a 28° altrimenti non lievita!

  10. Viola

    Ho provato diverse ricette prima di questa perché mi metteva pensiero la lunga lavorazione.. Ma devo dire che è proprio tutta un’altra cosa! Buonissimo! Complimenti!! Sarà sicuramente un regalo di Natale super gradito!!

    5
  11. Simo

    purtroppo non ho l’impastatrice. Si riesce a fare anchea mano?grazie!

  12. Simo

    un altra domanda…si potrebbe fare in una teglia normale (con il bordo alto) purtroppo ho solo il fornello piccolo quindi non ha spazio per crescere alta. Se sí, si deve riducere il tempo di cottura?

  13. Pepze

    Ciao! non ho il lievito fresco..si può fare con quello secco? se sì, quanto ne devo usare? grazie

    5
  14. Alessandra

    Ciao! Volendo usare il lievito madre come va preparato? I tempi di lievitazione cambiano?

    1. Simona Mirto

      100 gr di pasta madre, ma attenzione che l’assorbimento farine potrebbe essere diverso, così come i tempi di lievitazione allungarsi ;)

  15. Alvaro

    Ciao proverò a farlo con la tua ricetta

    5
  16. Virginia

    Ciao complimenti per le tue ricette sono fantastiche! Ho una domanda: si può usare il lievito di birra congelato?

    5
    1. Simona Mirto

      Certo!

  17. Roberta

    Ciao Simona, questa ricetta la provo sicuramente! Una domanda..Negli ingredienti ci sono 10 gr di lievito di birra totali, poi però nella spiegazione si parla di 8 gr nel preimpasto e poi 3 nell’impasto, in totale 11. quale è la quantità giusta?. Grazie

    5
  18. Francesca

    Buongiorno Simona,

    ho fatto il pandoro seguendo la ricetta passo passo e il risultato è stato esteticamente e in quanto a morbidezza fantastico! Del tutto identico alla foto da lei postata… Ma il sapore ha qualcosa che non va, sento un retrogusto sbagliato…. da cosa può essere dipeso? Ho pensato al fatto che, invece che cuocere il pandoro dopo 10-14 ore di lievitazione, in realtà (per problemi logistici) l’ho cotto dopo ben 21 ore…
    Grazie dell’attenzione
    Francesca

  19. Graziana

    Credo che i grammi di lievito totali siamo 11…..ricetta valida……puoi modificare

  20. barbara

    Buongiorno Simona volevo cimentarmi con questa tua ricetta che mi sembra chiarissima. non ho capito solo una cosa. nell’elenco degli attrezzi indichi sia il gancio che la frusta a foglia della planetaria. nel procedimento leggo scirttoperò solo la frusta a foglia. mi confermi che il gancio non devo utilizzarlo? e se si in quale fase?
    grazie mille
    barbara

  21. Silvia

    Usando il termometro per sapere la cottura giusta.. quanti gradi dovrebbe raggiungere? Per il panettone 95 e per il pandoro? Grazie mille

  22. Silvia

    Scusa dimenticavo il panettone mi è venuto perfetto grazie la ricetta è validissima

    5
  23. Valeria

    Buongiorno!! Vorrei chiedere… l’alcool che va spruzzato è quello per liquori o quello rosa? E nel caso non si spruzzasse, quanto si conserverebbe il pandoro? Grazie!!

    5
  24. Roberta

    Una domanda…oltre al mix aromatico, nei pandorini utilizzi anche del cioccolato bianco, che trovo tra gli ingredienti in altre ricette di pandoro…mi chiedevo se fosse possibile inserirlo anche qui perchè ho l’impressione che sia quello a dargli il sapore caratteristico.

  25. Serena

    Ciao Simona, non so cosa é successo ma il mio pandoro dopo aver fatto la sfogliatura l’ho messo nello stampo a lievitare, però sopra mi è rimasto tantissimo burro sciolto e dopo quasi 14 ore non lievita, é arrivato circa a metà stampo

    5
    1. Simona Mirto

      Il burro della sfogliatura che consistenza aveva? Inoltre la camera di lievitazione del pandoro a che temperatura l’hai messa? lo scioglimento del burro è dovuto ad uno schock termico tale per cui il composto si liquefa.

  26. Vanessa

    Ciao Simona! io ho uno stampo da 500 grammi… mi basta dimezzare tutte le dosi della tua ricetta? grazie mille!

  27. Antonella

    Ho appena acceso il forno x infornare il pandoro finora tutto bene speriamo anche la cottura

    5
  28. Ilenia

    Ciao
    In considerazione della
    Lunga preparazione verso che ora si dovrebbe cominciare a preparare l’impasto supponendo di volerlo cuocere verso le 20?

  29. Antonella

    Pandoro buonissimo fatto e mangiato grazie x la ricetta adesso sto raffreddando i panettoni sembrano belli ma si possono mettere le foto ?

    5
  30. Rosaria

    Buonasera Simona, dopo 22 h di lievitazione non sono riuscita a stendere col mattarello l’impasto per la sfogliatura, era troppo elastico, è stato impossibile stenderlo. Puoi darmi qualche consiglio? Ti ringrazio anticipatamente.

  31. Gloria

    Simona! Spiegami per favore il procedimento di chiusura con la spruzzata di alcool! Quale alcool? Quanto?

  32. ANTONIO

    Buongiorno si può fare la variante senza sfogliatura? Quando va incorporato il burro nell’impasto?

    1. Simona Mirto

      Purtroppo no per questa ricetta!

  33. cristina

    Ciao,volevo sapere se data la lunga lavorazione è possibile con l’attrezzatura casalinga ( planetaria kitchenaid ) raddoppiare le dosi e fare due pandori ( ho due stampi) e cuocerli contemporaneamente nel forno di casa?

    1. Simona Mirto

      Dipende dalla capienza del kitchen. puoi invece cuocerne 2 insieme, a patto che siano posizionati sullo stesso piano del forno!

  34. Maria Pia Sauchella

    Ciao Simona, buonasera a tutti; ho seguito passo passo la ricetta è le tue indicazioni (temperatura per la lievitazione inclusa) ma l’impasto non ė cresciuto…. forse dovevo mettere più lievito ? Oppure ?
    Un abbraccio Maria Pia

    1. Simona Mirto

      Carissima devi aspettare! e se vedi che dopo 2 – 3 h non ci sono cambiamenti devi creare la camera di lievitazione più calda, cioè alzare leggermente temperatura dove deve lievitare il pandoro e attendere, fossero anche 10 h in più! Quando si fanno i grandi lievitati di Natale si guarda l’impasto non l’orologio! fammi sapere :*

  35. Giovanna

    Ciao seguito ricetta passo per passo…tolto dal forno si è seduto…uffa cosa ho sbagliato? Grazie per la risposta

    1. Simona Mirto

      Evidentemente non era cotto! raccontaci come hai proceduto per la cottura, il cuore del pandoro a che temperatura era? oppure lo spiedino infilzato per controllare se era asciutto!

  36. Fabiana

    Ma sbaglio o prima c’era scritto 3 Gr di lievito e poi 8? Perché me ne sono appena accorta e ormai ho usato 3 grammi e non mi ha lievitato nulla

    1. Simona Mirto

      No Fabiana! La Ricetta è identica da 1 anno ;)

  37. Amelia

    Il pandoro è cresciuto tantissimo , ma in cottura è sgocciolato tutto il burro nel forno. Come rimediare a questo inconveniente? Cmq non lo ho ancora ne
    aperto ne assaggiato .

    1. Simona Mirto

      vediamo prima l’assaggio e poi valutiamo cos’è accaduto! se è stato un problema di farina, forno, lievitazione ect….

  38. Daniela

    Ciao Simona… Una domanda, non avendo lo stampo da pandoro utilizzerei quelli di carta per panettone da 500gr , vanno ugualmente unti con burro o no? E quanto vanno cotti? Grazie mille

  39. Morena

    Ciao Simona!!
    Mamma che bontà il tuo pandoro!!!
    È venuto un pelino (ma davvero poco), crudo all’interno..forse avrei dovuto lasciarlo 5-10 minuti in più in forno?! Sai per caso dirmi a che temperatura dovrebbe essere “l’interno” del pandoro?cosi da provare la prossima volta..
    ho avuto qualche difficoltà nell’ultima lievitazione (22 ore in lavanderia a una temperatura di 28-30 °C), ma non mi sono data per vinta ✌ seguendo il “non si guarda l’orologio, ma l’impasto”
    Una bomba super buooona..
    Grazie mille davvero

    5
  40. Alessandra

    Ciao Simona, ho preparato tutti gli ingredienti per fare il pandoro ma l’unico dubbio che ho è come mantenere una temperatura costante di 26-28ºC nel mio forno a gas. Cortesemente ti chiedo un aiutino. Grazie!

    5
    1. Simona Mirto

      Alessandra purtroppo non c’è una formula magica per i forni casalinghi; ogni tanto devi controllare, togliere, mettere, rialzare la temperatura e monitorare l’impasto :)

  41. Federica

    Ciao Simona! Ho seguito passo passo la tua ricetta, è stato bellissimo studiarla e svolgerla, complimenti per la chiarezza e la minuzia di particolari. Dopo tre giorni, oggi finalmente il pandoro è pronto! Il profumo inebriante ha invaso casa, assaggiarlo ha ripagato di tutta la “fatica”. Grazie, la tua ricetta la conserveró con cura!

    5
  42. alessandra

    Ciao Simona,
    nei vari passaggi usi sempre la foglia della planetaria, quando va usato il gancio?
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Sempre la foglia! Poi dipende dalla tua planetaria, se vedi fatica, se non ti soddisfa incordatura, passi al gancio ma in linea di massima, dovrebbe bastare la foglia!

  43. Alessandra

    Grazie di cuore!

    5
  44. Marco

    Ciao Simona ho trovato la tua ricetta del pandoro lo sto facendo ho seguito passo dopo passo esattamente la procedura è i primi impasto sono lievitati, l ultimo passaggio in frigo mi sembra che non cresca molto sono già 14 ore che in frigo nel piano alto
    Come mai? Grazie

  45. Daniela

    Ciao Simona
    Ho letto in un commento precedente che è possibile sostituire il lievito di birra con 100 gr di pasta madre.
    Volevo però sapere se devono essere seguite tutte le fasi oppure se il primo impasto (quello lievito di birra ed uova) deve essere saltato.
    Sono curiosa di provare il mio lievito, ma ancora non sono espertissima nel suo uso
    Grazie mille

  46. Barbara

    Ciao Simona, volevo sapere se insieme alla farina 0 si può mettere la Manitoba e in che quantità?

  47. Alessandra

    Idem. Dopo 25 ore in frigorifero c’è pochissima differenza. Seguito tutti i passaggi, coperto con due panni oltre la pellicola è posto sul ripiano alto del frigorifero. Dovevo tenerlo ancora in frigo?
    Grazie!

    1. Simona Mirto

      Se non cresce lo puoi lasciare lì ancora tempo da un minimo di 24 h ad un massimo di 36h! Quando si realizzano i grandi lievitati di Natale in casa, non bisogna avere fretta e stare con l’orologio alla mano ; pazienza :)

  48. Maria Pia Sauchella

    Ok grazie per avermi risposto…. ci riprovo e ti faró sapere.

  49. Carmen

    Ciao scusami vorrei sapere come devo modificare la ricetta utilizzando la pasta madre. Grazie

    1. Simona Mirto

      Carmen con la pasta madre cambia la ricetta in termini di tempo. puoi provare con 100 gr ma non ho provato e non posso garantirti la perfetta riusciuta!

  50. Carmen

    Grazie Simona avevo letto che dicevi in qualche commento precedente che anche la quantità di farina e liquidi poteva variare e mi chiedevo in che termini. Grazie

  51. Marco

    Ma perchè sfogliarlo?

  52. elena

    buonasera Simona, vorrei sapere, le pieghe per la sfogliatura devono essere fatte sempre nello stesso verso o nn c’è differenza?grazie

  53. Serena

    Ricetta spiegata, come sempre, benissimo! Il risultato è incredibile! Grazie!

    5
  54. Serena

    5 stelline!

    5
  55. Alex

    Ciao Simona ho fatto il pandoro e devo dire che è spettacolo allo stato puro,l unica cosa che vorrei cambiare è nel mix aromatico perché mi ha ricordato come sapore il tuo panettone che ho fatto settimana scorsa.
    Hai qualche consiglio su cosa potrei cambiare?
    Grazie

    5
  56. Charlotte

    Buongiorno Simona
    Complimentai per la ricetta precisissima ! Una domanda per favore ! Mi potrebbe dire se lo sa la farina equivalente che posso trovare in Francia? Ho cercato e la farina manitoba W460 farine magiche Lo Conte non si trova altrove che su Amazon… Una farina per “brioches” andrebbe bene? Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Charlotte devi ordinarla su Amazon. purtroppo io posso garantire il risultato con quella marca, perchè l’ho testata varie volte! ;)

  57. Aurora

    Ciao Simona vorrei fare 2 di pandoro vorrei sapere se posso impastare tutto insieme, la mia planetaria fino a 2kg circa può impastare e se è si vorrei sapere se devo usare gli stessi ingredienti raddoppiati soprattutto il lievito? Scusami avrei un’altra domanda posso mettere l’impasto nello stampo x panettone basso da 1 kg .

    5
    1. Simona Mirto

      ok impasto tutto insieme (se la tua planetaria regge)
      Si, raddoppia ogni singolo ingredienti compreso il lievito
      Sì, puoi cuocere nello stampo da panettone!

  58. Aurora

    Ho già fatto il tuo pandoro e panettone, una bontà
    Super super

    5
  59. Alessandra

    Ciao Simona ho uno stampo da750 gr , come posso regolarmi con le dosi? le tue ricette sono sempre un successo! Grazie

    1. Simona Mirto

      Alessandra devi fare tutto l’impasto, quello che avanza lo congeli!

  60. Stephanie

    Ciao! purtroppo non ho la farina W 460…ma solo 350, va bene lo stesso? Grazie mille

    1. Simona Mirto

      Non posso garantirti il risultato..

  61. Antonella

    Buongiorno Simona! Appena sfornato…. Assaggiato solo in parte perché è lievitato troppo quindi quello in eccesso l’ho cotto a parte come fosse una brioches…. Unica domanda…. Cosa può essere successo perché l’esterno non abbia la classica pseudo crosticina? Forse non cotto abbastanza? Possibile allegare foto? Difficile spiegare scrivendo ☺️ grazie Antonella

  62. alessandra

    Quindi è come per il panettone la capacità dello stampo più 100 grammi? grazie mille

    5
    1. Simona Mirto

      esatto!

  63. Katia

    Ciao Simona,ho provato questa ricetta….che dire eccezionale!!!!!vedendo il risultato mi sono commossa☺️

    5
  64. Natascia

    Buongiorno. Non ho ben capito come si realizza il mix aromatico. È possibile avere indicazioni passo passo? GRAZIE

    1. Simona Mirto

      devi mescolare tutto insieme.

  65. Valentina

    Salve prima d iniziare ad impastare vorrei chiedere due cose che marca devo prendere questo burro morbido a pomata sapete consigliarmi qualcosa?? E per il rum non c’è specificato se va bene qualsiasi rum o quello esclusivamente per dolci vi prego rispondetemi che devo procedere

    1. Simona Mirto

      occelli, lurpack , rum qualsiasi!

  66. Valentina

    Il mio stampo é di 800gr come posso fare… Se a fine ricetta tolgo dall impasto i 200 gr va bene???? E poi il rum qualsiasi rum o quello per dolci!!????

    1. Simona Mirto

      benissimo, dall’impasto finale pesato togli il necessario come spiegato. Puoi usare rum o altro per dolci, si

  67. Anna Maria

    Ciao simona non ho la planetaria si può fare senza?
    Grazie

    1. Simona Mirto

      impresa titanica…

  68. Manuela

    Ciao Simona, solito problema del panettone.. arrivato il momento dell’ inserimento del mix l impasto di straccia e risulta appiccicoso . Ora ho messo la foglia in congelatore, poi provo a lavorare di nuovo aggiungendo il sale sperando secchi. Poi credo che salterò le pieghe perché è impossibile lavorarlo a mano.

    1. Simona Mirto

      Manuela se l’impasto straccia è perché la farina non regge! quale hai usato?

  69. greta

    Ciao! Io comincerò a preparare il pandoro domani mattina per averlo pronto il 24 sera. Ho due domande:
    1- Anche il pre impasto va messo a lievitare nel forno a 26°-28°?
    2- Ho paura che con la buccia di due arance sappia troppo di arancia. Ne posso mettere una sola?
    Grazie e buone feste!

    1. Simona Mirto

      Greta il pre impasto di solito no, ma se casa tua è fredda si. Se ne metti 1 sola il pandoro profumerà poco.

  70. Simona

    Ciao Simona io ho lo stampo da 750gr introduco 850 gr di impasto?

    1. Simona Mirto

      esatto!

  71. Alenka

    Merita, ottimo!!!
    Provato sfornato ieri sera ed è già finito questa mattina.
    Soffice perfetto direi
    6 stelle altroche

    5
  72. Elisa

    Ciao volevo un chiarimento sulla sfogliatura…va ripetuta 4 volte e dopo ognuna tutte le volte va rimesso a lievitare?ho capito bene? Grazie…

  73. Antonella

    Ciao e’ possibile lavorare l’ impasto a mano?

    1. Simona Mirto

      E’ molto complesso..

  74. marta

    ciao Simona, ho seguito la ricetta alla lettera, ora sono alla lievitazione più lunga, prima della sfogliatura, ho un dubbio: come faccio a capire quando l’impasto è pronto per essere tirato fuori dal frigo? Tu dici dalle 12 alle 36 ore in frigo, devo sempre guardare il raddoppiare del volume?
    grazie mille!!
    marta

    5
    1. Simona Mirto

      esatto!

  75. Manuela

    Ho preso la Casillo con 13 gr di proteine. Comunque ho messo l impasto nei pirottini, non è cresciuto e una volta cotti mi sono venute delle pietre…da buttare ..

    1. Simona Mirto

      Manuela non conosco la Casillo come farina, ha una forza di w460 ?
      Inoltre gli impasti ( è stato ripetuto tantissime volte anche nei commenti) non possono essere abbandonati nei pirottini per ore e ore… altrimenti non crescono (giustamente)! L’ambiente si raffredda e le temperature non sono constati, quindi si crea in continuazione la camera calda di lievitazione per facilitare la crescita.
      Prossima volta leggi con attenzione i consigli. Per realizzare Panettoni e Pandori ci vuole parecchio studio e impegno!

  76. Anto

    Solo una cosa non ho capito, i 140g di burro per la sfogliatura valgono per ogni sfogliatura, o i 140g totali vanno divisi nei 4 “portafogli”? Comunque ho provato la prima volta con la margarina ed è venuto bene comunque, sei stata attentissima a spiegare tutti i particolari, chiaramente cambiare qualcosa va a proprio rischio e pericolo. Buon Natale!

    1. Simona Mirto

      Anto i 140 gr sono totali!

  77. Ilaria Capuano

    Ricetta perfetta con risultato clamoroso. Grazie!

    5
  78. Simona

    Ciao Simona, se volessi aggiungere del burro di cacao o del cioccolato bianco sciolto quanti gr servirebbero per questa ricetta? Eventualmente lo.devo aggiungere al mix aromatico o in quale altro passaggio?? Grazie ciao

    1. Simona Mirto

      Simona il pandoro non è una torta che si possono aggiungere e togliere ingredienti a piacere. Sono preparazioni complesse, equilibrate dove la chimica gioca la sua parte per la perfetta riuscita.

  79. Monica

    Ciao, ho realizzato il Pandoro seguendo la ricetta passo a passo, il risultato è stato Ottimo! Bellissimo , buonissimo e sofficissimo, tanta pazienza ma sono stata premiata! Grazie e buone feste da Monica.

    5
  80. Simona

    Preparato sia il pandoro che il panettone classico e con le gocce di cioccolato!!
    Una gran soddisfazione!!
    Ottime ricette
    Risultato garantito

  81. Claudia17

    Buongiorno Simona :)
    vorrei cimentarmi nella preparazione del tuo Pandoro. Come tanti, non ho planetaria ma ho la macchina del pane.
    Secondo te, posso utilizzarla in modalità “impastare” per la realizzazione del pandoro?

    1. Simona Mirto

      Purtroppo no Claudia, la macchina del pane non ha un braccio idoneo!

  82. Claudia17

    Allora già so quale sarà il mio prossimo regalo: la PLANETARIA :)

    1. Simona Mirto

      benissimo;)

  83. Mary

    Ciao scusami con questa ricetta si potrebbe evitare la sfogliatura? Se si cosa si dovrebbe al limite modificare? Grazie magari se poi proverai una ricetta senza sfogliatura meglio ancora ;-)

    1. Simona Mirto

      purtroppo no!

  84. martina

    Ne ho fatti sei quest’anno..grandissima, veramente ottimo….Brava

  85. Monica

    Ciao, ho realizzato il pandoro seguendo passo passo la tua ricetta, compresi la qualità degli ingredienti, i tempi di lievitazione ecc. il risultato è stato ottimo, tanta pazienza ripagata con successo, grazie per la ricetta e per le spiegazioni che dai

    5
  86. Supertommino

    Ciao Simona, ottima ricetta :)
    Solo una cosa, si può evitare il rum o sostituire con qualcosa di non alcolico?
    Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      evapora il liquore in cottura!

    2. Simona Mirto

      il rum evapora!

  87. Paolo

    Riuscito perfettamente. Ho utilizzato una farina di alta qualità ma W340/350 marca Persello (Ud). Lievitazioni comunque perfette ma tutte a 35gradi. Importante il burro meggle sempre morbidissimo.

    4.5
  88. Manuela

    Una ricetta strepitosa e soprattutto spiegata chiaramente. Sono intollerante al lattosio quindi ho sostituito tutto senza ed il risultato è eccezionale. Finalmente ho il mio dolce di Natale preferito. Grazie mille per questa condivisione. Buon Anno!

  89. Loredana

    Sfornato questa mattina perfetto ho avuto qualche problema con il secondo impasto che non si era incordato bene , recuperato con successo ottima ricetta

    5
  90. Giusi

    Salve Simona,
    il procedimento della ricetta e’ chiaro e fattibile. Il prodotto e’ proprio come descritto, morbido, alto, ben cotto. Ma come indicato in altri commenti il sapore non va. L’amarognolo dell’arancia e’ troppo forte e non corrisponde al delicato sapore del pandoro. Noi purtroppo lo abbiamo buttato via perche’ il retrogusto non e’ piacevole. Sicuramente riprovero’, ma la marinatura e’ da rivisitare… Grazie per la ricetta! Giusi

  91. sofia

    Davvero buono e corrispondente a quanto descritto in ricetta.
    Invece di 2 arance, per la marinatura di aromi ho utilizzato la buccia finemente tritata di un solo limone (2 è troppo).
    Anzichè la farina di manitoba ho utilizzato la 00 della Barilla con risultato ottimo comunque, e ad ogni sfogliatura non riponevo in frigorifero.

    5
  92. Alessia

    Ciao, ho già fatto tutti gli impasti del pandoro e devo procedere con la sfogliatura. Sapresti dirmi quale deve essere la temperatura del cuore del pandoro per capire che è perfettamente cotto? ho un forno un po’ pazzerello e saperlo mi sarebbe di grande aiuto.
    Ho già fatto il tuo panettone con gocce di cioccolato ed è stato un successo! spero di poterlo dire anche per il pandoro :)

    1. Simona Mirto

      95*

  93. Erika

    E se ci volessero più di 14 ore per la lievitazione finale?

    4.5
    1. Simona Mirto

      nessun problema!

  94. Elisa

    Ciao, se voglio usare il lievito secco devo disattivarlo prima?

  95. Elisa

    Scusa ho sbagliato a scrivere *riattivarlo

  96. Alessio

    Grazie Simona!! La ricetta è la migliore tra tutte le recette. Potrese usare un termosifone per far lievitare l’impasto se alla giusta temperatura?

  97. Valeria

    Vorrei sapere se bisogna usare solo la foglia o anche il gancio che però non viene mai menzionato.grazie di cuore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.