Marmellata di pesche fatta in casa: Ricetta e Consigli passo passo

Marmellata di pesche (Confettura di pesche) - Ricetta passo passo Marmellata di pesche

La Marmellata di pesche ovvero la Confettura di pesche, è una delle conserve più buone e facili da preparare in casa! Genuina, profumata, ricca di gusto! Vi occorreranno solo 3 ingredienti: Pesche noci oppure di qualunque varietà, zucchero e limone. Pochi passaggi e racchiuderete in vasetto tutto il colore e sapore delle pesche estive, così da gustarle anche in inverno per colazione o merenda : in una golosa Crostata, su Brioche calde o semplicemente spalmata su fette di pane o fette biscottate!La Ricetta è veramente semplice e veloce! Molto simile alla Marmellata di fragole, con la differenza ho ridotto il quantitativo di zuccheri, realizzando una Marmellata di pesche con poco zucchero, vista la dolcezza delle pesche e la consistenza molto corposa di questo frutto. Il risultato è stato paradisiaco: Una Marmellata di pesche perfetta! Dal colore giallo intenso, Corposa, vellutata, dal sapore dolce ma equilibrato, profumatissima e squisitamente golosa! Quando la proverete vi innamorerete di questa confettura! E seguendo la guida passo passo realizzerete con le vostre mani al primo colpo una Confettura di pesche senza errori più buona di quella comprata! Scommettiamo?

Prepara anche :

Torta di pesche (soffice con yogurt nell’impasto!)

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per circa 2 barattoli da 400 ml
  • 1 kg di pesche (peso a netto di scarti, circa 1,5 kg con nocciolo e buccia)
  • 500 gr di zucchero semolato (oppure 550 gr di zucchero di canna)
  • 2 limoni piccoli (succo e buccia)

Quali pesche scegliere per un’ottima Confettura?

Quelle che più vi piacciono e avete a disposizione. Io ho scelto pesche noci perchè le adoro, ma sono perfette anche le pesche nettarine, le pesche bianche oppure le percoche. Quelle a buccia liscia oppure vellutata. Importante è che i frutti siano turgidi, sodi e molto freschi. Questo per preservare la durata della conserva.

Procedimento

Come fare la Marmellata di pesche

Prima di tutto lavate le pesche, asciugatele, sbucciatele, privatele del nocciolo ed evenutalamente dei pezzi marci o molli. Tagliatele a pezzi.

Marinare le pesche

da un minimo di 3 h prima ad un massimo di 1 giorno prima, inserite la frutta in una ciotola con lo zucchero, le bucce intere dei limoni e succo filtrato dei limoni. Girate bene.

marinare le pesche con zucchero e limone - Ricetta marmellata di pesche

Coprite con una pellicola e riponete in frigo. Quest’operazione è fondamentale affinchè abbiate una confettura di pesche profumata, ma anche densa e corposa senza aggiunta di pectina. Durante la fase di marinatura, la buccia del limone la rilascerà naturalmente.

Un paio di ore prima della cottura della vostra marmellata, sterilizzate i barattoli. Seguite tutti i consigli passo passo che trovate nell’articolo : sterilizzare vasetti di vetro per conserve e confetture . Questo passaggio vi consentirà di conservare la marmellata di pesche senza rischio di muffe e botulino.

Cottura perfetta per una marmellata di pesche dal colore brillante

Trascorso il tempo di marinatura, le pesche si saranno insaporite, lo zucchero si sarà sciolto e la ciotola sarà piena di liquido.

Eliminate le bucce di limone e trasferite pesche e liquido in una pentola capiente

Cuocere le pesche a fuoco lento -Ricetta marmellata di pesche

Ponete la pentola su fuoco molto lento e iniziate la cottura. Non siate tentati da alzare il fuoco. Non si accelerano i tempi ma si rischia solo di bruciare la frutta!

Lasciate quindi sobollire dolcemente per circa 1 ora – 1 ora e mezza, avendo sempre cura di girare di tanto in tanto.

Quando vedete che il liquido inizia a dimezzarsi è il momento di abbassare ulteriormente il fuoco! La frutta deve coccolarsi a cottura lentissima altrimenti si brunisce e otterrete una marmellata dal colore scuro.

La marmellata di pesche è pronta quando i pezzi sono ancora visibili, c’è un minimo di liquido dalla consistenza liquorosa :

Marmellata di pesche in pezzi - Ricetta marmellata di pesche

A questo punto, se preferite una marmellata di pesche in pezzi, potete valutare se cuocere ancora un pochino su fuoco in modo che si rapprenda e invasare direttamente.

Se invece preferite una confettura di pesche senza pezzi e più vellutata, come quella comprata, potete passare la marmellata con un passaverdure:

Passare con passaverdure - Ricetta marmellata di pesche

Passate quindi molto bene schiacciando tutta la frutta anche quella filamentosa, è quella che darà la consistenza alla marmellata.

Riponete quindi su fuoco molto basso, in modo che si rapprenda ancora un pochino, girando costantemente, fino ad ottenere una marmellata che resta sul cucchiaio:

Confettura di pesche vellutata - Ricetta marmellata di pesche

Allontanate dal fuoco e lasciate intiepidire giusto 3 minuti.

Invasare la Marmellata di pesche correttamente

Quando la marmellata è ancora bollente, inseritela nei vasetti sterilizzati fino al collo del barattolo, lasciando solo pochi mm dal bordo.

Chiudete con un tappo twist off quelli muniti di capsula centrale.

Avvitate perfettamente, cliccate sulla capsula, in questa fase si sente il “CLAK” girate sotto sopra il barattolo appena riempito, dando il via alla fase sottovuoto.

Riempite gli altri vasetti secondo lo stesso metodo.

Lasciate i barattoli a testa in giù per qualche ora, fino a quando non si saranno intiepiditi:

Come mettere in vasetto la confettura di pesche - Ricetta marmellata di pesche

Quando i vasetti di marmellata si saranno intiepiditi (dopo circa 4 ore) girateli nuovamente e lasciate ancora a testa in su a raffreddarsi completamente.

Nel giro di 12 h il sottovuoto dovrebbe essere avvenuto: quando cliccate sulla capsula centrale del tappo “NON DOVETE SENTIRE IL CLACK”  perché la capsula è stata “risucchiata dall’aria” e il tappo deve avere un aspetto completamente piatto.

Lasciate assestare i vasetti un minimo di 24 h prima di gustare il prodotto.

Ecco la  Marmellata di Pesche (Confettura di Pesche) pronta per essere assaporata in tutto il suo gusto e profumo!

Marmellata di pesche (Confettura di pesche) - Ricetta passo passo Marmellata di pesche

Come utilizzare la Marmellata di pesche

Ottima semplicemente su fette di pane tostato, pan carrè oppure fette biscottate, accompagnare formaggi di ogni tipo, potete utilizzare la marmellata di pesche in tantissime preparazioni:

 – Realizzare una squisita Crostata di marmellata completamente fatta in casa, diventa ancora più genuina, da non perdere anche la versione Integrale

– Riempire Brioche classiche, Vegane, Cornetti,

– Farcire Torte, come Sponge Cake, Pan di spagna

– Realizzare golosi dolcetti come Biscotti alla marmellata, Sfogliatine, Dolci al cucchiaio, Dessert freddi.

Marmellata di pesche fatta in casa - Ricetta passo passo

Conservare la Marmellata di pesche

In luogo fresco e asciutto per circa 10 – 12 mesi dalla realizzazione.

Vi consiglio quindi di inserire delle etichette sui barattoli per ricordarvi precisamente la data di scadenza.

Una volta aperti i vasetti di confettura, questi vanno conservati in frigorifero e consumati nel giro ci 6 – 7 giorni.


0 per 0 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
2 Commenti
  1. Chiara

    Posso usare il frullatore ad immersione invece del passaverdure?

    1. Simona Mirto

      Ciao Chiara! si, anche se con il frullatore corri il rischio di fare tanta schiuma e scurire la frulla ;) io ti consiglio il passaverdure!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.