Agrodolce.it

Ricette di cucina con foto passo passo

Pan Brioche veloce a mano

Pubblicato da il 12 aprile 2012 , 23 commenti
Condividi:Share on Facebook211Tweet about this on Twitter3Share on Google+14Pin on Pinterest3
pan briocheIl Pan Brioche è un pane molto morbido e soffice, ottimo da gustare caldo o fresco con pietanze e/o ripieni dolci e salati; quello che vi propongo oggi è un Pan Brioche veloce a mano: cioè con tempi di lievitazione nettamente inferiori a quelli che richiede la classica Pasta Brioche, ma sopratutto realizzabile senza l'aiuto della planetaria, ma appunto a mano. Gli ingredienti elencati sono i classici del Pan Brioche di Anna Moroni, mi sono limitata a modificare esclusivamente procedimento e tempi di lievitazione. Mentre la forma particolare che gli ho dato, nasce da un amore a prima vista per la Brioche Nanterre di Pierre Hermè. Il risultato è un Pan Brioche davvero ottimo! Da gustare al posto del pane, per accompagnare cibi salati, far merenda, da spalmare e a colazione... morbido, soffice e nello stesso tempo conpatto.. Avete presente quando staccate il batuffolo dalla massa di ovatta: quella consistenza che resiste, si appiattisce tra le mani pur conservando l'irresistibile morbidezza? Ecco...

Preparazione:30' (+ 5h di lievitazione) - Cottura: 25' - Per: 4 persone stampo per Plum Cake 25X10

Ingredienti:

  • 250 gr di farina manitoba
  • 250 gr di farina '00
  • 10 di lievito di birra fresco
  • 3 uova intere a temperatura ambiente
  • 20 gr di zucchero
  • 100 gr di latte
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 12 gr di sale
Per spennellare:
  • 1 tuorlo a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di latte a temperatura ambiente
Consigli: per una perfetta riuscita dal Pan Brioche è necessario che tutti gli ingredienti: burro, uovo , lievito siano a temperatura ambiente.
Note: Chi volesse procedere con l'impastatrice o con la planetaria, può farlo tranquillamente, saltando quindi il passaggio di Impastare il Pan Brioche a mano e lasciando lavorare la planetaria a velocità bassa per almeno 10' fino a quando l'impasto non si stacca perfettamente dalle pareti, avendo cura di inserire gli ingredienti così come elencati nel procedimento a mano.
Procedimento:
In una ciotola disponete le farine con lo zucchero:
pan brioche1

Sciogliete il lievito nel latte appena tiepido (non caldo altrimenti rischiate di bruciare il lievito) e versatelo a filo nella farina:

pan brioche3

 Mescolate leggermente con una forchetta e aggiungete il primo uovo:

pan brioche4

sempre con l'aiuto di una forchetta amalgamate bene l'uovo al composto:

pan brioche5

solo quando il primo uovo è ben assorbito aggiungete il secondo:

pan brioche6

amalgamate anche il secondo uovo al composto con la forchetta e quando si sarà assorbito all'impasto aggiungete il terzo e procedete nello stesso modo anche per quest'ultimo. Solo quando tutte le uova sono completamente amalgamate, aggiungete il sale e il burro morbido a temperatura ambiente:

pan brioche8

A questo punto procedete con le mani, in questa fase con 1 mano, quella che di solito utilizzate per impastare: procedete grossolanamente aprendo e chiudendo la mano al fine di compattare i liquidi. Quando i liquidi sono assorbiti :

pan brioche9

trasferite l'impasto su una spianatoia di legno, rovesciando l'impasto:

pan brioche10

a questo punto impastate.

Impastare il Pan Brioche a mano:

E' un pò come impastare la Pasta per Pizza :

Velocemente ed energicamente, procedete con una sola mano, se le dosi sono doppie aiutatevi con entrambe le mani, seguendo questi step:

1) affondate il palmo della mano al centro della pasta

2) allungate il panetto solcandolo con il palmo energicamente

3) arrivati all'estremità del panetto curvate il dorso della mano e con la punta delle dita sollevate l'impasto, ripiegatelo su se stesso sbattendolo con forza sulla spianatoia.

4) ripetete quest'operazione per 4-5 volte e otterrete un panetto come questo della foto, compatto ma ancora molto morbido e molle:

pan brioche11

In questa fase il panetto è molle perchè necessita lavorazione, quindi niente paura e non aggiungete altra farina, continuate ad impastare seppur vedete che l'impasto attacca al legno :

pan brioche12

piano piano il burro,  a contatto con il calore della mano si scalderà e si scioglierà completamente, creando la giusta condizione affinchè l'impasto si "incordi", quindi lavorate e impastate con il metodo spiegato sopra per almeno 10':

pan brioche14.1

L'operazione è un pochino faticosa, riposate di tanto in tanto e fermatevi solo  quando avrete ottenuto un impasto  molto elastico, liscio, gonfio, unto, che si stacca completamente dalle mani e dal piano di lavoro:

pan brioche13

A questo punto formate una palla, copritela con uno strofinaccio pulito e lasciate lievitare 2h lontano dal correnti d'aria ad una temperatura di circa 26°-28°:

pan brioche16

Se volete qualche Consiglio sulla lievitazione consultate pure questo articolo della Pasta Brioche.

Trascorso il tempo necessario l'impasto avrà raddoppiato il suo volume:

pan brioche17

Rompete la lievitazione e impastate su una spianatoia di legno per qualche secondo:

pan brioche18

ricomponete quindi l'impasto formando una palla, inseritela in un recipiente e copritela con una pellicola a contatto:

pan brioche19

Lasciate riposare in frigo per ancora 2h:

pan brioche20

Tirate l'impasto fuori dal frigo,imburrate uno stampo ( io ho utilizzato uno stampo in silicone, se disponete di uno stampo antiaderente imburrate e infarinate), formate un salsicciotto con l'impasto:

pan brioche21

Con un coltello affilato dividete il panetto in 4 parti uguali:

pan brioche22

Procedete adesso a "pirlare" l'impasto di ciascun panetto, cioè lavorate  uno per volta i panetti  tra le mani modellandoli e lisciandoli: portate sotto, verso il basso, leggermente all'interno del panetto, la pasta in eccesso per formare dei piccoli salsicciotti di circa 10x7 cm lisci ed omogenei da adagiare all'interno dello stampo , uno a fianco all'altro. Se avete dubbi sull'argomento vi rimando all'articolo della Pasta Brioche in cui ho spiegato dettagliatamente cosa significa pirlare e modellare gli impasti.

pan brioche23

Coprite con un panno e lasciate riposare in un luogo asciutto, lontano da correnti d'aria ad una temperatura di 26°-28°  per 1 h circa, fino al raddoppio dei panetti:

pan brioche24

con un coltello affilato tagliate leggermente la metà esatta e spennellate con uovo e latte battuto a temperatura ambiente:

pan brioche26

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25' fino a doratura:

pan brioche27

aspettate qualche secondo e poi tagliate la fetta:

pan brioche

Morbido e soffice questo Pan Brioche veloce a mano è pronto da gustare!

pan brioche28

Il Pan Brioche si conserva perfettamente per il giorno seguente, coperto da uno strofinaccio pulito e asciutto. Se volete conservarlo per più giorni inseritelo in un sacchetto di plastica per alimenti sigillato, resterà morbido ancora 2 giorni.

Condividi:Share on Facebook211Tweet about this on Twitter3Share on Google+14Pin on Pinterest3


Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

23 Commenti Lascia un commento

  1. Isabella

    12 aprile 2012 at 13:14

    Penso che lo faccio in questi giorni mi ispira troppo, poi come sempre spigato benissimo sei bravissima simo

  2. Lara Amicucci

    12 aprile 2012 at 13:43

    grazieeee la stavo aspettando da un pò e finalmente è arrivata la ricetta che volevo! grazie simo continua così che sei bravissima! ti seguo sempre e le tue ricette sono garantite

  3. ele

    12 aprile 2012 at 14:05

    stupendo e sicuramente buonissimo!

  4. simona

    12 aprile 2012 at 15:12

    Grazie mille ragazze siete dolcissime <3

  5. rosy

    12 aprile 2012 at 17:21

    buonissimo e anche fattibilissimo, mi ero ripromessa di provare le tue brioches dolci ma non ho avuto il tempo, questo lo farò nel fine settimana senza indugio. toglimi una curiosità simona, ma se volessi fare le brioche o le traccia con questo impasto?

    • simona

      12 aprile 2012 at 22:55

      Ciao rosy:* le brioches dolci sono molto aromatiche, il mix di profumi: rum, vaniglia, arancia donano all’impasto un profumo tipico di brioche da bar, diversamente dal pan brioche che ha un profumo molto neutro, casareccio, tipico di pane del fornaio; inoltre il quantitativo di zucchero presente nel pan brioche è minimo e la treccia risulterebbe quindi poco dolce oltre che lontana dal tipico profumo d’arancia e rum che hanno le brioches dolci:) tienimi aggiornata sul risultato quando decidi di realizzarle!

  6. Isabella

    12 aprile 2012 at 20:36

    appena fatto e pappato subito buonissimo! complimenti grazie per queste ricette fantastiche!

    • simona

      12 aprile 2012 at 22:56

      Grazie a te tesoro :* bravissima:))

  7. vickyart

    29 aprile 2012 at 23:11

    come avrai capito adoro i lievitati :D questa forma l’ho memorizzata mi piace! da fare!

    • simona

      30 aprile 2012 at 15:35

      ciao Vicky :* bella vero la forma? Io me ne sono innamorata subito! Avevo capito che ti piacciono i lievitati proprio come me..:) ti abbraccio cara:*

  8. Sarah

    6 ottobre 2012 at 10:13

    ciao, ho provato a farlo,seguendo tutti i passaggi e le dosi, ma probabilmente ho sbagliato qualcosa ma non capisco cosa :-) mi è venuto un po’ insipido e si sente un po’ troppo il lievito, premetto che non l’ho mai mangiato, quindi non so che sapore debba avere…potete aiutarmi? grazie :-)

    • simona

      6 ottobre 2012 at 13:17

      Ciao Sarah bentrovata:) allora per la questione insipido non saperei… 12 g di sale è la dose standard per circa 500 gr di farina… però il problema potrebbe essere attribuito alle bilance.. se non hai utilizzato una bilancia digitale è probabile che questa sia stata poco precisa nel dosaggio e tu abbia messo del sale in meno senza saperlo.. è probabile.. per quanto riguarda il lievito era a temperatura ambiente? lo hai sciolto perfettamente nel latte tiepido e non caldo? le condizioni in cui hai fatto lievitare erano ben temperate? la pasta ha triplicato il volume? la seconda lievitazione com’è andata? hai cotto in forno tradizionale? raccontami un pò di cose in modo che ti possa aiutare a capire qual’è stato il problema:) grazie a te! sono a disposizione:)

  9. Gina

    19 ottobre 2012 at 16:39

    Buona sera a tutti, complimenti per il blog bellissimo, ho provato a fare il pan brioche mi è venuto benissimo anche se ci vuole tanto tempo per i mpastare a mano e far venire l’impasto elastico. Grazie della ricetta

    • simona

      21 ottobre 2012 at 20:42

      Ciao Gina, benvenuta:) Eh si, la fase d’impasto richiede quei 10′ di tempo che effettivamente risultano stancanti senza impastatrice… ma per chi non possiede la macchina è un’alternativa valida:) sono contenta che ti sia venuto bene! Grazie a te per questo riscontro a presto:)

  10. Pina Conti

    26 novembre 2012 at 18:08

    Fatto ieri buonissimo! l’abbiamo mangiato a cena con i peperoni e cotolette e con le fette avanzateho fatto le merende per i ragazzi con prosciutto e formaggio . lo rifarò presto grazieee, bellissimo blog

    • simona

      3 dicembre 2012 at 00:10

      ciao Pina:) bentrovata! mi fa molto piacere che il pan brioche sia riuscito bene, grazie a te e a presto:*

  11. paolone

    11 dicembre 2012 at 13:43

    complimenti simo ricetta spiegata benissimo e insbagliabile x ora sono alla seconda lievitazione e tutto procede alla grande…questa sera l’abbinamento sara’ con pate’de foie gras …non vedo l’ora!!!ps prima pasta lievitata della mia vita…paolo.

    • simona

      11 dicembre 2012 at 13:58

      Ciao paolo! mi fa molto piacere che tutto sta procedendo per il meglio e che le spiegazioni siano state utili! in bocca al lupo e tienimi aggiornata sul risultato! ps ottimo abbinamento con il patè!;)

  12. giusy

    31 gennaio 2013 at 10:27

    ma posso mettere del ragu dentro come fanno al mio paese

    • simona

      16 febbraio 2013 at 18:00

      Ciao giusy! puoi accompagnare il pan brioche con quello che più ti piace! e che ragù sia!:)

  13. Inco

    16 marzo 2013 at 13:16

    Quanto mi piacciono i pan brioche..la tua ricetta è validissima, visto il bel risultato che hai ottenuto, prima poi lo farò e quando lo posterò con il tuo permesso aggiungerò il tuo link.
    Un abbraccio e buona giornata.
    Incoronata

    • simona

      23 marzo 2013 at 00:43

      Cara Inco mi fa piacere che la ricetta ti piaccia:) aspetto il tuo post! un abbraccio grande:*

  14. Alessandra

    1 luglio 2014 at 14:23

    Ciao volevo chiederti un informazione, come devo regolarmi con il forno ventilato?perché il mio forno non prevede lo statico.Grazie e complimenti per la ricetta!

Rispondi