Schiacciata all’olio: la Ricetta originale della Schiacciata toscana

La Schiacciata, conosciuta anche come Ciaccia o Schiaccia, è una focaccia tipica della regione toscana. Si tratta di un prodotto da forno molto goloso, che si realizza con un impasto lievitato a base di farina, acqua, olio e lievito; prima cotta in forno e poi condita con olio extravergine! per questo viene chiamata anche Schiacciata all’olio! Unta, deliziosamente salata, croccante sul fondo e bordi e teneramente morbida al morso! una vera e propria bontà, ottima da sola oppure da farcire con salumi e formaggi! ! Volete prepararla in casa?  Seguite questa Ricetta schiacciata e vedrete che in poche mosse realizzerete la vera Schiacciata toscana, golosissima e fragrante proprio come quella del forno!

Schiacciata - Ricetta Schiacciata toscana

Come ogni ricetta tradizionale esistono diverse versioni e tante piccole varianti regionali da Grosseto a Montiano. Quella che vi presento oggi è la Ricetta originale della Schiacciata della nonna di una cara amica Livornese, che conobbi quando ho vissuto a Pisa! I nostri venerdì pomeriggio, quasi come un rituale, per circa 2 anni, a merenda c’era la Ciaccia della nonna Gianna!Si tratta di una preparazione facile e veloce, senza impasto, si mescola tutto in ciotola, dopo 3 giri di pieghe si stende in teglia per realizzare i classici buchi! e senza ulteriore lievitazione si inforna direttamente! La particolarità che la differenzia dalla classica Focaccia è che una volta uscita dal forno viene pennellata d’olio ancora bollente! e sentirete che profumo magico!In Toscana viene proposta come merenda, spuntino, semplice oppure farcita con salame toscano, finocchiona; ideale al posto del pane! per riempiere buffet salati.. è amatissima anche dai bambini! provatela, ve ne innamorerete!

Scopri anche:

La Schiacciata con l’uva (la versione dolce con uva toscana oppure uva fragola!)

Ricetta Schiacciata

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per una teglia classica da forno
  • 350 gr di farina ’00
  • 150 gr di farina ‘0 (che potete sostituire con altra ’00)
  • 250 gr di acqua
  • 50 ml di latte (che potete sostituire con altra acqua)
  • 50 ml di olio extravergine + quello per condire
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secco oppure 8 gr di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 10 gr di sale fino
  • chicchi di sale grosse per condire
Nota alcune versioni prevedono l’aggiunta di vino bianco, la nonna della mia amica lo sostituiva con l’acqua, io ho provato anche la versione con vino e devo dire che questa resta sempre la più buona!Procedimento

Come fare la Schiacciata

Prima di tutto mescolate mescolate insieme farine, lievito secco, zucchero e sale (se state utilizzando il lievito fresco, scioglietelo in un pochino di acqua)

Aggiungete l’acqua, il latte e l’olio al centro. Mescolate il tutto con un cucchiaio. L’impasto risulterà molle e appiccicoso. Coprite con una pellicola e fate lievitare in un luogo asciutto a circa 28° va bene forno con luce accesa per circa 3 – 4 h.

L’impasto deve triplicare:

impasto ciaccia - Ricetta Schiacciata

Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro spolverato di abbondante farina aggiungete della farina anche sull’impasto e fate due pieghe a portafoglio con tutta la farina necessaria, non vi preoccupate che sia molle!

Coprite e fate lievitare ancora 30 minuti

fare le pieghe all'impasto - Ricetta Schiacciata

Spolverate di farina, fate ancora due pieghe questa volta piegando a portafoglio i lati; aiutandovi con la farina necessaria! altri 30 minuti di riposo coperti da pellicola  e infine fate l’ultimo giro di pieghe con la farina necessaria.

Azionate il forno a 250°

Sollevate il vostro impasto che ormai non appiccicherà più e disponetelo in teglia (spolverata di farina oppure foderata di carta da forno, come preferite)

Picchiettate con il polpastrelli in modo da formare i tipici buchi e contemporaneamente allargate l’impasto in teglia.

Infine Aggiungete 3 – 4 cucchiai di olio e dei chicchi di sale grosso

stendere in teglia -Ricetta Schiacciata

Cuocete in forno statico molto caldo a 250° sul fondo del forno per circa 10 minuti. Dipende da forno a forno quindi controllate sempre che non sia troppo caldo! dopo 10 – 12 minuti, trasferite al piano medio alto e ultimate la cottura per ancora 8 – 10 minuti fino a quando la ciaccia non risulta dorata!

Appena fuori dal forno pennellate con 4 – 5 cucchiai di olio extravergine!

Ecco pronta la vostra Schiacciata!

Schiacciata - Ricetta Schiacciata toscana-

Una volta fredda sigillatela perfettamente in una pellicola per conservare 2 giorni di fragranza!

5 per 1 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
9 Commenti
  1. Vania

    Se utilizzo il lievito madre quanto ne dovrei mettere? Lo sto usando da poco ed ancora non ho le misure. Grazie

    5
    1. Simona Mirto

      Ciao Vania! puoi usarne 150 gr :)

  2. Jack

    Non so come risponderà, però io ti posso dire che dipende da tanti fattori. Di “norma”, 1/3 della quantità di farina utilizzata.

    1. Simona Mirto

      esatto Jack! ma dipende anche molto dalla forza del lievito in questione.. ogni pasta madre si comporta in maniera diversa a seconda dei rinfreschi, dell’anzianità…;)

    2. Alberto

      Per conservarla, dopo averla avvolta con la pellicola dove la metto? Grazie

  3. Laura Carani

    In casa ho solo farina 0, Manitoba oppure di tipo 1. Non ho la 00. Posso fare lo stesso mettendo … quale o un misto(come)?

  4. u

    Buongiorno! Mi scusi, il mio italiano non è molto buono. Sto imparandolo adesso. Capisco quase tutto ma non scrivo bene. Spero que mi capisca. Ti voglio fare una domanda. Per preparare la focaccia sustituirendo l’acqua per il vino biano… quanto vino ci vuole? Sembra molto buona la ricetta. Grazie mille!

  5. Naomi

    Ciao! Posso chiederti piu’ o meno la grandezza della teglia?

  6. Silvia

    Ciao, pensi che si possa cuocere nel forno a legna? Magari togliendo teglia e carta forno a metà cottura quando si è “solidificata”?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.