Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Pandorini soffici, facili e veloci

Pandorini soffici, facili e veloci - Ricetta Pandorini

I Pandorinisono una valida e veloce alternativa al classico Pandoro e ai grandi lievitati di Natale che richiedono una certa competenza in materia di impasti, oltre che giorni e notti di lavoro! Già da qualche tempo avevo in mente di realizzare questo tipo di preparazione. Il sogno era quello di realizzare dei pandorini facili e veloci, con lievito di birra alla portata di tutti, anche di chi non ha troppo tempo per star dietro a lievitazioni lunghe giorni e a chi non possiede la pasta madre!  Ma allo stesso tempo, non volevo che la rapidità di esecuzione penalizzasse gusto e morbidezza del prodotto finale. Così, dopo qualche giorno di ricerca e riflessione, ho deciso di partire dalla ricetta del kughelopfh di Paoletta, (un lievitato tradizionale che pare sia il diretto antenato del panettone) per poi modificarla completamente in base a quello che avevo in testa: un impasto semplice e veloce ma allo stesso tempo più simile possibile ad un pandoro: In primis, ho ridotto il quantitativo di uova in favore di una maggiore idratazione. Questa operazione mi ha permesso di ottenere un impasto più leggero (e per questo differente dal classico pandoro da manuale) ma anche anche più semplice da gestire, incordare, trattare. In secondo luogo ho cercato di lavorare sul gusto. Ho aggiunto cioccolato bianco e un'emulsione di aromi intensa e profumatissima, già collaudata nell'impasto della pasta brioche. Il risultato? Dei Pandorini soffici e profumati, dalla crosta sottile e morbida che si spella senza fatica (proprio come il pandoro classico) e dalla consistenza divinamente morbida che si strappa al morso come un batuffolo. Anche il gusto è davvero squisito, intenso, deciso e sopratutto, molto vicino all'originale. L'impasto poi, tirando le somme, è davvero semplice da fare, si realizza solo in due fasi: un pre impasto e un impasto, per poi affrontare 3 lievitazioni, il tempo necessario affinchè i pandorini risultino poi soffici per qualche giorno. Certo, è indispensabile una planetaria (impastatrice) un'attenzione particolare agli ingredienti, al tipo di farina e un minimo di conoscenza dei lievitati... ma credetemi, questi pandorini sono facili e di sicura riuscita al primo colpo! Si preparano in meno di una giornata e si conservano più o meno 1 settimana, chiusi in buste di plastica per alimenti,almeno questo è il tempo che son sopravvissuti a casa mia!

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 12 pandorini da 50 gr ciascuno (stampini classici da 150 ml di capienza)

Per l'impasto:

  • 270 gr di farina W380 (in alternativa la manitoba Lo Conte (15% di proteine) che trovate nei supermercati sotto nome "le farine magiche"
  • 75 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 50 gr di latte a temperatura ambiente
  • 3 gr di lievito di birra secco (in alternativa 7 gr di lievito di birra fresco)
  • 1 uovo grande
  • 80 gr di zucchero (anche 70 gr se li preferite meno dolci)
  • 80 gr di burro morbido
  • 40 gr di cioccolato bianco di ottima qualità
  • 1 cucchiaino di miele
  • 5 gr di sale

Per l'emulsione aromatica:

  • buccia di 1 arancia grande turgida e bio
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia (oppure i semi di 1 bacca)
  • 1 cucchiaio di rum

Per completare:

  • zucchero a velo
Procedimento:

Come fare i Pandorini

Qualche ora prima di iniziare a preparare i pandorini (minimo 4 h, meglio se 8 h - 1 notte prima) preparate l'emulsione aromatica.

E' fondamentale che gli aromi maturino tutti insieme a lungo affinchè regalino un profumo intenso all'impasto.

In una ciotolina raccogliete la buccia grattugiata dell'arancia, il miele, la vaniglia e  il rum.

Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo .

Coprite con una pellicola affinchè non esca fuori aria e lasciate a temperatura ambiente.

Quando l'emulsione aromatica è maturata oppure sta per terminare la maturazione, preparate il pre impasto :

con 75 gr di farina presa dal totale, 75 gr di acqua, il lievito (se secco unito alla farina, se fresco diluito nell'acqua) e un cucchiaino di miele.

Mescolate con una frusta k della planetaria per qualche minuto fino ad ottenere una pastella:

Pre impasto dei pandorini - Ricetta Pandorini

Coprite il contenitore in cui avete realizzato la pastella con una pellicola ben a contatto e lasciate lievitare a in forno spento acceso da poco (temp 26° circa)

nel giro di 1 ora e 1/2 - 2 ore la pastella avrà raddoppiato il suo volume :

Pre impasto lievitato - Ricetta Pandorini

Poco prima di iniziare a lavorare l'impasto sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco. Allontanate dal fuoco periodicamente affinchè non granisca o si indurisca, fino ad ottenere una crema liscia e prima di grumi. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente avendo cura di girare di tanto in tanto.

Procedete quindi con l'impasto:

Aggiungete direttamente nella ciotoladel pre impasto, tutta la farina restante, lo zucchero e il latte a temperatura ambiente.

Azionate a vel minima la planetaria per qualche secondo affinchè si amalgami  il composto al preimpasto.

Aggiungete l'emulsione di aromi :

Aggiungere l'emulsione aromatica - Ricetta Pandorini

Lasciate impastare a velocità minima/ 1, fino a quando l'impasto non si aggrappa alla foglia della planetaria.

di tanto in tanto spegnete e rovesciate l'impasto. All'inizio risulterà molle, piano piano se avete usato la farina giusta, si rapprenderà senza difficoltà.

 Solo quando l'impasto è formato e aggrappato alla foglia, potete aggiungere l'uovo, leggermente sbattuto.

Azionate e lasciate impastare a velocità 1/ 2 , rovesciando di tanto in tanto l'impasto.

Se necessario tiratelo fuori dalla planetaria e date forza ripiegando su se stesso.

Nel giro di pochi minuti, l'impasto prenderà forma.

Fondamentale: prima di inserire il cioccolato bianco, l'impasto deve  aggrapparsi alla foglia e avere già un buon livello di incordatura.

solo quando l'impasto è pronto, aggiungete  il cioccolato bianco cremoso ben freddo:

Aggiungere all'impasto il cioccolato bianco - Ricetta Pandorini

Impastate a velocità 1/2 fino a quando l'impasto non ha completamente assorbito il cioccolato.

A questo punto cambiate frusta e procedete con il gancio per incordare l'impasto.

incorporate a piccoli pezzettini il burro morbidissimo :

Incordare l'impasto aggiungendo il burro a piccole dosi -Ricetta Pandorini

solo quando i primi pezzettini saranno assorbiti, procedete ad aggiungere gli altri, (massimo 3 per volta).

Di tanto in tanto spegnete la planetaria, rovesciate l'impasto e controllate il grado di elasticità. Mantenete la velocità sempre su 1 / 2

Il tempo per incordare perfettamente l'impasto può variare a seconda degli strumenti utilizzati, ma sopratutto della farina.

Quando tutto il burro sarà terminato aggiungete il sale, altro giro a velocità 1 poi 2 , affinchè si assorba completamente.

Il tempo medio per ottenere un impasto liscio, gonfio, gelatinoso che si tira, non si spezza e che e fa il velo, è  di circa 25' - 30'

Impasto incordato con il velo - Ricetta Pandorini - Ricetta Pandorini

Se il vostro impasto non fa il velo, rovesciatelo su un piano di lavoro piegate più volte e ricominciate ad incordare.

Importante : non surriscaldare l'impasto e non incordare eccessivamente! l'impasto va capito, compreso, e non stressato.. l'incordatura deve avvinere dolcemente in maniera naturale senza accellerare la velocità.

Pirlate l'impasto portando con le mani verso il vostro ventre la palla, in modo che risulti perfettamente liscia in superficie e inseritela  in una ciotola pulita:

Impasto pronto per la seconda lievitazione - Ricetta Pandorini

Coprite l'impasto con una pellicola aderente alla ciotola e lasciate lievitare a 26° (forno spento acceso da poco) fino a quando l'impasto non avrà triplicato di volume circa 4 h

Impasto lievitato - Ricetta Pandorini

Trascorso il tempo indicato, che potrebbe variare a seconda della temperatura in cui lievita l'impasto, rovesciatelo su un piano di lavoro, facendo attenzione a staccarlo dalla ciotola con delicatezza, per evitare di "scoppiare" le bolle:

Rovesciare su un piano di lavoro l'impasto lievitato -Ricetta Pandorini

Fate una piega a portafoglio un lato su un altro come vedete in foto:

Pieghe a portafoglio - Ricetta Pandorini

Ripiegate anche uno dei due lati estremi verso il centro:

Piega 3 - Ricetta Pandorini

e infine ripiegate anche l'ultimo estremo verso il centro:

Piega 4 - Ricetta Pandorini

staccate dall'impasto con l'aiuto di un tarocco o di un coltello affilato, delle palline di 50 gr ciascuna e pirlatele perfettamente con un movimento rotatorio sul piano di lavoro, che liscia la superficie portando verso il basso l'impasto in eccesso.  Infine, con i palmi delle mani portate verso il vostro ventre l'impasto, la pallina prenderà la forma perfetta.

Inserite le palline tutte insieme negli stampi una volta formate e ponendo la parte liscia sulla base dello stampo:

Pezzare l'impasto, formare le palline e inserirle negli stampi - Ricetta Pandorini

Riempiti tutti gli stampi lasciate lievitare fino a quando i pandorini non escano fuori dagli stampi (circa 3-4 h):

Pandorini lievitati - Ricetta Pandorini

Cuocete una teglia per volta nella parte media del forno a 175° per 25' circa ,

dopo i primi  10' controllare il colore dei pandorini. Se si stanno colorando troppo aggiungete un foglio di alluminio.

Dopo 20' dalla cottura, trasferite la teglia nella parte bassa del forno, lasciate cuocere lì per qualche minuto, poi riponete i pandorini a metà del forno.

Dopo 25' fate la prova cottura con uno stecchino di legno. Se esce asciutto tirate fuori, altrimenti lasciate dentro ancora qualche minuto:

Pandorini cotti - Ricetta Pandorini

Sfornate i vostri pandorini e dopo 3'-4' sformateli. Non lasciateli in forma troppo tempo altrimenti risulteranno duri e troppo bruniti.

Rovesciateli quindi al contrario su un piano di lavoro e lasciate intiepidire almeno 10'- 12'

Spolverate di zucchero a velo.

i vostri  Pandorini soffici sono pronti :

Pandorini soffici, facili e veloci - Ricetta Pandorini.

Inserite subito i vostri pandorini in buste di plastica per alimenti e sigillate bene. Quest'operazione è fondamentale per preservare morbidezza e  fragranza di questi ultimi!

Prima di servire spolverate di zucchero a velo:

Pandorini soffici, facili e veloci - Ricetta Pandorini

Se dovete regalarli, impacchettateli dopo aver dato una seconda spolverata di zucchero a velo, in modo che quest'ultimo non venga assorbito via.

Con questa ricetta, partecipo alla raccolta di Panissimo del mese di Dicembre

panissimo

Con questa Ricetta Auguro a tutti voi un Felice Natale ricco di serenità:)

Vi aspetto tra qualche giorno, con nuove ricette per le vostre Cene e Party di Capodanno!

Restate Connessi e Buone e Feste :**


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

38 commenti

  1. Donatella 23 dicembre, 2014 - 17:08 Rispondi

    Pandorini pronti in giornata e senza lievito madre…queste sono proprio le ricette che fanno per me. Bravissima Simona, sono bellissimi!
    Ti abbraccio cara e ti auguro un Natale felice e sereno

  2. martina 23 dicembre, 2014 - 17:15 Rispondi

    Sei srepitosa Simona!!! sono ancora in tempo per fare tutto!!!! non sia quanto ho cercato qualcosa di “fattibile” su questo genere…. meno male che sei arrivata:-)
    Buon Natale a te e ai tuoi cari
    Marty

  3. Giulietta | Alterkitchen 23 dicembre, 2014 - 17:28 Rispondi

    Ma che belli i tuoi pandorini.. io quest’anno ho provato per la prima volta il pandoro di taglia grande ma, sarà che non sono una sua grande fan, non ne sono stata entusiasta.. questi almeno potrei regalarli a chi li apprezzerebbe ;)

    Un bacione e buone feste!

  4. rosacinque 23 dicembre, 2014 - 19:15 Rispondi

    Fantastici Simona! Bravissima come sempre.. la ricetta che mi serviva per questo Dolce Natale .. Ti farò sapere. Bacio e Buone Feste <3

  5. Simona M. 23 dicembre, 2014 - 18:24 Rispondi

    Simo, sono semplicemente meravigliosi…e poi sono proprio la giusta porzione per concedersi un piccolo sfizio ;)
    Un bacione grande e tantissimi auguri di un Santo Natale sereno a te e alla tua bella famiglia!
    Baci

    • notedicioccolato 23 dicembre, 2014 - 18:55 Rispondi

      Che maraviglia Simo, sono semlicemente stupendi così piccini :)
      A me quest’anno è andata buca con il panettone ma quasi quasi approfitto della tua ricetta per rompere il ghiaccio col pandoro.
      Un abbraccio e tantissimi auguri di buone feste

  6. Gabila Gerardi 23 dicembre, 2014 - 19:39 Rispondi

    Io mi sento di dirti MERAVIGLIA ALLO STATO PURO…..tutto superlativo, ogni scatto parla, ogni scatto racconta e poi le tue parole, un porst altro che da incorniciare, da tatuare sulla pelle!!!! ma vogliamo parlare del velo…no scusa…..io sono entusiasta…..SIMONA, hai chiuso un bellezza prima del NATALE…mentre leggi io ti sto battendo le mani…sei grande punto e io sono nel tuo cuore, più di così non posso chiedere a questo babbo barbuto e paffuto!!! TI VOGLIO BENE amica e auguri anche se ce li faremo a voce!!!

  7. Elena 23 dicembre, 2014 - 20:01 Rispondi

    Om meraviglia Simo cara, ma quanto sono delicati, soffici e morbidi? Ti prometto che proverò in queste vacanze… Ti abbraccio con affetto e ti auguro un sereno Natale, baci cara amica mia!

  8. Michela Menta e Rosmarino 23 dicembre, 2014 - 21:45 Rispondi

    E poi tu dici di avere dei timori coi lievitati?
    Sono magnifici i tuoi pandorini Simo! La foto del velo è da strappalacrime… Di gioia!!!
    Ottimo lavoro, come sempre. E unabellissima idea regalo.
    Tesoro…ti faccio tantissimi auguri di buon natale. Mi auguro che tu possa avere intorno tutte le persone che per te sono importanti.
    Buone feste di tutto cuore.
    <3

  9. Francesca P. 23 dicembre, 2014 - 23:44 Rispondi

    Confermo il Wow… anzi, doppio, triplo Wow! Simo, tu mi piaci perchè sei sempre così chiara nelle spiegazioni, leggo e capisco tutto, seguo, non mi perdo passaggi… e questo è importantissimo, perchè significa che sai comunicare bene e insegnare! Una bella qualità! E poi sei brava brava con la macchina fotografica, oltre che con le idee delle ricette… Babbo Natale si innamorerà di te! :D
    Ti abbraccio forte e mi tuffo nel tuo bianco…
    E tanti auguri, ovviamente! :-)

  10. Emanuela Martinelli 24 dicembre, 2014 - 08:26 Rispondi

    Ho lo stampo dei pandorini da due anni, ma non ero mai riuscita a trovare una ricettina perfetta come la tua! Quest’anno non avrò tempo, ma la metto da parte e la provo sicuramente. Simo sei bravisima, leggere questa ricetta èun piacere. Un abbraccio e tantissimi auguri. A presto Manu

  11. Imma 24 dicembre, 2014 - 09:15 Rispondi

    Tesoroooo ecco qui i tuoi favolosi pandorini!!!Ovviamento ho segnato tutto e per capodanno saranno anche sulla mia tavola!!Ho anche lo stampo ma per giorni non ero riuscita a trovarlo(tra le miriadi di stampi che ho non ricordavo più dove l’avevo messo:-)).Qui la situazione è sempre la stessa ma voglio comunque vivermi questo Natale in santa pace poi l’anno nuovo vedrà il dafarsi!!!Tesoro sono un pò di corsa(tanto per cambiare:-) ma non potevo non passare da qui per augurarti un Natale sereno, felice, tanti sogni avverati, un oceano pieno di salute, un anno illuminato da affetto e tanto amore e dalla nostra bella amicizia della quale sono immensamente felice!!Tvbbbb e tanto tanto,Imma

  12. Erica Di Paolo 24 dicembre, 2014 - 09:20 Rispondi

    Mamma mia, questo è un capolavoro!!!!!! O_O
    Grande Simo!!! Quanto mi piacerebbe assaggiarne uno :)
    Approfitto dell’occasione per portarti i miei più sinceri auguri. Trascorri un sereno e gioioso Natale, tesoro mio.
    Un abbraccio grande.

  13. ipasticciditerry 24 dicembre, 2014 - 09:53 Rispondi

    Meravigliosi questi pandorini Simo!! Bravissima. Ti mando un abbraccio stritolosissimo, grazie mille per la mail, ti voglio bene. Ti auguro un buonissimo Natale, vicino a tutti i tuoi cari, un bacio

  14. m4ry 24 dicembre, 2014 - 11:00 Rispondi

    Tesoro mio, incantata dai tuoi pandorini innevati, ti lascio i miei auguri di Buon Natale. Passa giorni sereni, circondata dall’amore dei tuoi cari. Sii serena. Ti voglio bene bionda bellissima ! Buon Natale <3

  15. Roberta Morasco 24 dicembre, 2014 - 19:10 Rispondi

    Simona che meraviglia!!!!
    Io quest’anno non ho avuto il tempo di fare nessun lievitato.. :-(
    Foto passo passo strepitose!!!
    Passo velocissima per farti gli auguri!!
    Sereno Natale Simo, a te ed alla tua bella famiglia!!
    Un abbraccio <3

  16. Mimma e Marta 25 dicembre, 2014 - 23:37 Rispondi

    ma quanto sono belli e quanto saranno buoni e profumati i tuoi pandorini! Le foto, il passo passo…tutto così perfetto come solo tu sai fare! Bravissima Simo, siamo passate per augurarti un felice Natale :-)

  17. Claudia 26 dicembre, 2014 - 13:48 Rispondi

    Che meraviglia di impasto questi pandorini!!! Hai messo una cosa veramente utile e un’alternativa valida al pandoro.. brava :)
    ci tenevo a farti gli auguri anche se in ritardo!
    Un bacione Simo :*

  18. Ilaria Guidi 29 dicembre, 2014 - 11:58 Rispondi

    Tesoro caro è tutto stupendo qui…io adoro leggerti…sei sempre così chiara, precisa e brillante…questa ricetta è fantastica!!! Come al solito sei uno dei miei punti di riferimento assoluti!!! E poi foto meravigliose….
    Ti abbraccio tesoro!

  19. Massimina 13 novembre, 2015 - 15:57 Rispondi

    Non pensavo di trovare una ricetta cosi invita nte e spiegata passp passo grazie!!!!! Ci proverò chissà che non ci riesca

  20. Patrizia Brachetti 8 dicembre, 2015 - 20:14 Rispondi

    Buonasera Simona, la tua ricetta mi piace tantissimo, purtroppo non ho gli stampi dei pandorini. Con questa ricetta posso realizzare un solo pandoro? Che tipo di stampo mi consigli? Grazie

    • 9 dicembre, 2015 - 06:58 Rispondi

      Ciao Patrizia! Puoi preparare i pandorini anche negli stampi per Muffin! Vengono carinissimi e squisitamente buoni ugualmente. Fare il pandoro grande richiede un’attenzione maggiore.
      Innanzitutto devi utilizzare un’ottima farina di forza meglio se professionale altrimenti inderogabilmente la Lo Conte indicata, non la manitoba del supermercato, altrimenti il pandoro rischia di crollare.
      Per lo stampo io ti consiglio di utilizzarne uno da 500 gr tieni conto che l’impasto finale dovrà avere un peso del 10% in più rispetto allo stampo dunque dovrai prelevare 550 gr di impasto, quello che avanza prepari un paio di brioche piccole.
      Attenzione alla lievitazione poi e alla cottura.
      Insomma Patrizia, te lo dico, il pandoro grande richiederebbe un articolo a parte, tra consigli e dettagli :* ad ogni modo se te la senti provaci pure un bacione!

      • Patrizia Brachetti 9 dicembre, 2015 - 09:40 Rispondi

        In effetti hai ragione, allora proverò con gli stampi da muffins. Solo una domanda: visto che gli stampini che ho sono poco profondi, quanto devo riempirli,ovvero quanto impasto devo mettere? Grazie per la tua pazienza!

  21. 21 dicembre, 2015 - 09:03 Rispondi

    Ciao Carolina! eccomi, scusami, c’è stato un problema con i commenti… allora, puoi usare tranquillamente gli stampini da panettone e puoi aggiungere volendo delle gocce di cioccolato a questi deliziosi pandorini! fammi sapere il risultato! un caro saluto :***

  22. Antonella 30 novembre, 2016 - 23:37 Rispondi

    Salve Simona,
    complimenti per il bellissimo sito e le favolose ricette. Vorrei chiederle un consiglio, non ho la planetaria amo impastare con le mie manine. Dice che se provo questa ricetta senza l’aiuto della planetaria corro dei grossi rischi?
    Grazie e complimenti ancora
    Antonella