Ricette con foto passo passo

Ricetta Camille : soffici e buone come Mulino Bianco

25
Camille - Ricetta Camille come Mulino Bianco

Le Camille sono delle Tortine alle carote soffici e golose. Realizzate con mandorle, succo d’arancia e carote fresche! Le famose merendine del Mulino Bianco  che hanno accompagnato l’infanzia di molti e che tutti, hanno assaggiato almeno una volta! Piccole delizie dalla forma sferica e dalla consistenza umida e morbida. Preparare in casa le camille è davvero semplice! Bastano pochi ingredienti genuini e qualche piccola attenzione e otterrete delle Camille buone e soffici proprio come quelle del Mulino Bianco! Per la Ricetta, sono partita dalle Camille di Assunta, che avevo riprodotto tempo fa in versione torta. Ho riproporzionato le dosi, adattandole a monoporzioni e muffin. Riequilibrato i grassi, aggiungendo un pò di burro agli ingredienti, che nelle Camille del Mulino Bianco c’è. Infine ho rivisitato piccoli dettagli e cottura per ottenere un risultato più simile possibile alle Camille originali! A detta di chi le ha assaggiate, sono proprio, se non più gustose, di quelle comprate!! Perchè senza quel terribile aroma di alcol tipico delle merendine confezionate! Camille buonissime, morbide e soffici al morso come quelle del Mulino. Dalla Consistenza umida e vellutata. Dal delizioso profumo d’arancia e mandorle. Un colore arancione brillante, con l’uso esclusivo di carote fresche! Perfette per merenda e colazione,  le Camille, sono un concentrato multivitaminico, energetico e super gustoso per piccoli , ma anche per i grandi. Ideali da trasportare in ufficio e in cartella. Per buffet e pomeriggi in compagnia. Provate questa straordinaria ricetta delle Camille! Insieme al Plumcake allo yogurt e ai Pangoccioli, non le comprerete più! Di seguito la Ricetta e consigli passo passo per Camille golose come le originali!

TEMPI DI PREPARAZIONE
Preparazione Cottura Totale
Ingredienti
Quantità per circa 12 camille
  • 167 gr di carote fresche (meglio se freschissime con gambo verde e un colore brillante)
  • 133 gr di farina’00
  • 133 gr di zucchero a velo non vanigliato*
  • 67 gr di mandorle pelate da ridurre in polvere oppure farina di mandorle
  • 67 gr di succo d’arancia
  • 38  gr di olio
  • 15 gr di burro (facoltativo, potete sostituirlo con pari quantità di olio)*
  • 2 uova medie
  • buccia grattugiata di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 12 gr di lievito in polvere per dolci

Se non avete gli stampi mezze sfere, niente paura! Potete realizzare le vostre Camille negli stampini per Muffin! Utilizzando il classico pirottino prima di versare l’impasto nello stampo! Nel procedimento trovate la spiegazione passo passo per realizzare le Camille negli stampi semisfera oppure nei muffin e dove acquistare gli stampini!

Note e varianti sugli ingredienti:  Se volete, potete sostituire la piccola quantità di burro con l’olio, il risultato è più o meno simile, anche se trovo, così come è presente nella ricetta originale, che le Camille, abbiano una consistenza migliore con quel piccolo quantitativo di burro. Lo zucchero a velo vi consiglio di utilizzarlo non vanigliato. Per il semplice motivo che il lievito in polvere per dolci, ha spesso una buona dose di aroma e diventa eccessivo. Nel caso in cui utilizzaste lievito neutro senza vaniglia, allora potete utilizzare lo zucchero a velo vanigliato!

Procedimento

Come fare le Camille

Pesate le carote, pelatele e grattugiatele finemente con la grattugia fine per gli agrumi.

Attenzione a grattugiare molto bene. E’ un passaggio noioso. Ma indispensabile per un ottimo risultato.

Inserite le carote in un mixer con il burro fuso, l’olio e il succo d’arancia:

carote grattugiate con olio, burro e succo d'arancia - Ricetta Camille

Azionate il mixer a velocità molto alta e fate fare tanti giri, interrompendo e girando ogni tanto, fino a quando non otterrete una purea di carote molto fine!

Purea di carote - Ricetta Camille

montate le uova con lo zucchero e la buccia d’arancia fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. Aggiungete le mandorle.

Montate per amalgamare. Aggiungete la purea di carote.

Aggiungere la purea di carote alle uova montate

Montate ancora a velocità media.

Aggiungete quindi la farina miscelata con il lievito setacciato e il pizzico di sale.

Montate a velocità medio bassa, per amalgamare tutto.

Ecco dove potete acquistare lo: STAMPO MEZZE SFERE 

Mi raccomando imburrate benissimo e infarinate gli stampini! questi tipi di stampi anche se in silicone, vanno perfettamente trattati per un risultato ottimale!

Versate il composto negli stampi lasciando giusto mezzo millimetro dal bordo:

Versare il composto nello stampo per Camille - Ricetta Camille

Se non avete gli stampi appositi, potete utilizzare il classico per muffin, avendo cura di inserire prima i pirottini.

Versate lasciando mezzo millimetro dal bordo!

Versare il composto nello stampo per muffin - Ricetta Camille

Il segreto per Camille di un colore arancione brillante e uniforme è una cottura breve!

Posizionate gli stampi sia quelli in silicone che eventualmente i muffin, direttamente sulla griglia del forno al piano medio.

Cuocete le Camille in forno statico ben caldo a 180° per 16 – 18 minuti massimo 20 minuti! Dipende dal forno, ma attenzione!

Dopo 16  minuti, se sono ben gonfie, fate la prova stecchino. Se esce umido allora lasciate ancora qualche minuto.

Lo stecchino deve uscire asciutto ma la consistenza non dev’essere secca!

Sfornate e sformate su una gratella per dolci.

Lasciate raffreddare.

Le vostre Camille, sono pronte per essere gustate in tutta la loro golosità!

Camille - Ricetta Camille come Mulino Bianco

Come conservare le Camille :

Una volta fredde, dopo circa 1 ora / 1 ora e mezza potete conservare le vostre Camille in buste di plastica per alimenti ben sigillate!

Si conservano morbide anche 5 giorni!

Se volete preparare una TORTA UNICA potete seguire le dosi che trovate nell’articolo torta di carote


5 per 7 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
25 Commenti
  1. Francesca dice

    Spettacolari! Hanno una consistenza da acquolina in bocca! Le proverò sicuramente!

    5
  2. Angela Corallo dice

    Wow Simona era proprio la ricetta che stavo cercando!! Le Camille le farò per il momento nello stampo per muffin perchè non ho le sfere, ti aggiornerò! Intanto grazie per la condivisione delle tue ricette! Sei una garanzia :)

    5
  3. zia consu dice

    Le camille sono sempre state la mia passione…questa ricetta me la segno :-)

  4. speedy70 dice

    Con queste mi fai tornare bambina, le adoro!!!!

  5. Anna dice

    Devo assolutamente provarle…….è da una vita che cerco una ricetta così

    1. Simona Mirto dice

      Ciao Anna! Allora hai trovato la ricetta giusta! otterrai delle Camille semplicemente perfette! in termini di consistenza e gusto :) poi mi dirai!

  6. Simo dice

    Spettacolari….da fare!!! E poi…quello stampo…ce l’ho!!!! Evvivaaaaa
    Bacioni cara

  7. Quantiiiiiiiiiiiiii ricordi… sono spettacolari, mi hai fatto fare un tuffo nella mia infanzia! A presto LA

    5
    1. Simona Mirto dice

      Mi fa tanto piacere! Prova questa ricetta delle Camille e vedrai che golosità! sono identiche a quelle comprate! Solo più genuine!!

  8. Francesco dice

    Complimenti ricetta spiegata molto bene e nei minimi particolari. Brava continua così! !!

    5
  9. Angela Corallo dice

    Ciao! ho provato queste camille e sono veramente favolose! identiche se non più buone a quelle originali! Grazie per la condivisione!!

    5
  10. Debbie dice

    Salve vorrei sapere se negli stampi di silicone a semisfere cuocendo si gonfiano. Visto che quella dovrebbe essere la base come si può fare per non farle gonfiare troppo nel forno durante la cottura. Grazie

    1. Simona Mirto dice

      Ciao Debbie! E’ normale che un pochino si gonfiano! Ma stai tranquilla che appena le sformi e le appoggi un piano a raffreddarle, le tue camille, prenderanno subito forma. In alternativa, metti negli stampini 1 cucchiaino di impasto in meno :) un caro saluto!

  11. Rossella dice

    Buonissima la consistenza
    Ma metterei un po’ di zucchero in più

  12. Rita dice

    Sei bravissima Simona! Tutte le tue ricette sono una garanzia. Questi dolcetti sono deliziosi!

    5
  13. Mariangela dice

    Ciao Simona una domanda per capire meglio! Perché gli stampini in silicone vanno comunque imburrati e infarinata? Essendo in silicone pensavo che gli impasti non si attaccassero. Grazie e bravissima come sempre.

    1. Simona Mirto dice

      Ciao Mariangela! certo sempre! gli stampi, grandi o piccoli anche in silicone, vanno sempre imburrati e infarinati :* un bacione :*

  14. Lorenza dice

    Ciao! Ho provato questa ricetta e devo dire che le camille sono proprio uguali se non più buone delle originali!! Grazie davvero per questa ricetta spettacolare

  15. Lorenza dice

    Dimenticavo le 5 stelle meritatissime!!!

    5
  16. Alissia dice

    Ciao!!! Mi ispira molto questa ricetta! Volendo si potrebbe fare un unico stampo per una torta Camilla? :)

    1. Simona Mirto dice

      Ciao Alissia! Certo che puoi! se cerchi nel blog trovi proprio la torta camilla, fatta appunto con l’impasto di queste piccole delizie! ;) fammi sapere!

  17. Alessandra dice

    Invece di grattugiare le carote le posso tritare nel mixer?

    1. Simona Mirto dice

      Ciao Alessandra! Certo! l’importante è ottenere una purea di carote compatta priva di pezzettini! In modo che la consistenza delle camille sia perfetta! Fammi sapere :*

      1. Alessandra dice

        Grazie mille

  18. Susi dice

    Perdonami ma io ho il fono ventilato… che tempi devo rispettare?
    Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.