Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it
panini-al-latte-morbidissimi-ricetta-panini-al-latte

I Panini al latte morbidissimi, sono dei golosi panini da buffet, realizzati con latte fresco nell'impasto, dal gusto neutro e dal profumo tipico dei panini di pasticceria più buoni. Perfetti da riempire con farcitura dolce o salata:  Nutella, Prosciutto cotto, Salame, Marmellata o qualsiasi altra variante! Sebbene siano squisiti anche con una semplice spolverata di zucchero a velo in superficie oppure una spalmata di maionese. La particolarità di questi Panini al latte, oltre al profumo divino e al gusto delizioso e perfettamente abbinabile a qualunque farcia, è proprio la consistenza super soffice che si strappa al morso e una crosticina sottile e morbida che si taglia perfettamente con il panino. E questa morbidezza incredibile si conserva per giorni,  se ben sigillati in buste di plastica per alimenti! Perfetti per una colazione dolce e sostanziosa, una merenda salata, da trasportare nello zaino di  scuola oppure in ufficio, ma sopratutto, i panini al latte morbidissimi, sono la preparazione ideale da realizzare per feste e compleanni! Vari gusti e doppia dose e la che la festa abbia inizio! Piccoli e grandi li divoreranno senza troppi sensi di colpa, i panini al latte sono genuini e sopratutto senza grassi idrogenati! Inoltre non necessitano di grandi sforzi per la preparazione. Orami da anni utilizzo questa Ricetta di panini al latte facili,  che non presenta alcuna difficoltà d'esecuzione: l'impasto è assolutamente manovrabile anche per i meno esperti e il risultato assolutamente garantito! provateli presto e diventeranno il cavallo di battaglia per ogni occasione!

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per circa 18 panini

    Per l'impasto:

    • 500 gr di farina manitoba
    • 60 - 80 gr di zucchero
    • 1 uovo
    • 1 tuorlo
    • 220 gr di latte  intero, fresco a temperatura ambiente
    • 80 gr di burro morbido
    • 1 cucchiainodi lievito di birra secco oppure 10 gr di lievito di birra fresco
    • 8 gr di sale

    Per pennellare:

    • 1 tuorlo grande
    • 1 cucchiaino di latte
Procedimento

Come fare i Panini al latte

In primis preparate un lievitino con 95 gr di farina presa dal totale,  il lievito e 100 gr di latte preso dal totale.
Lasciate lievitare in luogo asciutto ad una temperatura di 26° - 28° a forno spento per almeno 1 h o comunque fino al raddoppio:
preimpasto-lievitato-ricetta-panini-al-latte
Inserite nella ciotola del lievitino, la farina, il latte e lo zucchero azionate e lasciate impastare a velocità minima per pochi secondi, il tempo che si amalgamino gli ingredienti, aggiungete quindi il primo uovo:
 aggiungere-le-uova-allimpasto-ricetta-panini-al-latte

lasciate lavorare l'impastatrice a velocità bassa, quando l'uovo è completamente assorbito, aggiungete il tuorlo.

Lasciate quindi che le uova si assorbano all'impasto. Otterrete un composto compatto che si aggrappa alla foglia:

impasto-con-uova-assorbite-ricetta-panini-al-latte

 Aggiungete il burro a temperatura ambiente, a poco a poco e a piccoli pezzi.

Solo quando il primo pezzetto si è assorbito aggiungete anche il secondo e così fino ad esaurimento burro e infine aggiungete il sale.

Lasciando incordare l'impasto a velocità medio - alta.

L'impasto è ben incordato quando si tira ma non si spezza, quindi risulta liscio, gonfio e si stacca dalle pareti del cestello.

Formate una palla liscia:

impasto-incordato-ricetta-panini-al-latte

 Copritela con una pellicola a contatto.

Lasciate lievitare per circa 3 h fino a quando l'impasto  non avrà triplicato il suo volume, in luogo asciutto, lontano da correnti d'aria ad una temperatura tra i 26°/28°(meglio se forno spento precedentemente acceso):

impasto-lievitato-ricetta-panini-al-latte

Rompete la lievitazione impastando nuovamente il panetto.

Come formare i panini al latte:

Staccate dell'impasto delle palline di 30gr o 40 gr  la grandezza dipende da quanto grandi volete i panini. Questi nelle foto sono di 40 gr. Potete realizzare panini ancora più piccoli, staccando pezzi di impasto da 30 gr.

E' importante pesare le palline affinchè risultino di uguale dimensione non solo per una questione puramente estetica ma principalmente per una cottura adeguata e uniforme.

1- arrotolate il pezzo di impasto e con una serie di piccoli pizzichi convogliate l'impasto al centro (ultima pallina della foto):

come-formare-i-panini-al-latte1-ricetta-panini-al-latte

2- capovolgete la pallina in modo che la superficie risulti la parte liscia e rovesciata e pirlate l'impasto sul tavolo, cioè accarezzatelo con il palmo della mano portandolo verso il vostro ventre (ultima pallina della foto):

come-formare-i-panini-al-latte2-ricetta-panini-al-latte

Realizzate in questo modo i vostri panini al latte, lisci e omogenei.

Ponete i panini su teglie precedentemente rivestite di carta da forno, ad una distanza di almeno 5-6 cm:

lasciar-lievitare-ricetta-panini-al-latte

Lasciate dunque lievitare i panini per circa 40'-1 h fino al raddoppio in un luogo asciutto, lontano da correnti d'aria ad una temperatura di 26°-28° (meglio se forno spento, precedentemente acceso). Tenete conto che i tempi di lievitazioni possono allungarsi o ridursi in base alle temperature stagionali e il contesto.

Terminata la lievitazione, pennellate i panini al latte con tuorlo e latte precedentemente mescolati:

panini-al-latte-lievitati-ricetta-panini-al-latte

Cuocete in forno preriscaldato a 175° per 20' circa fino a completa doratura. Controllate dopo 15 minuti la situazione! i tempi di cottura cambiano da forno a forno.

Sfornate e lasciate raffreddare qualche minuto:

panini-al-latte-appena-sfornati-ricetta-panini-al-latte

I Panini al latte morbidissimi sono pronti per essere gustati!

panini-al-latte-morbidissimi-ricetta-panini-al-latte

Tagliateli con un coltello affilato! sono talmente soffici  e morbidi che quasi vi sembrerà di tagliare gomma piuma!

Farcite i vostri Panini al latte morbidissimi come preferite!

panini-al-latte-morbidissimi-farciti-ricetta-panini-al-latte

Come conservare i panini al latte:

Come tutti i lievitati, l'aria è il loro più grande nemico! se volete conservare morbidi e soffici i vostri panini per almeno 3- 4 giorni è necessario sigillarli in buste di plastica per alimenti appena si sono raffreddati.  Potete lasciarli a temperatura ambiente, così sigillati.


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

24 commenti

    • 27 settembre, 2016 - 22:05 Rispondi

      Ciao Michela! diciamo che sarebbe meglio realizzarli con la planetaria, che ti consente di incordare l’impasto bene. L’incordatura favorisce la morbidezza dei panini ;) ad ogni modo se hai esperienza di incordatura a mano, ci puoi provare con ottimi risultati :*

  1. Antonella 27 settembre, 2016 - 19:30 Rispondi

    Si può sostituire il latte vaccino con un latte vegetale e la farina Manitoba con una integrale? Un saluto e complimenti ☺️

    • 27 settembre, 2016 - 22:09 Rispondi

      Ciao Antonella, puoi sostituire il latte vaccino con quello vegetale! ma la manitoba è insostituibile per questi panini! Al massimo puoi miscelarla: 350 gr di manitoba 150 gr di farina integrale. In questo caso dovrebbero bastare 180 gr di latte totale, valuti al momento la consistenza dell’impasto :*

  2. lea 28 settembre, 2016 - 11:19 Rispondi

    Ciao, innanzitutto complimenti per la perfetta descizione della ricetta e per le splendide foto (come sempre d’altronde).
    Questa ricetta è assolutamente top!!! Solo un dubbio: forse non ho colto io, ma il lievitino si inserisce da subito nell’impasto o successivamente?
    Grazie per il tuo splendido blog!

  3. Elena Gnani 28 settembre, 2016 - 11:48 Rispondi

    Che belli Simo, mi hai fatto venire una fame….sembrano delle nuvole. Ho notato anche io che il lievitino non è citato poi nella ricetta. Immagino che lo incorpori alla farina prima di mettere le uova.

  4. Lea 28 settembre, 2016 - 13:11 Rispondi

    Grazie mille per la precisazione, devo dirti assolutamente una cosa: dai comunicare così bene il tuo entusiasmo e la capacità di ricerca, sperimentazione, perfezionamento nel campo culinario, che già solo questo fa tanta, tanta differenza nel campo dei blog del settore. Davvero!
    Bravissima, un saluto affettuoso

  5. Lea 28 settembre, 2016 - 18:42 Rispondi

    Scusa Simona, un ultimo dubbio: per la planetaria nella ricetta parli solo di foglia, quindi deve essere usata per tutta la fase dell’impasto? Senza usare il gancio? Grazie!

  6. Marilena 5 ottobre, 2016 - 22:01 Rispondi

    Ciao Simona posso impastare con la macchina del pane???? Grazie per le tue ottime ricette … la crostata con le more va a ruba ogni volta che la faccio !!!!!!!

  7. Daniela Bertoni 9 ottobre, 2016 - 14:45 Rispondi

    Buongiorno Simona,nei prossimi giorni mi dedicherò alla produzione di questi panini per la festa di compleanno della mia cucciola! Avrei bisogno di un suggerimento : pensi che li possa congelare?se sì, meglio da cotti o dopo aver dato loro forma?grazie mille e complimenti per questo splendido sito!

  8. Nicoletta 28 ottobre, 2016 - 16:28 Rispondi

    Ciao, ti faccio i complimenti per la ricetta!!non vedo l’ora di provarla..
    una domanda, posso fare l’impasto il giorno prima e poi dividere l’impasto in panini e cuocerli il giorno successivo??meglio fare tutto lo stesso giorno?praticamente l’impasto mi lieviterebbe tutta la notte!!
    Ti ringrazio