Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Gnocchi di zucca: Ricetta e consigli

Gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

Gli Gnocchi di zuccasono da sempre il mio chiodo fisso. Per anni ho sperimentato impasti, alla ricerca della Ricetta perfettaGnocchi di zucca morbidi,soffici, che si sciolgono al morso, non incollano al palato e hanno il sapore intenso di zucca, perchè realizzati con sola polpa di zucca, senza patate. Non è stato semplice, nè immediato arrivare a questo risultato, più di una volta, mi sono ritrovata gnocchi di zucca duri come sassi e collosi per la troppa farina inserita; altri, talmente molli, che era impossibile gestire l'impasto, causa una zucca troppo acquosa e non sgocciolata a dovere; altri ancora, che una volta cotti, non ricordavano, se non in maniera molto lontana, il sapore della zucca, causa, una presenza davvero limitata di quest'ultima nell'impasto. Insomma, c'era sempre qualcosa che non mi convinceva. Così, memore dell'esperienza acquisita a suon di gli errori fatti, sono arrivata a questa Ricetta, mia personale interpretazione e orgoglio, quando ho assaggiato la prima volta questi gnocchi ho esclamato: "Finalmente gli gnocchi zucca che volevo! buonissimi, soffici e che sanno di zucca!" Di seguito la Ricetta per realizzarli in casa in maniera semplice e alcuni consigli che vi guideranno passo passo per realizzare gnocchi di zucca perfetti e morbidi al primo colpo! Provare per credere e buona lettura!

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 4 persone
  • 800 gr di zucca cruda (pesata con tutta la buccia)
  • 80 gr di farina '00 + 30 gr per il piano di lavoro
  • 2 cucchiai di uovo sbattuto
  • sale
Procedimento:

Come fare gli Gnocchi di zucca

Quale zucca scegliere per gli gnocchi di zucca?

La zucca più adatta per preparare gli gnocchi di zucca è sicuramente quella a buccia verde, è una tipologia di zucca meno acquosa, più dura e compatta. Impiegherà un pochino più di tempo per cuocersi e una volta cotta la polpa risulterà filamentosa e non troppo molle. Anche questa andrà sgocciolata e poi asciugata come spiegato nel procedimento, ma espellerà meno acqua e verrà fuori una purea più corposa. Se non riuscite a trovare la zucca verde, potete utilizzare anche quella con la buccia arancione, consapevoli che una volta cotta la zucca, quest'ultima risulterà molto più acquosa e sgretolata e dovrete dunque impegnarvi maggiormente per sgocciolarla e poi asciugarla, per ottenere una purea della consistenza piuttosto asciutta e compatta.

 Come cuocere la zucca

Il metodo migliore è sicuramente in forno. La bollitura contribuisce a rendere la zucca ancora più acquosa e umida. Il forno al contrario, cuoce e asciuga nello stesso tempo, in alternativa potete cuocere anche la zucca a vapore.

Dopo aver pesato e lavato la zucca, affettatela con tutta la buccia, sarà più semplice eliminarla una volta cotta, inoltre riuscirete a ricavare anche una maggiore quantità di polpa.

Tagliate delle fette non troppo spesse, circa 2 cm e disponetele stese una accanto all'altra su una teglia rivestita di carta da forno:

Cuocere la zucca in forno- Ricetta Gnocchi di zucca

 Cuocete a 180° per circa 30' . Attenzione che il tempo di cottura può variare da zucca a zucca. La zucca a buccia verde impiegherà più tempo per cuocersi, circa 40' - 45' quella a buccia arancione si ammorbidirà più velocemente in 20'- 30'. Indicatore della zucca cotta è la polpa morbida: fate la prova infilando una forchetta, se i rebbi scivolano all'interno con facilità, la vostra zucca è pronta e potete tirarla fuori dal forno:

Zucca appena cotta - Ricetta Gnocchi di zucca

  Come sgocciolare la zucca

Sgocciolare la zucca è un passaggio fondamentale: l'impasto troppo acquoso può compromettere la consistenza dei vostri gnocchi di zuccae dunque il risultato finale.

Servitevi di uno schiacciapatate. Il metodo è lo stesso che utilizzo per sgocciolare le patate per realizzare gli gnocchi di patate, anche se in questo caso di acqua ne uscirà fuori molta di più.

Come procedere:

eliminate la buccia alla zucca ancora calda.Come vedete dalla foto, la buccia si ridurrà ad una pellicola e potrete facilmente ricavare tanta polpa. Appena sbucciata, infilate le fette morbide ormai quasi decomposte, all'interno dello schiacciapatate e procedete in questo modo fino a riempirlo :

Come sgocciolare la zucca 1 - Ricetta Gnocchi di zucca

 a questo punto sgocciolate la zucca, "schiacciando a vuoto": facendo pressione senza fare uscire la polpa, ma solo l'acqua in eccesso,  rovesciate anche lo schiacciapatate al contrario: l'acqua uscirà anche dalla parte superiore e ripetete l'operazione 2-3 volte, aprendo ogni tanto lo schiacciapatate e girando il composto con una forchetta.

Come vedete dalla foto si riempirà mezza ciotola di acqua!

Come sgocciolare la zucca 2 - Ricetta Gnocchi di zucca

 Proseguite in questo modo fino a sgocciolare tutta la polpa a disposizione.  Man mano che sgocciolate la zucca, ponetela da parte in un pentolino a bordi alti.

Quando avrete terminato lo sgocciolamento, frullate la polpa con un minipimer, in questo modo la polpa risulterà compatta e omogenea, sopratutto priva di filamenti.Al contrario se schiacciate con lo schiaccia patate otterrete una purea con qualche grumetto e filamento di troppo.

Il risultato è quello che vedete nella foto seguente, una polpa di zucca liscia, vellutata e omogenea:

Purea di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

Purtroppo però, nonostante l'accurata sgocciolatura, la purea, sopratutto quella della zucca a buccia arancione, risulterà ancora piuttosto umida. Ve ne accorgete al tatto.

Proseguite quindi ad asciugare la purea di zucca sul fuoco.

Ponete il pentolino a bordi alti con la vostra purea di zucca sul fuoco lento e girate costantemente con un cucchiaio di legno. Attenzione a non lasciare la purea sul fuoco non monitorata, rischierà di attaccarsi al fondo e bruciarsi e il rischio è quello di compromettere la riuscita degli gnocchi di zucca, quindi girate costantemente a fuoco molto basso, la purea si rapprenderà leggermente nel giro di 5'-8' e otterrete una polpa decisamente più corposa, compatta e molto meno umida, perfetta per realizzare i vostri gnocchi di zucca:

Come asciugare la  pure di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

Come preparare l'impasto per gnocchi di zucca

 A questo punto lasciate raffreddare la purea qualche minuto. Il raffreddamento è necessario per non "cuocere le uova" . Aggiungete il sale, 2 cucchiai d'uovo leggermente sbattuto e la farina:

Preparare impasto gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

 mescolate con un cucchiaio di legno, velocemente, fino ad amalgamare tutti gli ingredienti perfettamente:

Impasto gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

Come vedete dalla foto, l'impasto degli gnocchi di zucca è morbido: ricordate che stiamo preparando Gnocchi di zucca senza patate e con sola polpa di zucca. Sarà impossibile dunque ottenere il classico impasto panetto, quello tipico degli gnocchi di patate da cui ricavare i classici filoncini per poi arricciare gli gnocchi, (anche se utilizzate una zucca a buccia verde e dunque più compatta)

Aggiungere altra farina all'impasto equivale a compromettere il sapore e la morbidezza dei vostri gnocchi di zucca: una volta cotti, risulteranno duri come pietre.

Il modo migliore per ottenere gnocchi di zucca soffici e morbidi al palato è aggiungere meno farina possibile. Quella indicata negli ingredienti è il risultato di varie prove. E' vero che l'impasto non è malleabile, ma sarà possibile dargli la forma con l'aiuto di 2 cucchiaini proprio come gli gnocchi ricotta e spinaci.

Come procedere:

Infarinate leggermente il piano di lavoro, meglio se utilizzate marmo, alluminio, plastica ... evitate il legno che incolla gli gnocchi di zucca.

Pesate 30 gr di farina  e ponetela sul piano di lavoro e disponetela a mucchietto.

Servitevi di due cucchiaini, riempite poco più della metà del cucchiaino e date la forma ai vostri gnocchi di zucca. (La dimensione degli gnocchi è media, volendo potete realizzare gnocchi di zucca un pò più grandi riempiendo quasi tutto il cucchiaino)

Appena dato la forma al vostro gnocco, tuffatelo nel mucchietto di farina, rotolatelo in modo che non attacchi più e date la forma tonda tra i palmi delle vostre mani:

Come fare gli gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

 Realizzate tutti gli gnocchi di zucca in questo modo, fino ad esaurimento impasto, adagiandoli, man mano che li preparate, uno di fianco all'altro sul piano di lavoro:

Gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

 Lasciate riposare per circa 30'. Il riposo favorirà l'assestamento dell'impasto.

 Cuocere gli gnocchi di zucca

Servitevi di una pentola molto capiente. Potatela ad ebollizione con una manciata di sale grosso e immergete gli gnocchi in acqua bollente sollevandoli dal piano di lavoro con l'aiuto di un tarocco o di una spatola. E' molto importante questo passaggio. Gli gnocchi di zucca sono particolarmente morbidi e prenderli con le mani per portarli in pentola, significherebbe romperli. Dunque, sollevateli con l'ausilio di una spatola: un colpo unico in cui ne raccogliete un pò e ponete in pentola. In qualche colpo avrete calato tutti gli gnocchi di zucca. Cadranno immediatamente sul fondo della pentola, per poi risalire dopo pochi secondi. Girate poco con un cucchiaio di legno per smuovere l'acqua, senza fare troppa pressione.

Gli gnocchi di zucca saranno cotti, quando saliranno a galla (in 1' circa). Scolateli con un mestolo forato :

Cuocere gli gnocchi di zucca - Ricetta Gnocchi di zucca

  Adagiateli direttamente nella padella in cui avrete preparato il condimento, è perfetta anche una noce di burro appena sciolta (oppure olio extravergine) a cui aggiungerete del grana.

Con questa ricetta partecipo al contest Ricetta d'Autunno di A tutto Pepe e C'è crisi, c'è crisi

Contest Ricette d’Autunno


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

105 commenti

  1. Stefania 20 ottobre, 2014 - 10:53 Rispondi

    Ciao Simo, gli gnocchi di zucca sono tra i miei preferiti e la tua modalità di preparazione per non eccedere con la farina è perfetta. Sempre precisa e brava! Buona giornata :)

  2. Antonella 20 ottobre, 2014 - 11:01 Rispondi

    meravigliosa come sempre :-) grazie perché condividi con noi gli splendidi risultati che tu ottieni dopo tanto lavoro. Saranno ottimi…..vedremo li vedo un pò complessi per me ma vorrei provarci…. complimenti

    • 20 ottobre, 2014 - 23:18 Rispondi

      Antonella grazie di cuore:* provali sono certa che saranno un gran successo… e vedrai che alla fine non risulteranno nemmeno troppo complessi da preparare… avendo tutti i dettagli scritti, vedrai che otterrai uno splendido risultato senza troppi sforzi:) tienimi aggiornata e se hai dubbi sono a disposizione:** un bacione:**

  3. Marzia 20 ottobre, 2014 - 11:06 Rispondi

    Simona sei troppo brava! A me gli gnocchi di zucca non sono mai venuti buoni :-( sempre duri e hai descritto perfettamente tutte le situazioni in cui mi sono trovata io!! grazie per la ricetta sei davvero bravissima sarò anche ripetitiva, ma finalmente un sito dove non c’è il solito elenco di ingredienti ma spiegazioni dettagliate sei unica!!!

    • 20 ottobre, 2014 - 23:20 Rispondi

      Grazie mille Marzia :* sono immensamente felice che i dettagli che aggiungo vengano apprezzati così tanto… :) Prova questa versione e vedrai che morbidezza! Tienimi aggiornata sul risultato quando li provi :* un bacione:))

  4. Monica Giustina 20 ottobre, 2014 - 11:16 Rispondi

    Io li adoro! Normalmente li faccio anche io con solo zucca e farina, ma non avevo pensato a quell’idea ingegnosa di ripassarli sul fuoco, e quindi me ne sto li con una massa morbida morbida a fare quenelle, una ad una, sopra all’acqua che bolle.
    Li ho provati la settimana scorsa conl’aggiunta delle patate, sono buoni, ma si perde il gusto intenso della zucca!
    Bravissima!

    • 20 ottobre, 2014 - 23:32 Rispondi

      Monica carissima, la ripassata sul fuoco è stata un’intuizione fortunata… venuta per caso, durante uno dei tanti esperimenti… ho anche provato a ripassare la purea in forno, ma il procedimento si allungava di troppo… in questo caso bastano davvero pochi minuti per ottenere una polpa di zucca bella densa e non troppo umida, eviti così di cuocere ad uno ad uno le quenelle ed di aggiungere appunto le patate nell’impasto… Gli gnocchi di zucca e patate li trovo buoni, ma proprio confermi anche tu, assumono il sapore di patate e non di zucca:)) prova questa versione e poi mi dirai:* un bacione grande e grazie mille:**

  5. barbara 20 ottobre, 2014 - 11:17 Rispondi

    amo gi gnocchi di zucca…qui da noi sono un must in questa stagione.
    Annoto la tua ricetta e tutti i tuoi consigli…appena riesco provo e seguirli tutti!
    Io invece ti consiglio di aggiungerci un filo di aceto balsamico…vedrai quanto diventeranno buoni!
    felice settimana!

  6. Simona M. 20 ottobre, 2014 - 11:27 Rispondi

    mi son salvata tutto il tuo procedimento cara Simo; io li faccio in maniera simile, ma mi rimangono mollicci e li verso a cucchiaiate nell’acqua bollente per cuocerli…. proverò anche la tua versione.
    Li hai mai provati conditi con un sughetto alla salsiccia?! Strepitosiiiiiiiii
    baci gioia

    • 20 ottobre, 2014 - 23:39 Rispondi

      Simo per evitare il molliccio asciuga bene la purea di zucca sul fuoco, dopo averla accuratamente sgocciolata e vedrai che l’impasto, per quando morbido, risulterà più compatto;)
      Il sughetto alla salsiccia mi manca… e immagino debba essere uno spettacolo! lo proverò senza dubbio:**

  7. ConUnPocoDiZucchero Elena 20 ottobre, 2014 - 11:34 Rispondi

    cavoli sai che io ho un debole per la zucca e tra le prime cose che amo a base di zucca ci sono propio gli gnocchi! però non li ho mai fatti così perfetti, ma sempre al cucchiaio. da te imparo sempre tanto, quindi adesso mi segno nella mente il passaggio sul fuoco per asciugarla al meglio e provo quanto prima!
    ti abbraccio e certo che voglio sentiti! in settimana un pomeriggio quando vuoi ci sentiamo. tìbaci baci

    • 20 ottobre, 2014 - 23:42 Rispondi

      Tesoro questi gnocchi di zucca sono una via di mezzo tra quelli al cucchiaio e quelli impastati a mano… prova ad asciugare la zucca e vedrai che il composto risulterà più gestibile:)
      Perfetto Ele! ci sentiamo in questi giorni allora:**

  8. Rossella 20 ottobre, 2014 - 11:39 Rispondi

    simo un post da incorniciare!!! il trucchetto di scolare la zucca e poi ascigarla mi ha aperto un mondo!!! li provo domani stesso GRAZIEE

  9. Elle 20 ottobre, 2014 - 11:48 Rispondi

    Ma dai, devo provarla questa ricetta. Io li faccio con la ricotta, anch’essi senza patate ma vanno fatti al cucchiaio e cercavo appunto una versione più carina da servire. Ti rubo ricetta e trucchetti :) Un abbraccio cara Simona.

  10. Gabila 20 ottobre, 2014 - 11:59 Rispondi

    I tuoi post sono una certezza….ci credo che sei stressata Simo…..sei sempre precisa e dettagliata e dopo ogni lettura non vado mai via con dubbi ed incertezze…l’ unica cosa che posso dirti è che oggi sarà il mio ultimo giorno di lavoro e da domani darò fuoco ai fornelli come si deve darò che troverò tutto il tempo perduto in questi mesi! Sono ancora senza pc e per questo forse avrò più tempo per cucinare! Questi li provo…..vado a cercare la zucca perfetta!!! Bacione a te!

    • 20 ottobre, 2014 - 23:44 Rispondi

      Finalmente tesoro.. il meritato riposo! E adesso ti voglio attiva e creativa ai fornelli :)
      Sono felice che i dettagli che aggiungo sia utili… ecco, almeno lo stress viene motivato della soddisfazione :D
      ti abbraccio stella e grazie di cuore:**

  11. Imma 20 ottobre, 2014 - 11:25 Rispondi

    Tesoro bello ma lo sia che capitava la stessa cosa anche a me di farli ma non assaporare mai davvero gli gnocchi di zucca che volevo io quindi ad un certo punto ho rinunciato a prepararli ma adesso che ho la tua ricetta non posso non cimentarmi domani stesso e poi amo la zucca incondizionatamente quindi scatta il copia e incolla subito!!!!!!Ti abbraccio forteeeeee stellina,
    Imma

    • 20 ottobre, 2014 - 23:36 Rispondi

      Eh si tesoro, in effetti se alla polpa di zucca si aggiunge anche quella di patate, quest’ultima tende a coprire il gusto generale degli gnocchi…;) prova questa versione e poi mi dirai… il sapore di zucca in questi gnocchi è intenso e deciso… e poi sono sofficissimi;* un bacione grandissimo!

  12. Tatiana Di Grazia 20 ottobre, 2014 - 11:31 Rispondi

    Ora non posso più dire che non trovo la ricetta giusta! Hai una pazienza da certosina a fare questi post, grazie perché sono esaustivi e pieni di consigli utili! un abbraccio, Tatiana

  13. Valentina 20 ottobre, 2014 - 13:38 Rispondi

    Simo, questi devo farli assolutamente… devono essere pazzeschi! Sei unica, grazie per la spiegazione chiarissima che invoglia a provarci subito! Salvo tutto e ti abbraccio forte forte, complimenti <3

  14. aria 20 ottobre, 2014 - 13:38 Rispondi

    amo tanto gli gnocchi di zucca, e mi vengono bene, ma li faccio con le patate! Ora finalmente la tua ricetta zucca 100& che seguirò passo a passo…ok, non verranno come le tue perle, ma saranno straordinari, già lo so! Un bacio tesoro!

  15. Isabel 20 ottobre, 2014 - 13:50 Rispondi

    Adoro la zucca! Come non fare questi gnocchi deliziosi. Il procedimento di “asciugatura” allunga il procedimento, ma mi rendo conto che è un passo fondamentale. Non mi piace lo gnocco che si attacca al palato e hai perfettamente centrato il problema che capita spesso quando si mangiano gnocchi industriali.
    Grazie per la ricetta e procedimento
    Ciao Isabel

  16. notedicioccolato 20 ottobre, 2014 - 14:54 Rispondi

    Adoro gli gnocchi di zucca anche se in verità li ho sempre fatti con la ricotta. Mi ispira un sacco provare anche questa versione ed i tuoi consigli sono sempre utilissimi :) Un bacione, buona settimana

  17. Antonella 20 ottobre, 2014 - 15:56 Rispondi

    Fatti a pranzo!!! seguendo le tue indicazioni filo e per segno!! risultato? FANTASTICI!!! Simo sei una grande grazie della ricetta!!

  18. letizia 20 ottobre, 2014 - 16:05 Rispondi

    ecco a me non piace la zucca,pero’ i tuoi gnocchi mi fanno gola…sei stata bravissima nel realizzare la ricetta perfetta,io mi sarei arresa subito :P…bravissima Simo :* :* :*

  19. Claudia 20 ottobre, 2014 - 17:06 Rispondi

    Sai che proprio qualche giorno fa a casa da mia mamma ho salvato una ricetta da un libro di gnocchi di zucca senza patate? Proverò quella.. ma stai sicura che proverò anche la tua.. Son venuti benissimo.. e son tanto.. ma tanto buoni!!!! un baciotto

  20. Stefania 20 ottobre, 2014 - 17:22 Rispondi

    Ho la passione per gli gnocchi e scegliere un’alternativa ai classici di patate oramai è diventata la mia missione, provo al più presto!!!

  21. vicaincucina 20 ottobre, 2014 - 17:24 Rispondi

    Ciao Simo!!! Belli i tuoi gnocchi! Mi piacciono soprattutto perché hanno poca farina – 80 g su 800 g di zucca è un dosaggio fantastico! Come ci sei riuscita? :)
    Volevo chiederti: si sente tanto la dolcezza della zucca? Hai messo molto sale? E se ci metessi del parmigiano nel impasto?
    Grazie anticipate!

    • 20 ottobre, 2014 - 23:59 Rispondi

      Vica carissima:* le dosi sono nate in corso d’opera… ero partita da 150 gr di farina come per gli gnocchi di patateper poi rendermi conto che la purea di zucca ottenuta, vista l’acqua da eliminare e asciugare, si riduceva ad un quantitativo molto inferiore e memore di gnocchi di zucca duri con l’aggiunta di troppa farina, ho ridotto drasticamente le dosi arrivando alla proporzione: 40gr di farina per ogni 400 gr di zucca intera… Poi ho raddoppiato le dosi per 4 persone!
      Il sapore di zucca si sente ma è tutto molto delicato e la dolcezza non invade troppo, ho aggiunto un generoso pizzico di sale, quest’ultimo deve sentirsi e ci sta tutto altrimenti la preparazione viene insipida… Secondo me 2-3 cucchiai di parmigiano nell’impasto ci stanno a meraviglia…
      Grazie mille a te e se hai altri dubbi sono a disposizione:**

  22. lalla 20 ottobre, 2014 - 17:27 Rispondi

    Bellissima esperienza e ricetta hai condiviso con noi! Come sempre magistrale nelle spiegazioni, nelle foto e nel risultato.
    Un bacio grande :*

  23. Mary Vischetti 20 ottobre, 2014 - 19:46 Rispondi

    Ma che meravigliosa ricetta Simona!! I tuoi gnocchi sono perfetti e la tua spiegazione è precisa e dettagliata!! Grazie per averla condivisa…Un abbraccio, Mary

  24. ely mazzini 20 ottobre, 2014 - 19:54 Rispondi

    Prendo nota di tutto cara Simona, perché come sempre sei stata perfetta, precisa e i tuo consigli sono preziosissimi:)
    Questi gnocchi devono essere squisiti, con così poca farina saranno scioglievolissimi in bocca… brava!!!
    bacioni, buona settimana…

  25. Francesca P. 20 ottobre, 2014 - 23:24 Rispondi

    Da oggi in poi ti chiamo “Super Simo” perchè continui a dare consigli e ricette che adoro, quasi mi leggessi nel pensiero! L’unica volta che ho fatto gli gnocchi ho usato il tuo tutorial, quest’autunno mi sono detta che avrei assolutamente provato con la zucca e tu cosa mi pubblichi?! Destino… bellissimo destino! :-)

  26. lory 21 ottobre, 2014 - 14:03 Rispondi

    non li ho mai assaggiati anche se sono tanto rinomati…proverò a farli con la tua ricetta…un bacione e un abbraccio Lory

  27. Audrey 21 ottobre, 2014 - 18:51 Rispondi

    Ciao Tesoro,
    sei una grande, davvero? che idea super e poi, con le tue spiegazioni sempre perfette e dettagliate oltre le foto dimostrative , rendi tutto facile anche a chi, come me, non è bravissima.
    Ti abbraccio e ti mando mille kiss :** <3 <3

  28. Simona 21 ottobre, 2014 - 23:10 Rispondi

    Simo fantastici questi gnocchi…ho fatto da poco quelli di patate e questi li voglio proprio provare!!! :) un bacione cara! buonanotte!!

  29. Angela 22 ottobre, 2014 - 06:53 Rispondi

    Sei il mio manuale di cucina fatta persona! Bravissima Simo, hai una precisione e un’ accuratezza nello spiegare tutti i passaggi e tutti i perchè che leggendo una tua ricetta potrebbe creare un capolavoro anche una schiappa in cucina :). Io li ho fatti una sola volta e ho fatto l’errore di non passarli al mixer, infatti si sentivano i filamenti, adesso terrò a mente il tuo consiglio per la prossima volta. Un abbraccio forte dolcissima ragazza!

  30. lapetitecasserole 22 ottobre, 2014 - 10:09 Rispondi

    Gli gnocchi di zucca sono pure il mio cruccio. Dopo un paio di tentativi fallimentari non ci ho più riprovato, ma questa cosa non mi é mai andata giù. Sono in vacanza in questo momento, ho il fuso che pesa sui miei occhi, ma mi sono letta cmq il tuo post da cima a fondo. Grazie mille Simo, ho capito che ho fatto un sacco di errori nei miei precedenti tentativi!

  31. Ale - Ricette Di Cultura 22 ottobre, 2014 - 15:56 Rispondi

    Simona cara, hai fatto benissimo a pubblicare questi gnocchi con tutti i consigli per una preparazione che sappia di zucca e non di farina. Io mi ero quasi rassegnata a lanciare gli gnocchi mollini, col cucchiaio, direttamente in pentola per farli rassodare solo in cottura… Però come puoi immaginare il risultato estetico lascia molto a desiderare. Quindi proverò i tuoi, che così, a occhio e croce, mi sembrano una garanzia!
    Un abbraccio grande! Ale

  32. Enrica 23 ottobre, 2014 - 09:38 Rispondi

    Cara Simona, ieri dopo aver visto questi gnocchetti sono andata al mercato a comprare la zucca!!! Spero di trovare il tempo di prepararli, sono fantastici. Non è semplice prepararli, a volte vengono troppo duri, altre troppo molli, invece i tuoi (con le tue indicazioni) sono perfetti, brava, brava come sempre!!

  33. Vaty 23 ottobre, 2014 - 12:18 Rispondi

    eccomi tesoro, io li amo e ancora non li ho mai fatti (solo i ravioli) e come sempre, quando ci fai tu i tutorial, non si sbaglia mai, ma propriomai! che poi è un piacere anche ammirare questi step by step assolutamente pura arte! se io facessi foto nella mia cucina, ciao :D
    tu come sempre sei una vera fonte di ispirazione! manco da un pò ma non appena ho quei 10 minuti, passo subito dalle amiche <3

  34. chiarapassion 25 ottobre, 2014 - 09:24 Rispondi

    Simona ogni volta che leggo un tuo post rimango colpita dai tuoi dettagli, dalla tua precisione. Spieghi le ricette in modo semplice e dettagliato e sempre di essere in cucina con te. Degli gnocchi di zucca così non li ho mai visti in rete, bravissima per tutto l’amore e l’impegno che metti nel realizzare le cose.

    P.s. Grazie per il tuo affetto e sono certa che al prossimo incontro romano ci conosceremo di persona intanto ti invio un abbraccio.

  35. Yrma 27 ottobre, 2014 - 10:02 Rispondi

    Sono pressocchè il mio piatto preferito!!! ui in Trentino si servono spesso con una fonduta di formaggi locali e..è un’estasi!!! Paradisiache le tue foto e…la precisione con la quale ci mostri i passaggi. Che dire se non: ti adoro!!!!!^_^

  36. Antonella 28 ottobre, 2014 - 11:04 Rispondi

    Ciao Simona :-) vorrei un consiglio
    I tuoi fantastici gnocchi potrebbero essere preparati prima, ad es. la sera, conservati in frigo e poi cotti l’ indomani? pensi che si conserverebbero bene o diventerebbero troppo duri?
    grazie a presto

    • 28 ottobre, 2014 - 15:03 Rispondi

      Ciao Antonella bentrovata:* ti confesso che ancora non ho provato a conservare gli gnocchi di zucca in frigo per il giorno seguente… Però, a differenza dei classici gnocchi, qui non ci sono le patate nell’impasto che tendono ad indurire e seccarsi stazionando in frigo… Secondo me potresti fare una prova con una piccola quantità, tipo una porzione e lasciare almeno 15′ a temperatura ambiente prima di cuocerli. Secondo me il risultato finale non dovrebbe distaccarsi di molto da quelli preparati e mangiati subito!
      Se provi mi raccomando tienimi aggiornata, per altri dubbi resto a disposizione:)
      Un caro saluto e buon pomeriggio:**

  37. Noemi 6 novembre, 2014 - 20:50 Rispondi

    Ci ho messo un po’ per trovare la ricetta giusta e finalmente l’ho trovata! grazie simona ho provato gli gnocchi proprio oggi e sono venuti morbissimi e buonissimi.
    Noemi

  38. antonella 10 novembre, 2014 - 00:49 Rispondi

    Ciao Simona ieri ho provato gli gnocchi di zucca. Non li avevo mai fatti prima….. Ho usato la zucca dalla buccia (durissima) verde scuro e l’ho cotta in forno come descritto. La polpa è venuta piuttosto asciutta (forse l’ho cotta troppo?) praticamente pressandole con lo schiacciapatate non è uscita nemmeno una goccia d’acqua e ho evitato anche di ripassare la zucca sul fuoco perché l’impasto era davvero asciutto. In ogni caso……. ottimo risultato!! Sono buonissimiiiii!! Li ho conditi, come consigliato da te, solo con burro e parmigiano proprio per assaporare meglio il sapore degli gnocchi! Buoni….. davvero buoni! grazie;)

    • 10 novembre, 2014 - 04:09 Rispondi

      Ciao Antonella buongiorno:* la zucca a buccia verde è sicuramente più compatta di quella arancione e se non è uscita acqua meglio cosi :D capita raramente, ma è una fortuna insomma trovare una zucca bella asciutta (in particolare per questo tipo di preparazione) è possibile inoltre che qualche minuto in più di forno ti abbia evitato i passaggi successivi! Sono felice che ti siano piaciuti e che appunto gli gnocchi di zucca siano stati un successo… Grazie a te per questo messaggio e un caro saluto:*

  39. Nico 17 novembre, 2014 - 18:52 Rispondi

    X non schiacciare troppo i gnocchi metti l’impasto in un sacco a posh e tuffali direttamente in pentola con l’acqua che bolle risultato garantito

    • 18 novembre, 2014 - 11:21 Rispondi

      Ciao Nico:) in realtà ho sperimentato di realizzare gli gnocchi di zucca tra 2 cucchiaini e poi ripassarli nella farina, in modo da non dover perdere tempo in fase di cottura, garantendomi che gnocchi di zucca fossero cotti tutti nello stesso momento… Però anche il metodo sac à poche che indica è molto buono :) grazie del messaggio e a presto:*

    • 29 novembre, 2014 - 03:28 Rispondi

      Grazie a te Cla:* sono felice che ti siano piaciuti! visto che buoni che morbidi questi gnocchi di zucca? da quando li ho sperimentati preparo solo questi… :) un abbraccio grande

  40. lilli 24 gennaio, 2015 - 22:37 Rispondi

    Appena sperimentati, ricetta perfetta finalmente: chiara, precisa , semplice nelle spiegazioni e senza brutte sorprese.li ho gratinati al forno con burro , parmigiano, speck a cubetti e appena fuori dal forno foglioline di rucola. Ottimi grazie infinite

    • 25 gennaio, 2015 - 06:08 Rispondi

      Ciao Lilli benvenuta:* sono felice che i consigli per realizzare gli gnocchi di zucca siano stati utili e che tutto sia stato un successo:) ottimo anche il condimento che hai scelto :) brava!
      Grazie mille per i complimenti e per questo messaggio:* un saluto a presto:*

  41. Anita 10 febbraio, 2015 - 20:03 Rispondi

    Io, neofita della cucina, mi sono imbattuta per caso in questo blog e mi sono lanciata a provare questa ricetta perché chiara e ben spiegata. Gli gnocchi sono venuti buonissimi!! Che soddisfazione!! Sei diventata ufficialmente la mia prof di cucina!!

    • 10 febbraio, 2015 - 20:27 Rispondi

      Ciao Anita bentrovata:* sono felicissima che gli gnocchi di zucca siano stati un successo… visto che buoni? e sono felice anche che i consigli passo passo siano stati utili per la realizzazione:* grazie mille per questo messaggio e a presto:**

  42. Roberto 2 aprile, 2015 - 20:53 Rispondi

    Li ho provati stasera, seguendo la ricetta alla lettera, dopo aver ‘litigato’ per anni con i gnocchi di zucca. Li ho conditi con burro, salvia e rosmarino tagliati finissimi, con aggiunta di creme fraiche, cotti a fuoco dolcissimo e aggiungendo alla fine il restante uovo diluito con poco latte, vino bianco e un cucchiaio di parmigiano e finita la cottura come per uno zabaione salato.
    Veramente ottimi, grazie e complimenti.

  43. Giulia 27 settembre, 2015 - 13:38 Rispondi

    Ciao Simona,grazie alla tua ricetta (era la prima volta che facevo gli gnocchi di zucca) il piatto e’ venuto perfetto! Grazie mille per tutti i consigli. Con la sacca a poche ho fatto in un batter d’occhio… solo una cosa… Io ho seguito le tue dosi… ma mi son venute 2 porzioni scarse…(ahimè eravamo in 3) come è possibile?

  44. 6 ottobre, 2015 - 10:50 Rispondi

    Ciao Giulia benvenuta! sono felicissima che gli gnocchi di zucca siano risultati perfetti! Circa le porzioni, può capitare che a seconda del tipo di zucca utilizzata, si ottenga meno prodotto… nel senso che è possibile per ricavare una purea asciutta tu abbia ristretto molto il contenuto! la prossima volta raddoppia le dosi, oppure utilizza una zucca a buccia verde che è meno acquosa ;)

  45. ivana colombi 6 agosto, 2016 - 09:25 Rispondi

    Ciao Simona e complimenti!!!!! Posso sostituire la farina di grano con quella di riso (per motivi di salute e non altro)??

  46. Simone 7 novembre, 2016 - 01:03 Rispondi

    Mi piace un sacco la ricetta, ti vorrei chiedere se invece dei cucchiai volessi usare un sac a poche con il beccuccio rigato così usciranno gnocchi rigati che tengono meglio il sugo?