Ricette con foto passo passo

Torta Angelica: la Ricetta originale passo passo!

Torta Angelica - Ricetta Torta Angelica

La Torta Angelica è una treccia dolce di pan brioche sofficissima, farcita con gocce di cioccolato, uvetta, canditi (a cui si possono aggiungere nocciole o pinoli), rifinita con una glassa di zucchero delicata! Un dolce da colazione e merenda meraviglioso! Bello da vedere e squisito da gustare! La Ricetta è quella originale delle Sorelle Simili (famose panificatrici bolognesi) che ho trovato nel loro libro pane e roba dolce. Una preparazione che mi ha sempre affascinato per questa stupenda forma intrecciata che assomiglia ad una ghirlanda! A differenza di quello che si può credere, la Torta angelica non è affatto difficile! L’impasto si lavora benissimo, volendo anche a mano! Senza planetaria e non ci sono particolari incordature da fare! Una volta che seguirete le mie spiegazioni passo passo sarà veramente semplice fare l’intreccio perfetto! Il risultato vi ripagherà di ogni singolo minuto di preparazione! La Torta angelica è di una bontà incredibile, profumata e di un soffice tipico delle brioche più riuscite! Perfetta non solo come dolce del mattino, anche da esibire nei giorni di festa per merende natalizie, buffet e feste, la meravigliosa figura è assolutamente garantita! negli articoli correlati trovate anche la versione rustica : l’angelica salata.

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 6 – 8 persone

Per il lievitino:

  • 135 gr di farina manitoba
  • 80 gr di acqua
  • 2 cucchiaini rasi di lievito di birra secco (10 gr di lievito di birra fresco)
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per l’impasto:

  • 400 gr di farina manitoba
  • 130 / 180 gr di latte* tiepido (guarda le note)
  • 3 tuorli grandi
  • 80 gr di zucchero
  • 120 gr di burro morbido
  • 1 cucchiaino di sale

Per la farcia:

  • 30 gr di burro fuso
  • 200 gr di gocce di cioccolato oppure un mix di uvetta e buccia d’arancia candita

Per la glassa di zucchero:

  • 1 albume
  • 150 gr di zucchero a velo

Note e varianti : il quantitativo di latte cambia a seconda della farina che utilizzate, se utilizzate come me la manitoba di Le farine magiche Lo Conte dal momento che si tratta di una farina con una percentuale elevata di assorbimento liquidi, saranno necessari 180 gr altrimenti, se utilizzate la classica manitoba del supermercato vanno bene 130 gr. Per la farcia potete variare a seconda dei gusti. Io ho scelto solo gocce, ma ho provato più volte con uvetta e arancia candita è veramente buonissima! potete anche alternare mandorle tritate e pinoli.

Procedimento

Come fare la Torta Angelica

Preparate un lievitino sciogliendo il lievito in acqua se usate il fresco, altrimenti unite il secco alla farina. Impastate bene tutti gli ingredienti. Otterrete un panetto piuttosto solido.

Fate un taglio a croce, coprite con una pellicola e ponete a lievitare a 28° per 1 ora e mezza circa (forno spento accesso da poco)

preparare il lievitino - Ricetta Torta Angelica

al termine del tempo indicato il lievitino dev’essere triplicato di volume.

lievitino raddoppiato - Ricetta Torta Angelica

Nel frattempo che il lievitino riposa, voi potete fare l’impasto.

Mescolate latte e uova con la forchetta. Aggiungete in planetaria o anche su una spianatoia, la farina con lo zucchero, aggiungete il mix di uova e latte, Fate fare qualche giro di planetaria, oppure impastate a mano fino ad ottenere un impasto che si stacca della pareti. A poco a poco unite il burro, aggiungete il secondo pezzo , solo quando il primo è ben assorbito.

Infine aggiungete il sale. Dovrete ottenere un panetto liscio che si stacca dalle pareti della planetaria o del tavolo.

Aggiungete quindi il lievitino a pezzi:

Preparare l'impasto - Ricetta Torta Angelica

Aiutatevi con la planetaria, se l’avete, altrimenti fate a mano! Dovrete ottenere un impasto liscio. Pirlatelo bene su una spianatoia. Ponetelo poi a lievitare.

formare una palla - Ricetta Torta Angelica

Lasciate lievitare per 3 h circa a 28° .  Fin quando l’impasto non triplica di volume.

Impasto lievitato - Ricetta Torta Angelica

Stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello

stendere l'impasto - Ricetta Torta Angelica

Stendete accuratamente ad uno spessore molto sottile circa 3 mm, formando un rettangolo.

Pennellate la superficie accuratamente con burro fuso tiepido e aggiungete subito gocce di cioccolato e o uvetta se volete, quando il burro è ancora morbido, in modo che la farcitura si attacchi all’impasto! Arrotolate stretto partendo dal lato:

farcire con gocce di cioccolato , uvetta - Ricetta Torta Angelica

Come dare la forma a treccia intrecciata alla Torta Angelica :

Niente di più semplice! Una volta arrotolato l’impasto, vi trovate un salsicciotto (foto 1)

Con un coltello a lama grande tagliate a metà il salsicciotto. Taglio netto e deciso senza tentennare, in modo da ricavare 2 metà (foto 2)

Come fare l'intreccio della torta angelica 1 - Ricetta Torta Angelica

A questo punto staccate le due metà e intrecciatele semplicemente una sull’altra! Avendo cura di sigillare i due lembi:

Come fare l'intreccio della torta angelica 2 - Ricetta Torta Angelica

A questo punto sollevate la treccia e diponetela a forma di cerchio in una teglia precedentemente foderata di carta da forno. Intrecciate l’uno sull’altro i lembi finali, facendo capitare sotto il pezzetto in più .

Dare la forma alla torta angelica - Ricetta Torta Angelica

Visto che facile?

Lasciate lievitare la torta a 28° per circa 1 oretta (forno spento acceso da poco) fino a quando avrà raddoppiato il suo volume!

Torta Angelica lievitata - Ricetta Torta Angelica

Cuocete l’Angelica in forno ben caldo a 180° per 35 – 40 minuti, nella parte media del forno.

Sfornate e lasciate intiepidire. Nel frattempo preparate la glassa mescolando albume e zucchero a velo.

Glassate la Torta Angelica solo quando è fresca, dopo almeno 15 minuti.

Ecco la Torta Angelica soffice e golosa!

Torta Angelica - Ricetta Torta Angelica

Fette morbidissime di Torta Angelica

Ricetta Torta Angelica (fette)

Consigli utili:

– Potete conservare la Torta Angelica per 3 – 4 giorni, importante che sia ben sigillata in una pellicola per alimenti! in modo che non perda fragranza! Il mio consiglio è di sigillarla subito appena si è raffreddata e appena le gocce di cioccolato si sono solidificate 20 minuti circa dopo la cottura!

– In previsione di regali natalizi, farà la sua meravigliosa figura! impacchettata con un nastro! (preparatela il giorno prima di regalarla)

 

Amate Brioche e dolci soffici? provate anche

Danubio dolce (brioche golosa con ripieno di nutella)

Pangoccioli (i famosissimi con gocce di cioccolato, come quelli comprati del famoso Mulino!)


5 per 2 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
37 Commenti
  1. Tina

    Sicuramente buonissima
    Ma volevo chiederti se volessi prepararla la sera da infornare la mattina dovrei mettere la stessa quantità di lievito?

    1. Simona Mirto

      Ciao Tina! guarda, la sera prima puoi preparare il primo impasto, perchè la treccia richiede solo 1 ora di lievitazione aggiuntiva se resta tutta la notte perde forma. Quindi, se vuoi preparare l’impasto la sera prima puoi aggiungere solo 1 cucchiaino di lievito. Lasci a lievitare a mezza notte, poi alle 6 trovi l’impasto pronto per fare l’angelica. 10 minuti per farla poi la fai lievitare la treccia e per le 8 la colazione è pronta :)

  2. mariuccia rollo

    Stupenda, perfetta:voglio chiederti: c’è il pericolo che l’uvetta superficiale esposta alla cottura si bruciacchi? Temo questo.Mi sbaglio?

    1. Simona Mirto

      Ciao Mari! no no assolutamente, non succede nemmeno con le gocce di cioccolato. l’importante è, come indicato nel procedimento, che la torta angelica la cuoci nella parte media, quindi non a contatto con la parte alta! Nel caso vedessi si colora troppo, puoi aggiungere un foglio di alluminio sulla superficie, ma non è quasi mai necessario! Fammi sapere :*

  3. Grissino

    Non proprio una cosa veloce con 3 lievitazioni e la cottura. Sì può solo fare nel weekend se uno lavora…

    1. Simona Mirto

      Ciao! Beh si, non è velocissima, ma non è difficile! mentre il lievitino cresce, puoi fare l’impasto :)

  4. Paola

    Buongiorno, non è tanto complicato..prima o poi lo proverò..sei bravissima! Buona giornata

    1. Simona Mirto

      Ciao Paola! si assolutamente! non è affatto complicata! segui i passo passo e vedrai che risulterà perfetta!

  5. lucia

    stragolosa ma posso usare la farina 00?

    1. Simona Mirto

      Ciao Lucia! sarebbe meglio la 0 se proprio non vuoi utilizzare la manitoba! così viene una torta angelica bella soffice :)

      1. lucia

        Grazie ora sto provando con la 00 (quella che avevo in casa purtroppo) ma solo ora mi sono accorta che mi manca anche il burro……mi sa che dovrò fare con metà olio di semi….chissà che pasticcio verrà fuori….mi dispiace ma ho anche già iniziato ad impastare…sob!!!

        1. Simona Mirto

          Lucia no preoccuparti per l’olio! puoi farla anche così! ripetta i tempi di lievitazione e i passo passo vedrai ;)

  6. Federica

    Ciao Simona,
    complimenti per questa ennesima meraviglia, adoro il modo in cui spieghi le ricette, tutto

  7. Federica

    Ciao Simona,complimenti per questa ennesima meraviglia, adoro il modo in cui spieghi le ricette, sempre chiarissimo!Volevo chiederti una cosa,ho provato una sola volta a fare questo dolce e la difficoltà che ho avuto è che le gocce di cioccolato cadevano dall’impasto perché una volta tagliato in 2 le pieghe si aprivano,perdendo anche la forma… Come posso ovviare a questo problema? Voglio assolutamente rifare questo dolce buonissimo, ovviamente stavolta con la tua ricetta ;-) Grazie e buona giornata

    1. Simona Mirto

      Ciao Federica! allora il problema è stato che le gocce non si erano attaccate alla base di pasta. Per ovviare al problema devi spalmare il burro fuso tiepido (come ho appunto scritto nella ricetta) e subito aggiungere le gocce, in modo che si attacchino! se aggiungi le gocce quando la spalmata di burro si è raffreddata, stai certa che sia le gocce che la farcitura cadranno tutte! poi naturalmente può succedere che qualche goccia cada, è normale! tu nel ricreare la forma la riaggiungi :)

      1. Giada

        miticaaaa grazie per la spiegazione!!!!!

  8. antonella

    bravissima anche con il dosaggio degli ingredienti .una volta feci un plumcake con 120 gr.di olio di semi sono stata male con l’intestino tutta la notte vatti a fidà delle ricette.

  9. Giada

    Ciao Simona! grazie per questa ricetta! sei la migliore! con i tuoi consigli non si sbaglia mai!!! anche a me è successo quello che scrive Federica più sopra!! adesso ho capito !!! ma nessuno la spiega questa cosa che si deve mettere “la farcitura” con il burro fuso!! aspetto la tua ricetta di panettone ti pregooooo se la pubblichi tu allora lo farò anche io!

    5
  10. Federica

    Grazie mille Simona!!!Ora sono sicura che verrà bene,con i tuoi consigli e la tua ricetta non posso sbagliare!Buon fine settimana :-)

  11. lucia

    “Mescolate latte e uova con la forchetta. Aggiungete in planetaria o anche su una spianatoia, la farina con lo zucchero, aggiungete il mix di uova e latte” aiuto simona sarò rimbambita ma nelle dosi non trovo lo zucchero per l’impasto

  12. Raffaella

    Ciao Simona, complimenti sei bravissima e grazie per le tante ricette facili e gustose. Visto che è da poco che ho acquistato una planetaria per fare questi impasti tipo pane e brioche e non sono ancora molto pratica mi potresti dire che velocita bisogna impostare per questo impasto? Grazie

    1. Simona Mirto

      Ciao! Guarda, non c’e una velocità uguale per tutti gli impasti… in questo caso mantieniti tra 3 e 4.

  13. PAOLA

    Ciao Simona, le tue ricetta suguite passo passo sono una garanzia di successo. Sicuramente faro’ questo dolce,pero’ vorrei usare il lievito madre. Mi puoi consigliare al meglio? Un saluto. Paola

    1. Simona Mirto

      Ciao Paola! Con il lievito madre i tempi si allungano un po’! Ti consiglio di utilizzarne 80 – 100!gr per preparare la tua Torta Angelica :)

  14. GRAZIELLA

    Ciao Simona, ti seguo da tempo, meriti tutti i miei complimenti, le tue ricette sono fantastiche, ottime le spiegazioni ma per questa Angelica … negli ingredienti dell’impasto non c’ Elencato lo zucchero poi nella procedura dici di mettere la farina con lo zucchero … Ne ho aggiunto un po’ a mia discrezione. Complimenti ancora

    1. lucia

      Scusa visto che ho lo stesso problema tu quanto ne hai messo? io pensavo 250 Gr. …che dici?

      1. Simona Mirto

        Ragazze c’è stato un problema di memoria … l’articolo non si era aggiornato con il quantitativo di zucchero! Abbiamo Risolto!!

  15. lucia

    Grazie simona vedo ora l’aggiunta di zucchero. …proseguo e nel frattempo ho comprato anche il burro Baci

  16. GRAZIELLA

    Grazie grazie grazie

  17. giuliana

    Che spettacolo, davvero perfetta!

  18. Cinzia

    Non c’è dubbio! Da quando mi cimento in cucina con le tue ricette tutto è diventato più facile e mi da tanta soddisfazione! Complimenti sia per le ricette che per il modo gradevole che hai di commentarle e dare consigli. Ho messo il tuo sito sui preferiti…La torta Angelica è dentro il mio forno ma già fin d’ora si vede la magnifica riuscita!! Ciao Simona!!

    5
    1. Simona Mirto

      Grazie mille cara! felicissima :*

  19. Giuliana

    Davvero bella! Ho solo un problema, ovvero dovrei renderla gluten-free; come posso sostituire la manitoba mantenendo l’effetto soffice finale?

    1. Simona Mirto

      Ciao Giuliana! Purtroppo non ci sono grandi sostituzioni che puoi fare. Utilizza la tua farina, usa 130 gr di latte e fai gonfiare bene i tempi di lievitazione;)

  20. Ileana

    Ho provato ma il lievitino è lievitato poco e quindi di conseguenza la tirts6ha perso la sofficità. Ho seguito la ricetta ma non capisci l’errore che ho fatto

    1. Simona Mirto

      Ciao Ileana! Guarda questa Torta angelica l’hanno fatta e rifatta… credo sia stato un problema di lievito.. Se il lievitino non ha lievitato non dovevi proprio iniziare la preparazione, perchè significa che il lievito non funziona. A volte (molto spesso anche a me, sopratutto con il lievito fresco) capita che il lievito non funziona. Riprova seguendo i passaggi e lascia lievitare il lievitino per 1 h e mezza a 28° Fammi sapere :**

  21. teresa

    Ciao Simona, l’ho provata e…ricetta riuscitissima! Ti chiedo un consiglio: dopo aver arrotolato l’impasto è possibile farlo raffreddare un poco in frigo per poi tagliarlo e intrecciarlo, oppure la lievitazione successiva ne risentirà?
    Te lo chiedo perché al primo tentativo ho spalmato l’impasto con della cioccolata spalmabile e all’intreccio le pieghe si sono aperte pasticciando tutto l’impasto che poi si è scurito in cottura.
    Grazie!

    5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.