Brutti ma buoni: la Ricetta originale passo passo (facilissima!)

I Brutti ma buoni (Brutti e buoni) sono dei golosi biscotti alle nocciole e albumi tipici del Nord Italia, in particolare del Piemonte; che prendono il loro nome dall’aspetto “irregolare” , grezzo e dunque brutto, ma assolutamente delizioso al palato! Dalla consistenza leggerissima e friabile; croccanti fuori, leggermente morbidi dentro, si sciolgono letteralmente in bocca come delle meringhe dove a tratti si incontra la granella di nocciole!

Brutti ma buoni- Ricetta Brutti ma buoni

Come ogni ricetta tradizionale ne esistono diverse versioni a seconda della regione italiana in cui vengono realizzati;  come ad esempio i Bruttiboni di Prato, conosciuti anche come i mandorlati di San Clemente, che si assomigliano nell’aspetto, ma vengono preparati con le mandorle. Quella che vi regalo oggi è la Ricetta originale dei Biscotti Brutti ma buoni, originari di Borgomanero in provincia di Novara, amatissimi in tutta Italia; tratta dal mio manuale di pasticceria regionale.Si tratta di una preparazione facilissima e veloce ; bastano pochi minuti per realizzare una meringa di albumi e zucchero poi aggiungere le nocciole ridotte in granella; formare i brutti ma buoni con 1 cucchiaio e infine cuocere in forno! Seguite tutti i consigli passo passo e preparerete in casa dei Brutti ma buoni favolosi! Non buoni ma buonissimi!! friabili al morso, squisiti! proprio come quelli comprati in pasticceria!Ottimi per merenda oppure da servire all’ora dei Tè, i Brutti ma buoni sono dei dolcetti perfetti da offrite e regalare a Natale ! Proprio come i Cantucci e Pan di zenzero  si conservano tantissimo tempo!

Ricetta Brutti ma buoni

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per circa 25 biscotti
Procedimento

Come fare i Brutti ma buoni

Prima di tutto montate perfettamente gli albumi a neve fermissima per almeno 5 minuti, dovrete ottenere una spuma bianca e densa. Aggiungete lo zucchero e la vaniglia, continuate a montare fino ad ottenere una meringa fermissima e lucida, ci vorranno 2 – 3 minuti.

a parte tritate le nocciole in una granella nè troppo fine, nè troppo grossa:

preparare la meringa - Ricetta Brutti ma buoni

Unite le nocciole alla meringa amalgamando con una spatola dal basso verso l’altro per non smontare il composto. L’impasto dei brutti ma buoni dev’essere denso e molto spumoso:

unire la granella di nocciole - Brutti ma buoni- Ricetta Brutti ma buoni

Accendete il forno a 140°

Disponete una carta da forno in una teglia e formate i biscotti.

Prelevate 1 cucchiaio di impasto e lasciate scivolare il mucchietto in teglia:

formare i biscotti brutti ma buoni con un cucchiaio

Cuocete a 140° per circa 15 minuti nella parte medio alta del forno, quando si sarà formata la tipica crosticina spaccata e i biscotti hanno iniziato a prendere colore, abbassate a 110° e continuate la cottura per ancora 25 – 30 minuti, finchè non si asciughino all’interno!

Lasciate raffreddare fuori dalla teglia

Ecco pronti i Brutti ma buoni!

Brutti ma buoni- Ricetta Brutti ma buoni-

Si conservano alla perfezione 2 mesi chiusi in scatole di latta! In previsione dei regalini di natale, potete confezionare voi stessi una scatola per biscotti fai da te!


5 per 3 voti
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
8 Commenti
  1. Donag

    Domanda: bustina di vaniglia..cioè?

    1. Simona Mirto

      la classica bustina di vanillina oppure vaniglia in polvere professionale! al massimo i semi di una bacca; non consiglio l’estratto, perché liquefa l’impasto :)

  2. Samantha

    Questi sono anche bellissimi hahahaha! Grazie Let la ricetta! Li proverò presto!

    5
  3. CRISTINA

    Scusami Simo spesso ho letto che l’impasto di questi dolcetti andrebbe prima leggermente cotto in un pentolino e poi fatti i biscotti e passati in forno…. Non è necessario?
    Grazie
    Cristina

    1. Simona Mirto

      No Cristina! quelli sono i bruttiboni di Prato che necessitano della doppia cottura! Gli originali piemontesi si fanno proprio in questo modo :)

      1. Serena

        Buonissimi !!! Li ho appena fatti!!

        5
  4. Mariarosa

    Grazie, sono fantastici e sono i miei preferiti!! Naturalmente saprai che sono l’ideale per chi ha il colesterolo alto!

    5
  5. Enrica

    Forno statico o ventilato? Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.