Pastierine napoletane: la versione mini, facilissima, del dolce di Pasqua!

Le Pastierine napoletane sono dei golosi dolcetti pasquali, la versione mini dal dolce classico. Piccole crostatine al gusto pastiera, realizzate come tradizione napoletana con un guscio di pasta frolla morbida che racchiude un ripieno cremoso di crema di ricotta e grano! Irresistibili mignon perfetti per la Tavola di Pasqua da servire e regalare.

Pastierine napoletane

Ormai conoscete tutti il mio amore per le versioni mignon! Dopo il successo dei piccoli Casatielli ecco che arrivano anche le piccole pastierine. Complice una Pasqua diversa dal solito, dove a festeggiare saremo in pochi, ognuno a casa propria e la regola principale è non sprecare ingredienti!  Ho pensato a questa variante mini, perfetta per pochissime persone, anche una o due! ma dalla bontà formato maxi!Il procedimento è identico alla ricetta classica di zio Michele! Una preparazione fatta, rifatta e amatissima da chiunque, tanto che ha fatto il giro del mondo, arrivando anche a Tokyo e New York! In questo caso basta semplicemente utilizzare degli stampi da crostatine oppure da muffin e via in forno!Il risultato sono delle Pastierine napoletane meravigliose, dal guscio friabile, un interno profumatissimo e cremoso delizioso!Ottime da presentare in tavola al posto della classica e quando sarà tempo di incontrarsi, perfette da regalare agli amici e parenti! Provatele e realizzatele nel formato che preferite!

Ricetta pastierine napoletane

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per per 6 – 8 crostatine da 10 cm oppure 6 stampini da muffin

Per la frolla (da utilizzarne circa la metà, il resto da congelare)

  • 330 gr di farina + 6 -7 gr per la spianatoia
  • 165 gr di burro morbido a temperatura ambiente
  • 130 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 2 tuorli piccoli
  • la punta di 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino raso di aroma di fiori d’arancio se utilizzate quello diluito; 2 gocce se state usando quello concentrato
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale

Per crema di ricotta:

  • 115 gr di ricotta di pecora perfettamente sgocciolata
  • 100 gr di zucchero
  • 1 uovo intero medio
  • 1 tuorlo piccolo
  • 1/4 di cucchiaino di cannella
  • 2 cucchiai rasi di aroma di fiori d’arancio se utilizzate quello diluito; 1 cucchiaino raso se state usando quello concentrato
  • 25 gr di canditi misti

Per crema di grano:

  • 115 gr di grano cotto per pastiere
  • 65 gr di latte intero fresco
  • buccia intera di 1/2 arancia piccola
  • buccia intera di 1/2  limone piccolo
  • 10 gr di burro
Procedimento

Come fare le Pastierine napoletane

Prima di tutto preparate le basi: frolla e creme, seguendo il procedimento in: PASTIERA NAPOLETANA

Gli ingredienti sono gli stessi! cambiano solo le quantità! Seguite perfettamente tutti i consigli di cottura e riposo.

Quando avrete le basi pronte potete procedete all’assemblamento!

Sia che state usando gli stampi dei muffin che quelli delle crostatine, imburrate e infarinateli bene oppure utilizzate il classico spray staccante.

Poi stendete la frolla ad uno spessore di 5 mm e foderate gli stampini, facendo aderire ai bordi. Tagliate via quelli in eccesso e bucherellate con i rebbi di una forchetta:

come fare le pastierine napoletane

Conservate in frigo gli sfridi di impasto avanzato.

Infine riempite le pastierine con il ripieno, lasciando 1/2 cm di bordo.

Stendete il resto dell’impasto ad uno spessore di 3 mm ricavate delle strisce spesse di 1 cm circa o poco più e aggiungete sopra 2 strisce su ogni base:

Inserite altre due sopra a losanghe:

Decorare con le strisce - Pastierine napoletane

Sigillate bene e lasciate riposare in frigo per almeno 1 h!

Cuocete in forno statico già caldo nella parte medio bassa a 150° per circa 30 minuti – 40 minuti dipende dalla grandezza.

Dopo 20 – 25 minuti circa aprite, e’ possibile che le pastierine si siano gonfiate, niente paura, aprite leggermente il forno e  richiudete.

Controllate il colore, doveranno risultare essere caramellate – ambrate,  se sono troppo pallide, trasferite al piano alto , cuocete a 180° per ancora 5 minuti!

Fate la prova stecchino, l’interno deve risultare asciutto.

Spegnete il forno e lasciate riposare nel forno spento aperto solo con un cucchiaio di legno per circa 30 minuti

Sfornate e lasciate raffreddare dentro agli stampini!

Non toccate la pastiera per almeno 1 giorno! in modo che gli aromi possano assestarsi!

Ecco pronte le Pastierine napoletane!

Pastierine napoletane-

Potete conservare a temperatura ambiente in luogo fresco e asciutto per 5 giorni! non mettetele in frigo!

0 per 0 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
5 Commenti
  1. Marianna

    Ho fatto la pastiera ricetta di zio michele! e queste minipastiere….in più la colomba in ultima lievitazione…ho scoperto da pochissimo questo sito…blog…e mi complimento davvero per le ricette….tutto spiegato alla perfezione e davvero ottimi consigli …grazie…ormai quello che faccio lo cerco solo qui…buona Pasqua…marianna

  2. Angela

    Bellissime!! Buona Pasqua!! Domanda… Perché la pastiera non si mette in frigo?

    1. sara

      è una crostata al grano…ma NON CHIAMATELA PASTIERA

  3. Roberta

    Io ho seguito la tua ricetta della pastiera napoletana e ti devo ringraziare perchè mi hai aiutato passo passo a fare la mia prima pastiera è venuta davvero” perfetta” buonissima un capolavoro e ora mi fido così tanto di te che quando cerco una ricetta la cerco solo sul tuo sito sei una garanzia . Ho fatto con la rimanente pasta frolla una crostata alla nutella l ‘ho cotta nel forno seguendo i tuoi consigli è uscita davvero una crostata dall’ aspetto delle crostatine comprate sp supermercato ma dal sapore decisamente migliore grazie mille davvero.Ho fatto la pasta fresca e anche quella buonissima .Ora tocca alla pizza ho già letto la ricetta del tuo impasto, devo provarlo assolutamente ,la rotonda con la cottura su piastra e poi in forno ma anche quelle pizzettine…che carine !!!grazieee

    5
  4. sara

    sarà buona ma NON CHIAMATELA PASTIERA :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.