Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Torta Camilla: la Torta di Carote e Mandorle perfetta!

Torta Camilla - Torta di carote e mandorle

La Torta Carmilla è un dolce semplice e genuino, una Torta di carote e mandole a base di carote fresche ridotte in crema, senza burro e con l'aggiunta di farina di mandorle e succo d'arancia... Una torta buonissima, di cui sono innamorata da quando ero bambina.. Da anni infatti sono alla ricerca della Torta di Carote perfetta, la "Torta Camilla" quella che per gusto e consistenza si avvicina alle Camille, le famose merendine a base di carote che hanno accompagnato l'infanzia di molti. Dopo aver sperimentato varie ricette senza ottenere il risultato sperato, ho adattato la ricetta delle meravigliose Camille della mia amica Assunta, per realizzare questa Torta. Il risultato è stato un successo al primo assaggio: una Torta Camilla di Carote e Mandorle morbida e umida che si sbriciola al morso  e non risulta troppo secca al palato, dove gli ingredienti sono miscelati perfettamente insieme e il gusto è delicato, non troppo invasivo, in una sola parola: buonissima... Squisita già al naturale, semplicemente spolverata di zucchero a velo, ho deciso di arricchirla con una irresistibile crema al mascarpone, che si è sposata meravigliosamente con il dolce, regalando alla Torta di Carote e Mandorle, cremosità e freschezza ma sopratutto ha trasformato questo dolce tipico da colazione e merenda, in una Torta elegante e chic da portare in tavola anche per i giorni di festa, party, compleanni e perchè no, da presentare nei giorni di Pasqua, perfetta per chi non ha voglia di cimentarsi con i grandi lievitati pasqualiFarà la sua meravigliosa figura sulla tavola di primavera!

loading...
TEMPI DI PREPARAZIONE
Preparazione Cottura Totale
Ingredienti
Quantità per uno stampo da 22 - 24 cm

Per la base di carote e mandorle:

  • 250 gr di carote
  • 200 gr di farina '00
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 100 gr di succo d'arancia
  • 200 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 80 gr di olio di semi di girasole
  • 3 uova piccole
  • buccia grattugiata di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la crema al mascarpone:

  • 250 gr di mascarpone
  • 90 gr di zucchero a velo
  • 200 gr di panna da montare
Procedimento:

Come fare la Torta Camilla

Lavate le carote, pesatele, pelatele e grattugiatele finemente.

Inseritele in un mixer e aggiungete l'olio e il succo dell'arancia:

Carote grattugiate - Ricetta Torta di Carote e mandorle

Azionate il mixer e fate girare ad alta velocità per qualche secondo, ripetete l'operazione 3 - 4 volte fino ad ottenere una crema di carote densa, vellutata e priva di pezzetti:

Crema di Carote - Ricetta Torta di Carote e mandorle

In una ciotola a parte montate le uova con lo zucchero e la buccia d'arancia per almeno 1' , aggiungete la farina di mandorle:

Aggiungere la farina di mandorle - Ricetta Torta Camilla

amalgamate bene con una frusta a velocità media, aggiungete il sale e la crema di carote:

Aggiungere le carote - Ricetta Torta Camilla - Torta di Carote e mandorle

frullate delicatamente a velocità medio - bassa fino ad ottenere un composto liscio e uniforme, aggiungete quindi la farina precedentemente setacciata con il lievito, amalgamate a velocità bassa e versate l'impasto della vostra Torta di Carote in uno stampo apribile precedentemente imburrato e infarinato:

Versare l'impasto nella teglia - Ricetta Torta Camilla

Cuocete  in forno preriscaldato a 180 ° per circa  30' fino a doratura.

Non aprite il forno fino a quando la torta non si è dorata in superficie e ricordate sempre che minuto in più o meno di cottura può dipendere dal tipo di forno. Infine fate sempre la prova stecchino.

Sfornate, sformate e lasciate raffreddare completamente su una gratella per almeno 3 - 4  h prima di gustare.

A questo punto potete decidere se gustare la Torta di Carote e Mandorle al naturale, servita con una spolverata di zucchero a velo, oppure farcirla con la Crema al mascarpone.

Per quanto buona anche al naturale, la farcitura rende la Torta di Carote golosissima, regalandole una nota di cremosità molto piacevole al palato.

In un pentolino a bordi alti oppure in una planetaria, montate il mascarpone con lo zucchero per pochi secondi, il tempo di amalgamare il tutto. Aggiungete la panna (precedentemente montata) con una spatola, mescolando dal basso verso l'alto, fino ad ottenere un composto cremoso e vellutato.

A questo punto potete farcire la Torta.

Se non avete voglia di utilizzare la sac à poche potete semplicemente aggiungere la torta in superficie a spatolate.

Se volete l'effetto decorato che vedete in foto, servitevi di una sac à poche e un beccuccio liscio e largo (il mio è Wilton 1A)

inserite la crema nella nella sac à poche e realizzate dei ciuffi della stessa dimensione, uno accanto all'altro.

completate il primo giro, lungo il bordo della torta, successivamente create un altro giro all'interno e proseguite in questo modo fino ad arrivare il centro della torta , dove saranno necessari solo 3 ciuffi per concludere la decorazione.

La Vostra squisita Torta Camilla di Carote e Mandorle è pronta per essere gustata!

Torta di Carote e Mandorle (Torta Camilla) - Ricetta Torta Camilla

La Torta Camilla, così farcita, si conserva in frigo per 4 - 5 giorni (ammesso che duri tutto questo tempo!)

Nel caso in cui abbiate deciso di servirla al naturale, potete conservarla a temperatura ambiente in un porta torte con coperchio.


Ricetta e fotografie di

Print Friendly, PDF & Email
4.5 per 2 voti

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

60 commenti

  1. SimoCuriosa 6 marzo, 2015 - 14:04 Rispondi

    nuuuu ti sbagli la ricetta della torta di carote perfetta…ce l’ho io! ahaha dai scherzo, ma sarà un mese che la devo postare e ho sempre qualcosa che passa avanti…carnevale san valentino…
    ma tu dai sempre un tocco in più Simo… è bellissima ! troppo simpatica con quelle carotine…
    io provo la tua…tu proverai la mia?? ;)
    approffitto anche per invitarti a prendere una fettina virtuale della mia torta per la festa della donna che stasera metto sul blog…
    te la lascio da parte :*
    buon fine settimana

    • 6 marzo, 2015 - 14:15 Rispondi

      ahahha Simo mi hai fatto morire dal ridere:D certo che verrò a prendere una fettina di torta stasera! e appena la pubblicherai, proverò anche la tua torta di Carote, questa è la ricetta di Assunta… avevo visto le sue camille tempo fa ed erano in lista da tempo… il fine settimana scorso mi sono decisa e le ho trasformate in una torta… ed è stato un successo:) ti mando un abbraccio grandissimo:* e grazie per esserci sempre:**

  2. raffaella 6 marzo, 2015 - 14:13 Rispondi

    anch’io me la ricordo da quando ero bambina! ho ancora la ricetta su un foglietto :-) però certo non facevo queste carinissime decorazioni!
    bravissima
    un abbraccio
    raffaella

  3. Ornella 6 marzo, 2015 - 14:22 Rispondi

    Ciao Simona! la proverò stasera!!! solo che non ho la farina di mandorle ma solo quelle intere, mi potresti dare un suggerimento per togliere la buccia….. grazie

    • 7 marzo, 2015 - 07:35 Rispondi

      Ciao Ornella:* puoi usare tranquillamente le mandorle intere e poi tritarle finemente nel mixer. Per eliminare la pelle procedi in questo modo: porta a bollore un pentolino piccolo pieno d’acqua. Immergi le mandorle, spegni e copri con un coperchio. Con uno canovaccio asciughi le mandorle e viene via anche la pelle;) dopo lasciale asciugare un pò all’aria per fare prima metti in forno a 160° per qualche 10′ – 15′, le mandorle non devono tostarsi, ma solo asciugarsi, quindi valuta tu:* tienimi aggiornata sul risultato:))

  4. Sara 6 marzo, 2015 - 15:03 Rispondi

    va be confesso..io le torte che non hanno un po di cioccolata le schifo…ma questa veramente mi ha stuzzicato..sarà il top sopra (con il mascarpone a cui non so resistere) sarà il modo con cui ce l’hai descritta..mi tenti!
    In ogni caso brava brava brava amica!
    Un abbraccio
    Sara

  5. SABRINA RABBIA 6 marzo, 2015 - 16:09 Rispondi

    CHE BUONA CHE DEVE ESSERE, DEVO ASSOLUTAMENTE PROVARLA, MA SENZA DISEGNI, NON SONO MOLTO BRAVA!!!!BACI SABRY

  6. Assunta Pecorelli 6 marzo, 2015 - 15:56 Rispondi

    Felicissima ed onorata che una mia ricetta sia finita in queste meravigliose pagine! La torta è bellissima, con le tue doti sei riuscita a trasformare una realizzazione così semplice in un dolce dall’aspetto elegante e raffinato! Sai quanta ammirazione io nutra per te, sei una donna e una foodblogger speciale, Simona Mirto! :)))))
    Grazie di cuore! :*

  7. vicaincucina 6 marzo, 2015 - 17:40 Rispondi

    Un bel inchino a questa torta meravigliosa e a te che l’hai fatta alla grande! Le carotine disegnate sono il top, davvero, mi sono divertita un mondo ad osservare le tue foto ♥
    p.s.: Grazie mille per il complimento di oggi sulla foto profilo, un abbraccio ♥

  8. Claudia Magistro 6 marzo, 2015 - 19:58 Rispondi

    no, che ti devo dire? la bellezza, la delicatezza, l’amore sono tutte contenute in questa torta che farò perché il mio sposo cerca la torta di carote perfetta da sempre.
    Grazie Simona, grazie di cuore
    Cla

  9. Ketty Valenti 6 marzo, 2015 - 20:12 Rispondi

    Cara Simona che meravigliosa visione oggi su facebook,ma che delizia! sempre il tutto contornato da estrema delicatezza,eleganza sognante,il genere che adoro in assoluto :)
    complimenti di cuore e sinceri,buon fine settimana,una lettrice un pò latitante ma sincera :P

  10. Claudia 7 marzo, 2015 - 11:17 Rispondi

    La torta di carote è un gran bel dolce secondo me, con le mandorle è la morte sua! Questo bel colore arancione stimola un certo languorino^^
    A presto cara Simo :*

  11. Michela Menta e Rosmarino 7 marzo, 2015 - 14:46 Rispondi

    Tutto quello che fai risulta bello, oltre che certamente buono. Tu sai creare in cucina…inventare. La torta fa venir l’acquolina e quelle carotine di carta per decorazione sono un incanto. I bambini ne andrebbero pazzi e mangerebbero un prodotto salutare.
    Ti stimo tantissimo amica mia.
    Ti abbraccio forte.
    :*:*:*

  12. Chiara 8 marzo, 2015 - 16:48 Rispondi

    cara Simona, questa è una vera prelibatezza per chi, come me, ama le torte di carote, quelle piccole carotine poi sono perfette, sei sempre più brava ! buona settimana, un bacione !

  13. Maddy 9 marzo, 2015 - 10:59 Rispondi

    Eccomi Simo, finalmente, come sai sono stata qualche giorno senza connessione….o meglio…senza corrente, ma appena ho visto questa torta su fb, di sfuggita, ho avuto un tuffo al cuore e me ne sono subito innamorata, vuoi per la presentazione impeccabile (davvero complimenti!!!!!) vuoi per la foto così luminosa che fa pensare alla primavera imminente, vuoi per la tua bravura incondizionata a realizzare tutto ciò. Ho provato solo una volta a fare di torta di carote, tanti anni fa, dalla ricetta di una rivista, ma adesso la voglia è tornata….senti io provo a salvarmi anche questa, anche se ne ho una fila in archivio….torta paradiso, plum cake allo yogurt, torta all’arancia….potessi farei solo le tue ricette…ma sai, si dà il caso che noi blogger a volte dobbiamo anche metterci del nostro…..peccato!!!!! ahahahah!
    e comunque sia, o prima o dopo….questa favolosa torta di carote va provata…..unce’verso!!!!
    Ti abbraccio amica mia, grazie di tutto!

  14. Barbara 9 marzo, 2015 - 18:36 Rispondi

    Ciao! A casa mia la torta di carote e’ un must! Mi accompagna da piccola. La tua versione mi piace perché le carote grattugiate vengono frullate con l’olio e così si ottiene una vellutata. Vorrei provare a farle nello stampo dei Muffin così da ottenere tipo una camille (purtroppo lo stampo con le forme e mezzo cerchio/ cupola non ne ho). Che dici , verrà bene? Oppure l’impasto e’ troppo liquido?

    • 9 marzo, 2015 - 19:37 Rispondi

      Ciao Barbara:* certo che puoi trasformare questa torta di carote nelle camille :) in principio questa torta erano camille e in primis le ho sperimentate nello stampo da muffin, anch’io non ho le semisfere:)
      Lo stampo per muffin è perfetto! Unica cosa cuoceranno in meno tempo, circa 20′, fino a quando non si dorano in superficie;)
      un bacione carissima a te e alle bimbe:**

  15. Barbara 13 marzo, 2015 - 11:55 Rispondi

    Cara Simone, come ti dicevo ieri pomeriggio ho fatto i Muffin con questo impasto! Be’ che dirti…. Buonissimo!!! Morbido, umido al punto giusto e buonissimo!!! Promosso al 100% ! La prossima volta faccio la torta con crema di mascarpone! Tres chic!

  16. Cristina 21 marzo, 2015 - 10:44 Rispondi

    Simona carissima, eccomi qui finalmente ! Nella seconda metà del 2014 sono sparita dal web. Ma leggevo sempre le @mail e così ho visto tutte le prelibatezze che hai preparato nel frattempo. Mi sono salvata le cialde/sigarette al cacao, questa ricetta ed anche la torta all’arancia…che ho già sperimentato con risultati sorprendenti ! La vedrai pubblicata nel mio blog, come già i biscotti ai fiocchi d’avena e mandorle che ho fatto e rifatto non so quante volte. Lo sai che ti ammiro per la cura, la precisione, la chiarezza espositiva, i dettagli ed i particolari che non ometti mai. Mi piace molto il tuo condurre per mano, le spiegazioni passo passo, l’attenzione a quelle che potrebbero essere le difficoltà di chi si approccia per la prima volta ad una ricetta. Sei UNICA, Simo, davvero UNICA ! Hai tutta la mia stima e, anche se ti conosco poco, il mio affetto. Un abbraccio

  17. Silvia 12 ottobre, 2015 - 20:19 Rispondi

    Ciao, amo preparare i dolci, ma ho avuto brutte sorprese con vari blog, apparentemente seri, che mi hanno resa diffidente….. Troppo spesso ricette non corrette e non corrispondenti a quelle delle foto. Forse pubblicate per il proprio ego ma con un pizzico di gelosia che porta a nascondere qualcosa….. E così ci avevo rinunciato. Ma poi capito qui e leggo i commenti e le persone non ti fanno i complimenti solo per le foto o per la proposta della ricetta, ma perché l’hanno realizzata con successo. Mi posso fidare?!? Non nascondi niente?!?
    Scherzi a parte vorrei chiederti due cose: una generica. Tutti noi amiamo i dolci del Mulino Bianco, ma ora da adulti siamo consapevoli che è bene evitarli, la loro riproduzione ci tiene lontano dai conservatori e coloranti, ma l’associazioni di quelle merendine alla poca salute mi fa, forse sbagliando, allontanare da queste versioni/imitazioni e magari mi spinge verso una torta alle carote normale o a un plumcake tradizione (ho letto anche l’altra ricetta, che ha riscosso un enorme successo!). Aiutami a capire la differenza e se serve a ritrovare fiducia.
    L’altra cosa è specifica su questa ricetta. Negli ingredienti indichi farina di mandorle. La farina di mandorle generalmente si acquista; rispetto alle mandorle tritate in casa è molto più fine anche se meni gustosa. Per questa tua ricetta cosa è più indicato per un risultato ottimale? Una farina fine o le mandorle tritate al mixer?
    Grazie mille!
    Ciao, Silvia.

    • 13 ottobre, 2015 - 14:00 Rispondi

      Ciao Silvia Benvenuta :) il mio riferimento alle Camille è un pò per far comprendere consistenza e gusto. Da piccola le adoravo, oggi consapevole di conservanti, coloranti e ingredienti sospetti che vengono utilizzati per la realizzazione di certe merendine, me ne tengo lontana… Poi sai cosa? non mi piacciono nemmeno più, quel retrogusto di “confezionato” che da bambina non sentivo molto, adesso mi disturba incredibilmente al palato. Tutto questo mi spinge a ricreare ricette, che possano richiamare quindi certe caratteriste del dolce confezionato e se la pubblico è perchè ma a mio avviso (non per peccare di immodestia) lo superano di gran lunga, almeno per i miei gusti.
      Ecco perchè: la ricetta perfetta della Torta di Carote. Perchè ha tutte quelle caratteristiche amavo nelle Camille, il sapore vivo di carote e arancia e quella consistenza umida e morbida al morso, ma ha una marcia in più, la mia profuma di buono, non ha retrogusti di confezionato, non ha conservanti e tutti gli ingredienti sono naturali.
      Alla farina di mandorle puoi sostituire le mandorle pelate polverizzate bene;) il risultato sarà lo stesso!
      Fidati, la torta è speciale e il risultato è quello che vedi nelle foto, dai passaggi alla torta finale :)
      Un caro saluto e tienimi aggiornata sul risultato :)))

  18. Dania 19 ottobre, 2015 - 12:00 Rispondi

    Ciao questa ricetta mi ispira un sacco, però vorrei provare a fare dei muffin con questo impasto…insomma dolcetti piccoli tipo Camille x intenderci! Son sicura che il mio bambino ne andrà matto, e pure io! :)

    • 19 ottobre, 2015 - 12:46 Rispondi

      Ciao Dania, certo che puoi, la torta di carote nasce proprio dalle camille, puoi preparare dei muffin in monoporzioni con lo stesso impasto, il successo è garantito. Un caro saluto e tienimi aggiornata sul risultato :**

  19. Dania 20 ottobre, 2015 - 12:04 Rispondi

    ….volevo chiedere: non avendo l’arancia, posso sostituirla al limone (sia succo che scorza) o rischio di rovinare tutto? Grazie mille :)

    • 20 ottobre, 2015 - 14:16 Rispondi

      Ciao Dania, purtroppo no, il limone è molto più aspro e acidulo come gusto, nella torta di carote perfetta, così come nelle Camille, ci vuole l’arancia ;) un caro saluto:*

  20. Valentina 17 marzo, 2016 - 15:09 Rispondi

    Sembra davvero buona e poi esteticamente è bellissima per non parlare delle carotine fatte da te e la tua bimba :D da fare assolutamente ;)

  21. Santa 17 marzo, 2016 - 20:23 Rispondi

    Complimenti,è la migliore torta di carote che abbia provato. Soprattutto rimane soffice e umida senza che si ammassi.

  22. Stefania 31 marzo, 2016 - 12:19 Rispondi

    Cara Simona! Sono mesi che ti seguo con costanza, complimenti! Una domanda: non ho a disposizione lo zucchero a velo vanigliato, ma ho in casa le fialette di aroma di vaniglia, posso usare lo zucchero a velo normale e aggiungere qualche goccia di aroma di vaniglia? Se si, quanto?

  23. ELY 18 giugno, 2016 - 07:34 Rispondi

    Buongiorno! Questa torta sembra stupenda! Me ne sono innamorata.. purtroppo però ho solo lo stampo sa 26-28 cm. Come potrei aumentare le dosi e i tempi di cottura?
    Grazie mille in anticipo

  24. 18 giugno, 2016 - 07:38 Rispondi

    Ciao ely! aggiungi 1/2 dose di tutti gli ingredienti e per i tempi di cottura allunga di circa 10 – 12 minuti la cottura in forno statico vale sempre la prova stecchino e in base al tuo forno la tempistica esatta ;) un bacione!! Fammi sapere come viene la tua torta di carote! un bacione :*

  25. Sara 20 agosto, 2016 - 15:26 Rispondi

    Buongiorno, ho preparato la torta seguendo questa ricetta ed è venuta una meraviglia. Grazie mille, proverò sicuramente qualche altra tua proposta!

  26. Daria 14 ottobre, 2016 - 18:37 Rispondi

    Ciao di nuovo!
    Dopo il successo della tua caprese, vorrei provare a fare questa torta di carote. Volevo giusto capire una cosa: va messo il succo fresco di arance o si intende quello confezionato da bere?
    Alla fine credo non cambi molto… ma forse fresco è meglio :)

  27. alessandra 16 novembre, 2016 - 14:28 Rispondi

    Ciao Simona! Sperando che riesci a rispondere entro questo pomeriggio, ti chiedo se posso non mettere il succo d’arancia né la buccia nella torta, perché vorrei far assaggiare la torta di carote al mio ragazzo, siccome non l’ha mai mangiata, ma a lui l’aroma di arancia o limone nei dolci non piace… é fattibile secondo te? Oppure il succo è essenziale per la purea di carote?

  28. manuela 15 marzo, 2017 - 12:50 Rispondi

    Ciao , volevo sapere se 250 grammi di carote sono già pulite o con la buccia, perchè scrivi di lavare pesare e pelare le carote.
    quindi pulite sono meno di 250 grammi?

    attendo risposta grazie

  29. Guille 25 marzo, 2017 - 14:18 Rispondi

    Ciao, vorrei provare questa torta ma non ho le arance, con cosa posso sostituire? Il pompelmo è troppo amaro? Grazie

Rispondi