Melanzane a beccafico, la Ricetta originale siciliana (facile e veloce)

Le Melanzane a beccafico sono un antipasto estivo perfetto anche come secondo piatto vegetariano tipico della cucina siciliana. Si tratta di golosi involtini di melanzane grigliate o fritte, prima farcite con pecorino, pangrattato, pinoli, uvetta e aromi vari, successivamente ripassate in forno con una spolverata di panatura saporita e foglie di alloro;  dove si forma una superficie dorata e tutti gli ingredienti si amalgamano insieme in un mix di profumi e sapori deliziosi! Un piatto antico che si ispira alle famose Sarde a beccafico! Semplicemente poesia al primo assaggio!

Melanzane a beccafico - Ricetta Melanzane a beccafico

Come ogni ricetta tradizionale, esistono diverse versioni, a seconda della zona in cui vengono preparate! Quella che vi regalo oggi è la Ricetta originale siciliana delle Melanzane a beccafico regalatami da un’amica siciliana e che ho avuto la fortuna di gustare ad Agrigento anni fa!Si tratta di una preparazione facile e veloce!  che non comporta nessuna difficoltà, il mio consiglio è di utilizzare le melanzane tonde grosse, in modo da ricavare delle fette larghe che potete sia grigliare che friggere! per realizzare gli involtini ci impiegherete giusto pochi minuti!Morbide al morso, profumate, appetitose, le melanzane a beccafico sono perfette sia da servire calde che fredde, per questo sono ottima sia per antipasti, aperitivi e buffet; sia come secondo piatto! e perchè no, anche come gustoso e ricco contorno per piatti di ogni tipo!

Scopri anche:

Melanzane al forno ( semplice e golose con pomodorini, mozzarella e olive!)

Involtini di melanzane (versione classica con cuore filante)

Ricetta Melanzane a beccafico

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per circa 10 pezzi
  • 2 melanzane tonde ( 500 gr )
  • 100 gr di pan grattato
  • 2 – 3 cucchiai di pecorino
  • 2 – 3 cucchiai di pinoli
  • 60 gr di uvetta
  • prezzemolo fresco
  • olio extravergine
  • sale
  • foglie di alloro ( che potete sostituire con foglie di salvia)
Procedimento

Come fare le Melanzane a beccafico

Prima di tutto, lavate le melanzane, tagliatele a fette di 1/2 cm e grigliatele su piastra rovente un paio di 2 minuti per lato.

a parte tostate i pinoli in una padella. ponete da parte, scaldate un filo d’olio e aggiungete il pan grattato, fate scaldare e tostare pochi secondi, aggiungete i pinoli, girate e spegnete il fuoco:

grigliare le melanzane - Ricetta Melanzane a beccafico

Trasferite il pan grattato in una ciotola, aggiungete 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, un pizzico di sale, il pecorino e l’uvetta.

Infine aggiungete 2 cucchiai circa di ripieno su una fetta di melanzana, arrotolate ad involtino e richiudete con uno stuzzicadenti:

farcire le melanzane a beccafico

Man mano che le realizzate disponetele in teglia con un filo d’olio.

Spolverate la superficie con il ripieno avanzato, un filo d’olio, foglie di salvia intramezzate tra gli involtini.

Infine richiudete la teglia con una carta di alluminio e cuocete in forno per 20 minuti in forno statico ben caldo a 180° . Gli ultimi 5 minuti eliminate la carte di alluminio, azionate il grill, riponete al piano superiore e lasciate dorare la superficie!

Ecco pronte le Melanzane a beccafico!

Melanzane a beccafico - Ricetta Melanzane a beccafico-

Potete conservarle un paio di giorni in frigo. riscaldate in forno o al microonde. Potete conservare anche la teglia pronta da cuocere!

5 per 1 voti
Prepara la Ricetta! Seguimi su Instagram @tavolartegusto e condividi la tua creazione con l’hashtag #tavolartegusto. Entrerai nella mia gallery!
ASPETTA! LEGGI ANCHE QUESTI :
4 Commenti
  1. Jessica

    favolose!

    5
  2. Graziella

    Ma il ripieno senza l’uovo come dta assieme?

    1. Simona Mirto

      Graziella il ripieno resta leggermente sbriciolato, ma grazie all’olio e l’umidità della melanzana si amalgama comunque bene ;)

  3. Cecilia

    Le ho fatte pochi giorni fa seguendo la ricetta alla lettera, eccezionali, grazie Simona, da quando conosco il tuo blog lo seguo sempre :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.