Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Caramelle Gelèe: la Ricetta facile passo passo

Caramelle Gelèe - Ricetta Caramelle Gelèe

Le Caramelle Gelèe sono delle morbide e golose dolcezze di gelatina alla frutta, ricoperte di zucchero semolato, dal gusto dolce e fruttato. Una leccornia che tutti amano in particolare i bambini! In commercio, se ne vendono di ogni tipo e gusto, ma le Caramelle Gelèe fatte in casa hanno tutto un altro sapore: non solo, sono senza coloranti e senza conservanti, sono realizzate con ingredienti genuini e vero succo di frutta o sciroppo! Inoltre, sono  facilissime e super veloci da realizzare:  si preparano con soli 3 ingredienti e in 10 minuti di tempo! Il gusto lo decidete voi, in base alla frutta che più vi piace: potete optare per del succo di frutta fresca come quello di arancia (che ho scelto io) se le arance sono di stagione, oppure succo fresco di mirtilli, fragole, kiwi, lamponi, more... Ma anche un mix di succhi ad esempio arancia + limone  oppure, se avete l'estrattore o la centrifuga potete optare per realizzare caramelle frutta e verdura: arancia + carota + mela  (uno dei miei preferiti) oppure centrifugato di barbabietola o quello che preferite. In alternativa al succo di frutta fresca, potete utilizzare i succhi di frutta pronti (meglio se 100% frutta senza zuccheri aggiunti) come quello all'albicocca, pera, mela, pesca...  Oppure potete utilizzare lo sciroppo, ad esempio quello alla fragola, amarena (quello che ho scelto io), menta, orzata.. ! E creare in questo modo Caramelle Gelèe in tutti i gusti che preferite! Il risultato saranno Caramelle dal cuore morbido e gelatinoso leggermente più morbido rispetto alla caramelle comprate (non essendoci ulteriori addensanti), un topping caramellato di granelli di zucchero e un il gusto delicato, dolce e  fruttato, la cui intensità varia a seconda dal succo scelto. Facili e Golose, le Caramelle Gelèe sono una validissima alternativa a quelle comprate. Perfette da impacchettare e regalare per Natale, da aggiungere nella calza della Befana, oppure a seconda della forma che volete dare alle vostre caramelle si rivelano perfette per qualunque ricorrenza speciale! Di seguito, ricetta, varianti e consigli passo passo per creare le vostre Caramelle Gelèe fatte in casa!

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per circa 14 caramelle per ogni gusto

Caramelle Gelèe all'arancia:

  • 100 gr di succo di arancia premuto e filtrato
  • 60 gr di zucchero + qualche cucchiaio per ricoprire le caramelle
  • buccia di 1/2 arancia
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 8 gr di gelatina in fogli (4 fogli)

Caramelle Gelèe alla frutta con succo di frutta fresca  (mirtilli, kiwi, fragole, lamponi, more, pere ect...)

  • 100 gr di succo di frutta a scelta
  • 60 - 70 gr di zucchero  + qualche cucchiaio per ricoprire le caramelle
  • 8 gr di gelatina in fogli (4 fogli)

Caramelle Gelèe alla frutta con succo pronto a scelta

  • 100 gr di succo di frutta a scelta
  • 60 - 70gr di zucchero (40 gr di zucchero se il succo è zuccherato)  + qualche cucchiaio per ricoprire le caramelle
  • 8 gr di gelatina in fogli (4 fogli)

Caramelle Gelèe con sciroppo a scelta (amarena, fragola, orzata ect...)

  • 100 gr di sciroppo a scelta
  • 40 - 50 gr di zucchero + qualche cucchiaio per ricoprire le caramelle
  • 8 gr di gelatina in fogli (4 fogli)

Caramelle Gelèe con succhi misti e centrifugati:

 Se volete, potete preparare le vostre Caramelle Gelèe mescolando insieme più tipi di succhi, per dar vita a golose caramelle dal gusto misto e intenso, ad esempio frutti rossi (fragole + more + lamponi)  oppure (ribes nero + mirtilli) oppure agli agrumi (arancia + limone)  secondo i vostri gusti e la frutta che avete in casa potete realizzare il mix che desiderate, facendo sempre attenzione a rispettare le dosi, il totale di tutti i frutti usati dev'essere comunque 100 gr per 1 porzione. Se avete centrifuga o l'estrattore di succhi è possibile realizzare le Caramelle Gelèe in tantissimi altri gusti, anche con la presenza di ortaggi! e sono squisite, il mio gusto proferito è (arancia + carota + mela) ma potete sbizzarrirvi con (fragole + rabarbaro) barbabietola e qualunque altro gusto a vostra scelta.

Come fare le Caramelle Gelèe senza stampini:

Se non avete gli stampi per cioccolatini, niente paura! Potete realizzare ugualmente le vostre Gelèe! basterà ricoprire di carta da forno uno stampo da plumcake dimensione media , versare il succo pronto, lasciar rapprendere per qualche ora e successivamente, sformare da carta forno e tagliare a pezzetti il blocco unico di gelèe con un coltello per ricavare le caramelle e procedere come indicato nel procedimento!

Procedimento

Come fare le Caramelle Gelèe

Porre la gelatina in fogli in un piatto con qualche cucchiaio di acqua fredda e lasciare ammorbidire per qualche minuto:

Mettere in ammolo la gelatina - Ricetta Caramelle Gelèe

Nel frattempo ricavate il succo dalla frutta, nel caso di fragole, kiwi e frutti che non si premono, frullateli e filtrate il succo, meglio se denso, otterrete delle caramelle gelèe golose e saporite.

nelle gelatine all'arancia, aggiungete buccia di arancia e limone, regaleranno alle caramelle un gusto squisito!

Ponete in un pentolino piccolo succo della frutta e lo zucchero.

Lasciate sciogliere lo zucchero a fuoco lento per 1 minuto circa.

Allontante dal fuoco e lasciate raffreddare qualche secondo.

Aggiungete al succo la gelatina strizzata:

Aggiungere la gelatina nel succo di frutta - Ricetta Caramelle Gelèe

Girate pochi secondi affichè la gelatina si sciolga e si amalgami bene al succo e versate subito negli stampini singoli o stampo unico per cioccolatini oppure come descritto nelle note sopra se non avete gli stampini:

Versare il succo di frutta negli stampini - Ricetta Caramelle Gelèe

Lasciate addensare le caramelle negli stampi a temperatura ambiente per qualche minuto poi trasferite in frigo per 2 - 3 ore circa.

il tempo che le Caramelle si siano perfettamente addensate.

Potete poi trasferirle a temperatura ambiente.

Il mio consiglio è quello di sformare le Caramelle Gelèe e ripassarle nello zucchero, solo quando dovete servirle o impacchettarle! E' il modo migliore per conservare gusto e consistenza. Lo zucchero teme l'umidità e tende a sciogliersi sulle caramelle. Se dovete servire le caramelle a distanza di giorni, basterà sformarle su un piatto e lasciarle in luogo fresco e asciutto senza zucchero, si conserveranno anche 10 giorni!

Sformare le caramelle dagli stampini (è un'operazione facilissima, le caramelle scivolano via velocemente)

e tuffarle nello zucchero velocemente:

Ricoprire le Caramelle Gelèe con lo zucchero - Ricetta Caramelle Gelèe

Le Caramelle Gelèe sono pronte per essere servite!

Caramelle Gelèe fatte in casa - Ricetta Caramelle Gelèe

Le Caramelle Gelèe danno il meglio di loro se gustate subito:

Caramelle Gelèe - Ricetta Caramelle Gelèe

Come conservare le Caramelle Gelèe:

Il miglior modo di conservare le Gelèe è sformare le caramelle su un piatto da portata e lasciarle in luogo fresco e asciutto senza tuffarle nello zucchero, in questo modo durano anche 10 giorni! Oppure lasciare direttamente nello stampino fino al momento di gustarle.

Se le avete ripassate nello zucchero, potete conservarle a temperatura ambiente, in un piatto o un porta biscotti, lontano da fonti di umidità, consapevoli che nel giro di qualche giorno, lo zucchero tenderà a sciogliersi e potrebbero risultare appiccicose,  niente paura! In quel caso, ripassatele nello zucchero!

Se volete impacchettare le caramelle Gelèe, impacchettatele una ad una, nel cellophane trasparente, chiudete con due fiocchetti laterali. Impacchettate poco prima di regalarle!

Felice Anno a tutti :*


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

19 commenti

    • 5 gennaio, 2016 - 13:15 Rispondi

      Ciao Laura, non uso l’agar agar e ho poca esperienza in merito. Quello che so è che è un’alga e a detta di chi lo usa, influenza leggermente il gusto… dunque non mi sento di consigliartelo! la gelatina in fogli la trovi nei supermercati facilmente, le caramelle gelèe veranno squisite :**

  1. Dania 5 gennaio, 2016 - 13:48 Rispondi

    Ciao bella questa ricetta! Ma mi chiedevo: al posto della gelatina in fogli che non ho, potrei usare il tortagel paneangeli….se si in che dosi? Grazie come sempre X la gentilezza ! Buon anno!

    • 5 gennaio, 2016 - 13:58 Rispondi

      Ciao Dania! purtroppo no… tortagel non addensa le caramella, ma gelifica conservando frutti e decori su torte e crostate… In tutti i supermercati a fianco a tortagel paneangeli trovi sempre della stessa marca la gelatina in fogli :) un caro saluto e buon anno!

  2. lory 5 gennaio, 2016 - 14:11 Rispondi

    adoro queste caramelle, ogni tanto me ne concedo una…così fatte in casa saranno davvero deliziose!!! un bacione Simona e buon tutto!!!!! Lory

  3. Michela 5 gennaio, 2016 - 14:31 Rispondi

    Ciao Simona, ancora una chicca golosa ci sai regalare!! Che carta mi consigli per incartare ciascuna caramella? In questo caso lo zucchero potrebbe sciogliersi ancora? Scusami. Un abbraccio. Miki

  4. aria 5 gennaio, 2016 - 16:13 Rispondi

    che carini i tuoi stampini, le faccio sempre anche io! proprio ieri ho preparato la tua crostata con frutta secca, è stata un successone e sarà la prossima ricetta che pubblicherò! Grazie Simo, delle tue splendide ricette! Buon anno pieno di felicità e ricette golose da condividere con noi! Ti abbraccio!

  5. Simo 5 gennaio, 2016 - 20:42 Rispondi

    il procedimento non sembra difficile, mi son riproposta tante volte di provarci, ma fra una cosa e l’altra poi ho sempre desistito…ora mi segno tutto! Grazie come sempre cara Simo <3 baciotto!

  6. SIMONA 12 febbraio, 2016 - 21:22 Rispondi

    Ciao Simona, ho seguito passo a passo questa fantastica ricetta… ed il risultato è stato sorprendente.
    Volevo sapere se si possono preparare anche con il miele?
    Grazie :)

  7. maria 24 ottobre, 2016 - 13:49 Rispondi

    ciao scusami siccome invece della gelatina mi trovo l’agar agar posso usare quest’ultimo in sostituzione? se si quanta polvere dovrei aggiungere? grazie e complimenti per come spieghi le ricette in maniera precisissima :-)