Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Torta alla panna super soffice (senza burro e senza olio)

Fetta Torta alla panna montata soffice (senza burro e senza olio) - Ricetta Torta alla panna

La Torta alla panna (conosciuta anche come Torta alla panna montata o Ciambella alla panna montata) è un dolce geniale, non solo super buona, super soffice, facile, veloce è anche più leggera rispetto alle classiche torte, perchè senza burro e senza olio, realizzata con la panna fresca montata dentro l'impasto (che pensate contiene solo 35 g di grassi per 100 gr rispetto agli 81 g del burro e ai i 100 g dell'olio) e regala alla torta una consistenza morbida e sofficissima come una nuvola, anche dopo giorni dalla realizzazione! Confesso di essere sempre stata un pochino scettica nei confronti delle Torte senza olio e burro, anche se in minima percentuale, garantiscono morbidezza e gusto alla torta, infatti tutte quelle che ho provate in passato sono finite dirette nella lista nera con una X. Però, ci ho voluto riprovare, complice una ricetta di Alice Medrich e la novità dell'ingrediente segreto: la panna montata nell'impasto.... Possibile che possa sostituire tutti grassi, pur avendo una percentuale di grassi in meno del 40%? La risposta l'ho avuta all'assaggio: assolutamente sì! La Torta alla panna montata senza nè olio ne burro si è rivelata incredibilmente buona, di un soffice esagerato che si scioglie in bocca! E grazie all'aggiunta di buccia d'arancia e di limone (mia personale scelta, la ricetta originale prevedeva vaniglia) la torta ha acquistato un profumo e un gusto straordinario! Perfetta per la prima colazione, per una merenda sana e golosa, da gustare da sola oppure accompagnata da bevande calde e fredde. Buonissima al naturale, semplicemente con una spolverata di zucchero a velo, la Torta alla panna si presta perfettamente anche come base per torte farcite! Provatela, diventerà tra le vostre torte preferite!

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 1 stampo a ciambella o classica da 20 - 22 cm
  • 180 gr di farina '00
  • 250 gr di panna liquida fresca *
  • 150 gr di zucchero
  • 2 uova grandi *
  • 14 gr di lievito per dolci ( poco meno di 1 bustina)
  • buccia di 1 arancia grande
  • buccia di 1 limone grande
  • zucchero a velo per guarnire

Note sulla scelta degli ingredienti: la *panna liquida fresca è quella che si trova nel banco frigo vicino al latte, è liquida e senza zucchero. In questa ricetta è necessario utilizzare questo tipo di prodotto. Non utilizzate la panna uth da montare (Hoplà ) nè la panna da cucina, nè la panna spray, altrimenti si comprometterà la morbidezza della torta!E' importate sceglie uova di dimensione grande, nella torta non ci sono grassi e un quantitativo cospiscuo di uova è necessario affinchè la torta alla panna risulti soffice. Se non avete uova grandi, potete utilizzarne 2 medie, aggiungendo 1 cucchiaio di un'altro uovo sbattuto, se avete uova piccole utilizzatene 2 e mezzo!

Procedimento

Come fare la Torta alla panna

Montate molto bene le uova con lo zucchero e le bucce degli agrumi, fino ad ottenere un composto spumoso, gonfio e chiaro.

A parte, miscelata la farina con il lievito setacciato.

Montate la panna, con le fruste pulite a velocità media: la  panna liquida fresca se montata troppo rischia di cagliare, dunque procedete piano ad una velocità non troppo elevata fino a montare mediamente il composto. La panna deve risultare densa ma non eccessivamente dura:

Montare uova, zucchero e aromi - Ricetta Torta alla panna

Aggiungete al composto di uova montate, la farina, mescolate con le fruste elettriche molto bene, fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Aggiungete la panna montata nell'impasto e amalgamatela al composto con una spatola facendo movimenti lenti dal basso verso l'alto per evitare di smontare l'impasto.

Fate quest'operazione fino a quando la panna non sarà completamente assorbita:

Aggiungere la panna montata delicatamente - Ricetta Torta alla panna

Imburrate e infarinate una teglia a ciambella, ma va bene anche una classica apribile:

Imburrare e infarinare la teglia - Ricetta Torta alla panna

Adagiate nella teglia l'impasto della torta alla panna:

Versare l'impasto della torta alla panna montata nello stampo - Ricetta Torta alla panna

Cuocete in forno statico ben caldo a 170° per circa 45 minuti. Il tempo è indicativo e cambia da forno a forno, ricordate che minuto più o meno dipende dal forno che avete.

Dopo 40 minuti valutate la situazione dal vetro del forno: la Torta alla panna è pronta, quando si è gonfiata di volume e ha assunto un bel colorito ambrato; quando ci sono queste condizioni, fate la prova stecchino, se è asciutto la torta è pronta, altrimenti necessita di qualche altro minuto di cottura.

Sfornate e lasciate raffreddare in teglia 10 minuti.

Sformate su un piatto da portata o una gratella e lasciate raffreddare almeno 30 minuti prima di gustarla.

Spolverate la Torta alla panna montata con dello zucchero a velo:

Torta alla panna montata soffice (senza burro e senza olio) - Ricetta Torta alla panna

Torta alla panna in tutta la sua morbidezza... La fetta è così soffice che si scioglie in bocca:

Fetta Torta alla panna montata soffice (senza burro e senza olio) - Ricetta Torta alla panna

Come conservare la Torta alla panna :

A temperatura ambiente, in un porta torte, meglio se con una campana, la torta alla panna, si conserva 3 giorni pieni preservando morbidezza e fragranza.


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

65 commenti

  1. Claudia 12 gennaio, 2016 - 11:39 Rispondi

    Assolutamente si!!!! la panna montata nell’impasto sostituisce olio o burro.. è ovviamente la parte grassa.. e i dolci son davvero sofficiosi!!!! Un bacione mia cara amica!!!! :-D

  2. claudia 12 gennaio, 2016 - 12:02 Rispondi

    La proverò senz’altro, è golosissima! Ma, pensandoci, la panna non contiene altrettanti grassi? O a parità di peso ne contiene meno? Giusto per curiosità.. Grazie!

    • 12 gennaio, 2016 - 12:26 Rispondi

      Ciao Claudia! La panna contiene per 100 gr circa 35 g di grassi, il burro ne contiene 81 g , l’olio pensa che ne contiene 100 g :)) dunque la panna fresca liquida è più leggera rispetto ai soliti grassi :D Prova questa torta è specialissima:**

    • 12 gennaio, 2016 - 19:54 Rispondi

      Ciao Simo! Ho sentito parlare della Molly Cake, ma sono un pochino diverse nelle dosi ;) mi sono persa la tua torta… vengo presto a vederla;) intanto tu prova questa che è super soffice e golosissima!!:**

  3. amy 12 gennaio, 2016 - 19:47 Rispondi

    I love your blog! Here in the U.S. we have only unsweetened whipping cream. Can you tell me how much sugar is in Italian sweetened cream so I can make adjustment to the recipe? Grazie!

  4. maria 13 gennaio, 2016 - 07:35 Rispondi

    buo giorno cara Simona. la panna che consigli potrebbe essere tipo quella della granarolo nella confezione rosa. ? mi spieghi come fare x montarla bene perchè ogni qualvolta cerco di montarla caglia come dici tu. grazie e buon lavoro. maria dl

    • 13 gennaio, 2016 - 09:14 Rispondi

      Ciao Maria! Esatto, la panna liquida fresca, perfetta per la torta alla panna, è tipo quella che indichi! Questa panna a differenza di quella vegetale, non va montata troppo e troppo velocemente. Utilizza un pentolino stretto e alto, in modo che non devi roteare il frullino. Monta la panna ben fredda di frigo ad una velocità media costante, interrompendo ogni tanto per valutare la consistenza, che non sarà mai dura. Continua se il composto è ancora semi liquido, abbassando la velocità basta anche 1- 2, fino ad ottenere un composto vaporoso e compatto, pur non essendo fermissimo ;) prova e vedrai che la tua torta alla panna verrà perfetta :**

  5. m4ry 13 gennaio, 2016 - 07:45 Rispondi

    Ciao Simo ! Ho provato questo impasto poco prima di Natale, e concordo con te, è davvero speciale. Mi ha conquistata immediatamente. Come sempre, le cose che prepari hanno un aspetto magnifico. Un bacione grande grande e buona giornata :)

  6. saltandoinpadella 13 gennaio, 2016 - 11:46 Rispondi

    L’avevo vista in giro e mi ero ripromessa di provarla ma non l’ho ancora mai fatto. Dalle foto si vede benissimo che deve essere proprio soffice, ha una texture stupenda. La proverò sicuramente appena mi sarò procurata la panna fresca. Non la uso spesso quindi non è una di quelle cose che non ho mai pronte in frigo

  7. roberta 14 gennaio, 2016 - 10:55 Rispondi

    ho il problema di avere solo il forno col ventilato….oppure pensi possa farla anche col versilia??? grazie e complimenti

  8. Chiara 14 gennaio, 2016 - 15:58 Rispondi

    Che meraviglia! Oggi l’ho provata anche io, mi sono dovuta accontentare di uno stampo a ciambella e diciamo che il risultato non è assolutamente paragonabile alla tua bellissima torta!
    Posso chiederti che diametro ha il tuo stampo a forma di rosa? grazie mille!
    Chiara

    • 29 gennaio, 2016 - 02:31 Rispondi

      Ciao Chiara! Sono felicissima che la torta alla panna sia stata un successo! Anche io spesso utilizzo il classico stampo a ciambella, sicuramente melo scenico della rosa, ma cmq fa la sua figura! Lo stampo che vedi è da 16 cm, infatti, con il resto dell’impasto ho realizzato delle piccole tortine:)

  9. Alessia 15 gennaio, 2016 - 10:05 Rispondi

    Ciao, ho provato questa ricetta, cambiando la farina per farla senza glutine, è venuta una meraviglia!!! È sofficissima!!!!! Cosa non scontata per gli impasti glutenfree. Grazie, alla prossima ricetta!!!

  10. terry 18 gennaio, 2016 - 12:41 Rispondi

    Ciao Simona, bellissima questa torta! Volevo sapere se lo stampo che hai usato è in silicone e se, in questo caso, va comunque sempre imburrato e infarinato. Non ho molto feeling con gli stampi in silicone, ogni volta che li uso non riesco a sformare bene il dolce che puntualmente subisce danni irreparabili! Mi piacerebbe capire dove sbaglio…

    • 18 gennaio, 2016 - 13:37 Rispondi

      Ciao Terry! Lo stampo che ho utilizzato io è in silicone! Gli stampi, tutti, siano essi in silicone, in acciaio, antiaderenti, in alluminio, vanno sempre perfettamente imburrati e infarinati! ;) Visto che rispetto ai classici tendono a trattenere maggiormente l’umidità, è possibile che la torta cuocia in qualche minuto in più! ;) tienimi aggiornata sul risultato :***

  11. Lucia 21 gennaio, 2016 - 21:17 Rispondi

    Appena sfornata ed assaggiata…..senza parole Troppo buona….toglietemela davanti ;-) Però io gli stampi in silicone non l’imburro e li stacco senza problemi Tranne questa che ha lasciato qualche residuo ma proprio perché mancante di grassi come olio o burro ma niente di che Sempre troppo buona Simona a condividere con noi queste prelibatezze :-*

  12. Chiara Bottacini 21 gennaio, 2016 - 22:48 Rispondi

    Simonaaa… Cosa posso aver combinato? Mi si è improvvisamente sgonfiata… Era alta alta e poi puff :/
    Non mi è mai successo, ci sono rimasta male :(
    Comunque non mi sarà venuta bella, ma almeno è buonissima! ;)

    • 29 gennaio, 2016 - 02:48 Rispondi

      Ciao Chiara carissima! Sono felicissima che la torta sia venuta buonissima! Quando si sgonfia così all’improvviso i problemi possono essere sono due:
      1) Non era perfettamente cotta al centro. La cottura varia da forno a forno ed è sempre necessario fare la prova stecchino, puntando lo stecchino al centro della torta in profondità! solo quando esce asciutto la torta è pronta.
      2) Lo shock termico caldo – freddo. In inverno, quando le temperatura sono molto fredde, nell’ambiente di lavoro in cui cuciniamo, oppure magari abbiamo lasciato la finesta o il balcone aperto, prima di tirare fuori la torta dal forno, conviene lasciarla qualche secondo a forno spento o semi aperto, in modo che si ambienti gradualmente alla temperatura :* un bacione carissima!

  13. Raffa 5 febbraio, 2016 - 11:10 Rispondi

    Ieri sera ho sperimentato la tua ricetta. Purtroppo le uova non sono montate, sono rimaste liquide, molto gialle con qualche bolla di aria. Ciò nonostante ho inserito zucchero e farina, ed ho continuato seguendo tutte le tue indicazioni. Nessun problema per la panna che si è montata. Prima di infornare, l’impasto inserito nella tortiera era molto basso rispetto al bordo. Durante la cottura la torta è però lievitata molto, ed ha raggiunto il bordo della tortiera. Il risultato è stato comunque una torta molto soffice, ottima e leggera. Grazie per questa ricetta che è entrata nel circolo ristretto dei dolci che mi piacciono molto !
    Ciao, Raffa.

  14. Xpistiva 9 febbraio, 2016 - 20:03 Rispondi

    Ciao, seguo il tuo blog da poco e devo dire che le tue ricette sono bellissime e presentate in modo fantastico… volevo chiederti un consiglio…
    Vorrei capire perchè ogni volta che faccio una torta, a meno che non sia la crostata, non riesco assolutamente a gonfiarla… cioè si gonfia e poi si sgonfia dopo pochi secondi… oggi ho fatto la tua (che di gusto è buonissima) però, oltre al fatto che l’ho tenuta un pochino di più e si è colorita, l’ho tirata fuori e dopo 10 minuti, come hai scritto, volevo rovesciarla su un piatto ed era già la metà e poi aprendola dentro non sembrava neanche cotta bene ma quando ho fatto la prova stecchino, era uscito asciutto… sono realmente disperata… un tempo riuscivo ed ora non capisco cosa sbaglio… ed ho anche tirato fuori le uova due ore prima, anche prima, ho cercato di sbatterle al massimo… eppure niente… unica variante che faccio ma con tutti i dolci è di usare lo zucchero di canna…a volte il miele ma non in questo caso…
    Grazie per la tua attenzione!
    Buona serata!

    • 6 marzo, 2016 - 04:28 Rispondi

      Ciao Xpistiva! grazie mille dei complimenti e benvenuta! il problema delle torte che si sgonfiano può dipendere da varie cose: certo gli ingredienti a temperatura ambiente possono essere una delle cause, ma da non sottovalutare il il forno, ogni strumento che abbiamo è diverso dall’altro e con l’esperienza dobbiamo imparare a capirlo. La regola è che dev’essere statico e ben caldo, ma può succedere che nel mio 180 ° equivalgono a 170° nel tuo a 200° questo può incidere sul risultato. E il modo per scoprirlo è fare una torta di certa riuscita, che è sempre venuta in passato, magari una ricetta di famiglia e vedere nel tuo forno come si comporta e che accorgimenti puoi pensare di aggiungerci tu, come ad esempio prolungare la cottura, oppure variare la temperatura. Da non sottovalutare, la qualità dello stampo, non tutti gli stampi hanno la stessa restistenza al calore e tenuta di cottura, è possibile che uno stampo di scarsa qualità non diffonda il calore in maniera uniforme, la torta sembra cotta, poi in realtà è mezza cruda dentro e dunque si sgonfia appena fuori dal forno. Infine un’ulteriore cosa che può incidere sul crollo di una torta è lo shock termico, se l’ambiente fuori è troppo freddo, l’impasto caldo forno – fuori freddo, puà provocare un collasso, dunque, in condizioni del genere, il mio consiglio è dopo la prova stecchino è bene tenere qualche minuto la torta nel forno spento prima di tirarla fuori. Un caro saluto:**

  15. Sabrina 27 febbraio, 2016 - 22:29 Rispondi

    L’ho fatta stasera e si è alzata ma a fine cottura l’altezza della torta raggiunge i 3 cm. ho usato una stampo per torte di alluminio apribili a cerniera di 24 cm. ho avuto tutti gli accorgimenti che sono stati descritti ma speravo in qualcosa di più, spero almeno che all’interno sia ben cotta La assaggerò domani mattina, e speriamo bene!
    Volevo anche chiederti, ma in uno stampo più piccolo essendo maggiore l’impasto non si rischia che al centro l’impasto sia poco cotto?

    • Alessia 27 febbraio, 2016 - 22:44 Rispondi

      Ciao, a mio avviso è fondamentale lo stampo a ciambella, io una volta l’ho fatta sullo stampo del plumcake e mi è venuto come una frittella; da quella volta uso sempre quello per il ciambellone. Fai questa prova, considera che i miei impasti sono senza glutine quindi se viene bella soffice a me deve venire a tutti. Alla prossima

    • 17 marzo, 2016 - 12:08 Rispondi

      Ciao Sabrina! E’ possibile che la cottura cambi da forno a forno. Come suggerisce Alessia, lo stampo a ciambella è quello che di solito si usa per questo tipo di dolce, ma ti assicuro che hanno provato a realizzare la torta alla panna anche nel classico stampo a cerniera (puoi vedere le foto su instagram all’hashtag #tavolartegusto.) Io credo che nel tuo caso forse la torta doveva cuocere qualche minuto in più ;) un caro saluto :***

  16. Raffa 29 febbraio, 2016 - 13:34 Rispondi

    Ciao ragazze, anch’io concordo nell’usare uno stampo con il cono al centro, aiuta cottura e lievitazione. Io sono quella che non riusciva ad ottenere un impasto uova + farina montato. Dopo tanti tentativi ci sono riuscita. Sbagliavo perchè : 1- prima montavo la panna e poi le uova senza sciacquare. L’unto della panna impediva alle uova di montarsi. 2- inserivo troppo rapidamente nelle uova montate, la farina. Secondo me questa operazione va fatta molto lentamente ( per i miei ritmi …). Ho fatto diverse versioni di questa torta oltre al limone (cioccolata, vaniglia + gocce cioccolata, mela) ed ogni volta è più buona.Buona torta a tutte !!

    • 17 marzo, 2016 - 12:11 Rispondi

      Ciao Raffa! sono felicissima che la torta alla panna sia stato un successo e che tu l’abbia sperimentata in varie versioni…. concordo con te sul fatto di sciacquare le fruste per montare la panna :***

  17. Angela 3 aprile, 2016 - 23:24 Rispondi

    Ciao Simona! Io sono una nuova arrivata nel tuo blog, cercavo appunto ricette di torte con panna e ho trovato questo spettacolo. Allora io ho gia’ della panna montata rimasta perche’ qualche giorno fa ho fatto dei cupcakes per una classe di kindergarten ( vivo in Canada) . Non so esattamente quanta panna ho ancora ma presumo forse sui 300 grammi. E’ gia’ zuccherata perche’ montandola ho aggiunto lo zucchero a velo, presumo quindi che dovrei togliere forse un po’ di zucchero dall’ insieme degli ingredienti. faro’ un tentativo con questa tua torta e ti sapro’ dire il risultato! dall’ aspetto sembra proprio buonissima!

  18. Miriam 7 aprile, 2016 - 18:09 Rispondi

    Ciao Simona!!! Voglio provare assolutamente questa torta… l’idea fa gola!!! Pensi che il risultato venga compromesso usando panna vegetale invece di quella normale? (problemi di allergia al lattosio in famiglia).
    Grazie mille

  19. Antonella 29 aprile, 2016 - 12:02 Rispondi

    Ciao! Che bonta’ !! e’ la ricetta x me ! solo che ho gli stampi da 26 cm di diametro. Come adeguare le dosi ? Grazie !

  20. Valentina 2 maggio, 2016 - 13:31 Rispondi

    Torta perfetta! ..Super soffice e dal sapore delicato. Una garanzia!!! Grazie ancora per la ricetta Simona! ;-)

  21. Emanuela 1 giugno, 2016 - 14:12 Rispondi

    Ciao Simona, vorrei provare anche io a fare questa torta perché sembra davvero fantastica!!!..solo che ho uno stampo da 16…che dosaggio dovrei usare?
    Inoltre pensi che possa sostituire la farina 00 con una meno raffinata e usare lo zucchero di canna senza compromettere la riuscita?
    Grazie mille!!!
    Emanuela

  22. Alina Tov. 27 agosto, 2016 - 16:51 Rispondi

    Per me un impasto soffice e quello bello alto,leggero tipo pan di Spagna, plumcake.rispettando ogni passo della ricetta è venuto una torta per niente alta,troppo untosa che non incanta per niente il palato.