Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Biscotti per colazione: Campagnole home made

Biscotti per colazione le Campagnole home made

Le Campagnole, credo le conosciate tutti, sono dei  famosi Biscotti per colazione a base di farina di riso, prodotto, di una delle più note aziende in commercio. Gli stessi autori dietro ogni pacco e nel loro sito forniscono una ricetta a disposizione di tutti, per preparare a casa I Biscotti per colazione: le Campagnole home made. Confesso che la ricetta suggerita non mi ha pienamente soddisfatto: l'impasto è risultato troppo morbido e poco lavorabile se non con l'aggiunta di altra farina, gusto buono, ma solo vagamente somigliate alle originali. Così, dopo 2 esperimenti, sono arrivata a questa ricetta, stravolgendo completamente la versione di partenza, cercando di utilizzare tutti ingredienti comuni, reperibili facilmente in dispensa:  in primis ho riproporzionato il quantitativo di farine, aumentando e pareggiando la percentuale di quella di riso con la '00, che, nella versione proposta, era presente in percentuale davvero esigua,  ho eliminato la margarina, ridotto le dosi del latte, utilizzato qualche goccia di vaniglia per profumare l'impasto e scelto lievito per torte salate al posto del solito lievito per dolci, per evitare quello sgradevole aroma di vanillina artificiale, chicca quest'ultima, appresa nel blog del bravissimo Zio Piero che lo utilizzava proprio per la preparazione di una frolla. Incuriosita, ho raccolto la dritta e il risultato mi ha proprio convinto! (Grazie Piè). Da questa serie di cambiamenti è venuta fuori la mia versione di Campagnole, di cui posso ritenermi decisamente soddisfatta, gusto e consistenza sono molti simili a quelle in busta: Rustici, compatti, duri quanto basta, spessi, croccanti, a grana doppia, venati in superficie da piccole crepe proprio come le originali e dal profumo intenso di farina di riso che si sente forte e chiaro già dalla frolla cruda. Sopratutto, semplicissimi e veloci da realizzare; pochi minuti per mescolare gli ingredienti, stendere la sfoglia che non necessita di riposo in frigo, intagliare i vostri biscotti per colazione senza paura di scaldare la frolla e cuocerli in forno. Di seguito ho inserito anche una seconda versione, meno veloce, per chi volesse ottenere una superficie più rustica e screpolata proprio come le Campagnole originali, l'impasto è il medesimo, unica variante è che va realizzato un parallelepipedo con l'impasto, riposto in frigo qualche ora e poi affettato. Evitando di stendere la frolla, ma solo di tagliarla, otterrete venature rustiche molto evidenti. Si conservano perfettamente per circa 6 giorni, chiusi un una busta di plastica, pronti per la colazione di tutta la settimana, perfetti da inzuppo ma anche da sgranocchiare semplicemente al morso. Per i più golosi, accompagnati da un velo di nutella o marmellata. Provateli, non vi deluderanno! Riscoprirete il gusto di una colazione genuina, senza conservarti perfetti anche per i vostri bambini, che credetemi, li adorano!

Tempi di preparazione:
Preparazione: 10'
Cottura: 20' circa
Totale: 30'

Ingredienti:

Per 40 -50 Biscotti circa

  • 150 gr + 20 gr di farina '00
  • 150 gr di farina di riso
  • 90 gr di burro morbido a temperatura ambiente
  • 110 gr di zucchero (se volete anche 120 gr )
  • 1 uovo
  • 40 gr di latte a temperatura ambiente
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 7 gr di lievito per torte salate
  • 1 pizzico di sale

Occorrente:

  • 1 tagliabiscotti a forma quadra 4,5 cm X 4,5 cm (se non ne avete di quadrati potete utilizzare la forma che preferite, ma contenete il diametro a massimo 5 cm, i biscotti tenderanno a gonfiarsi e se li fati più grandi necessiteranno di ulteriore cottura)
Procedimento:

Tenete gli ingredienti a temperatura ambiente e aiutatevi con le fruste per impastare. Basteranno pochi minuti.

Montate burro morbido e zucchero, fino ad ottenere una crema spumosa:

Montare burro e zucchero a crema - Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Aggiungete l'uovo e amalgamatelo a velocità bassa al composto:

Aggiungere l'uovo - Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Mescolate e setacciate a parte 150 gr di farina '00, 150 gr di farina di riso,  il lievito e un pizzico di sale.

Aggiungete al composto metà del latte a temperatura ambiente mescolato con la vaniglia e qualche cucchiaio di farine:

Aggiungere latte e farine a poco a poco - Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Mescolate con le fruste e pian piano aggiungete il resto del latte e le farine a cucchiaiate fino ad esaurimento.

Il composto diventerà sempre più consistente fino a trasformarsi in impasto lavorabile. Trasferitelo su una spianatoia, aggiungendo 20 gr di farina sul fondo:

Trasferire l'impasto sulla spianatoia -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Impastate e formate una palla liscia e omogenea :

Formare una palla  -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

A questo punto stendete la sfoglia con un matterello ad uno spessore di 7 mm (quindi un pò più doppia rispetto ai classici biscotti) , infarinando pochissimo il piano di lavoro.

 Intagliate i biscotti e realizzate un foro al centro. (come vedete io ho utilizzato il beccuccio per deco in sac à poche):

Stendere la sfoglia e intagliare i biscotti -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Trasferiteli su una teglia precedentemente foderata di carta da forno, oppure se preferite imburratela leggermente ( ho provato entrambe le versioni e non ci sono differenze in termini di gusto).

Ponete i Biscotti per colazione ad una distanza di almeno 3-4 cm l'uno dall'altro. Tendono a gonfiarsi in forno:

Biscotti per colazione pronti per essere infornati -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Raccogliete gli sfridi di pasta, rimpastateli e formati altri biscotti.

Preriscaldate il forno a 200° e cuocete per 20' a 180°. Le Campagnole inizieranno a gonfiarsi dopo qualche minuto, devono dorarsi  per bene e risultare belle cotte per risultare poi croccanti.

Trascorsi i minuti di cottura indicati fate raffreddare fuori dalla taglia.  Pochi minuti e i vostri Biscotti per Colazione : Campagnole home made sono pronte per essere gustate e poi imbustate:

Biscotti per colazione le Campagnole home made

Nota :

Se desiderate ottenere un effetto ancora più rustico e screpolato in superficie come le Campagnole in busta, potete procedere nel seguendo modo, consapevoli che questo tipo di procedura non si risolverà in 30' ma dovrete aspettare il raffreddamento in frigo (2-3 h circa):

Una volta formata la palla di impasto, servitevi di una carta da forno, dimensioni circa 30 X 30 , Adagiate l'impasto e dategli la forma di un cilidro, cercando di modellare con le mani sulla carta da forno in cui è avvolto l'impasto. Rotolatelo sul piano di lavoro proprio come per il salami di cioccolato. Una volta ottenuto un cilindro piuttosto omogeneo, squadrate i lati, con l'aiuto di qualcosa di rigido. Io ho utilizzato il manico del tarocco. Modellate ogni lato in questo modo, facendo ricadere il lato successivo sul piano di lavoro, avvolgendo in questo modo man man anche tratti di carta da forno:

Realizzare un parallelepipedo con l'aiuto della carta da forno -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Quando avete ottenuto un parallelepipedo controllate impasto sciogliendo la carta da forno :

Parallelepidedo di impasto -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

Riavvolgete in carta da forno squadrando per l'ultima volta i lati e ponete in frigo per almeno 2-3 h.

Quando il vostro sarà ben indurito, tiratelo fuori dal frigo, sciogliete dalla carta da forno e affettate con un tarocco oppure con un coltello a lama affilata (no coltelli seghettati) : un colpo secco, ad uno spessore di 7 mm:

Affettare con un tarocco o coltello i biscotti -  Ricetta Biscotti per colazione Campagnole home made

A questo punto potete utilizzare proprio la carta da forno che avvolgeva l'impasto per inserire i biscotti in teglia, oppure imburrarla leggermente.

Cuocete a 180 ° x 20'  in forno preriscaldato come descritto sopra, fino a doratura.

Come vedete dalla foto, l'unica differenza (forma a parte) è proprio la superficie particolarmente screpolata e grezza come le Campagnole:

Biscotti per colazione Campagnole Home made - Ricetta Biscotti per colazione


Con questa ricetta partecipo al contest di Roby : Happiness is Homemade

Perchè credo che anche i prodotti più gettonati, proprio come i biscotti da colazione, siano facilmente realizzabili home made, senza rinunciare al gusto, senza perdere troppo tempo e guadagnando assolutamente in genuinità..





Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

136 commenti

  1. notedicioccolato 22 aprile, 2013 - 10:46 Rispondi

    Altro che campagnole del mulino tesoro. Questi sono i biscotti che tufferei ben più che volentieri in una bella ciotolona di latte bianco! E sai allora come inizierebbe bene al giornata :D! Hai ragione, l’odore della vanillina nel lievito per dolci è terribile. Per fortuna riesco a trovarne un tipo non vanigliato ma per ogni evenienza ho anche sempre delle bustine di quello per torte salate. Mi era venuta la curiosità tempo fa e avevo notato che gli ingredienti erano esattamente gli stessi. Un bacione, buona settimana

    • 12 luglio, 2013 - 20:01 Rispondi

      In effetti Fede questa del lievito per torte salate è stata una bella scoperta per evitare il quel profumo sintetico:) naturalmente per i biscotti home non c’è storia… quelli fatti in casa hanno tutto un altro sapore:) un abbraccio tesoro:**

  2. VicainCucina 22 aprile, 2013 - 10:57 Rispondi

    tesoro ma che bravura, quante note e spiegazioni.. Mi piaci perché ogni tua ricetta esprime la fatica che hai fatto, e si vede che dai tutto per far un lavoro al 100 % !!! Sei perfezionista quanto me ma le cose le fai meglio amica, adoro le tue foto e ancora di più il linguaggio che usi per descrivere tutto ciò che fai… Le campagnole rustiche (la seconda versione) mi hanno davvero colpito, l’impasto me lo mangerei da crudo, è talmente bello e rustico, bravissima la mia cicina <3

    • 12 luglio, 2013 - 20:24 Rispondi

      Grazie mille tesoro, sei davvero cara, sono felice che ti piacciano le foto e le spiegazioni, in effetti cerco sempre di dare il massimo e spero di cuore che i miei step siano utili… i commenti come i tuoi mi riempiono il cuore … ti abbraccio tesoro:**

  3. stefania 22 aprile, 2013 - 11:00 Rispondi

    ciao Simo, come sempre sei precisa e affidabile nelle tue presentazioni e ricette. Mi piace moltissimo la seconda versione più ruvida! Hai mai provato poi ad usare il cremor tartaro al posto del lievito classico? E’ un lievito biologico derivato dalla lavorazione del vino, senza fosfati o aromi di sintesi. Provalo e vedrai che ti troverai bene. Un abbraccio : )

    • 22 aprile, 2013 - 11:10 Rispondi

      Stefy carissima grazie mille innanzitutto:) come no! ho utilizzato il cremor tartaro per alcune torte, come l’angel cake e mi sono trovata in effetti molto bene…, sinceramente non ho mai provato per le frolle ma adesso mi hai dato un bel suggerimento.. in realtà il problema del cremor tartaro è che non lo trovo sempre :) un abbraccio a te:*

  4. Ricami di Pastafrolla 22 aprile, 2013 - 11:11 Rispondi

    Wow Simo, buonissime le campagnole, sai che io ho appena fatto i Pan di Stelle per cercare di togliere alla Eli e Richi quelli confezionati, mi segno subito questa squisita ricetta e appana ho un minuto la provo!! Baci Manu, ci vediamo sabato….gallinella.

  5. Vaty 22 aprile, 2013 - 11:14 Rispondi

    Che emozione leggere la tua versione ed i tuoi spunti dal mitico Zio Piè.. devo dirti che queste campagnole home made hanno in sè genuinità, freschezza e bellezza!
    e quanto mi piace la foto con la tovagliette celestina come piace a me!
    tesoro.. conto le ore per stringerti!!

  6. Claudia 22 aprile, 2013 - 11:17 Rispondi

    Simo.. non essendo proprio un’amante dei biscotti.. questi non li conoscevo.. Però credo siano ottimi.. e tu hai creato una ricetta squisita epr gli amanti degli originali.. e come dici tu.. meglio le vostre ricette che quelle riportate dietro la confezione.. Una volta ci cascai anche io.. con un altro tipo.. vabbè.. smack e buon lunedì :-)

  7. Roberta 22 aprile, 2013 - 11:18 Rispondi

    Fantastiche Simo, e hai visto che alla fine sei riuscita pure a stare entro i 30 minuti non una, non due, ma ben tre volte?!?
    Brava la mia stella, ricambierò tutta la happiness che mi hai dedicato con uno di quegli abbracci…..tra quattro giorni!!!
    Baci ♥

  8. Maddy 22 aprile, 2013 - 11:25 Rispondi

    Buon lunedì tesoro, la settimana inizia a meraviglia con questi favolosi biscotti per la colazione! Caffè latte e biscotti sono la colazione che preferisco quando sono in casa…non resta che provare i tuoi al più presto! Un abbraccio!

  9. Mary 22 aprile, 2013 - 11:28 Rispondi

    Tesoro mio buongiorno :) Stamattina, mi hai regalato quel raggio di sole che mi mancava..è stato bello leggere di te con le mani in pasta…dei tuoi esperimenti e delle tue vittorie :) Il risultato è adir poco superlativo, e mette una gran voglia di provare la tua ricetta magica :)
    I tuoi biscotti sono da mangiare con gli occhi :)
    Ti abbraccio e ti auguro una serena giornata <3

  10. federica 22 aprile, 2013 - 11:39 Rispondi

    Simona carissima inizi la settimana con dei biscotti stupendi, vien voglia di allungare la mano e mangiarli tutti!
    ps: il cremortartaro lo uso anch’io nei biscotti, vengono buonissimi e durano anche tanto, io lo trovo nei negozi naturasi, se non lo trovi posso anche mandartelo io ^_* un bacione e buona settimana!!

  11. Valentina 22 aprile, 2013 - 12:04 Rispondi

    Tesoro mio, con le tue manine hai fatto una magia! <3 Le variazioni apportate sono perfette, hai saputo bilanciare tutto, complimenti! Per il lievito, so questa cosa del lievito per torte salate… è la stessa cosa, si evita la vanillina… però ho trovato il baking per dolci al negozio biologico, senza vanillina… e in genere uso quello ;) Ti abbraccio forte e ti faccio tanti complimenti per queste deliziose campagnole, diecimila volte meglio di quelle della nota marca, senza dubbio! ;) Ti voglio bene, buon lunedì :**

  12. susy 22 aprile, 2013 - 12:22 Rispondi

    Come aspetto sono perfetti e poi io amo tutto cio’ che è “colazione”, mi piace iniziare bene la giornata. Ne prendo alcuni di quelli rustici per la colazione di domani!!!!
    Grazie…Susy

  13. Barbara 22 aprile, 2013 - 12:43 Rispondi

    Ricordo di aver provato la “loro” ricetta, ma, pensavo per mia incapacità, i risultati non mi avevano affatto entusiasmato. Proverò la tua versione, l’aspetto è decisamente invitante!

    • 12 luglio, 2013 - 20:49 Rispondi

      Barbara si, dalla loro ricetta casalinga viene fuori una frolla troppo morbida, impossibile da gestire…. dopo alcuni tentativi sono arrivata a questa! sono sicura che se li provi ti piaceranno:** un abbraccio:)

  14. Valentine 22 aprile, 2013 - 13:03 Rispondi

    le campagnole mi piacciono molto, ma non sono mai riuscita a sfornare dei biscotti con la farina di riso alla loro altezza. questa tua versione mi sembra perfetta e di certo più buona e sana di quella famosa: non vedo l’ora di provarla! so già che nel prossimo weekend queste delizie si tufferanno nel mio caffèlatte :))

  15. chiara 22 aprile, 2013 - 13:21 Rispondi

    Secondo me queste sono molto più buone delle originali…Ma perchè a te esce sempre tutto perfetto?? ^_^ sei una maga in cucina!!
    un abbraccio

    ps. ma sabato ci vediamo??

  16. Elena 22 aprile, 2013 - 14:23 Rispondi

    Wowwwww mi piacciono da morire, esteticamente adoro le ultime che hai fatto sono perfette! Me la segno questa ricetta sono i biscotti che di solito “puccio” nel mio caffè! Baci

  17. conunpocodizucchero 22 aprile, 2013 - 14:33 Rispondi

    ciao mon amour! anche io vevo provato la ricetta dietro la confezione (dei molinetti però) ma senza esserne soddisfatta.
    Ora che ho al tua versione, non ho più dubbi e sicuramente li farò! anche perchè il mio Ale ne va matto… grazie Simo!

  18. Dajana 22 aprile, 2013 - 15:52 Rispondi

    Da tempo non uso più il lievito vanigliato. Da Lidl si trova per esempio quello tedesco che è senza vanillina aggiunta.
    Anch’io sono felicissima quando riesco a riprodurre un biscotto famoso nella mia cucina, non c’è paragone nel gusto e bontà, per non dire che la salute ci guadagna pure.

  19. lory 22 aprile, 2013 - 17:07 Rispondi

    ma tu sei fatata!!!!!!!! ogni ricetta è una meraviglia, sei GRANDE!!!!!!!! ti abbraccio e buonissima settimana, amica mia!!!! Lory

  20. Rita 22 aprile, 2013 - 17:24 Rispondi

    Simona….grazie x questa ricetta….semplici da fare…e molto genuini….io ultimamente…faccio tanto il fai da me…almeno sappiamo quello che si mangia……ciao..un bacione

    • 12 luglio, 2013 - 20:56 Rispondi

      Ciao Rita, bentrovata! assolutamente d’accordo… sapere cosa si mangia è fondamentale e la produzione casalinga è sicuramente più genuina! super consigliati questi biscotti:*

  21. Renata 22 aprile, 2013 - 17:43 Rispondi

    Quanto hai ragione cara Simo
    non occorre tempo ma tanta passione per garantirci un biscotto molto più buono e molto più sano…. ma soprattutto molto più BUONO ahahah
    Complimenti come sempre determinata sei riuscita a trovare la ricetta perfetta…che copierò
    Un bacione e buona settimana tesoro

  22. ombretta 22 aprile, 2013 - 17:45 Rispondi

    Simona mi piace perche’ tu studi e provi le ricette e non ti arrendi mai!!! e infine sei riuscita a trovare la giusta dose per fare le vere campagnole!!! immagino che buon inzuppo ci si puo’ fare:)
    spero che le cose vadano meglio, tesoro io non vedo l’ora di abbracciarti fra un po’ ci vediamo!!!
    un bacione

  23. elenuccia 22 aprile, 2013 - 21:41 Rispondi

    Che spettacolo Simona!!! questa te la copio subito, ti sono venuti benissimo. Sono prima di tutto bellissimi e poi si vede che devono essere deliziosi. Si vede già dalle foto!!
    Oltre tutto mi ispirano entrambe le versioni, credo che le sperimenterò entrambe.

  24. Zia Consu 22 aprile, 2013 - 22:02 Rispondi

    Sono esagerate…mi sono già segnata la ricetta ^.^
    Le proverò sicuramente, erano uno dei pochi biscotti che mangiavo (prima della mia produzione ^.^)…
    grazie grazie grazie..mi hai resa felicissima <3
    la zia Consu

  25. clarapasticcia 22 aprile, 2013 - 22:15 Rispondi

    Simona … me lo sono letta d’un fiato il tuo post! E’ un capolavoro di maestria, di suggerimenti e di vera ispirazione. Io non posso che rifarli paro paro!!!! Avendo per l’appunto la farina di riso mi hai fornito un ottimo modo per proporre nuovi biscotti alle mi princy golosone!
    Mi ha anche incuriosita il procedimento poichè è lo stesso che dei cupcakes (consistenza finale a parte!).
    Spetaccolare anche la dritta finale per l’effetto ruvido.
    Insomma … clap clap ad ogni capoverso <3
    unm gran bacione e buonissima settimana!!! Clara

    • 23 aprile, 2013 - 07:03 Rispondi

      Ciao Inco buongiorno! si, puoi utilizzare il lievito per dolci naturalmente.. io suggerivo di utilizzare quello per torte salate perchè non si avverte il retrogusto di vanillina artificiale, il potere lievitante è il medesimo. Se decidi di utilizzare quello per dolci, puoi omettere il 1/2 cucchiaino di vaniglia! Tienimi aggiornata sul risultato! bacione:*

  26. Carla 22 aprile, 2013 - 22:43 Rispondi

    Simona, solo una bravissima come te poteva rielaborare la ricetta e di sfornare questi bellissimi e son sicura buonissimi biscotti!!!
    Me li segno
    Un bacio grande

  27. sandra 23 aprile, 2013 - 08:16 Rispondi

    E hai assolutamente ragione, non solo possiamo, ma veramente dovremmo!! Per la nostra salute, per non ingerire conservanti inutili..e poi per il grande piacere di fare qualcosa con le nostre mani:)
    Come questi splendidi biscotti! E’ un periodo che a colazione preferisco latte e biscotti, questi tuoi andranno in forno presto:D
    Un bacio cara, buona giornata:)

  28. laura 23 aprile, 2013 - 08:26 Rispondi

    Ciao Simona sono Laura, e’ la prima volta che lascio un commento anche se ho ho gia’ provato tue ricette e ti leggo tutti i giorni, ma siccome ieri ho letto la ricetta delle campagnole e le ho subito fatte…. non posso che dirti che sono buonissime!!!!! sono piaciute a tutti in famiglia anche se esteticamente non sono venute belle come le tue!!! non sono venute quelle belle screpolature che rendono il biscotto rustico, ma molto buone…. grazie complimenti ciao Laura

    • 23 aprile, 2013 - 10:09 Rispondi

      Ciao Laura bentrovata:) sono molto felice che hai provato subito i biscotti e sopratutto che vi siano piaciuti:)) per le screpolature in superficie hai provato a fare la seconda versione? con la stesura della sfoglia le screpolature sono meno evidenti..
      Grazie a te :) a presto :*

  29. zonzolando 23 aprile, 2013 - 09:27 Rispondi

    Ahahha Simo abbiamo provato entrambe due ricette della stessa marca. Sicuramente proverò anche questi biscotti, io li adoro!!! Un caro abbraccio e un augurio di una splendida giornata :-)

  30. monica 23 aprile, 2013 - 16:47 Rispondi

    Cara Simo sono perfetti ho letto il procedimento attraverso il quale sei arrivata al giusto equilibrio degli ingredienti utilizzati e ragionando sui pesi e la modalità di manovrare la frolla. Sono assolutamente perfetti e rustici come piacciono a me e come ci si aspetta dai frollini l’ultima foto mi ha conquistata per sempre. Bravissima, p.s. ci vediamo tra pochisssimoooooo. :)))

  31. damiana 23 aprile, 2013 - 17:17 Rispondi

    Ciao Simona!ma sei stata bravissima,si perche’ non e’ affatto facile riprodurre in casa certi prodotti commerciali!Invece le tue campagnole son perfette e nonostante la ricetta non esatta,te la sei cavata benissimo con i tuoi esperimenti!Tesoro non sono mai precise quelle loro,te lo garantisco proprio perche’ ho provato anch’io e son rimasta sempre delusa!Hai fatto una magia bella la mia fatina…un bacione cara!

    • 12 luglio, 2013 - 21:12 Rispondi

      Si dami, non è semplice perchè le ricette riportate dietro i pacchi sono approssimative quindi ho dovuto bilanciare nuovamente le dosi… ma alla fine il risultato mi ha davvero sorpreso! grazie mille a te e un bacione:**

  32. Lo Ziopiero 23 aprile, 2013 - 21:49 Rispondi

    Ma brava Simona!

    Quando un post inizia mettendo in dubbio una ricetta “confezionata” già mi piace! :)))

    E poi l’apoteosi quando ho letto tra gli ingredienti il lievito per torte salate! :)))

    Mi piace poi l’uso della farina di riso.

    OK! Questi biscotti me li segno.

    Grazie per la citazione ;)

    p.s. Come sempre molto ben dettagliato il passo passo.

    • 12 luglio, 2013 - 21:15 Rispondi

      La risposta arriva in ritardo .. perchè ho visto la tua riproduzione magnifica e la tua seconda versione al caffè! ma il grazie è sempre quello, sincero e sentito…
      un abbraccio grandissimo:**

  33. sandra 24 aprile, 2013 - 08:32 Rispondi

    Simona, tu sei perfetta! sei bravissima e i tuoi post sono esaustivi e perfetti come questi biscottini!!! che buoni, altro che mulino……!
    baci
    Sandra

  34. vickyart 26 aprile, 2013 - 17:02 Rispondi

    bravo zio Piè ;) … io a volte uso quello dolce per i salati :D beh sn stramba lo so :-p buonissimi questi biscotti da colazione, di sicuro migliori di quelli acquistati :) ciao cara!

    • 12 luglio, 2013 - 21:57 Rispondi

      ahaha tesoro diciamo che la cucina è varia e spesso si sperimenta anche in mancanza di determinati ingredienti;) cmq il lievito per torte salate te lo consiglio proprio vivamente per evitare quel gusto sintetico ;) un abbraccio tesoro e grazie mille!

  35. Chiara 12 maggio, 2013 - 17:31 Rispondi

    li ho già fatti due volte: durano sì e no due colazioni a casa mia!!! mio marito li adora e mia figlia se li divora inzuppati nel latte. Sono FANTASTICI!!!!!!!!!!!!!!!

  36. Alessandra 26 agosto, 2013 - 07:05 Rispondi

    Grazie della bella ricetta le ho fatte ieri sera (meglio dire notte) e la prole sta mangiando goduta!
    Buona giornata Ale

    • simona 28 agosto, 2013 - 08:37 Rispondi

      Ciao Alessandra:)) mi fa piacere che vi siano piaciuti! grazie a te per avermi dato conferma con questo messaggio:* a presto!

    • simona 31 gennaio, 2014 - 17:02 Rispondi

      Ciao Alice bentrovata:) sono molto felice che le ricette siano nelle tue corde, scusa il ritardo con cui ti rispondo ma questo messaggio era finito tra gli spam:) a presto!

  37. Ilaria 15 aprile, 2014 - 18:44 Rispondi

    vivendo all’estero non è semplice trovare i biscotti per la colazione come diciamo noi..ed essendo le campagnole il biscotto preferito del mio ragazzo ho provato con questa ricetta..
    wow..semplicemente wow..ho appena infornato la seconda teglia e mi mangerei volentieri la prima! biscottini veramente buoni, hanno una texture leggerissima e un profumo fantastico..le campagnole vere e proprie sono molto più pensanti secondo me e a dirla tutta preferisco queste! ho provato a fare l’effetto rustico ma non mi è uscito proprio benissimo!
    concordo in pieno con il sapore chimico del lievito vanigliato..fortunatamente qui hanno baking powder senza sapori aggiunti..
    aspetto il responso del mio ragazzo stasera..mi toccherà fare quintali di biscottini per la colazione!

    • simona 15 aprile, 2014 - 21:23 Rispondi

      Ciao Ilaria:* sono proprio felice che i biscotti ti siano piaciuti! in effetti tutti i biscotti comprati sono “pesanti” perchè pieni di conservanti … perdono molto il tono leggero dell’appena sfornato.. considera che vengono imbustanti mesi prima della scadenza ;) Sono sicura che anche il tuo fidanzato darà l’ok e sarà un vero piacere fare colazione con biscotti preparati con le tue mani, più genuini e salutari e appunto, molto più buoni. Per l’effetto rustico, è solo questione di esperienza. Non manipolare troppo l’impasto e fai un taglio netto. Sono certa che la prossima volta sarà perfetto! grazie del messaggio e a presto!

  38. Mariana 22 giugno, 2015 - 16:38 Rispondi

    Appena fatti, sono veramente buonissimi… uno tira l’altro, fragranti e saporiti. Io ho usato zucchero di canna integrale al posto delle zucchero bianco e farina di frumento integrale invece di 00. Sono molto soddisfatta di come sono venuti, grazie della ricetta!

    • 23 giugno, 2015 - 09:14 Rispondi

      Ciao Mariana benvenuta! Sono felicissima che le Campagnole ti siano piaciute! Ottime anche le tue varianti… adesso vedrai che non le comprerai più ;) un bacione e grazie per questo messaggio:**

  39. ascaty 24 novembre, 2015 - 15:54 Rispondi

    Ciao Simona bella! Se sostituisco il burro con l’olio restano sempre inzupposi? Anche se 90gr di burro per 50 biscotti non è esagerato. Un bacio grande!

    • 25 novembre, 2015 - 13:00 Rispondi

      Ciao Caty! eccomi, scusami per il ritardo ma ero dal cel quando ho visto il commento e non sono riuscita a risponderti! Ho visto i bellissimi biscotti su instagram! bravissima anche con le modifiche, felice che ti siano piaciuti anche sostituendo il burro con l’olio :)))