Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Pizza di scarola: la Ricetta con pasta brisè

Pizza di Scarola con pasta brisè - Ricetta Pizza di Scarola

La Pizza di scarola è un rustico ripieno, tipico della cucina tradizionale napoletana a base di scarole fresche, olive nere di Gaeta, capperi e pinoli. Ne esistono diverse versioni,  c'è chi al ripieno aggiunge le acciughe, chi omette i pinoli, chi arricchisce con un pugno di uvetta sultanina, chi segue alla lettera la ricetta originale utilizzando la pasta lievitata per le pizze, chi decide di rivisitare la tradizione utilizzando impasti alternativi. La ricetta che vi propongo, è quella storica di famiglia, con un tocco speciale, l'utilizzo della pasta brisè al posto della classica pasta lievitata.  La pasta brisè regala alla Pizza di Scarola un guscio sottile e croccante che si scioglie in bocca, esaltando alla perfezione il ripieno saporito e abbondante di verdure al profumo di olive e capperi. In questo modo la Pizza di Scarole si trasforma in un vero e proprio rustico, una torta salata buona come poche altre oltre che facilissima e super veloce. Non dovendo lievitare nessun impasto, si prepara nella metà del tempo!! Per renderla accattivante e scenografica ho realizzato un intreccio di pasta per richiuderla, un nido delizioso di grande effetto, che seguendo il passo passo potete realizzare in 5 minuti e se non avete tempo, potete anche non realizzarlo e rifinire la vostra pizza di scarola, con un semplice strato sottile di pastà brisè. Il risultato, credetemi, sarà in ogni caso eccezionale. Secondo la tradizione napoletana , la pizza di scarole si serve a Natale e Capodanno come piatto in più che può fungere da contorno, accompagnamento delle altre pietanze o da antipasto se diviso in piccoli pezzetti. Ad ogni modo è un piatto unico perfetto per l'inverno, quando le scarole fresche sono di stagione. Ideale da gustare fredda, quando tutti i sapori si sono assestati, addirittura il giorno dopo la pizza di scarola è ancora più buona!  Dunque potete preparala con largo anticipo in previsione di feste e Buffet.

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 1 stampo da 22 - 24 cm
  • doppia dose di pasta brisè (oppure 2 rotoli tondi giù pronti)
  • 500 gr di scarola pesata pulita
  • 170 gr di olive nere di Gaeta da snocciolare
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 4 cucchiai d'olio extravergine
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • sale
Note e Varianti : La ricetta originale prevede l'uso della pasta lievitata per le pizze. Se volete utilizzarla, mi raccomando stendetela molto sottile, altrimenti rischiate che l'impasto che ricopre anche la parte superiore della pizza di scarola, diventi troppo abbondante rispetto al ripieno. Cuocete in forno statico a 180° per circa 30'. In alternativa alla pasta brisé potete utilizzare anche la pasta sfoglia oppure la pasta brisè senza burro, all'olio extravergine. I tempi di preparazioni e di cottura in questi ultimi due casi, restano più o meno invariati. Procedimento

Come fare la Pizza di scarola con pasta brisè

Preparate la pasta brisé secondo gli ingredienti e il procedimento passo passo che trovate nell'articolo: Pasta Brisée e lasciate in frigo fino all'utilizzo.

Dissalate i capperi e sminuzzateli con un coltello.

Tostate per qualche secondo i pinoli in una padella e ponete da parte.

 Ponete in una casseruola abbastanza capiente dove dovrete inserire anche la scarola, gli spicchi d'aglio sbucciati e leggermente schiacciati con l'olio. Lasciate soffriggere fino a doratura per circa 1 minuto.

Aggiungente quindi olive, capperi e pinoli.

Lasciate insaporire per 1 minuto a fiamma vivace:

Ripieno perfetto per la Pizza di Scarola 1 - Ricetta Pizza di Scarola

Aggiungete in padella la scarola lavata, perfettamente asciutta e tagliata grossolanamente:

Ripieno perfetto per la Pizza di Scarola 2 - Ricetta Pizza di Scarola

Lasciate soffriggere la Scarola per pochi secondi poi abbassate la fiamma e coprite con un coperchio.

Nel giro di pochi minuti la scarola si sarà appassita, giratela e fate proseguire la cottura per 15 minuti con coperchio.

Di tanto in tanto girate e se vedete pezzi troppo grossi, tagliateli a metà.

Gli ultimi 2 minuti lasciate cuocere a fuoco vivace senza coperchio per asciugare l'umidità rilasciata dalla scarola.

Otterrete un ripieno ricco condito ma senza acqua.

Ripieno perfetto per la Pizza di Scarola 3 - Ricetta Pizza di Scarola

Tagliate con un coltello i pezzi troppo grandi di scarola, salate e lasciate raffreddare perfettamente.

Quando il ripieno di scarola è freddo, potete procedere a preparare la vostra Pizza di Scarola.

Se non avete comprato la pasta brisè già pronta, dividete l'impasto in due parti, una leggermente più grande che fungerà da guscio, l'altra servirà per le strisce.

Stendete il pezzo di impasto grande con l'aiuto di un matterello dello spessore di circa 3  mm, adagiate la sfoglia sottile appena realizzata in uno stampo foderato di carta da forno.

Fate aderire i bordi allo stampo e bucate il fondo del guscio con i rebbi di una forchetta.

Adagiate il ripieno di scarole nel guscio di Brisè, lasciando da parte evenutuali succhi nella casseruola.

Distribuite bene l'impasto ovunque:

Adagiare il ripieno nella sfoglia - Ricetta Pizza di Scarola

Ponete la pizza di scarola in frigo.

Intanto stendete il secondo pezzo di impasto sempre ad uno spessore di 3  mm molto sottile. (oppure utilizzate il secondo impasto di brisè pronta)

Ricavate 12 strisce dello spessore di 1,5 cm con l'aiuto di un coltello.

Tirate fuori dal frigo la pizza e adagiate le prime 6 strisce in posizione verticale lungo tutta la pizza ad una distanza l'una dall'altra di pochi millimetri.

A questo punto partite dal centro della pizza, sollevate la metà delle strisce (una si, una no) e aggiungete una striscia orizzonatale in mezzo:

Come fare l'intreccio di pasta brisè 1- Ricetta Pizza di Scarola

Abbassate quelle alzate:

Come fare l'intreccio di pasta brisè 2 - Ricetta Pizza di Scarola

e proseguite in questo modo riempiendo prima la prima metà della pizza e poi l'altra:

Come fare l'intreccio di pasta brisè 2- Ricetta Pizza di Scarola

Tagliate via i pezzi eccessivamente lunghi e richiudete il bordo, avvolgendo l'impasto in eccesso con un cordone:

Come fare l'intreccio di pasta brisè 3- Ricetta Pizza di Scarola

Completate il giro e ponete in frigo la pizza di scarola per almeno 15 minuti

Pizza di scarola pronta per essere infornata - Ricetta Pizza di Scarola

Cuocete in forno statico a 200° per i primi 20 minuti, abbassare poi la temperatura a 180 ° e completare la cottura fino a doratura altri 25 minuti circa, avendo cura di far fare un giro al piano basso a contatto con il forno per qualche minuto.

Il tempo di cottura è indicativo e può variare da forno a forno, controllate sempre la vostra pizza, se vedete che si sta dorando troppo in superficie, aggiungete sopra un foglio di alluminio.

La Pizza di Scarola è pronta, sfornatela e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente per almeno 2 h prima di gustarla.

Pizza di Scarola appena sfornata - Ricetta Pizza di Scarola

La fetta della Pizza di scarola: ripieno morbido e guscio croccante di brisè 

Pizza di Scarola con pasta brisè - Ricetta Pizza di Scarola

Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

11 commenti

  1. Simo 16 dicembre, 2015 - 14:42 Rispondi

    che delizia…pensa che non l’ho mai assaggiata, da buona lombarda non conosco neppure la scarola ahahah sono un disastro amica mia!
    Bacione grandissimo e complimenti come sempre…l’intreccio è un capolavoro!!!!!

  2. Luisa Piva 16 dicembre, 2015 - 18:13 Rispondi

    adoro i tuoi post “tutorial”: sei incredibile! indichi tutto nel dettaglio tanto da far sembrare ogni cosa un gioco da ragazzi! adoro le foto.. e trovare queste ricette regionali” tipiche! bravissima

  3. Imma 17 dicembre, 2015 - 12:51 Rispondi

    Anche per me tesoro la pizza di scarole va fatta sempre con la brisèe e non come fanno in molti con l’impasto della pizza perchè la briseè la rende più gustosa, leggera e friabile!!!Quest’anno proverò di sicuro la tua ricetta del resto con te non si sbaglia mai!!Un abbraccio fortisssssssssimo,Imma