Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Funghi Trifolati: Ricetta originale, facile e veloce

Funghi Trifolati - Ricetta originale, facile e veloce - Ricetta Funghi Trifolati

I Funghi Trifolati, non hanno bisogno di troppe presentazioni, sono un gustoso contorno, molto facile e veloce da realizzare, che fa parte della tradizione culinaria piemontese, ormai diffuso e apprezzato di tutta Ilalia. Perfetti per accompagnare pietanze di ogni tipo, come carne, pesce, uova, verdure, i Funghi Trifolati, sono anche una base molto versatile in cucina per realizzare tantissime ricette, condire primi piatti, farcire torte salate e pizze,  riempire involtini, arricchire bruschette e crostoni... Insomma un vero e proprio jolly. La Ricetta originale, prevede che i funghi, in questo caso ho scelto Champignon, ma potete scegliere qualunque tipologia per questo tipo di preparazione, dai Porcini ai Chiodini dai Pleurotus a una bella quantità di Funghi Misti, sia fatta in padella, con poco olio, aglio e prezzemolo tritato in abbondanza. Pochi ingredienti di qualità, un'accurata pulizia senza acqua e una cottura breve,  sono i segreti per realizzare funghi trifolati perfetti: quelli teneri al palato ma comunque integri e carnosi, nè sfaldati, nè acquosi, nè molli, ma profumati e saporiti al punto giusto, come quelli dei migliori ristoranti! Di seguito trucchi e consigli secondo la ricetta originale, per realizzare in casa i Funghi trifolati a regola d'arte.

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per per 300 gr di funghi trifolati - contorno per 2 persone
  • 400 gr di Funghi (Champignon o Porcini o Chiodini o Misti ...)
  • 2 spicchi d'aglio
  • 2 - 3 cucchiai di olio extravergine
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 peperoncino piccolo (facoltativo)
  • pepe nero macinato (facoltativo)
  • sale
Procedimento

Come fare i Funghi Trifolati

Scegliere funghi di qualità per preparare degli ottimi Funghi Trifolati:

I funghi, siano essi Champignon, Porcini, Chiodini, Pleurotus oppure Misti, è importante che siano di qualità, dunque turgidi e sodi al tatto, dal colore vivido e privi di ammaccature e muffe.

Pulire i Funghi nel modo giusto:

Dopo aver scelto funghi di qualità, il secondo passaggio fondamentale per la perfetta riuscita dei vostri funghi trifolati è la pulizia.

Pulite i vostri Funghi tagliando via la parte finale del gambo pieno di terriccio ed eliminando lo sporco con un panno umido, senza lavare i funghi sotto l'acqua corrente!

E'importantissimo non lavare i funghi. Questi ultimi sono come spugne, tendono ad assorbire tanta acqua e lavandoli sotto l'acqua tenderanno a rilasciarne tanta in fase di cottura compromettendo la ricetta.

Se avete utilizzato Funghi Champignon, consultate l'articolo: Come pulire i funghi Champignon

Affettate i vostri funghi puliti con un coltello a lama affilata partendo dal cappello, in modo che risultino integri:

Affettare i Funghi - Ricetta Funghi Trifolati

Come Trifolare i Funghi a regola d'arte:

In una padella antiaderente, aggiungete  2 cucchiai d'olio, gli spicchi d'aglio sbucciati e leggermente schiacciati e se gradite, aggiungete anche un peperoncino. Regalerà un accento leggermente piccante davvero squisito.

Lasciate dorare gli agli per meno di 1 min a fiamma vivace.

Aggiungete i funghi e il prezzemolo precedentemente lavato e tritato:

Trifolare i Funghi i padella - Ricetta Funghi Trifolati

Girate subito i funghi, in modo che si insaporiscano tutti e lasciateli cuocere a fiamma moderata - vivace senza coperchio.

E' molto importante che i funghi si cuociano senza coperchio. Quest'ultimo tende ad aumentare il vapore e creare acqua in padella.

Immediatamente i funghi diminuiranno di volume. E' normale.

Girate di tanto in tanto e lasciate cuocere a fiamma vivace per 3 minuti circa.

Il segreto per Funghi Trifolati perfetti è una cottura molto breve. I funghi devono risultare vividi e carnosi e non troppo appassiti.

In fase di cottura, se non avete aggiunto acqua durante la pulizia dei funghi e se non avete chiuso la padella con un coperchio, i vostri funghi, non dovrebbero tirare fuori troppa acqua.

Nel caso in cui vedeste acqua in padella eliminatela con un cucchiaio, lasciate asciugare, aggiungete un cucchiaino d'olio e proseguite.

A fine cottura salate i funghi, aggiungete un altro cucchiaino di prezzemolo fresco, 1 cucchiaio raso di olio e una generosa manciata di pepe nero, sempre se gradite l'accento pepato e piccante che a mio avviso ci sta meravigliosamente. Girate, lasciate sul fuoco ancora qualche secondo poi spegnete.

I Funghi Trifolati sono pronti per essere gustati:

Funghi Trifolati - Ricetta originale, facile e veloce - Ricetta Funghi Trifolati

Conservare i Funghi Trifolati :

I Funghi trifolati si conservano perfettamente 2- 3 giorni in frigo in un contenitore a chiusura ermetica. Potete preparali quindi con largo anticipo in previsioni di piatti più elaborati.


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

9 commenti

  1. Simo 8 ottobre, 2015 - 16:18 Rispondi

    io li adoro i funghi, cucinati in tutti i modi…trifolati poi sono il top!
    E poi bello anche lo scorso post dove spiegavi come pulirli … ;) sei mitica amica mia

  2. aria 9 ottobre, 2015 - 14:15 Rispondi

    li faccio sempre anche io così, però ometto l’aglio perchè mi fa star male…di sicuro nella ricetta originale ci vuole! Un bacione bellissima, e felice fine settimana!