Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Gateau di patate (Gattò di patate)

Gateau di patate (Gattò di patate) - Ricetta del Gateau di patate

Il Gateau di patate o Gattò di patate come si è sempre chiamato a casa mia, è un rustico molto saporito dalla forma di una torta, (da qui il nome Gateau), realizzato con ingredienti semplici e genuini: patate lesse, uova e latte; arricchito poi da provola e prosciutto cotto, segni particolari: una crosticina croccante e dorata e cuore tenero filante e cremoso in cui patate, provola e prosciutto si abbracciano in un tutt'uno, piacevolmente profumato dall'affumicato del formaggio.  Un piatto unico, nutriente e succulento, a cui difficilmente ci si ferma ad una sola fetta quando lo si vede arrivare in tavola in tutta la sua splendida e profumata maestosità. Anche questo, è un piatto della mia terra, della cucina tradizionale napoletana, che ho imparato a preparare da mamma e da zia. La Ricetta originale napoletana, prevede l'uso della provola fresca affumicata, un prodotto locale buonissimo, ingrediente must di questo rustico, che regala un profumo e un gusto unico, ma se non riuscite a reperirla, potete sostituirla con con della scamorza affumicata. Potete preparare il vostro Gateau di patate con largo anticipo e conservarlo in frigo sia crudo, pronto da cuocere, sia già cotto. Il giorno dopo, riscaldato, è ancora più buono! Perfetto come piatto unico, caldo e filante, andrà a ruba fetta dopo fetta, è ideale anche per arricchire un buffet salato, in previsioni di party e feste, basterà scaldarlo all'ultimo momento, tagliarlo a spicchi o a quadrotti, infilzarli di stuzzicadenti o bandierine e il gioco è fatto; Squisito anche freddo, in previsione di gite fuori porta, diventerà il pranzo a sacco perfetto. Esclusi i tempi di bollitura delle patate e di cottura, che praticamente vanno da soli, Il Gateau di patate è anche un piatto piuttosto veloce da realizzare oltre che molto semplice, vi occorreranno 10' in tutto per mescolare e assemblare il rustico.

TEMPI DI PREPARAZIONE
PreparazioneCotturaTotale
Ingredienti
Quantità per 6 - 8 perone - una teglia apribile da 22 cm
  • 1 kg di patate
  • 2 uova
  • 50 gr di grana
  • 50 gr di latte intero
  • 200 gr di provola fresca affumicata (oppure scamorza affumicata
  • 150 gr di prosciutto cotto tagliato a fette sottili
  • sale
  • pepe
  • qualche fettina di burro
  • pan grattato
  • qualche fogliolina di timo fresco per completare (facoltativo)
Procedimento:

Come fare il Gateau di patate

In primis pesate le patate con tutta la buccia, (cercate di scegliere patate che hanno più o meno la stessa dimensione, cuoceranno in maniera uniforme).

Sciacquatele e ponetele in una pentola capiente piena d'acqua. Lasciate bollire con coperchio per circa 30' il tempo che si ammorbidiscano sotto i rebbi di una forchetta.

Scolate le patate quando sono belle morbide e schiacciatele con l'aiuto di uno schiacciapatate. Inseritele con tutta la buccia, quest'ultima resterà attaccata al fondo e voi ricaverete solo la purea. Abbiate cura di raccogliere la purea in una ciotola capiente.

Quando avrete schiacciato tutte le patate, girate e lasciate intiepidire qualche minuto.

Aggiungete le uova:

Aggiungere le uova alle patate lesse schiacchiate - Ricetta del Gateau di patate

e subito dopo il grana, il latte, il sale e il pepe. Amalgamate  con l'aiuto di un cucchiaio di legno.

Girate bene fino ad ottenere un composto vellutato e privo di grumi:

Impasto amalgamato - Ricetta del Gateau di patate

Aggiungete al composto di patate, la provola (o la scamorza) tagliata a dadini e il prosciutto cotto, anch'esso precedentemente affettato e ridotto a piccoli pezzi:

Aggiungere provola e prosciuto affettati - Ricetta del Gateau di patate

Girate il composto con l'aiuto del cucchiaio di legno in modo che il ripieno di provola e prosciutto si amalgami perfettamente al composto.

Imburrate una teglia apribile e spolveratela bene con il pan grattato.

Aggiungete nello stampo l'impasto del vostro Gateau di patate e appiattite la superficie con l'aiuto di un cucchiaio. Fate quest'operazione delicatamente, in modo che il pan grattato dello stampo non scivoli via.

Quando avrete dato al vostro rustico, una superficie liscia, cospargete con del pangrattato e aggiungete dei fiocchetti di burro:

Gateau di patate pronto per essere infornato - Ricetta del Gateau di patate

Cuocete il vostro Gateau di patate a 180° per 40 e infine, 10' azionando il grill, in modo che si crei una crosticina dorata e croccante:

Gateau di patate (Gattò di patate) - Ricetta del Gateau di patate.

Sfornate il vostro Gateau di patate e lasciatelo intiepidire.

E' importante che se volete tagliare una fetta integra il Gattò si appena tiepido e non bollente! Dunque lasciate raffreddare almeno 30', va bene anche in teglia.

Al momento di servire basterà aprire il cerchio e sollevare con un coltello a lama lunga il fondo e trasferire il vostro Gateau di patate su un piatto da portata:

Gateau di patate (Gattò di patate) - Ricetta del Gateau di patate

Per completare il Gattò ho aggiunto delle foglioline di timo fresco, che hanno dato un profumo speciale.... se non le avete non preoccupatevi, il Gateau di patate sarà perfetto anche al naturale.


Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

28 commenti

  1. lory 23 febbraio, 2015 - 13:57 Rispondi

    ciao Simona cara, devi sapere che il gattò è un piatto molto desiderato e cucinato a casa mia…mio figlio ne va matto è capace di mangiare una teglia intera….e anche noi lo gustiamo molto…proverò il tuo suggerimento del timo che non ho mai messo..un abbraccio e buona settimana Lory

  2. Lalla 23 febbraio, 2015 - 15:19 Rispondi

    mi faì sorridere … lo adoro mentre mio marito non lo può vedere. Lo faccio però con la mortadella anziché prosciutto cotto..chissà mai passasse con il prosciutto ;-)?
    l’aggiunta del timo fresco mi piace da matti.
    bacio e ben tornata amica mia :* :*

  3. aria 23 febbraio, 2015 - 18:32 Rispondi

    Amica!!! ma l’influenza quest’anno si è proprio accanita con voi, eh? però devo dire che tu ti rialzi sempre alla grande, io il gateu lo preparo semplice, ma le tue aggiunte mi hanno messo un’acquolina, a quest’ora poi!!!!!! non so se preferisco le tue proposte dolci o salate…sei davvero imbattibile Simo, la luce delle tue foto mi mette serenità! Tu devi essere proprio così!

  4. Francesca P. 23 febbraio, 2015 - 19:41 Rispondi

    Cibo del cuore questo, per me… mia nonna campana lo faceva buonissimo, ero piccola quando lo mangiavo eppure qualche ricordo lo ho, era una festa trovarlo la domenica! Dovrei farlo, eh sì, anche solo per celebrare quei momenti che grazie a te sono tornati vivi! E che meraviglia la crosticina dorata! :-)

  5. Gabila Gerardi 23 febbraio, 2015 - 22:31 Rispondi

    Semplice ma di sicuro successo……mi fa gola anche adesso che sarebbe ora di tisana rilassante..anche adesso che ho appena cenato! Le tua ricette amica mi fanno sempre veglia di mettermi ai fornelli….hai questo potere tu….sempre!!!! Cerco il timo e lo rifaccio appeno Simone torna….forse questo piace anche alle nane!!! Bacio tesò e ci sentiamo con più calma, la prossima volta!! Notte….

  6. Audrey 23 febbraio, 2015 - 22:50 Rispondi

    buono, io adoro il gateau di patate anche a casa mia fa parte dei super rustici anche se non lo facciamo spesso.
    Il tuo sembra delizioso, con la provola no l’ho mai fatto, proverò ;)
    un bacione tesoro e buona notte :**

  7. Lisa 24 febbraio, 2015 - 09:30 Rispondi

    Mi hai risvegliato un sacco di ricordi con questa ricetta, la faceva sempre mia nonna quando ero bambina!
    Buonissima, e il timo non poteva mai mancare!

  8. SimoCuriosa 24 febbraio, 2015 - 11:17 Rispondi

    ci credi se ti dico che non credo di averlo mai fatto.
    Ricordo però che lo faceva mia suocera ma anche mia nonna e quindiposso confermare che in Lucchesia viene fatto qualcosa di simile, un piatto povero, visto che in tempo di guerra oltre alle patate avevano ben poco,( sempre che ce l’avessero) però la chiamavano semplicemente…torta di patate. e ricordo bene che ci mettevano però anche la noce moscata…
    certo gateu è più fico!
    ti è venuto davvero bello e sono certa che non mi fermerei alla prima fetta!
    tanti baci Simo

  9. Imma 24 febbraio, 2015 - 12:16 Rispondi

    Tesoro preparo il gattò almeno una volta a settimana, da buona famiglia napoletana questo piatto non può mancare e poi i miei bimbi l’adorano!!Tra l’altro usiamo proprio gli stessi ingredienti,provola e cotto sono un must per il gattò!!Tesoro mio come stai??Spero che l’antibiotico stia facendo effetto e sai anche Lory ha ripreso l’otite quindi anche qui antibiotico a gogo!!!TVBBBBBB Imma

  10. Pattipatti 24 febbraio, 2015 - 12:18 Rispondi

    Bionda è inutile dirti che io sono cresciuta a gattò…. mia mamma lo faceva spessissimo e veramente io e mio fratello ci impazzivamo. Lei ci metteva anche un pò di salamino dentro….. che bontà! Un bascione gioia bella!!

  11. Emanuela Martinelli 24 febbraio, 2015 - 17:46 Rispondi

    Ma quanto sono buone le patate? Io le amo in tutte le sue versioni, in casa mia lo facevamo un pò più semplice ma il gusto era sempre buonissimo! Complimentissimi per le foto Simo, perchè te lo dico, a me piacciono tantissimo anche quelle del procedimento!

  12. Aleandro 10 novembre, 2015 - 23:48 Rispondi

    Ciao, è da poco che ho scoperto il tuo blog.. oggi ho provato a realizzare la ricetta del gateau per la prima volta (sono un ragazzo di 22 anni) ed è strepitosa, buonissima.. tutti hanno apprezzato tanto e a pranzo era già tutto finito.. la mia unica variante è stata la disposizione del ripieno: ho preferito creare una base di patate, poi uno strato di prosciutto a fette , uno strato di provola semplice a fette, un secondo strato di prosciutto (in totale però sempre 150 g) e poi ho coperto con il composto di patate rimanenti : perfetto!!

    • 14 novembre, 2015 - 08:13 Rispondi

      Ciao Aleandro bentrovato! sono felice che il gateau di patate sia venuto buonissimo e ti abbia soddisfatto, ottima l’idea della farcia solo al centro… io di solito in questo modo preparo lo sformato! un caro saluto a presto!!!

  13. dora 25 luglio, 2016 - 09:16 Rispondi

    Il gateau, provato, è più morbido e buono se i bianchi dell’uovo vengono montati a parte e poi aggiunti. La ricetta napoletana originale così prevede.