Torta al limone

Torta al limone - soffice - Ricetta Torta al limone

La Torta al limone è una Torta soffice, dal profumo intenso di limoni della costiera amalfitana, che insieme alle mandorle polverizzate conferiscono al dolce un gusto speciale: guscio croccante e dorato e cuore soffice. Un dessert prelibato, dalla friabilità conclamata e umidità equilibrata alla morbidezza, ideale per un post cena e per i più golosi, può essere servito con una glassa al cioccolato bianco fuso in superficie,(la cui metodica potete vederla in questo articolo: Marble cake con glassa di cioccolato). Per gli amanti dei gusti più naturali, è perfetto con una spolverata di zucchero a velo, nella sua semplicità sarà comunque golosissimo. Si conserva perfettamente 2 giorni e sarà perfetto per colazione oppure merenda. Direttamente ispirata dal Dolce di Amalfi creato nel 1997 dal Maestro Salvatore De Riso, nasce questa Torta al limone a cui ho apportato solo qualche piccola  modifica alla versione originale: ho utilizzato l'essenza pura di vaniglia al posto del baccello che lui consiglia, omesso la scorza di limone candito utilizzando la scorza di 4 limoni bio della costiera amalfitana al posto dei 2 suggeriti dal Maestro. Il risultato è un dolce straordinario, uno dei più buoni che abbia mai mangiato.

Tempi di preparazione:
Preparazione: 40' circa
Cottura: 60'
Totale: 1h e 40'

Ingredienti:

Per 4-6 Persone; stampo semisferico da 18 cm

  • 160 gr di zucchero a velo non vanigliato
  • 130 gr di burro morbido
  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 100 gr di latte fresco intero a temperatura ambiente
  • 100 gr di mandorle pelate dolci
  • 80 gr di farina '00
  • 50 gr di fecola di patata
  • buccia grattugiata di 4 limoni medi freschi non trattati
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia oppure i semi di una stecca di vaniglia morbida
  • 5 gr di lievito in polvere per dolci
  • 2 gr di sale

Per la decorazione:

  • zucchero al velo vanigliato q.b.

In alternativa per la glassa al cioccolato bianco:

  • 100 gr di cioccolato bianco in tavoletta di ottima qualità
  • 1 cucchiaino di acqua calda
  • 3 cucchiai colmi di panna vegetale da cucina
Procedimento:

Alcuni consigli: il Dolce al limone è un dolce tipico della costiera e quindi importante che i limoni che utilizzate siano freschi, bio e non trattati. Meglio se originari della costiera sorrentina dove si trovano i migliori limoni per realizzare questo tipo di dolce. Per la buona riuscita della Torta al limone è bene che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente: abbiate quindi cura di tirarli fuori dal frigo e lasciarli stabilizzare circa 1 h  prima di utilizzarli.

Procedimento

Disponete in un cestello a bordi alti, il burro morbido, lo zucchero a velo e la vaniglia:

Unire burro, zucchero a velo e vaniglia - Ricetta Torta al limone

Servitevi di fruste elettriche e montate a crema per qualche minuto, fino ad ottenere un composto spumoso, leggero e privo di grumi. Aggiungete le bucce grattugiate dei limoni e il sale:

Aggiungere le bucce di limone grattugiato al burro montato - Ricetta Torta al limone

Montate a velocità media  fino a quando il composto risulterà omogeneo. Aggiungete le uova, uno alla volta :

Unire le uova, uno alla volta - Ricetta Torta al limone

Quando il primo uovo è ben amalgamato procedete ad inserire il secondo.

Intanto in una terrina setacciate la fecola,la farina, le mandorle precedentemente polverizzate con l'aiuto di un mix e il lievito.

Aggiungete 2 cucchiai di farine al composto:

Unire il mix di farine alternate con il latte -Ricetta Torta al limone

Prima di procedere con le fruste unite un pò di latte e amalgamate alternando latte e farine a velocità bassa fino ad ottenere un impasto spumoso e cremoso:

Impasto della Torta al limone - Ricetta Torta al limone

Imburrate e infarinate perfettamente uno stampo semisferico delle dimensione di 18 cm e versate l'impasto nello stampo avendo cura di distribuirlo perfettamente all'interno e livellare la superficie:

Impasto Torta al limone in teglia -Ricetta Torta al limone

Cuocete in forno preriscaldato a 160° per 60' . Sfornate:

Torta al limone sfornata - Ricetta Torta al limone

Lasciate assestare per qualche minuto. Sformate la Torta su un piatto da portata. Spolverizzate di zucchero al velo vanigliato e servite la Torta al limone dopo circa un'ora:

Torta al limone - soffice - Ricetta Torta al limone

Se intendete realizzare la glassa al cioccolato bianco potete prendere spunto dall'articolo : Marble Cake con glassa di cioccolato in cui troverete tutte le indicazioni per realizzare una glassa morbida che non si indurisce.

------------------------

Dicono che i Sogni cambiano a seconda delle circostanze, del tempo e dei momenti...

A 20 anni, avventura e libertà, i sentimenti ad armarmi di valigie; cuor leggero e aria nei polmoni quanto basta per ammirare le capitali Europee, perlustrare parte dell'America e solcare le spiagge del Pacifico

Tanti, i ricordi che serbo nel cuore.. nuove lingue, nuovi popoli, tradizioni e culture extraeuropee hanno cambiato profondamente il mio immaginario... arricchendomi di nozioni che solo Viaggiare può regalarti..

A distanza di quasi 10 anni, la mia, è ancora una vita all'insegna della "valigia sul letto", se un tempo per puro diletto, oggi principalmente d'autorità...

Sento quindi la necessità di fermarmi -almeno per un pò- riposare le membra e lasciarmi trascinare da una sana e monotona routine, senza troppi colpi di scena...

La viaggiatrice incallita, lascia volentieri a casa per un week end i suoi tacchi a spillo, per indossare un paio di Converse, una camicia a quadri e un jeans strappato..

Un viaggio senza pretese, alla portata di chiunque.. Niente portieri d'hotel ad indicarmi la strada, niente fragole e champagne, niente abiti stretti in cui dover trattenere il respiro...

la mia zonzolata da sogno tra le calette della Costiera, circondata da limoni profumati, foglie verdi e raggi di sole intensi che legano terra e mare...

E così, immagino di arrossirmi le ginocchia sui sassi, capo chinato e mani nella sabbia per andare a caccia di telline... una pattadese per aprirle e portare all'olfatto quell'intenso profumo di molluschi vivi, freschi, sfuggevoli al tatto... da ammucchiare ancora interi, in una bottiglia di plastica colma di due bicchieri di acqua salata...

Rincasare felice col bottino tra le mani, in una piccolo e modesto rifugio sul mare, in cima ad un rupe circondata da alberi, silenzio e un panorama da togliere il fiato, quello delle piccole case in lontananza, quello che devi guardare con una mano sulla fronte per ripararti dai raggi, quello che ammiri per ore senza stancarti... distese verdi, mare limpido e cielo terso. Abbracciarsi, senza aggiungere altro. Perchè l'essenziale c'è. E' lì, sotto gli occhi del mondo.

E solo a sera, aprire la porta di casa, annusare il profumo di legno che emanano le travi, una tavola vestita da una tovaglia bianca e fiori di campo al centro, in un barattolo del caffè.. Affettare gli aromi, ascoltare lo scoppiettio dei pomodorini in padella e quello delle telline schiudersi.. Guardarsi negli occhi, io e te; e sorridere mentre la vediamo giocare con le conchiglie raccolte, ancora sporca di zucchero a velo che quella torta al limone le ha lasciato sul visto...

----------------------

Con questa ricetta partecipo al Giveaway dei cari amici Zonzolando


(Ricetta e fotografie di Simona Mirto)


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (ancora nessun voto... Vota per prima!)
Loading...Loading...

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

122 commenti

  1. monica 22 febbraio, 2013 - 09:31 Rispondi

    Che bello Simona, il racconto, il viaggio e la ricetta intrisa di tutti i profumi e le sensazioni che traspaiono da quel luogo magico e unico al mondo che è la costiera. Viaggi d’eccellenza per me immersi nella natura e nel mare con ciabattine e niente altro da fare che pensare ad una ricetta da mettere in mostra su una tovaglia bianca fresca di lino come la tua. Una finestra sulla felicità. Sei bravissima, mi hai trasportato per 10 minuti in quelle atmosfere meravigliose. un bacio grande *** mony

  2. Berry 22 febbraio, 2013 - 09:55 Rispondi

    Immaginavo, anche senza saperlo, che tra le tue ricette e le foto meravigliose ci fosse una mano capace di scrivere cose da sogno. E così sono con te ad arrossarmi le ginocchia al sole e a sentire lo sfrigolio dei pomodorini. Che zonzolata meravigliosa! ♥ Tutto al profumo di limone poi, come i miei muffin di ieri sera…che bello Simona, dopo il tuo racconto sono felice!
    Un abbraccio forte!

    • 20 marzo, 2013 - 19:42 Rispondi

      Dolcissima Berry mi fa piacere che hai apprezzato anche il racconto… di solito non racconto mai di me… mi intimidisco… grazie di cuore e un abbraccio grande a te:**

  3. Valentina 22 febbraio, 2013 - 10:15 Rispondi

    Ciao tesoro :) La torta al limone è un po’ come la torta di mele, un classico che non stanca e non mi stanca mai… la adoro in tutte le versioni e la tua deve essere deliziosa… morbidissima… complimenti! Mi hai fatto venir voglia di farla subito… peccato che ho la cucina, tra torte, frolla, pasta di zucchero, come un campo di battaglia! Salvo la ricetta e rimando magari alla prossima settimana! ;) Un abbraccio forte forte e buon weekend :**

  4. Claudia 22 febbraio, 2013 - 10:43 Rispondi

    Eh… limone belli bio vatteli a pesca! uff… me verrebbe voglia di farmi un giro in costiera amalfitana e comrparmene un bustone intero!!! Sono ottimi i dolci al limone.. ma non ho mai pensato alla farina di mandorle nell’impasto.. da provare!!! baci e buon w.e. :-)

  5. Chiara 22 febbraio, 2013 - 12:17 Rispondi

    Simo ma quanto sei dolce??? Bellissimo racconto della tua zonzolata da sogno….. Ps. Le tue torte sono sempre perfette adorabili!!! Semplici, facili da realizzare, perfette insomma!! Un forte abbraccio
    PPs. Adesso mi arrivano le tue notifiche!!! :-)))

  6. notedicioccolato 22 febbraio, 2013 - 12:25 Rispondi

    Che delicatezza questa torta tesoro. Amo i dolci al limone e la freschezza di questa torta sembra arrivare attraverso lo schermo, una vera e propria ventata di primavera.Una gioia per gli occhi e per il palato. La forma di quello stampo è bellissima :) Un abbraccio grande, buon fine settimana

    P.S. quanto vorrei essere sempre pronta a partire come te. A me per smuovermi a fare la valigia ci vuole altro che il carrattrezzi!!!!

  7. Roberta 22 febbraio, 2013 - 12:54 Rispondi

    Simona……tu sei una maga, una fata, giochi con le parole come fai con gli ingredienti, e se mi incanti quando parli di cibo, letteralmente mi fai venire i brividi quando parli di te, dei tuoi sogni, del tuo viaggio…..le sensazioni che narri le ho provate anche io, leggendoti, i piedi nell’acqua, il salmastro, la luce negli occhi….ho visto la casa, la tovaglia, i fiori, e voi…….e quanto mi siete piaciuti!!!!
    Un abbraccio, immenso, e l’augurio che presto questo sogno sia realtà!

  8. artù 22 febbraio, 2013 - 13:22 Rispondi

    Un post bellissimo…un post fresco e profumato come il limone … un agrume versatile che ci dona colore, intensità e bontà!

    complimenti per la bella torta e per la forma dello stampo davvero raffinatissima!

  9. lory b 22 febbraio, 2013 - 13:35 Rispondi

    Dopo aver sognato leggendo il tuo bellissimo racconto, sono pronta a gustarmi una fettina del tuo profumatissimo ed incantevole dolce.
    Sempre un piacere passare da te!!
    Felice fine settimana, qui… di neve!!!

  10. stefania 22 febbraio, 2013 - 13:45 Rispondi

    adoro sentire il profumo dei limoni nei dolci, poi l’abbinamento mandorle limoni e vaniglia è davvero il massimo della bontà. la tua torta è favolosa, le foto emanano il profumo di questa delizia! a presto

  11. Bietolin@ 22 febbraio, 2013 - 13:56 Rispondi

    La torta dev’essere straordinaria, immagino un aroma eccezionale ed una consistenza piacevolissima…sarebbe stato bello gustarne una fetta leggendo la tua “storia” …

  12. letizia 22 febbraio, 2013 - 14:55 Rispondi

    complimenti per la torta è meravigliosa,chissà che profumi di limoni per la casa,la provero’ sicuramente…sempre eccezionali le tue foto…buon week-end dolce Simo :*

  13. Elisa 22 febbraio, 2013 - 15:28 Rispondi

    Uh quanto mi piacciono queste torte profumate e morbidose! E’ stupenda e, anche se col cioccolato penso sia buonissima, penso che la preferirei così con una semplice spolverata di zucchero a velo :)
    Un bacione

  14. ombretta 22 febbraio, 2013 - 17:23 Rispondi

    Simo che bello il tuo viaggio, che poi e’ molto rilassante e gia’ ti vedo su questa casetta sul mare e tu bella come il sole insieme ai tuoi cari che sorridi felice e rilassata con il tuo bottino:) e sulla tavola questa torta cosi’ profumata che quasi mi sembra di sentirne l’aroma…
    sei davvero un’anima pura e ti auguro davvero che un giorno il tuo sogno si avveri!!!
    ti abbraccio forte tvtttb!!!!

  15. lory 22 febbraio, 2013 - 16:29 Rispondi

    scrivi benissimo, la tua storia è bellissima, ho sognato leggendo le tue parole, ho sentito il profumo del mare e dei limoni…sei fortissima complimenti!!!!!!!!! ti abbraccio e ti auguro un dolcissimo w.e. Lory

  16. mariangela 22 febbraio, 2013 - 19:22 Rispondi

    Simo, sarà buonissima, adoro i dolci al limone e nel mio giardino ho un albero pieno che mi aspetta, copio la ricetta perchè la voglio assaggiare assolutamente!!! Grazie

  17. Renata 22 febbraio, 2013 - 18:28 Rispondi

    Che brava che sei a scrivere cara Simona
    Mi hai fatto vedere tutto…sentire il profumo,i rumori,il silenzio e l’amore!!!!!!! Ma quanto sei speciale?????
    Speciale come la tua torta al limone…dolce e bellissima
    Un grande abbraccio!!!!!!!!!!!
    e buon viaggio

  18. Nadji 22 febbraio, 2013 - 20:46 Rispondi

    J’ai un grand faible pour les gâteaux au citron et le tien a l’air divin.
    Si jamais tu connais les farines françaises, pourrais-tu me dire à quoi correspond la farine 00? farine à gâteaux?
    Je te remercie et te dis à bientôt.

  19. vickyart 23 febbraio, 2013 - 00:52 Rispondi

    la torta al limone di Sal! è il mio dolce preferito!!! l’ho fatta anche io tante volte la adoro!!! quanto è buona la mangerei tutta!!!!buonisssssssimmaaaaaaa ciao cara!!

  20. Isabella 23 febbraio, 2013 - 09:10 Rispondi

    Simona come sei brava a scrivere! mi hai fatto sognare con questa storia… non vedo l’ora di provare questa torta! la crostata è finita in un giorno grazie!!! simonamirto for president!!
    Isa

  21. Nadji 23 febbraio, 2013 - 12:49 Rispondi

    Simona mon amie, merci beaucoup pour ta réponse.
    Je sais maintenant que la farine italienne 00 correspond à la T45 française. C’est noté.
    Bon weekend à toi et à très bientôt.

  22. sonia monagheddu 23 febbraio, 2013 - 16:00 Rispondi

    Ciao Simo, sai cosa odio della valigia sul letto? Il fatto che dopo ho un sacco di panni da lavare e stirare ;) il resto è poesia!
    La torta mi sa di sofficioso e farei fatica a mangiarne solo una fetta, credo che metà basterebbe a saziare la mia golosità.
    Un abbraccio e buon we
    Sonia

  23. sabina 23 febbraio, 2013 - 22:04 Rispondi

    ciao carissima, ha un aspetto davvero ottimo questa torta, mi sembra di sentirne il profumo attraverso lo schermo, anche le foto sono bellissime
    bacioni

  24. amarituda 24 febbraio, 2013 - 09:01 Rispondi

    Questa è segnata! La ragazza con la valigia sei :)
    La farò con VS che è nel periodo che adora setacciare la farina…almeno per mezzora sta buona, gliela faccio setacciare 3 volte :))) ih ih ih

  25. Vaty 24 febbraio, 2013 - 20:15 Rispondi

    Tesoro, sono rientrata ora e non vedevo ora di godermi questo post con calma..
    Certo che qui c’è tutto: profumi, sapori, ricordi e tanta semplicità di sentimenti, perché tu sei così: di sostanza ma di una semplicità disarmante.
    Una torta così profumata sai che non l’ho mai fatta?
    Seguirò si sicuro il tutto passo per passo.
    Inutile dire che sapevo che avresti voluto partecipare .. Però ancora una volta mi hai spiazzata: un ricordo meraviglioso dei tanto viaggi ma soprattutto un’espressione modesta delle piccole cose che ti renderebbero tanto felice.. E io ti immagino sai su quella spiaggetta, baciata dal sole e gioiosa come una sirena.

    • 21 marzo, 2013 - 12:36 Rispondi

      Cucciola leggerti è sempre un tuffo al cuore, sai sempre come farmi sorridere, non posso che ringraziarti per le belle parole che hai sempre per me:** ti abbraccio tanto piccola:))

  26. Ros 25 febbraio, 2013 - 14:58 Rispondi

    un viaggio meraviglioso accompagnato da un dolce dal profumo soave e fresco che io adoro!!! e quello stampo li??? è una meraviglia! complimenti cara :-) un abbraccio, Ros

  27. Giovanna 25 febbraio, 2013 - 19:54 Rispondi

    ,,,,e dire che ho il libro di De Riso e questa meraviglia non l’ho mai fatta! La tua è un capolavoro di bellezza e di bravura. Si vede molto bene quanto sia soffice e ben riuscita!
    Brava!
    Un bacio, buona settimana

  28. Maddy 26 febbraio, 2013 - 16:35 Rispondi

    Che bellezza Simo, questo dolce e’ perfetto per una buona colazione e una sana merenda e io adoro l’interno morbido e soffice, la foto e’ favolosa! Ti abbraccio e auguro una buona settimana!

  29. Babe 26 febbraio, 2013 - 17:04 Rispondi

    Uh mamma cosa mi stavo perdendo?!?!?!
    Che profumiiiiii
    Senti io domani avrei bisogno giusto giusto di una fettina per la colazione.
    Me la mandi?
    Bacini

  30. Elena 26 febbraio, 2013 - 21:14 Rispondi

    Che tu fossi una cuoca provetta già lo sapevo, la morbidezza e la sofficità di questa torta lo dimostra ma che fossi anche una splendida scrittrice mi mancava… Splendido post mia cara! Baci

  31. damiana 27 febbraio, 2013 - 08:54 Rispondi

    Che poesia seguirti nella tua “zonzolata” e perdersi nei profumi di una terra a me tanto cara,così vicina e che visito spesso!La costiera è unica,come unica è questa torta delicata,leggera e che racchiude il profumo più intenso di questa terra!
    Sei stata bravissima Simona,nel farla e nel proporla,complimenti cara!

  32. veronica 14 marzo, 2013 - 17:01 Rispondi

    simona cercavo una tortina dopo cena per una cenetta a casa di amici a base di pesce e questa mi sa che è indicata mi metto all’opera grazieeeeeeeeeeeeeee