Questo sito contribuisce alla audience di Agrodolce.it

Scegliere i Posti a tavola - Come disporsi a tavola

Scegliere i posti a tavolaScegliere i posti a tavola e organizzare al meglio Come disporsi a tavola durante una cena formale, informale, elegante, tra amici, in famiglia o in situazioni particolari non è sempre semplice e immediato, qui di seguito alcuni consigli utili per organizzare al meglio i Posti a tavola in tutte le occasioni.

La tavola: deve essere grande abbastanza, in modo che i commensali siano a proprio agio; ma non deve neppure essere troppo grande, con distanze eccessive tra un invitato e l'altro, perche' questo potrebbe raffreddare la conversazione: il numero dei commensali deve essere proporzionale alle dimensioni della tavola, rotonda, ovale, rettangolare o quadrata che sia. Se i commensali sono superiori ad 8, sarebbe adeguato assegnare i posti con dei segnaposti. Nel nome evitare i vari titoli, a meno che la cena sia estremamente formale. I padroni di casa si disporranno nella tavola uno di fronte all'altro, sempre che sia possibile ricevere gli invitati in un'unica tavola. In tal caso la signora di casa si disporrà dinanzi alla porta d'ingresso della sala da pranzo, a cui il marito darà le spalle. Per la disposizione degli ospiti, la regola generale è quella dell'alternanza tra uomini e donne, mentre la posizione di maggior prestigio è attribuita a chi siede alla destra del padrone e della padrona di casa. Quindi alla destra della padrona andrà l'ospite maschile più illustre o più anziano, o comunque la persona alla quale si conferisce maggior rispetto, mentre alla sua sinistra la persona che segue in ordine di importanza; analogamente alla destra del padrone andrà la donna più importante ed alla sua sinistra la donna che segue per importanza o anzianità. Nella disposizione seguiranno via i vari commensali in modo che i meno importanti siano i più distanti dai padroni di casa. Le signore saranno tra loro divise dai rispettivi mariti, così come gli amici intimi dai colleghi di lavoro. Al di là delle regole, come sempre deve prevalere il buonsenso, cercando di amalgamare bene tra loro gli ospiti, favorendo la conversazione accostando coloro che hanno interessi comuni. A tal fine un'accortezza a parte va riservata ai cittadini stranieri, che al loro fianco avranno persone in grado di comprendere la loro lingua. Assicuratevi che i commensali possano vedersi tra loro, evitando quindi centrotavola ed orpelli particolarmente ingombranti.

Casi particolari:

  • Una coppia invita i rispettivi genitori: i padroni di casa saranno uno di fronte all'altro. Alla presenza dei quattro suoceri, il padrone di casa avrà alla sua destra la suocera, mentre alla sua sinistra la madre. Così la padrona di casa avrà il suocero alla sua destra, il proprio padre a sinistra.
  • Una coppia invita un'altra coppia: i commensali sono quattro, ed in questo caso, saranno le due signore a sedersi frontalmente, e non i padroni di case. La padrona di casa avra' alla sua destra l'invitato, alla sinistra il marito.
  • Una coppia invita una persona sola: Se l'ospite è donna si troverà alla destra del padrone, se l'ospite è un uomo sarà disposto alla destra della donna.
A cura di Simona Mirto BibliografiaIl grande libro del Galateo, editrice Orsa Maggiore; Luciano Baracchini, Il Galateo a tavola; Massimo Di Paolo, art. Disporsi a tavola 2002; Oliosale & Pepe; Brunella Gasperini, Il Galateo

Ricetta e fotografie di

Piaciuta la Ricetta? Resta aggiornato!

Iscriviti al blog e riceverai le prossime ricette gratis nella tua mail.

2 commenti

  1. 21 marzo, 2012 - 16:42 Rispondi

    Fede<3 mi fa piacere che sia interessante! Spesse volte ci si trova in difficoltà quando si organizza un incontro speciale.. e così mi sono documentata un pò e ho creato questo articolo che all'occorrenza rispolvero :)